Oggi è 17 settembre 2019, 21:34

1956: FDC visita Presidente Gronchi in USA e Canada

Forum di discussione sulle FDC

Moderatore: Caelinus

Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1352
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da Andrea61 » 7 settembre 2008, 11:07

Il viaggio del Presidente Gronchi era il 26 e quindi, evidentemente, il francobollo venne emesso il 24 per dar tempo ai collezionisti di approntare le buste da caricare sul volo.

Questo portò all'evidente incongruenza e probabilmente pochi pensarono che le buste volate NON sarebbero state FDC, a stretto rigore di termini. Forse qualcuno si fece approntare delle "vere" FDC, ma non saranno tante......

Questo episodio (che non conoscevo) è in verità molto interessante perché fa capire meglio quello che accadde 5 anni dopo col Gronchi Rosa. E' possibile che l'amministrazione postale memore di quanto era accaduto col "gronchino" (?) stabilì che la data di emissione dei valori per il viaggio del '61 coincidesse con la data di partenza dell'aereo presidenziale in modo che le buste imbarcate fossero delle effettive FDC. naturalmente, a questo punto, per far in modo che i collezionisti avessero tempo di preparare le buste, i francobolli vennero posti in vendita in anticipo rispetto alla data di emissione.

Poi, come è noto, un errore di disegno ci mise lo zampino...... per la gioa dei collezionisti (e di chi riuscì ad accaparrarsi un buon numero di esemplari :twisted: ).
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.


Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1352
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da Andrea61 » 7 settembre 2008, 11:09

luciano garagnani ha scritto:La busta del 24/2/56 non presenta però l'annullo d'arrivo


In Canada e negli Stati uniti il timbro (non annullo.... :fii: ) di arrivo è una rarità.
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.

Avatar utente
cipolla
Messaggi: 1101
Iscritto il: 26 luglio 2007, 10:52
Località: Roma

Gronchietto 1956

Messaggio da cipolla » 7 settembre 2008, 11:21

Nell'ambito della discussione posto quanto in mio possesso. Data di partenza 26. Sul retro dell'aerogramma sono presenti gli annulli di arrivo.


http://img209.imageshack.us/img209/9553/lett67prqa7.jpg
lett67prqa7.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Cordiali saluti

Bruno Sommella
email: bru.somme@gmail.com/bruno.sommella@libero.it
cell.3391246777

Colleziono ASI storia postale Pontificio e IV Sardegna, ASI francobolli Toscana, L.V., P.N. e IV Sardegna, Regno storia postale fino al 1900, RSI Luogoteneza e Repubblica storia postale 1943-1950.

Pagina ebay http://www.ebay.it/sch/cipolla97/m.html ... 7675.l2562

Sostenitore dal 2013 al 2019

Socio C.I.F.O.

Avatar utente
gipag49
Messaggi: 46
Iscritto il: 13 luglio 2007, 6:37
Località: Venaria Reale
Contatta:

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da gipag49 » 7 settembre 2008, 11:42

Mi ripeto ....e' solo per chiarezza
la busta l'ho acquistata presso questo sito http://www.storiapostale.org/home.asp
....il sig. Firmo che ne e' il gestore ....ricordera' molto bene questa busta perche' ne nacque una discussione tecnica e io gli chiesi di procurarmene delle altre......di cui a tutt'oggi non ho cumunicazione.
Sicuramente il sig. Firmo , che vende tramite quel sito materiale proposto da privati , ricorderà anche molto bene il proprietario precedente a me ( ricordo abbia nominato un certo esperto....perito..di questa tipologia di materiale abitante nella zona di Brescia).
per quanto riguarda la mancanza dell'annullo .....la mia esperienza si basa su innumerevoli buste FDCVenetia indirizzate in Canata e USA senza il timbro di arrivo ( anche raccomandate)
Aspetto commenti anche da Pietro e da Duccio e Saverio (Saverio le tue non hanno tutte il timbro di arrivo? ) che di queste buste (senza annullo) penso ne sappiano piu' di me.

Ciao: Gianni
Ultima modifica di gipag49 il 7 settembre 2008, 12:04, modificato 1 volta in totale.
gianni paganelli
www.gpaganelli.it

Avatar utente
azteco1
Messaggi: 779
Iscritto il: 16 luglio 2007, 15:30
Località: Legnago (VR)

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da azteco1 » 7 settembre 2008, 12:03

Ciao:

Per quanto riguarda il timbro di arrivo, così come ha già affermato Andrea nel suo intervento precedente, per il Canada "più che per gli USA" era piuttosto un optional.....insomma non se ne facevano un cruccio.

Io tra le mie ne ho parte con timbro di arrivo e parte senza....devo anche dire che è più facile trovarli su lettere inviate a New York che su quelle inviate a San Francisco o Los Angeles....

Diversamente dalle lettere di sola Posta Aerea, essendo la lettera in questione anche in raccomandata, sarei più propenso a pensare ad un suo reale viaggio in Canada.

Ciao: Saverio
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Non è l'Uomo che fa la Storia, ma è la Storia che fa l'Uomo, ed è la Massa e solo la Massa che fa la Storia (I.Asimov)
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Colleziono Storia Postale Repubblica


Avatar utente
pieropas
Messaggi: 186
Iscritto il: 16 luglio 2007, 16:08

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da pieropas » 7 settembre 2008, 13:06

Per quello che ne so, negli anni '50 negli USA il timbro (o i timbri) d'arrivo erano obbligatori solo per la posta registrata (raccomandate ed assicurate); difatti il 99% delle Venetia dirette negli Stati Uniti con posta ordinaria sono prive di questo timbro (e quindi non si possono condiderare viaggiate sicure, poichè manca la prova; per alcune si desume che siano viaggiate da altri particolari). Poi ve ne sono altre che, pur avendo viaggiato per raccomandata, ne sono prive (ma è una minoranza). Per quanto riguarda il Canada non ho dati certi riguardo la timbratura in arrivo, ma le Venetia con Gronchietto dirette appunto in Canada che ho visto hanno sempre il timbro d'arrivo, pur avendo viaggiato per posta ordinaria (non si conosce la raccomandata di questa busta).
Molto interessante è la busta di Cipolla, con numerosi timbri al retro, pur avendo viaggiato per vie ordinarie, mentre quella di Paganelli probabilmente è sfuggita alla timbratura in arrivo; difficilmente penso ad una costruzione (è in tariffa, ha l'annullo Verona Racc., ha la targhetta); certo con i timbri al retro sarebbe stata una viaggiata in primo giorno al 100% di sicurezza!
Saluti a tutti Pietro
-----------------------------------------------------------------------------------------
Colleziono, cerco e scambio FDC Repubblica periodo ruota e buste Regno con serie complete

Avatar utente
Alex
Messaggi: 805
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:58
Località: Lombardia - Lodi

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da Alex » 7 settembre 2008, 21:28

Ciao a tutti,
scusate se mi intrufolo nella vostra conversazione.
Come collezionista di annulli meccanici la prima cosa che ho notato è che il meccanico con targhetta in questione è di 2 tipi diversi, così come il guller col datario.
Questo significa che l'ufficio di Roma Ferrovia era dotato di 2 macchine annullatrici predisposte con questa targhetta in questa data e non è detto che abbiano operato sempre contemporaneamente.
Osservando poi la busta mostrata da Saverio, l'orario di bollatura è notturno ( 4-5 ), cosa infrequente sugli annulli meccanici in partenza, prassi un pò più consueta per quelli in arrivo.
Vi consiglio di controllare gli orari, oltre al giorno, infatti se ne trovate diverse con orari notturni ( se il lavoro è iniziato a tarda sera, magari verso le ore 22 ) esiste la possibilità di trovare una data del 25 II 1956 con orario 22-23 o 23-24.
Tra mezzanotte e l'una invece scatta il datario, vi è il cambio del giorno e l'ora diviene 0-1.

Spero di esservi stato utile e che le mie osservazioni non siano fuori tema.

Ciao: Ciao: Ciao:
Cordiali saluti.

Alessandro Zeni

STAFF

Ricercatore postale interessato allo studio sui vari utilizzi degli annulli meccanici pubblicitari nel corso del Regno d'Italia.

Se un uomo ha fiducia nei suoi mezzi, la parola impossibile non esiste.

Ogni collezionista con una preparazione in grado di contestare, in modo preciso e circostanziato, un certificato peritale, ha una conoscenza tale per cui non ha bisogno di richiederlo.

L'importanza di una collezione è data dalla combinazione tra rarità, qualità e completezza dei suoi pezzi.
La collezione straordinaria si differenzia da quelle importanti perchè contiene quello che manca nelle altre ed è impossibile ripeterla uguale.

Avatar utente
pieropas
Messaggi: 186
Iscritto il: 16 luglio 2007, 16:08

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da pieropas » 24 novembre 2008, 16:41

Ritorno su questo topic, in quanto sono riuscito a trovare la busta firmata e certificata che vedete più sotto: essa è stata spedita in raccomandata da Genova il 24/2, giorno d'emissione, con timbri in partenza che non annullano il Gronchino ma gli altri 3 bolli, per poi pervenire a Roma ed inoltrata in USA col volo speciale del presidente in data 26/2; a Roma i bolli sono stati annullati col solito annullo meccanico del volo più un timbro Roma Ferr.Racc. che annulla solo il Gronchino. La busta confermerebbe che il francobollo fu emesso effettivamente il 24/2, nonostante alcuni non siano daccordo per il fatto che è difficilissimo trovarne annullati in quella data e che nessuna fdc dei vari editori porti
come annullo il 24/2, ma non chiarisce da quanto decorresse la validità postale di questo francobollo. Inoltre questa busta (è una fdc o no????)
ha qualcosa che non mi convince, ma non riesco a capire cosa.
Forza vediamo cosa esce fuori. Grazie per il vostro contribuo. Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Saluti a tutti Pietro
-----------------------------------------------------------------------------------------
Colleziono, cerco e scambio FDC Repubblica periodo ruota e buste Regno con serie complete

Avatar utente
Alex
Messaggi: 805
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:58
Località: Lombardia - Lodi

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da Alex » 24 novembre 2008, 17:57

Ciao,
Il gronchino era sulla busta dall'inizio ( se l'avessero messo durante il transito a Roma chi l'avrebbe pagato ? )
Perchè a Genova non è stato annullato visto che era in corso ?
E' possibile che lo speditore abbia chiesto all'impiegato a Genova di non annullare il gronchino confidando sull'annullo durante il transito a Roma ?
Esisteva qualche circolare rivolta agli uffici postali in merito alla timbratura di questo francobollo fino al viaggio presidenziale ( in pratica per i giorni 24/26 febbraio ) ?

A Roma il gronchino, annullato con la targhetta preparata per l'occasione, viene colpito poco e l'impiegato pone in aggiunta il timbro manuale ( ecco il perchè dei 2 timbri , uno manuale e l'altro meccanico ).

E' una FDC ? Se il gronchino è stato emesso il 24 allora no, visto che qui è annullato il 26.

Solo il mio parere.

Ciao: Ciao:
Cordiali saluti.

Alessandro Zeni

STAFF

Ricercatore postale interessato allo studio sui vari utilizzi degli annulli meccanici pubblicitari nel corso del Regno d'Italia.

Se un uomo ha fiducia nei suoi mezzi, la parola impossibile non esiste.

Ogni collezionista con una preparazione in grado di contestare, in modo preciso e circostanziato, un certificato peritale, ha una conoscenza tale per cui non ha bisogno di richiederlo.

L'importanza di una collezione è data dalla combinazione tra rarità, qualità e completezza dei suoi pezzi.
La collezione straordinaria si differenzia da quelle importanti perchè contiene quello che manca nelle altre ed è impossibile ripeterla uguale.

Avatar utente
gipag49
Messaggi: 46
Iscritto il: 13 luglio 2007, 6:37
Località: Venaria Reale
Contatta:

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da gipag49 » 24 novembre 2008, 22:40

Profesor Pietro.....concordo con Alex
questa busta a mio modesto parere e' assolutamente vera.......ma non e' una FDC in quanto il Gronchietto e' stato posto sulla busta a Genova il 24/2 ma annullato a Roma il 26/2 prima con timbro ordinario ( forse per errore) e poi con timbro meccanico.
Ciao: gianni paganelli
gianni paganelli
www.gpaganelli.it

Avatar utente
pieropas
Messaggi: 186
Iscritto il: 16 luglio 2007, 16:08

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da pieropas » 27 novembre 2008, 17:18

Ringrazio Alex e Gianni per i loro commenti; ma più riguardo questa busta e più non mi convince.
Restiamo in tema di ritrovamenti: su ebay è in asta questa fdc del Gronchino, ed è la prima volta che osservo un annullo filatelico in primo giorno e non il solito annullo meccanico del volo; ma la data è del 26/2. Possibile che a Trieste nessuno, nè gli impiegati postali, nè i molti e qualificati collezionisti, nè l'editore della fdc, sapeva che il francobollo era stato emesso due giorni prima????
Resta il mistero della effettiva data di emissione di questo bollo.
Seconda curiosità: il Sassone quota questa fdc
senza bollo d'arrivo 12,50 €
con bollo d'arrivo 20,00 €
E' l'unico caso di tutto il catalogo in cui si riporta una diversa quotazione per le 2 tipologie di fdc. Poichè è pacifico che una viaggiata valghi più di una non viaggiata, perchè il catalogo, secondo voi, riporta questa differenziazione, considerando poi che la "vera" FDC non è mai uscita fuori???? Ciao: Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Saluti a tutti Pietro
-----------------------------------------------------------------------------------------
Colleziono, cerco e scambio FDC Repubblica periodo ruota e buste Regno con serie complete

Avatar utente
Alex
Messaggi: 805
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:58
Località: Lombardia - Lodi

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da Alex » 1 dicembre 2008, 22:53

Ciao a tutti,
magari sto scrivendo una cretinata ( in tal caso scusatemi ! ) ma ............
se avessero anticipato l'emissione al 24 ed inizialmente era prevista per il 26 ???
Visto che non ho alcuna documentazione ne notizie di alcun genere su un'eventuale anticipazione dell'emissione, la mia è solo una supposizione !
Le FDC sono preparate prima, quindi se il mio discorso è giusto sono state fatte con la data del 26 perchè era quella che era stata dichiarata.
Questa situazione porta ad avere tutte le FDC ( magari ne esiste qualcuna fatta al momento da qualche collezionista il 24 - 2 !!! ) datate il 26 -2 anche se il francobollo circolava da 2 giorni.

Ciao: Ciao:
Cordiali saluti.

Alessandro Zeni

STAFF

Ricercatore postale interessato allo studio sui vari utilizzi degli annulli meccanici pubblicitari nel corso del Regno d'Italia.

Se un uomo ha fiducia nei suoi mezzi, la parola impossibile non esiste.

Ogni collezionista con una preparazione in grado di contestare, in modo preciso e circostanziato, un certificato peritale, ha una conoscenza tale per cui non ha bisogno di richiederlo.

L'importanza di una collezione è data dalla combinazione tra rarità, qualità e completezza dei suoi pezzi.
La collezione straordinaria si differenzia da quelle importanti perchè contiene quello che manca nelle altre ed è impossibile ripeterla uguale.

Avatar utente
pieropas
Messaggi: 186
Iscritto il: 16 luglio 2007, 16:08

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da pieropas » 2 settembre 2009, 18:03

Ritorno su questo argomento in quanto ho reperito in rete una busta molto simile a quella da me mostrata il 24/11. Eccola:
Chiedo la vostra collaborazione, cercando di scoprire se l'annullo di Genova (poco leggibile e confuso, tra il 60 L. ed il Gronchietto) fu apposto al di sopra o al di sotto dell'annullo meccanico del volo (guardate bene nella zona della Sicilia). Inoltre chiedo una vostra impressione sul fatto che, in entrambe le buste, l'annullo di Genova si ferma, miracolosamente, all'intersezione con il piccolo annullo Roma Ferrovia.
Grazie per le risposte. Ciao: Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Saluti a tutti Pietro
-----------------------------------------------------------------------------------------
Colleziono, cerco e scambio FDC Repubblica periodo ruota e buste Regno con serie complete

Avatar utente
azteco1
Messaggi: 779
Iscritto il: 16 luglio 2007, 15:30
Località: Legnago (VR)

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da azteco1 » 2 settembre 2009, 18:51

Ciao: Piero

Purtroppo non riesco a vedere alcunchè :OOO:

Non riesci a postare una scansione più dettagliata :??: :??:

Ciao: Saverio
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Non è l'Uomo che fa la Storia, ma è la Storia che fa l'Uomo, ed è la Massa e solo la Massa che fa la Storia (I.Asimov)
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Colleziono Storia Postale Repubblica

duccio55
Messaggi: 41
Iscritto il: 29 luglio 2007, 9:26
Località: Roma
Contatta:

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da duccio55 » 2 settembre 2009, 18:57

azteco1 ha scritto:Ciao: Piero

Purtroppo non riesco a vedere alcunchè :OOO:

Non riesci a postare una scansione più dettagliata :??: :??:

Ciao: Saverio



Idem per me, Piero. Posta una scansione più grande, please! Il quesito è interessante.
Duccio
Fernando "Duccio" Silori
http://www.fdcvenetia.org

Avatar utente
valerio66vt
Messaggi: 5834
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 19:36
Località: TARQUINIA VT

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da valerio66vt » 2 settembre 2009, 22:33

In aiuto a Pietro posto il file che mi ha inviato.

Saluti
Sabrina
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

el che
Messaggi: 323
Iscritto il: 13 luglio 2007, 10:46

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da el che » 3 settembre 2009, 8:23

Se può essere di aiuto (visto che è parecchio che se ne parla) ho avuto l'incarico di certificare decine e decine di buste tutte simili a quella riportata da una mia cliente piemontese (pignolissima :ko: ) e le date sono tutte uguali anche se su quella in oggetto in effetti si legge con difficoltà.

Il primo annullo è stato apposto a Genova il 24/02, quello di Roma il 26/02 (meccanico e manuale sul Gronchino) e quello di arrivo a New York il 28/02.

Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
pieropas
Messaggi: 186
Iscritto il: 16 luglio 2007, 16:08

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da pieropas » 3 settembre 2009, 13:32

Grazie a Lorenzo e Sabrina (avete modificato il formato, perchè modificando l'estensione il sito non l'accetta) ed ad Antares.
Ora spero che qualcuno risponda al mio quesito, in modo da capire se queste buste sono nate con "parto naturale" o con "parto assistito".
Buona giornata Ciao: Ciao: Ciao:
Saluti a tutti Pietro
-----------------------------------------------------------------------------------------
Colleziono, cerco e scambio FDC Repubblica periodo ruota e buste Regno con serie complete

Avatar utente
pieropas
Messaggi: 186
Iscritto il: 16 luglio 2007, 16:08

Re: Gronchietto 1956

Messaggio da pieropas » 7 luglio 2010, 18:35

Io aguzzo sempre gli occhi quando vedo qualche busta con gronchietto, nella speranza di chiarire un po' l'alone di mistero che regna intorno a questa emissione. Nel frattempo ho reperito queste altre buste:
26.2.JPG
fdc Gronchietto.jpg
Gronchietto ALA.jpg

Come si può osservare hanno tutte l'annullo del 26/2, non solo quelle col timbro del volo, ma anche quelle preparate autonomamente. A questo punto credo che il francobollo sia stato reso disponibile proprio il 26/2, a dispetto dei cataloghi che affermano il 24/2 come giorno di emissione.
Questa mia convinzione è suffragata dal fatto che non è pensabile che tutti gli addetti ai lavori (collezionisti, editori di fdc, commercianti filatelici, personale delle Poste in varie città d'Italia ecc.) abbiano preso questo clamoroso abbaglio facendo annullare il loro materiale due giorni dopo l'emissione. E' vero che sono state riscontrate anche buste, molto poche in verità, annullate il 24 e 25/2, ma queste buste sono tutte non viaggiate, senza annullo d'arrivo, e non c'è alcuna certezza che siano state timbrate proprio in quei giorni. Solo il ritrovamento di una busta con annullo certo del 24/2/56 (viaggiata raccomandata con timbro d'arrivo) costituirebbe la prova di quella data d'emissione. Ma finora, nonostante le ricerche, questa busta non è mai venuta fuori. Invitiamo tutti gli amici filatelici a scovare nelle loro collezioni e dare un contributo alla verità storica. Ciao: Ciao: Ciao:

Revised by Lucky Boldrini -July 2011
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Saluti a tutti Pietro
-----------------------------------------------------------------------------------------
Colleziono, cerco e scambio FDC Repubblica periodo ruota e buste Regno con serie complete

Avatar utente
matteoc
Messaggi: 55
Iscritto il: 26 gennaio 2015, 22:13

Re: 1956: FDC visita Presidente Gronchi in USA e Canada

Messaggio da matteoc » 24 luglio 2018, 15:07

Buongiorno,
a vostro parere, questa busta oltre che vera, puó rappresentare un certo interesse visto che io francobollo sembrerebbe non essere stato colpito da annullo ufficiale ?.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Cerco esclusivamente ERINNOFILI ITALIANI a carattere AVIATORIO, fino al 1945, sia singoli, che su buste e lettere.


Rispondi

Torna a “FDC”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: