Network filatelico Filatelia e Francobolli  
HOME | IL FORUM |
| Informazioni: info@filateliaefrancobolli.it | Help: help@filateliaefrancobolli.it |

   
Oggi è 24 luglio 2014, 1:04

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: taccheggio
MessaggioInviato: 18 aprile 2013, 20:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 3 maggio 2009, 11:33
Messaggi: 692
Località: Alba (CN)
Ciao a tutti pur avendo letto qualcosa sul taccheggio è la prima volta che vedo una cosa del genere,
devo dire che mi ha incuriosito, cosa ne pensate?

http://www.ebay.it/itm/Sardegna-cent-20 ... 20d1bcd585

Ciao: Ciao: Ciao:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: taccheggio
MessaggioInviato: 18 aprile 2013, 22:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 febbraio 2013, 0:13
Messaggi: 537
Località: MB
L'ho notato anch'io ieri ed è la prima volta che ne vedo uno simile. Li conoscevo usati per le prime emissioni di Francia, e ne ho letto a proposito delle primissime tirature delle grandi teste di Hermes greche.
Qualcuno ne sa di più?

P.S.: un esempio francese è in questo topic
www.lafilatelia.it/forum/viewtopic.php?f=59&t=33448


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: taccheggio
MessaggioInviato: 19 aprile 2013, 8:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14 giugno 2010, 14:08
Messaggi: 604
Ciao: Ciao:

Vedi il "Manuale e catalogo dei francobolli di Sardegna" di Cesare Rattone - La IV emissione - a) il riquadro stampato - pagg 163 e seguito.

:cof: :cof:

_________________
----------------------------------------------------------

Marino

Colleziono "Numeri 1" dal 1840 al 1860
Colleziono anche prime emissioni di ASI


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: taccheggio
MessaggioInviato: 19 aprile 2013, 8:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 luglio 2007, 11:45
Messaggi: 4026
Ho conosciuto un collezionista che cercava sempre i francobolli di Sardegna; ma li voleva solo con difetti (anche gravi) sull'effigie.
Indovinate che fine hanno fatto tutti quegli esemplari difettosi?
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

_________________
Visita il mio negozio su delcampe

Il Catalogo dei Collezionisti è consultabile in rete al sito http://www.italianstamps.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: taccheggio
MessaggioInviato: 19 aprile 2013, 10:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18 luglio 2007, 8:46
Messaggi: 80
Località: Partinico
per chi si chiede di cosa si parla...


"Il sistema tipografico, per consentire buone stampe, richiede un particolare accorgimento, specie se la superficie da stampare non sia assai ridotta e più se la composizione è formata da un insieme di unità, che è assai difficile livellare nel modo assoluto, intendo parlare del taccheggio. Lo stampatore, eseguendo la prova di stampa, si accorge che quelle sia pur minime differenze di livello hanno causato, in certi punti, una stampa troppo impressa e in certi altri una stampa troppo indecisa e allora procede alle seguenti operazioni: prende un foglio di prova; nei punti in cui la stampa è riuscita troppo impressa, con un paio di forbici, asporta sul foglio di prova il pezzo troppo stampato, provocando quindi un buco della dimensione e della forma della detta parte; nei punti in cui invece la stampa è riuscita troppo poco impressa, da un altro identico foglio di prova, sempre con le forbici, taglia, seguendo con assoluta esattezza i contorni della parte non sufficientemente impressa, un pezzo, che poi applica ed attacca con la colla, sul primo foglio di prova, nel punto esatto da cui ha ricavato, dall’altro foglio, il pezzo che ha ritagliato; operazione di precisione, ma non difficile, perché chi opera ha la guida del disegno impresso sul primo foglio di prova.
Ne risulta così un foglio, nel quale ci sono dei vuoti dove la stampa era troppo impressa e degli spessori dove la stampa era troppo debole. Questo foglio così taccheggiato viene piazzato sulla macchina, nella parte destinata a ricevere i fogli bianchi da stampare, che poggeranno così su un letto di spessori diversi, in modo che il foglio che dovrà ricevere, dopo le prove, la stampa, premerà di più sulla composizione tipografica nei punti in cui prima riceveva troppo debole impronta e premerà meno nei punti dove riceveva impronta troppo decisa.
È evidente che con quanta maggior cura e precisione questa operazione di taccheggio viene eseguita, tanto maggiore sarà l’uniformità, la nitidezza e la perfezione della stampa ottenuta."


Allegato:
taccheggio2.jpg


(Cesare Rattone, Manuale e catalogo dei francobolli di Sardegna, 1951)


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Nicolò Lo Iacono


Colleziono Italia
Interessato al periodo Amgot in Sicilia
Simpatizzo per la IV emissione di Sardegna


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: taccheggio
MessaggioInviato: 19 aprile 2013, 10:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 8 febbraio 2010, 16:07
Messaggi: 1323
Località: MILANO
Ciao: Ciao:

grazie Nicolò

per aver fatto capire ..... di cosa si stesse parlando.....



adesso mi è anche più chiaro quanto nel post richiamato più sopra

(prima .... credevo fossero .... postumi di incidente stradale!!! ..... in carrozza .... naturalmente!!!)


Allegato:
coussinet%203528.jpg




:evvai:


N.B. ..... vale per la stampa tipografica......


Ciao: Ciao:


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Maurizio

"Sicché dunque, disse Pinocchio sempre più sbalordito, se io sotterrassi in quel campo i miei cinque zecchini, la mattina dopo quanti zecchini ci troverei?"
"È un conto facilissimo, rispose la Volpe, un conto che puoi farlo sulla punta delle dita. Poni che ogni zecchino ti faccia un grappolo di cinquecento zecchini: moltiplica il cinquecento per cinque e la mattina dopo ti trovi in tasca duemila cinquecento zecchini lampanti e sonanti."
"Oh che bella cosa!" gridò Pinocchio, ballando dall'allegrezza.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: taccheggio
MessaggioInviato: 19 aprile 2013, 20:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 3 maggio 2009, 11:33
Messaggi: 692
Località: Alba (CN)
grazie a tutti per le risposte, ora è tutto chiaro :-)

:clap: :clap: :clap:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: taccheggio
MessaggioInviato: 2 luglio 2013, 12:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 aprile 2010, 12:34
Messaggi: 853
Anche sulla rivista L'ODONTOMETRO n. 12 del giugno 2013 si parla del taccheggio su francobolli di Sardegna con un articolo e diversi esemplari

http://www.aifs2010.eu/


Top
 Profilo  
 
 
 
Top

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010