Oggi è 26 giugno 2019, 11:49

Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale delle Colonie italiane, degli Uffici all'estero, di Fiume, delle Occupazioni italiane della I e della II Guerra mondiale e delle Occupazioni straniere di territori italiani
Rispondi
Avatar utente
jakapurra
Messaggi: 32
Iscritto il: 21 gennaio 2019, 18:55

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da jakapurra » 2 febbraio 2019, 0:52

:lente: :-) grazie
Medor, una domanda se puoi rispondervi: da cosa hai dedotto che sono ristampe?
Mi spiego: se il carattere usato è quello originale e se il francobollo è originale, da cosa si può desumere la ristampa?
Ipoteticamente: non dovrebbero essere indistinguibili?


medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 2 febbraio 2019, 1:04

jakapurra ha scritto:
2 febbraio 2019, 0:52
:lente: :-) grazie
Medor, una domanda se puoi rispondervi: da cosa hai dedotto che sono ristampe?
Mi spiego: se il carattere usato è quello originale e se il francobollo è originale, da cosa si può desumere la ristampa?
Ipoteticamente: non dovrebbero essere indistinguibili?
La tavola è stata ricomposta ma non tutte le posizioni del foglio sono state ricostruite con esattezza. Ad esempio la posizione 3 degli originali è finita alla posizione 1 dei Raftopulos. Ci sono differenze minime che solo un esperto può cogliere. Su questi falsi devo in ogni caso svolgere ulteriori studi avanzati e per il momento non intendo aggiungere altro.

Avatar utente
jakapurra
Messaggi: 32
Iscritto il: 21 gennaio 2019, 18:55

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da jakapurra » 2 febbraio 2019, 11:30

Ti ringrazio molto dell'ulteriore spiegazione!

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 8 febbraio 2019, 0:55

Dunque abbiamo imparato a difenderci dalle false promesse dei timbrini Drossos. Tale simbolo non è di immediata lettura: si tratta della doppia iniziale PD stilizzata in maiuscolo corsivo ed inscritta in un cerchietto. Il perito greco non era un abitudinario nel collocare la propria sigla, che pertanto compare in svariate posizioni al verso del francobollo. Si riscontra in diversi colori (blu-nero-rosso) ed è importante sapere che veniva apposta occasionalmente anche sul margine del foglio. Questi ultimi esemplari sono insidiosi se il venditore ha l'accortezza di spaccare il francobollo dal margine residuo, cancellando la prova della sua manifesta falsità. A tutt'oggi non sono stati riscontrati originali con il marchio Drossos. Naturalmente Drossos ha periziato moltissimi francobolli dell'area greca risultati perfettamente originali ed è per questo che in numerose vendite (in special modo all'estero) anche i tipi a macchina di Argostoli da lui vidimati non destano sospetti. Nell'immagine allegata un soprastampato Isole Jonie (che è poi la serie che sostituì quella dell'occupazione militare) originale e correttamente periziato da Ludin e appunto Drossos.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
giampi
Messaggi: 1039
Iscritto il: 23 agosto 2009, 10:15
Località: Capranica (Vt)

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da giampi » 8 febbraio 2019, 13:11

Ciao medor, se il timbrino sul mio PA 50+50 lepta su segnatasse e' come sembra di Drossos, quest'ultimo ha periziato come buoni anche falsi più' grossolani in cui come nel mio pezzo la sovrastampa passa al verso e spande. Una cosa un po' grave per un perito che aveva come riferimento dei falsi e/o ristampe ma buona qualità.
Ciao:
Giampiero

Colleziono ASI, Regno, Colonie, Occupazioni, prevalentemente usati, la mia passione e' comprenderne l'autenticità'. Mi interessa poter classificare i colori dei francobolli (es. Pontificio, Sardegna) con metodi più' oggettivi.


medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 8 febbraio 2019, 13:20

Il timbrino Drossos si trova sui falsi...Drossos (che ne portano appunto il nome) ed anche su altri falsi più dozzinali di svariata natura, ma mai sugli originali. Diciamo che questo esperto greco era giovane all'epoca e si stava facendo le ossa. (Tuttavia non sono da escludersi falsificazioni del timbrino stesso).

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 9 febbraio 2019, 0:47

Si accennava poc'anzi al timbrino Drossos applicato al verso ma sul margine di foglio non ancora separato dal francobollo. La sigla del perito greco appare in effetti misteriosa ai più e viene lasciata in bella mostra anche se essa compromette l'originalità dell'esemplare. Eccone un esempio.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
giampi
Messaggi: 1039
Iscritto il: 23 agosto 2009, 10:15
Località: Capranica (Vt)

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da giampi » 9 febbraio 2019, 10:08

Ciao medor , continua la narrazione, e questo mi fa molto piacere.. Che tu sappia Drossos ricevette per fare da confronto ristampe o falsi? Intendo ad esempio se il valore di 2+2 dracme che hai postato all'inizio lo consideri falso o ristampa? (se ha senso fare un distinguo, per cui nei falsi i caratteri utilizzati sono simili ma non gli stessi degli originali). E' poi sorprendente quando dici che i drossos sono sempre "non buoni" come se il lavoro di confronto fatto da lui sia stato veramente accurato per piccolissime differenze che distinguono gli originali dagli altri in quanto lui aveva come riferimento solo materiale di confronto non originale
Ciao:
Giampiero

Colleziono ASI, Regno, Colonie, Occupazioni, prevalentemente usati, la mia passione e' comprenderne l'autenticità'. Mi interessa poter classificare i colori dei francobolli (es. Pontificio, Sardegna) con metodi più' oggettivi.

Avatar utente
andy66
Messaggi: 1362
Iscritto il: 3 dicembre 2010, 22:28
Località: chiusaforte ud
Contatta:

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da andy66 » 9 febbraio 2019, 13:41

medor ha scritto:
8 febbraio 2019, 13:20
Il timbrino Drossos si trova sui falsi...Drossos (che ne portano appunto il nome) ed anche su altri falsi più dozzinali di svariata natura, ma mai sugli originali. Diciamo che questo esperto greco era giovane all'epoca e si stava facendo le ossa. (Tuttavia non sono da escludersi falsificazioni del timbrino stesso).

Quindi per assurdo potremmo trovare fb originali con timbrino falso :f_rido: :f_rido: :f_rido:
Anche qui da noi va un pò di moda mettere firme false per rendere più appetibili certi fb e documenti, anche se originali
Ciao:
Andy66

SOCIO SOSTENITORE

Cerco cartoline di tutte le epoche del Comune di Chiusaforte UD (e sue frazioni)

Colleziono Regno, Repubblica, S.Marino e Francia


Proteggiamo quello che conosciamo
Conosciamo solo ciò che riusciamo a comprendere
Comprendiamo unicamente quello che abbiamo imparato

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 10 febbraio 2019, 1:45

giampi ha scritto:
9 febbraio 2019, 10:08
Ciao medor , continua la narrazione, e questo mi fa molto piacere.. Che tu sappia Drossos ricevette per fare da confronto ristampe o falsi? Intendo ad esempio se il valore di 2+2 dracme che hai postato all'inizio lo consideri falso o ristampa? (se ha senso fare un distinguo, per cui nei falsi i caratteri utilizzati sono simili ma non gli stessi degli originali). E' poi sorprendente quando dici che i drossos sono sempre "non buoni" come se il lavoro di confronto fatto da lui sia stato veramente accurato per piccolissime differenze che distinguono gli originali dagli altri in quanto lui aveva come riferimento solo materiale di confronto non originale
Ciao:
Le ristampe sono solo quelle Raftopulos, Drossos lavorò su confronti falsi che qualcuno (di cui evidentemente si fidava) gli garantì come autentici. Anche se questa versione spiega solo in parte la presenza di timbrini Drossos su un numero così alto (e diverso tra loro) di falsi.

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 16 febbraio 2019, 2:48

L'analisi dei falsi Drossos rivela un dettaglio tecnico cui è opportuno prestare attenzione: le grazie di alcune lettere sono state spaccate di proposito in modo da simulare il deterioramento dovuto all'usura del cliché e alla scarsità di caratteri in perfetta efficienza a disposizione del compositore, quando allestì la tavola autentica. Ho evidenziato in giallo la sommità destra della "I" di Itaca mutilata intenzionalmente, a guisa di come (non di rado) appare negli originali.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 2 marzo 2019, 3:07

Il lotto 1104 dell'imminente Asta Bolaffi ha soprastampa falsa.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 3 marzo 2019, 2:49

Il lotto 222 della recente Asta Casati (15 feb 19) ha soprastampa falsa.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 6 marzo 2019, 1:18

Il nostro Guido (jakapurra) mi chiede se il lotto 1108 dell'Asta Bolaffi prossima ventura è originale. La risposta è no. E' falso, ma è insidioso perchè la sfumatura di alcuni caratteri è tipica anche della tavola originale, quando usurata.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
giampi
Messaggi: 1039
Iscritto il: 23 agosto 2009, 10:15
Località: Capranica (Vt)

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da giampi » 6 marzo 2019, 9:29

Ciao medor, sempre intrigante il problema dei falsi e delle ristampe. Ad esempio consideri il 50+50 lepta che hai postato un falso od una ristampa. Rispetto ai presunti originali noto una maggiore inchiostrazione e le lettere "italiana" e "Itaca" spostate di un mezzo spazio a destra, poi non riesco a notare altro.
:-) Ciao:
Giampiero

Colleziono ASI, Regno, Colonie, Occupazioni, prevalentemente usati, la mia passione e' comprenderne l'autenticità'. Mi interessa poter classificare i colori dei francobolli (es. Pontificio, Sardegna) con metodi più' oggettivi.

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 7 marzo 2019, 2:48

giampi ha scritto:
6 marzo 2019, 9:29
Ciao medor, sempre intrigante il problema dei falsi e delle ristampe. Ad esempio consideri il 50+50 lepta che hai postato un falso od una ristampa. Rispetto ai presunti originali noto una maggiore inchiostrazione e le lettere "italiana" e "Itaca" spostate di un mezzo spazio a destra, poi non riesco a notare altro.
:-) Ciao:
Il 50+50 è un falso, non una ristampa ed è falso perchè...non è originale. Sembra una risposta tautologica ma è proprio così. Non esiste un unico paradigma a cui uniformarsi, ma tanti originali differenti. Si procede per esclusione scartando progressivamente quello che non corrisponde, in base alla disposizione della soprastampa ed alle imperfezioni di tavola che caratterizzano le singole posizioni. A volte la smoking gun si trova subito, a volte bisogna cercare con il lanternino. Ad esempio per il lotto 1108 della prossima Asta Bolaffi ho trascorso un'ora ad indagare prima di avere la certezza che l'esemplare fosse falso.
Un grosso perito come Maurizio Raybaudi si faceva pagare di più per periziare queste emissioni...

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 11 marzo 2019, 1:58

Le produzioni a macchina di Argostoli sono oggetto della falsificazione dell'intero foglio, in modo da disseminare qua e là le numerose imperfezioni ed errori di composizione che contraddistinguono anche gli originali. Tuttavia l'imitazione dell'intera tavola può essere smascherata facilmente e si finisce quasi sempre per spaccare il foglio, in modo da piazzare più agevolmente sul mercato i singoli esemplari. I blocchi falsi sono rari ma qualcuno sopravvive. Eccone uno, caratterizzato dalla varietà detta C aperta (in giallo), acquartierata nel foglio originale alle posizioni 8-12-15. Siccome la 15 sta sotto la 12 è evidente che in questo caso non può essere nè l'una nè l'altra. Rimane dunque la 8 (dalla terza tiratura in poi), dal momento che si intravede un'ulteriore fila di soprastampe più in basso, (in verde), e la quartina dovrebbe con tutta evidenza corrispondere alle posizioni 7-8+10-11, ma con uno livello di approssimazione all'originale scadente.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
jakapurra
Messaggi: 32
Iscritto il: 21 gennaio 2019, 18:55

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da jakapurra » 11 marzo 2019, 23:34

Ciao Medor.
La soprastampa filtrata al verso, può essere considerata un indizio di falsità? Non intendo come l'esempio della pagina precedente, ma molto più tenue.

medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da medor » 12 marzo 2019, 1:17

jakapurra ha scritto:
11 marzo 2019, 23:34
Ciao Medor.
La soprastampa filtrata al verso, può essere considerata un indizio di falsità? Non intendo come l'esempio della pagina precedente, ma molto più tenue.
In condizioni normali non esiste decalco al verso nè da trasudazione nè da appoggio (l'inchiostro tipografico seccava rapidamente). Negli originali possiamo evidenziare tre stati del manifestarsi della soprastampa al verso (immagini dall'alto in basso):

1) non si nota nulla.
2) la scritta ITALIA in parziale rilievo.
3) un foulage chiaramente avvertibile (ma questo stato è più raro).
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5135
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: Le produzioni a macchina di Argostoli e i falsi Drossos

Messaggio da cirneco giuseppe » 12 marzo 2019, 16:05

Quindi anche senza foulage potrebbe (la soprastampa) essere originale?
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine


Rispondi

Torna a “Colonie, Uffici all'estero, Fiume ed Occupazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: