Oggi è 25 luglio 2017, 18:43

Firmato da grandi periti ...

Sezione dedicata alla discussione di certificati e perizie che lasciano perplessi e/o sbagliati e dei quali si vuole approfondire parlandone tra collezionisti.
E' importante leggere il messaggio in testa alla sezione riportante le Regole
Regole del forum
In questa sezione si discute di Certificati Peritali che ci fanno sorgere dei dubbi o che si sospetti siano sbagliati. E' la più delicata delle sezioni del Forum perché si andrà a parlare dell'operato di professionisti del settore che svolgono questa professione e di questo magari debbono vivere. Per tale motivo si raccomanda di mantenere i toni della discussione assolutamente garbati ed evitare facile sarcasmo. Non dimentichiamoci che il RISPETTO deve essere alla base delle discussioni e che anche nel caso si discuta di errori palesi essi sono sempre in agguato nella vita professionale di ognuno di noi. Tutti possiamo sbagliare e lo dimostrano gli errori che sono stati fatti anche da grandi nomi della filatelia presente e passata. Non si dovrà mai mettere alla berlina un perito che ha sbagliato ma si dovrà adottare un clima di "considerazione" perché diamo per scontato che, ove l'errore si verifichi, alla base ci sia sempre la buona fede. Inoltre non bisogna dimenticare che si possono falsificare pure i certificati quindi si raccomanda ulteriore cautela nel caso il Certificato ci sia pervenuto a corredo di un pezzo acquistato. Ci auspichiamo che questo spazio possa anche essere utile ai professionisti affinché possano fare tesoro dei loro eventuali errori, o scoprire eventuali Certificati falsificati, e lasciamo a tutti loro ogni diritto di intervento sia diretto che tramite referenti. Sarebbe inoltre auspicabile che i collezionisti che apriranno i topic mettano sempre prima il pezzo e lasciare che gli iscritti del forum possano esaminarlo e discuterlo e solo successivamente mostrare il certificato. Confido nella sensibilità e serietà di tutti voi. Ogni messaggio offensivo, a esclusiva discrezione dello Staff, verrà rimosso e l'iscritto ammonito. Per qualsiasi segnalazione potete inviare una email a admin@filateliaefrancobolli.it
Avatar utente
Giovanni Piccione
Amministratore
Messaggi: 1941
Iscritto il: 13 luglio 2007, 0:30
Località: Sicilia

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da Giovanni Piccione » 17 giugno 2017, 8:41

Come fare a prendere una posizione "ufficiale" da parte del Forum in una vicenda della quale sappiamo solo quello che le parti in causa buttano in pasto al popolo.
In riferimento a questi ultimi messaggi tra i due litiganti faccio la mia analisi.
Ferrario attacca deliberatamente e duramente Philip contestandogli delle affermazioni che lui ha fatto su Diena.
Mi chiedo è forse Ferrario il difensore d'ufficio di Diena? E' forse la prima volta che sul Forum si esprimono pareri critici su un perito? Penso che le risposte siano assolutamente dei NO. Alla luce di questo penso che Ferrario abbia qualche "sassolino nella scarpa" (in effetti qualcosa in passato abbiamo letto) relativamente a Philip e quindi usa determinati toni.
Philip a questo punto risponde irritato e con toni un po' sopra le righe per quanto riguarda gli standard del Forum ma adeguati, secondo me, alla punzecchiatura rivolta ad personam da parte di Ferrario.
Non condivido, ma rispetto perche membro dello Staff da quando è nato il Forum, l'intervento di Pino.
Le mie conclusioni sono le seguenti.
Percepisco che tra Ferrario e Philip ci siano degli attriti di tipo personale.
Il Forum non è un tribunale e nemmeno un organo di conciliazione, quindi non possiamo svolgere dibattimenti, assumere prove ed emettere sentenze, il Forum è un luogo di scambio e di discussione, qualcuno lo sta scambiando per qualcos'altro.
Battibeccarsi in questo modo pubblicamente per risolvere questioni personali non fa certamente bene all'immagine delle parti in causa, cosa della quale potrei anche sbattermene solennemente, ma crea, e questo mi da assai fastidio, un clima che non mi piace.
Per tale motivo in questo preciso momento non assumo alcuna decisione; il perdurare però di attacchi ad personam dai quali poi scaturiscano liti e pettegolezzi saranno però oggetto di valutazione da parte dello Staff. Se fossi ancora a capo del Forum in maniera totalitaria provvederei ad emettere un'ammonizione nei confronti di chi alimenta tutto ciò, ma avendo lasciato le redini in mano a Luca Boldrini coadiuvato dallo Staff mi limiterò a promuovere ed argomentare le mie richieste nel caso si dovessero verificare altri episodi antipatici come questo, e sono sicuro che ci saranno conseguenze.
Risolvete i vostri problemi tra di voi, il Forum non è la lavanderia dei vostri panni sporchi.
"SE IO DO UNA MONETA A TE E TU DAI UNA MONETA A ME, ALLA FINE AVREMO UNA MONETA CIASCUNO; MA SE IO DO UN'IDEA A TE E TU DAI UN'IDEA A ME, ALLA FINE AVREMO CIASCUNO DUE IDEE" Proverbio cinese
” Le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida, visionaria follia."(Erasmo da Rotterdam)
Prima di trarre conclusioni chiamami 327 9739187


Avatar utente
dogri
Messaggi: 1450
Iscritto il: 29 maggio 2011, 9:18
Località: Sanremo
Contatta:

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da dogri » 17 giugno 2017, 9:11

Come avevo già scritto in altra discussione questa ormai non infrequente superficialità da parte dei periti produrrà l'effetto boomerang: grazie anche a questo Forum l'informazione e la preparazione in campo filatelico sono aumentate in modo esponenziale, mentre l'aumento della richiesta di pareri scritti (e il calo delle relative tariffe) hanno provocato una certa superficialità da parte dei periti, proprio mentre la distanza culturale (filatelica) fra collezionista ed esperto si è spesso annullata.

Per ora siamo al punto in cui si sceglie a chi è meglio affidarsi, ma se si continuerà su questa strada il parere scritto che accompagna il francobollo non sarà più un fattore di maggior pregio, ma al contrario ci ritroveremo ad analizzare il "certificato" quasi più del francobollo stesso. Non se ne preoccupano nel mondo degli esperti? Figuriamoci io.

Sono però fiducioso e convinto nell'efficacia della "selezione naturale".


Ciao: Ciao:
Colleziono collezioni incomplete: per ogni francobollo che aggiungo ne escono altri 4.
Negozio Delcampe

philip70
Messaggi: 960
Iscritto il: 10 giugno 2008, 22:12
Località: London
Contatta:

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da philip70 » 17 giugno 2017, 10:32

Giovanni Piccione ha scritto:
17 giugno 2017, 8:41
Come fare a prendere una posizione "ufficiale" da parte del Forum in una vicenda della quale sappiamo solo quello che le parti in causa buttano in pasto al popolo.
In riferimento a questi ultimi messaggi tra i due litiganti faccio la mia analisi.
Ferrario attacca deliberatamente e duramente Philip contestandogli delle affermazioni che lui ha fatto su Diena.
Mi chiedo è forse Ferrario il difensore d'ufficio di Diena? E' forse la prima volta che sul Forum si esprimono pareri critici su un perito? Penso che le risposte siano assolutamente dei NO. Alla luce di questo penso che Ferrario abbia qualche "sassolino nella scarpa" (in effetti qualcosa in passato abbiamo letto) relativamente a Philip e quindi usa determinati toni.
Philip a questo punto risponde irritato e con toni un po' sopra le righe per quanto riguarda gli standard del Forum ma adeguati, secondo me, alla punzecchiatura rivolta ad personam da parte di Ferrario.
Non condivido, ma rispetto perche membro dello Staff da quando è nato il Forum, l'intervento di Pino.
Le mie conclusioni sono le seguenti.
Percepisco che tra Ferrario e Philip ci siano degli attriti di tipo personale.
Il Forum non è un tribunale e nemmeno un organo di conciliazione, quindi non possiamo svolgere dibattimenti, assumere prove ed emettere sentenze, il Forum è un luogo di scambio e di discussione, qualcuno lo sta scambiando per qualcos'altro.
Battibeccarsi in questo modo pubblicamente per risolvere questioni personali non fa certamente bene all'immagine delle parti in causa, cosa della quale potrei anche sbattermene solennemente, ma crea, e questo mi da assai fastidio, un clima che non mi piace.
Per tale motivo in questo preciso momento non assumo alcuna decisione; il perdurare però di attacchi ad personam dai quali poi scaturiscano liti e pettegolezzi saranno però oggetto di valutazione da parte dello Staff. Se fossi ancora a capo del Forum in maniera totalitaria provvederei ad emettere un'ammonizione nei confronti di chi alimenta tutto ciò, ma avendo lasciato le redini in mano a Luca Boldrini coadiuvato dallo Staff mi limiterò a promuovere ed argomentare le mie richieste nel caso si dovessero verificare altri episodi antipatici come questo, e sono sicuro che ci saranno conseguenze.
Risolvete i vostri problemi tra di voi, il Forum non è la lavanderia dei vostri panni sporchi.
Non voglio alimentare in alcun modo la polemica creata da Ferrario, ma il punto, Giovanni, e' proprio quello da te detto. Io non chiedevo che gli amministratori del Forum decidessero chi dei due ha ragione. Semplicemente perche' non ce l'ha nessuno dei due. Le questioni personali sono e devono restare fuori dal Forum. Io mi sono limitato a rispondere inizialmente sulla difensiva agli attacchi di Ferrario, che sin dalla prima "uscita" non ha concesso ne' il beneficio del dubbio ne' diritto di replica, ma ha semplicemente fatto vilipendio di un nick senza sapere chi e cosa c'e' dietro il nick. Lungi da me il voler dibattere certe questioni sul forum. Me ne sbatterei volentieri e allegramente pure io. Ma se gli attacchi continuano ogni qualvolta io scrivo sul forum, a un certo punto mi sento in obbligo, se non altro, di difendermi.
Detto cio' taccio per sempre sull'argomento, Ferrario permettendo.
Andrea Filippo Mascia
philip70/amasiah




Collezion(av)o Sardegna I-II-III- , colori IV, usi particolari ecc.
Cerc(av)o annulli della Savoia su Sardegna e delle località della Sardegna.

Immagine

philip70
Messaggi: 960
Iscritto il: 10 giugno 2008, 22:12
Località: London
Contatta:

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da philip70 » 17 giugno 2017, 10:44

dogri ha scritto:
17 giugno 2017, 9:11
Come avevo già scritto in altra discussione questa ormai non infrequente superficialità da parte dei periti produrrà l'effetto boomerang: grazie anche a questo Forum l'informazione e la preparazione in campo filatelico sono aumentate in modo esponenziale, mentre l'aumento della richiesta di pareri scritti (e il calo delle relative tariffe) hanno provocato una certa superficialità da parte dei periti, proprio mentre la distanza culturale (filatelica) fra collezionista ed esperto si è spesso annullata.

Per ora siamo al punto in cui si sceglie a chi è meglio affidarsi, ma se si continuerà su questa strada il parere scritto che accompagna il francobollo non sarà più un fattore di maggior pregio, ma al contrario ci ritroveremo ad analizzare il "certificato" quasi più del francobollo stesso. Non se ne preoccupano nel mondo degli esperti? Figuriamoci io.

Sono però fiducioso e convinto nell'efficacia della "selezione naturale".


Ciao: Ciao:
Quoto in pieno. Putroppo questi sono gli effetti del mercato, e dell'avvicinarsi alla filatelia di persone poco esperte ( ma loro ben vengano!!!) tra i collezionisti. Oggi si colleziona il valore economico del bene piuttosto che la sua storia, e quindi il certificato peritale, come ovvio che sia, fa parte integrante di questo valore.
In un certo senso credo sia anche inevitabile. Collezionare ha per ognuno significati diversi. Chi ama la storia che c'e' dietro un francobollo o una lettera, chi la sua bellezza, chi la sua rarita', chi il suo valore economico, chi tuttte queste cose insieme.
Credo, ma e' una mia analisi buttata li' per parlarne e non una sentenza, che la ricerca di specificita' nei certificati, e l'aiuto del perito, sia diventato, piuttosto che un aiuto per se stessi, un aiuto per gli altri. Ovvero il destinatario della conoscenza del perito non e' piu' chi richiede il certificato, ma il potenziale acquirente del bene cui il richiedente il certificato ha intenzione di rivendere. E' un po' qui secondo me il gap.
Andrea Filippo Mascia
philip70/amasiah




Collezion(av)o Sardegna I-II-III- , colori IV, usi particolari ecc.
Cerc(av)o annulli della Savoia su Sardegna e delle località della Sardegna.

Immagine

Avatar utente
Lucky Boldrini
Messaggi: 2140
Iscritto il: 2 agosto 2007, 14:27
Località: Livorno

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da Lucky Boldrini » 19 giugno 2017, 17:25

Invito i coinvolti in questa diatriba a farla finita.

Qualunque ulteriore accenno polemico porterà alla chiusura del Topic ed a provvedimenti disciplinari.


Buon Forum a tutti.
Luca
S T A F F

Luca Boldrini (ex Luckystr1ke) - Livorno

Immagine
Immagine Collezione base della Repubblica Italiana, nuova, servizi inclusi, varietà escluse


Avatar utente
Franco Moscadelli
Messaggi: 1022
Iscritto il: 1 settembre 2007, 17:22
Località: Empoli (Fi)
Contatta:

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da Franco Moscadelli » 11 luglio 2017, 0:01

Ciao:

per quanto riguarda il venditore di inizio topic rammento che è stata inviata diffida a togliere i pezzi palesemente falsi e tappabuchi a norma della legge vigente al suo indirizzo mail.. Se dovesse continuare la pratica verrà prodotta ai TPC che potrebbero oscurare tale sito di vendita.

:abb: Franco
FRANCO MOSCADELLI (CPI-CNPFI-USFI-ASPOT-AFIS-)
Su http://www.francomoscadelli.it il catalogo delle VARIETA' DI REGNO gratis aggiornato periodicamente - Affrancature su giornali d'epoca - IV di Sardegna "i colori". Rubrica sulle varietà su: http://www.ilpostalista.it - Ricerco sempre varietà su busta di qualsiasi periodo, falsificazioni, trucchi, varianti per confronti e pubblicazioni.

SOSTENITORE 2007 ... 2017

Avatar utente
filippo ferrario
Messaggi: 111
Iscritto il: 29 giugno 2013, 6:15

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da filippo ferrario » 13 luglio 2017, 8:11

Cari amici del Forum,

(nettamente la maggioranza), vi saluto e me ne vado con grande dispiacere e delusione.

Se parlo, quando parlo (cioè scrivo) lo faccio con cognitio causae, senza difendere nessuno (Diena Alberto, Raffaele e Maurizio Raybaudi in questo caso, o altri in vari altri casi), senza dover aumentare le mie vendite o propagandarmi da Solone o come Messia depositario del Verbo.
Chi mi conosce sa che sono una persona schietta, sincera e diretta (a volte troppo e me ne rammarico), ma sempre franca, un milanese con l'indole da "toscanaccio".

Non attacco nessuno e non l'ho mai fatto se non per chiari motivi, non ne ho sinceramente bisogno.

Semplicemente con professionalità ed estrema serietà cerco di offrire un servizio nel miglior modo possibile ai nostri clienti ai più competitivi prezzi di mercato nelle nostre Aste con grande selezione e precise descrizioni.

Per mia grande fortuna, e parecchia fatica, ho potuto scegliere un lavoro solo per passione e non per quattrini (chi mi conosce personalmente lo sa bene, e siamo veramente in pochi a poterlo dire e fare...), la mia condizione personale mi ha sempre permesso di occuparmi di Filatelia con serietà, professionalità e grande rigidità: i risultati conseguiti e le migliaia di clienti che ci seguono sono il risultato del lavoro di anni in tal senso.
Per dovizia di particolari abbiamo il maggior numero di offerenti per asta, superiore a qualsiasi altra, quindi il mercato credo ci abbia dato ragione.

Gli attacchi a mio avviso miopi riguardo alle nostre astine su ebay di anni fa, riguardo a riserve nascoste (solo perchè vendendo oggetti da 5/10 € di media per inserzione, ebay richiedeva un costo di riserva di € 2,50 +0,30 cent. per la messa in vendita, +9% sul venduto, +IVA che noi abbiamo sempre versato, + in media un 5% a Paypal, era evidentemente insostenibile in base ai loro Lussemburghesi regolamenti tesi solo a guadagnare, operando in Italia, senza versare alcuna IVA o tassa in nessun modo), hanno prodotto il risultato di non farne più, non per guadagno, che da bilanci era minimo, ma per fastidio, se il guadagno fosse stato così alto come propagandato o prospettato, avremmo continuato, non credete?

Abbiamo chiuso tutte le vendite tramite asta su ebay, credo ben dettagliate e ben fotografate, perchè per anni era stata solo fatica con un ricavo minimo, ma così si poteva proporre al pubblico materiale garantito e ben descritto e creare nuovi collezionisti, come abbiamo effettivamente fatto.
Certo chi si è lamentato in tal senso era chi pretendeva di pagare 1, ciò che valeva 10 o 100, ma gli abbiamo tolto, almeno da parte nostra, questa possibilità.

Avrei potuto querelare in passato personalmente vari utenti ed il sito che ospitava tali commenti, ma non l'ho fatto solo per signorilità (sono stato un'idiota!) e perchè credo nella libertà di scrivere e pensare ciò che ognuno vuole in uno spazio che ritenevo costruttivo e moderato.

D'ora in poi non sarò più così indulgente.

Con grande rammarico, e un pò di risentimento verso chi gestisce questo sito (a volte piccoli numeri e un pò di seguito fanno montare la testa oltre il necessario, il dovuto e pure il consentito, come consiglio: preparati un buon Avvocato), vi saluto e vi ringrazio per tutto quello che mi avete fatto imparare, vi seguirò di volta in volta, ma non commenterò più.

:holmes: Ciao:

Avatar utente
ulisse
Messaggi: 966
Iscritto il: 14 giugno 2010, 15:08

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da ulisse » 13 luglio 2017, 10:53

Ciao: Ciao:
Lucky Boldrini ha scritto:
19 giugno 2017, 17:25
Invito i coinvolti in questa diatriba a farla finita.

Qualunque ulteriore accenno polemico porterà alla chiusura del Topic ed a provvedimenti disciplinari.


Buon Forum a tutti.
Luca
filippo ferrario ha scritto: Cari amici del Forum,

(nettamente la maggioranza), vi saluto e me ne vado con grande dispiacere e delusione.

Se parlo, quando parlo (cioè scrivo) lo faccio con cognitio causae, senza difendere nessuno (Diena Alberto, Raffaele e Maurizio Raybaudi in questo caso, o altri in vari altri casi), senza dover aumentare le mie vendite o propagandarmi da Solone o come Messia depositario del Verbo.

....OMISSIS.....

Con grande rammarico, e un pò di risentimento verso chi gestisce questo sito (a volte piccoli numeri e un pò di seguito fanno montare la testa oltre il necessario, il dovuto e pure il consentito, come consiglio: preparati un buon Avvocato), vi saluto e vi ringrazio per tutto quello che mi avete fatto imparare, vi seguirò di volta in volta, ma non commenterò più.

:holmes: Ciao:
Speriamo che sia finita veramente.

Di diatribe più o meno personali ed altro..... non se ne può più.

Qui si dovrebbe parlare SERENAMENTE di filatelia.

:pea: :pea:

:cof: :cof:
----------------------------------------------------------

Marino

Colleziono "Numeri 1" dal 1840 al 1860
Colleziono anche prime emissioni di ASI

Avatar utente
Giovanni Piccione
Amministratore
Messaggi: 1941
Iscritto il: 13 luglio 2007, 0:30
Località: Sicilia

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da Giovanni Piccione » 14 luglio 2017, 18:52

filippo ferrario ha scritto:
13 luglio 2017, 8:11


Con grande rammarico, e un pò di risentimento verso chi gestisce questo sito (a volte piccoli numeri e un pò di seguito fanno montare la testa oltre il necessario, il dovuto e pure il consentito, come consiglio: preparati un buon Avvocato), vi saluto e vi ringrazio per tutto quello che mi avete fatto imparare, vi seguirò di volta in volta, ma non commenterò più.

:holmes: Ciao:
Se il messaggio era riferito a me tolgo l'impiccio ai tuoi avvocati di dovermi cercare.
Il mio indirizzo è:

Giovanni Piccione
c/o Gestire SRL
Via Ughetti 59
95124 Catania

Ti chiedo solo la cortesia di farmi pervenire a questo indirizzo eventuali notifiche poichè all'indirizzo di residenza vado solo una volta al mese.
Se preferisci posso eleggere fin da ora il domicilio presso uno degli studi legali della nostra Società.
Ciao: Ciao: Ciao:
"SE IO DO UNA MONETA A TE E TU DAI UNA MONETA A ME, ALLA FINE AVREMO UNA MONETA CIASCUNO; MA SE IO DO UN'IDEA A TE E TU DAI UN'IDEA A ME, ALLA FINE AVREMO CIASCUNO DUE IDEE" Proverbio cinese
” Le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida, visionaria follia."(Erasmo da Rotterdam)
Prima di trarre conclusioni chiamami 327 9739187

Avatar utente
pasfil
Messaggi: 1372
Iscritto il: 7 novembre 2008, 20:53

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da pasfil » 15 luglio 2017, 16:23

Un saluto a tutti,

nonostante da un po’ di tempo sono lontano dalla filatelia, con incostanza per svago mi affaccio sul forum, spesso foriero di interessanti discussioni: costruttive, stimolanti all’approfondimento, spinose per il grado di difficoltà degli argomenti, etc…

Tra le discussioni vi sono anche quelle che hanno come argomento le certificazioni sbagliate che non di rado provocano il risentimento di alcuni, perché direttamente o di riflesso coinvolti, perché si crede sia stata tirata in ballo la professionalità di una certa categoria e via dicendo. Le motivazioni sono varie e spesso il tenore delle discussioni viene più o meno condiviso a seconda del "settore" dove si è preso posto.

E’ superfluo ricordare che è umano sbagliare e che vanno rispettate le opinioni e la dignità di chiunque.

Rimane il fatto che in questa discussione l’argomento era un ennesimo certificato errato.

Non intendo fare la morale a nessuno, perché non ne ho la presunzione, la titolarità e nemmeno sarei capace.

Ora da semplice iscritto (per altro nemmeno sostenitore), non conoscendo e nemmeno mi incuriosisce conoscere i trascorsi e rapporti intrattenuti tra alcuni che mi hanno preceduto negli interventi, mi affaccio sul forum dove trovo un commerciante che ha a cuore la filatelia, annunciare di voler abbandonare il forum o meglio di continuare ad accedere senza intervenire in futuro.

E’ vero che una firma o certificazione errata di un illustre perito può in un certo senso agevolare il ripetersi dell’errore, ma per la veste che ha assunto nella discussione, senza alcuna sottointesa nota polemica mi viene da chiedergli una sua opinione sul perché i collezionisti facciano ricorso anche al forum per “smascherare” certi errori, indipendentemente da chi li abbia commessi, sebbene tali errori con la stessa facilità possano essere preventivamente individuati dagli addetti ai lavori, e mi riferisco ai commercianti e periti?

Ricordo che tali discussioni sono scaturite dalla relativa messa in vendita di certi pezzi.

Buon proseguo Ciao: Ciao: Ciao:
Pietro

Avatar utente
marco castelli
Messaggi: 1343
Iscritto il: 3 agosto 2007, 16:00
Località: valcamonica (BS)

Re: Firmato da grandi periti ...

Messaggio da marco castelli » 16 luglio 2017, 20:00

pasfil ha scritto:
15 luglio 2017, 16:23
Un saluto a tutti,

nonostante da un po’ di tempo sono lontano dalla filatelia, con incostanza per svago mi affaccio sul forum, spesso foriero di interessanti discussioni: costruttive, stimolanti all’approfondimento, spinose per il grado di difficoltà degli argomenti, etc…

Tra le discussioni vi sono anche quelle che hanno come argomento le certificazioni sbagliate che non di rado provocano il risentimento di alcuni, perché direttamente o di riflesso coinvolti, perché si crede sia stata tirata in ballo la professionalità di una certa categoria e via dicendo. Le motivazioni sono varie e spesso il tenore delle discussioni viene più o meno condiviso a seconda del "settore" dove si è preso posto.

E’ superfluo ricordare che è umano sbagliare e che vanno rispettate le opinioni e la dignità di chiunque.

Rimane il fatto che in questa discussione l’argomento era un ennesimo certificato errato.

Non intendo fare la morale a nessuno, perché non ne ho la presunzione, la titolarità e nemmeno sarei capace.

Ora da semplice iscritto (per altro nemmeno sostenitore), non conoscendo e nemmeno mi incuriosisce conoscere i trascorsi e rapporti intrattenuti tra alcuni che mi hanno preceduto negli interventi, mi affaccio sul forum dove trovo un commerciante che ha a cuore la filatelia, annunciare di voler abbandonare il forum o meglio di continuare ad accedere senza intervenire in futuro.

E’ vero che una firma o certificazione errata di un illustre perito può in un certo senso agevolare il ripetersi dell’errore, ma per la veste che ha assunto nella discussione, senza alcuna sottointesa nota polemica mi viene da chiedergli una sua opinione sul perché i collezionisti facciano ricorso anche al forum per “smascherare” certi errori, indipendentemente da chi li abbia commessi, sebbene tali errori con la stessa facilità possano essere preventivamente individuati dagli addetti ai lavori, e mi riferisco ai commercianti e periti?

Ricordo che tali discussioni sono scaturite dalla relativa messa in vendita di certi pezzi.

Buon proseguo Ciao: Ciao: Ciao:
Pietro
Ciao Pietro,

nel 99€ dei casi un certificato errato vede una rarità dove di rarità non c'è neanche l'ombra...
Il contrario è molto, molto raro. :mmm: :mmm:
Forse questa potrebbe essere la risposta alla tua domanda ?

Ciao:
Marco
Marco Castelli
Colleziono i colori della IV emissione del Regno di Sardegna,
le affrancature miste con francobolli Matraire,
...e da poco anche Toscana, Napoli, Lombardo Veneto.
maccastelli10@gmail.com

Sostenitore dal 2005


Rispondi

Torna a “Il Certificato del perito ed il Parere del collezionista”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite