Network filatelico Filatelia e Francobolli
Questo sito utilizza i Cookie per migliorare servizi ed esperienza degli utenti.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo come accettato il loro utilizzo.
Maggiori informazioni.
   
Oggi è 21 febbraio 2017, 4:20

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 55 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 1 2 3
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 7 dicembre 2015, 1:35 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
raffaele1961 ha scritto:
Vedo che del valore singolo usato scaduto in asta c'é ne uno perfettamente uguale in scadenza!


Non è un clone, è prorio lui!
http://www.ebay.com/itm/1944-OCCUPAZION ... 280d012ae5
Ormai abbiamo capito (grazie al forum!) come funzionano queste aste on-line. Se il venditore non è soddisfatto dell'ultima offerta legittima lo auto-acquisisce e poi lo rimette in circolazione.
Ribadisco che si tratta di un falso. La scrostificazione del pigmento della soprastampa non è in alcun modo tipico dell'emissione. Confini della s/stampa sbavati e tremolanti, frutto di falsificazione artigianale (ma foggia dei caratteri imitati in modo apprezzabile).


Top
   
MessaggioInviato: 7 dicembre 2015, 10:47 
Non connesso

Iscritto il: 20 febbraio 2011, 18:47
Messaggi: 99
E io che pensavo che il venditore fosse contento della cifra raggiunta ..... per una così brutta imitazione.
Ebay è un ottima piattaforma dove puoi acquistare a prezzo giusto delle cose interessanti ma certi venditori soprattutto quelli che vendono falsi dovrebbero smettere è controproducente, apprezzo che almeno scrivono non periziato che è gia un ammissione. Poi se uno vuole fare i suoi giochetti di rialzo lo faccia. Ma i falsi alla lunga distruggono la fiducia del compratore e del mercato.


Top
   
MessaggioInviato: 9 dicembre 2015, 0:54 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
Questa busta è già stata segnalata come falsa, ma può essere utile commentarla insieme.

1) la soprastampa è falsa.
2) la soprastampa non è lineare, come dovrebbe essere nell'emissione di Rodi.
3) l'annullo è falso.
4) il datario dell'annullo è incongruente (originali per il 1944 solo novembre e dicembre).
5) la lettera dell'annullo è incongruente (=d= nota per Rodi solo su annulli di favore).
6) sono presenti tracce di un annullo scarsamente impresso dove è collocata la parola DEUTSCHES.
7) il timbro di servizio è originale ma incongruente dal momento che il numero precursore 45053 non è compatibile con nessuna unità interessata dalla franchigia Inselpost.

Allora ricapitoliamo quello che è successo: il falsario ha trasformato una vera (ma comune) Feldpost priva di affrancatura (è per questo che il timbro di servizio è originale) in una busta Inselpost falsa applicando un elemento usato soprastampato ad hoc (con tanto di bdf superiore e numeratore della colonna tanto per fare un po' di scena). Ma troppe variabili sono sfuggite al suo controllo.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
   
MessaggioInviato: 29 dicembre 2015, 1:45 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
Ecco un falso notevole (emissione locale di Leros, s/stampa a mano).
http://www.delcampe.net/page/item/id,23 ... age,I.html

L'esemplare usato si presenta in condizioni totalmente prive di congruità: l'inchiostro originale di Leros era parzialmente idrosolubile, l'acqua del lavaggio altera irrimediabilmente i confini e la natura stessa dell'iscrizione "INSELPOST". Ne avevo già accennato. Ora approfitto della situazione per mostrare alcune immagini. Pertanto, oltre alla falsità della soprastampa, c'è questo elemento da tenere in considerazione. L'inchiostro del francobollo annullato sciolto (oppure non usato ma entrato accidentalmente a contatto con l'acqua) in parte si dissolve, in parte si spande sulla vignetta, in parte penetra nella carta facendo ampiamente risaltare la scritta anche al verso (decalco per trasudazione).

Immagine 1 : il falso.
Immagine 2 : originale lavato (Involontariamente in questo caso).
Immagine 3 : originale lavato al verso.

Anche se non si è in grado di vagliare l'originalità della s/stampa MAI acquistare usati di Leros perfettamente impressi. Gli originali di Leros non annullati ma lavati hanno caratteristiche inconfondibili tanto da essere a volte collezionati come "varietà" anche se questa scuola di pensiero è scarsamente condivisibile: si tratta pur sempre di un difetto.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
   
MessaggioInviato: 24 febbraio 2016, 1:15 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
L'emissione locale di Leros è rara su busta, anche perchè la distribuzione risale al febbraio del '45 a soli due mesi e mezzo dalla capitolazione.
Uno scaltro venditore ci prova con la formula birichina dell'asta on-line. Da notare come sia stata impiegata una Feldpost originale ma di basso valore commerciale camuffata da Inselpost. La soprastampa è falsa, falso l'annullo, incongruente l'identificativo del mittente (nr. Feldpost sul lato corto). Tutto il resto è buono, ma ormai non conta più.
http://www.ebay.de/itm/Brief-Deutsche-L ... SwDuJWygZx


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
   
MessaggioInviato: 24 febbraio 2016, 1:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15 settembre 2014, 15:03
Messaggi: 903
Località: francavilla al mare (ch)
complimenti: è molto interessante sia l'argomento, che i tecnicismi dettagliati delle sue spiegazioni :clap: .
Per motivi contingenti immagino che di queste non ne esistano inviate/consegnate per via espresso, per cui quantomeno mi sento al riparo,
ossia tranquillo dal non dovermi trovare ad affrontare questo tipo di complesse analisi per il mio modesto ambito collezionistico :fiu:

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
   
MessaggioInviato: 24 febbraio 2016, 1:50 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
rogerbarrett ha scritto:
complimenti: è molto interessante sia l'argomento, che i tecnicismi dettagliati delle sue spiegazioni :clap: .
Per motivi contingenti immagino che di queste non ne esistano inviate/consegnate per via espresso, per cui quantomeno mi sento al riparo,
ossia tranquillo dal non dovermi trovare ad affrontare questo tipo di complesse analisi per il mio modesto ambito collezionistico :fiu:


Rogerbarrett!
Il servizio era molto iteressante e all'avanguardia, con aerei in grado di percorrere lunghi raggi con a bordo 700-900 kg di posta e altro, comprese le banconote per pagare i soldati. (I tedeschi non avevano più il pieno controllo dei balcani per autorizzare il trasferimento via terra). Tutte le buste con destinatario italiano finivano al centro di censura di Monaco di Baviera.
Niente espressi però. (gli aventi diritto godevano della franchigia).


Top
   
MessaggioInviato: 24 febbraio 2016, 1:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15 settembre 2014, 15:03
Messaggi: 903
Località: francavilla al mare (ch)
medor ha scritto:
rogerbarrett ha scritto:
complimenti: è molto interessante sia l'argomento, che i tecnicismi dettagliati delle sue spiegazioni :clap: .
Per motivi contingenti immagino che di queste non ne esistano inviate/consegnate per via espresso, per cui quantomeno mi sento al riparo,
ossia tranquillo dal non dovermi trovare ad affrontare questo tipo di complesse analisi per il mio modesto ambito collezionistico :fiu:


Rogerbarrett!
Il servizio era molto iteressante e all'avanguardia, con aerei in grado di percorrere lunghi raggi con a bordo 700-900 kg di posta e altro, comprese le banconote per pagare i soldati. (I tedeschi non avevano più il pieno controllo dei balcani per autorizzare il trasferimento via terra). Tutte le buste con destinatario italiano finivano al centro di censura di Monaco di Baviera.
Niente espressi però. (gli aventi diritto godevano della franchigia).


Figo! quindi per la inselpost esistono consegne in espresso (il servizio) senza apposizioni di francobolli particolari (valori)?
Appassionatomi alla storia postale, io mi occupo del servizio in espresso, e poco o nulla dei relativi francobolli :evvai:

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
   
MessaggioInviato: 24 febbraio 2016, 4:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45
Messaggi: 7290
medor ha scritto:
L'emissione locale di Leros è rara su busta, anche perchè la distribuzione risale al febbraio del '45 a soli due mesi e mezzo dalla capitolazione.
Uno scaltro venditore ci prova con la formula birichina dell'asta on-line. Da notare come sia stata impiegata una Feldpost originale ma di basso valore commerciale camuffata da Inselpost. La soprastampa è falsa, falso l'annullo, incongruente l'identificativo del mittente (nr. Feldpost sul lato corto). Tutto il resto è buono, ma ormai non conta più.
http://www.ebay.de/itm/Brief-Deutsche-L ... SwDuJWygZx


In ebay, il lotto è comunque inserito nella categoria "falsi e riproduzioni".
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti


Top
   
MessaggioInviato: 17 marzo 2016, 11:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15 settembre 2014, 15:03
Messaggi: 903
Località: francavilla al mare (ch)
Mi piacerebbe poter contattare l'utente medor per segnalargli questa curiosa affrancatura di "luftfeldpost".
Prendo gentilmente in prestito un piccolo spazio off topic per l'occasione.

http://www.laserinvest.com/html161/pages/I1611044.HTM


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
   
MessaggioInviato: 17 marzo 2016, 15:16 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
Una busta molto interessante. Affrancatura mista dall'Italia con francobollo in lire e marca Feldpost azzurra per il trasporto aereo e timbro di servizio Feldpost (ma non si legge bene il numero). Missiva visitata dalla censura di Monaco di Baviera (Ad cerchiato come di consueto in rosso). Il numero Feldpost del destinatario 15178 B cancellato forse perchè l'unità era stata soppressa?


Top
   
MessaggioInviato: 3 ottobre 2016, 13:50 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
Asta Ghiglione 95, settembre 2016.
Lotto 5148 (foto): Inselpost Rodi Sassone n°3
Soprastampa falsa.
Lo segnalo perchè si tratta di una buona imitazione, quindi potenzialmente insidiosa.
Al contrario il lotto precedente (5147, stesso francobollo) è originale. In ogni caso tutto invenduto.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
   
MessaggioInviato: 6 febbraio 2017, 14:55 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
Segnalo una delle truffe più comuni in ambito Inselpost. "Confondere" l'azzurro con il nero azzurrastro nella diagonale di Agram
Ecco un esempio:
https://www.delcampe.it/it/collezionism ... escription

A parte il fatto che l'esemplare è perforato a tratti e non dentellato, il pigmento della soprastampa non è quello reclamizzato nell'inserzione. Soprastampa originale ma errata nella classificazione, a tutto danno dell'acquirente.
Tenendo conto della vistosa piega l'esemplare mostrato non vale più di una decina di euro, ben lontano dal prezzo di vendita.
E' un comportamento deontologicamente più scorretto vendere un francobollo falso da 100 euro o uno perfettamente originale ma "sbagliato" nell'identificazione che cagioni un danno venti volte superiore?


Top
   
MessaggioInviato: 7 febbraio 2017, 1:18 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
Un altro trucco tipico del settore: il bruno dell'emissione di Rodi dentellato ! Prestare attenzione: questo francobollo esiste solo con perforazione a tratti. Più che buona la falsificazione della soprastampa.
https://www.delcampe.net/it/collezionis ... 37327.html


Top
   
MessaggioInviato: 9 febbraio 2017, 15:07 
Non connesso

Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44
Messaggi: 351
Abbiamo testè introdotto l'argomento dei colori della soprastampa nella diagonale di Agram. Sono ufficialmente recensiti 4 pigmenti: azzurro, azzurro scuro, celeste, nero azzurrastro e azzurro nerastro. E' difficile discernere tra nero azzurrastro e azzurro nerastro: piccole differenze cromatiche, ma grandi differenze in termini di valore economico. Confondere il "nero" con l'azzurro nerastro è un grave errore e notevole nocumento per il collezionista. E' quello che è successo in una recente asta Ghiglione. L'esemplare è un dentellato azzurro/nerastro ma viene fatto passare per nero azzurrastro. La base era 4500 euro, ma il valore commerciale è di 700 euro...Il certificato siglato da Silvano Sorani è sbagliato. Non esistono "neri" dentellati con soprastampa spezzata. Gli esemplari del raro "nero" hanno la soprastampa ancorata all'interno della vignetta. Anche l'azzurro nerastro è un francobollo di un certo lignaggio, ma non del livello del nero/azzurrastro. Nella seconda immagine un nero dentellato originale.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 55 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 1 2 3

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Sostieni il forum:


google || []).push({});


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net