Il furto della collezione di Ottavio Masi

In questa sezione possono pubblicare nuovi messaggi solo gli amministratori.
Essa è nata per segnalare i furti di materiale filatelico.
Chiunque sia stato vittima di un furto può segnalarlo agli amministratori che metteranno on line, dopo le opportune verifiche, la notizia e le foto del materiale sottratto.
Avatar utente
Thenewguy
Messaggi: 315
Iscritto il: 3 dicembre 2015, 0:17
Località: Cincinnati, OH, USA

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da Thenewguy »

medor ha scritto:
26 febbraio 2020, 3:32
Secondo quanto riporta un articolo di giornale apparso stamani il materiale sarebbe finito nelle mani della 'ndrangheta. Gli agenti tenevano d'occhio un pregiudicato del clan Barbaro, originario di Platì, fuori da 6 mesi. Lo avrebbero seguito, incuriositi, mentre faceva il suo ingresso in uno studio peritale di Milano, in zona Sant'Ambrogio, accompagnato dal suocero, dove costui si era recato per far certificare alcuni lotti. Non avevo idea che il crimine organizzato si interessasse anche ai francobolli...
Qualcuno deve pur aver indicato quali siano i francobolli da rubare :mmm: :mmm:

Avatar utente
sergio de villagomez
Messaggi: 1462
Iscritto il: 13 luglio 2007, 6:10
Località: Milano

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da sergio de villagomez »

Ulteriori informazioni sull'articolo del Corriere della Sera di oggi https://milano.corriere.it/notizie/cron ... 2bd3.shtml

Ciao: Ciao:
STAFF

Oh! Qui io fisserò il mio sempiterno riposo, e scoterò, da questa carne stanca del mondo, il giogo delle avverse stelle (W. Shakespeare - Giulietta e Romeo)

Avatar utente
marco castelli
Messaggi: 1426
Iscritto il: 3 agosto 2007, 16:00
Località: valcamonica (BS)

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da marco castelli »

Interessante, chi sarà mai l'esperto di Ant'Ambros ?
Marco Castelli
Colleziono i colori della IV emissione del Regno di Sardegna,
le affrancature miste con francobolli Matraire,
...e da poco anche Toscana, Napoli, Lombardo Veneto.
maccastelli10@gmail.com

Sostenitore dal 2005

Avatar utente
andy66
Messaggi: 1437
Iscritto il: 3 dicembre 2010, 22:28
Località: chiusaforte ud
Contatta:

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da andy66 »

medor ha scritto:
26 febbraio 2020, 3:32
Non avevo idea che il crimine organizzato si interessasse anche ai francobolli...
Infatti a loro non interessano i francobolli, bensì i soldi. E dietro a questi fb ci sono tanti soldi...
Il loro problema è che a differenza di altre merci questi sono tutti pezzi unici, e se sono tutti censiti la vedo dura metterli sul mercato

Ciao:
Andy66

SOCIO SOSTENITORE

Cerco cartoline di tutte le epoche del Comune di Chiusaforte UD (e sue frazioni)

Colleziono Regno, Repubblica, S.Marino e Francia


Proteggiamo quello che conosciamo
Conosciamo solo ciò che riusciamo a comprendere
Comprendiamo unicamente quello che abbiamo imparato

Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1356
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da Andrea61 »

andy66 ha scritto:
27 febbraio 2020, 0:04
Il loro problema è che a differenza di altre merci questi sono tutti pezzi unici, e se sono tutti censiti la vedo dura metterli sul mercato
Infatti il mio timore è che quando se ne renderanno pienamente conto distruggeranno il materiale.
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.

Avatar utente
maupoz
Messaggi: 2178
Iscritto il: 8 febbraio 2010, 16:07
Località: MILANO

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da maupoz »

marco castelli ha scritto:
26 febbraio 2020, 21:50
Interessante, chi sarà mai l'esperto di Ant'Ambros ?
ciao Marco :-))

dall'articolo sul sito Vaccari postato da Sergio

A tre anni dal furto, qualcosa è emerso. Questo grazie ai poliziotti di Milano e al commerciante-perito Sebastiano Cilio che -avendo ricevuto in visione alcuni reperti da controllare- per certi dettagli ha collegato il materiale a quanto venne esposto nel 2008 alla “Wipa”.
Maurizio

"Sicché dunque, disse Pinocchio sempre più sbalordito, se io sotterrassi in quel campo i miei cinque zecchini, la mattina dopo quanti zecchini ci troverei?"
"È un conto facilissimo, rispose la Volpe, un conto che puoi farlo sulla punta delle dita. Poni che ogni zecchino ti faccia un grappolo di cinquecento zecchini: moltiplica il cinquecento per cinque e la mattina dopo ti trovi in tasca duemila cinquecento zecchini lampanti e sonanti."
"Oh che bella cosa!" gridò Pinocchio, ballando dall'allegrezza.

Avatar utente
Mac13
Messaggi: 46
Iscritto il: 30 marzo 2017, 12:24

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da Mac13 »

andy66 ha scritto:
27 febbraio 2020, 0:04
medor ha scritto:
26 febbraio 2020, 3:32
Non avevo idea che il crimine organizzato si interessasse anche ai francobolli...
Infatti a loro non interessano i francobolli, bensì i soldi. E dietro a questi fb ci sono tanti soldi...
Il loro problema è che a differenza di altre merci questi sono tutti pezzi unici, e se sono tutti censiti la vedo dura metterli sul mercato

Ciao:
Dipende anche su che mercato, certamente online sono impossibili da rivendere per ovvie ragioni. Bisogna sperare che non trovino metodi alternativi, in ogni caso se proprio si trovassero in difficoltà non ci metterebbero molto a distruggerli per evitare ulteriori grane

Avatar utente
andy66
Messaggi: 1437
Iscritto il: 3 dicembre 2010, 22:28
Località: chiusaforte ud
Contatta:

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da andy66 »

Andrea61 ha scritto:
27 febbraio 2020, 11:48
andy66 ha scritto:
27 febbraio 2020, 0:04
Il loro problema è che a differenza di altre merci questi sono tutti pezzi unici, e se sono tutti censiti la vedo dura metterli sul mercato
Infatti il mio timore è che quando se ne renderanno pienamente conto distruggeranno il materiale.
Sarebbe un atto di una gravità inaudita...un pò come distruggere un'opera d'arte. Se fossero veramente dei Signori farebbero ritrovare il materiale

:cool:
Andy66

SOCIO SOSTENITORE

Cerco cartoline di tutte le epoche del Comune di Chiusaforte UD (e sue frazioni)

Colleziono Regno, Repubblica, S.Marino e Francia


Proteggiamo quello che conosciamo
Conosciamo solo ciò che riusciamo a comprendere
Comprendiamo unicamente quello che abbiamo imparato

spiaggiabianca
Messaggi: 296
Iscritto il: 31 luglio 2007, 19:14
Località: NAPOLI

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da spiaggiabianca »

secondo me il resto della collezione andrà negli Stati Uniti
Salvatore

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8145
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da Antonello Cerruti »

spiaggiabianca ha scritto:
10 marzo 2020, 23:40
secondo me il resto della collezione andrà negli Stati Uniti
Salvatore
Potresti motivare questa tua affermazione?
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
Pri
Messaggi: 2914
Iscritto il: 10 giugno 2009, 22:16
Località: Milano

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da Pri »

andy66 ha scritto:
27 febbraio 2020, 23:49
Se fossero veramente dei Signori farebbero ritrovare il materiale
Signori? Sì certo! :sec: E magari la prossima volta chiediamogli di rimettere tutto a posto prima di andarsene... :roll:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
stiraeammira
Messaggi: 747
Iscritto il: 5 giugno 2013, 20:39

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da stiraeammira »

Pri ha scritto:
11 marzo 2020, 14:57
andy66 ha scritto:
27 febbraio 2020, 23:49
Se fossero veramente dei Signori farebbero ritrovare il materiale
Signori? Sì certo! :sec: E magari la prossima volta chiediamogli di rimettere tutto a posto prima di andarsene... :roll:
Si infatti, associare il termine SIGNORI a dei MAFIOSI DELINQUENTI è una cosa impossibile da sentire, vedere, leggere e pensare!

Andrea
Andrea

Antonelli
Messaggi: 82
Iscritto il: 25 agosto 2018, 16:42

Re: Il furto della collezione di Ottavio Masi

Messaggio da Antonelli »

Pri ha scritto:
11 marzo 2020, 14:57
andy66 ha scritto:
27 febbraio 2020, 23:49
Se fossero veramente dei Signori farebbero ritrovare il materiale
Signori? Sì certo! :sec: E magari la prossima volta chiediamogli di rimettere tutto a posto prima di andarsene... :roll:
senza saperlo avete ripetuto esattamente la battuta che circolava in certi ambienti filatelici nei giorni immediatamente successivi al furto: 'vedrete che gli riconsegneranno tutto, gli domanderanno scusa, e gli pagheranno un sostanzioso indennizzo per il disturbo'.
continuano a esserci a tutt'oggi diverse persone che non credono al furto :cool:

Rispondi

Torna a “Furti”

SOSTIENI IL FORUM