Pillole Filateliche

Togliere il nastro adesivo dalle buste

Un problema abbastanza comune a tutti i collezionisti di filatelia, è rappresentato dal fastidioso scotch o nastro adesivo che a dir si voglia. Applicato sulle buste, ed a volte, addirittura sugli stessi francobolli, dopo circa 15 anni, degradandosi, assumerà una colorazione brunastra. Ad aggravare la situazione, ci si metterà anche la colla che "rosicchierà" la zona in cui è venuta a contatto.
A questo punto, per evitare i danni suddetti e anche per migliorare esteticamente la presentazione dei materiali filatelici (ad esempio per mostre e affini), bisognerà letteralmente rimuovere il problema.
Per fare ciò basta utilizzare un semplice ferro da stiro, riscaldato ad una temperatura appena al di sotto di quella utilizzata per stirare i tessuti sintetici e quindi:

1. Ponete la busta su un piano rigido
2. Coprite la zona su cui è applicato lo scotch con un rettangolo di tessuto in cotone sottile
3. Passate sopra il tessuto col ferro caldo per diversi secondi e controllate se lo scotch cede (provate a tirare da un lembo). Se non dovesse cedere, continuate per qualche altro minuto. Se lo scotch resiste ancora, allora togliete il tessuto in cotone e passate il ferro da stiro, direttamente sullo stesso. Attenzione a non esagerare, altrimenti rischierete letteralmente di sciogliere il nastro adesivo sulla busta.

Se quest' ultimo continua ad essere ostinato o comunque problematico nella rimozione, potete utilizzare 1-2 gocce di acetone sul retro della busta in corrispondenza del nastro adesivo, o ancor più efficacemente, nel punto di distacco che abbiamo ottenuto tirando delicatamente lo scotch dalla busta. IMPORTANTE: DOPO AVER UTILIZZATO L'ACETONE, NON RIUTILIZZATE IL FERRO CALDO. Infatti, l'acetone, non solo è facilmente infiammabile, ma sprigiona dei gas non proprio "salubri" a contatto col calore. L'acetone deve essere utilizzato solo come ultimo rimedio, quando il calore non funziona. Attenti, inoltre, all'acetone che può rovinare in parecchi casi i colori di molte tipologie di francobolli.
A questo punto, a distacco avvenuto, ripulite la superficie in cui prima vi era lo scotch con un panno bianco asciutto (possibilmente in cotone o comunque assolutamente non sintetico) imbevuto con qualche altra goccia del nostro acetone per togliere i residui della colla e....il gioco è fatto!! La nostra busta è stata ripulita senza danneggiare nulla e senza lasciare strappi o stropicciature.
Da notare che, in linea di massima, questa tecnica funziona con tutte le etichette e strisce adesive che, però, siano di materiale plastico. Quando le etichette attaccate sulle buste sono di carta & affini, il problema è molto più difficile da risolvere, perché a contatto col ferro caldo le fibre della carta si arricciano, ed in alcuni casi, aderiscono ancora di più alla colla rendendo molto difficoltoso il distacco.

[ Lucas ]

 

 
IL POSTALISTA


da 11 anni la prima rivista di cultura filatelica e storico postale: articoli, studi e ricerche, attualità, informazione, consulenze, etc...
scrivi alla mailing-list info@ilpostalista.it
Direttore responsabile Roberto Monticini

David's Filatelica
Filatelia e Numismatica
Vendita on-line di francobolli e monete da collezione, specializzati in francobolli dell'Area Italiana, degli Antichi Stati Italiani e tematici di tutto il mondo.

I Bolli


Il catalogo online dei francobolli italiani. Consultabile gratuitamente, contiene l'elenco dettagliato di tutte le emissioni filateliche d'Italia, con immagini, pagine d'album, caratteristiche tecniche, notizie, e articoli.