Oggi è 19 luglio 2019, 16:17

Con Harmers Auctions si gioca a...Battil'Asta!

In questo spazio si presentano e si discute sulle collaborazioni e convenzioni attivate a beneficio degli utenti del forum
Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1339
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Andrea61 » 27 febbraio 2010, 14:30

fildoc ha scritto:Prevedo la vittoria di Rodi che avendo puntato sui lotti piu' economici in assoluto ha maggiori possibilita' di vedere raddoppiato il prezzo di aggiudicazione :idea:


Naturalmente questa "osservazione" l'avevo considerata quando Alessandro mi ha chiesto di approntare un sistema di punteggi per questo gioco.

Alla fine mi sono abbastanza convinto che non è affatto detto che un lotto con base d'asta più bassa abbia maggiori probabilità di moltiplicare il proprio realizzo di uno con partenza più alta e per cui mi sono deciso per un sistema che, in qualche senso, fosse indipendente dal prezzo di base. Tra l'altro questo semplifica la vita a chi deve materialmente fare i conti.

Però, come è ovvio, è possibile che mi sbagli e che i lotti "economici" siano statisticamente favoriti. Se dati inoppugnabili mi convinceranno di questo, e se il gioco avrà un seguito, si potrà sempre aggiustare le regole in modo da rendere il gioco più equo a priori.
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.


Avatar utente
rodi
Messaggi: 435
Iscritto il: 16 luglio 2007, 19:02
Località: Roma

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da rodi » 27 febbraio 2010, 17:51

Andrea61 ha scritto:
fildoc ha scritto:Prevedo la vittoria di Rodi che avendo puntato sui lotti piu' economici in assoluto ha maggiori possibilita' di vedere raddoppiato il prezzo di aggiudicazione :idea:


Naturalmente questa "osservazione" l'avevo considerata quando Alessandro mi ha chiesto di approntare un sistema di punteggi per questo gioco.

Alla fine mi sono abbastanza convinto che non è affatto detto che un lotto con base d'asta più bassa abbia maggiori probabilità di moltiplicare il proprio realizzo di uno con partenza più alta e per cui mi sono deciso per un sistema che, in qualche senso, fosse indipendente dal prezzo di base. Tra l'altro questo semplifica la vita a chi deve materialmente fare i conti.

Però, come è ovvio, è possibile che mi sbagli e che i lotti "economici" siano statisticamente favoriti. Se dati inoppugnabili mi convinceranno di questo, e se il gioco avrà un seguito, si potrà sempre aggiustare le regole in modo da rendere il gioco più equo a priori.


In realtà questo gioco è un mix molto indovinato di abilità ed alea.

Sono sicuro che se fosse stata un'asta di francobolli cinesi non avrei giocato così.
La mia non era falsa modestia ma la cruda realtà, non ho la più vaga idea del valore dei lotti in asta.
Con questi presupposti, è ovvio che dal punto di vista meramente probabilistico mi convenga scegliere i lotti con prezzo di partenza più basso; un incremento del 50% è più facile su un lotto che parte da 50 Euro che su uno con base 7500.

Detto questo mi sbilancio in un pronostico: probabilmente potrei piazzarmi in buona posizione, ma sono convinto che vincerà una persona competente.

P.S.: questo gioco è veramente indovinato.
STAFF

Roberto

Colleziono storia postale della Repubblica Popolare Cinese, francobolli nuovi di Indocina e paesi derivati (Laos, Cambogia e Vietnam), Israele e con minor entusiasmo Regno.

Raccolgo commemorativi di Repubblica, preferibilmente isolati, su busta commerciale .

philip70
Messaggi: 851
Iscritto il: 10 giugno 2008, 22:12
Località: London
Contatta:

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da philip70 » 27 febbraio 2010, 18:30

Andrea61 ha scritto:
fildoc ha scritto:Prevedo la vittoria di Rodi che avendo puntato sui lotti piu' economici in assoluto ha maggiori possibilita' di vedere raddoppiato il prezzo di aggiudicazione :idea:


Naturalmente questa "osservazione" l'avevo considerata quando Alessandro mi ha chiesto di approntare un sistema di punteggi per questo gioco.

Alla fine mi sono abbastanza convinto che non è affatto detto che un lotto con base d'asta più bassa abbia maggiori probabilità di moltiplicare il proprio realizzo di uno con partenza più alta e per cui mi sono deciso per un sistema che, in qualche senso, fosse indipendente dal prezzo di base. Tra l'altro questo semplifica la vita a chi deve materialmente fare i conti.

Però, come è ovvio, è possibile che mi sbagli e che i lotti "economici" siano statisticamente favoriti. Se dati inoppugnabili mi convinceranno di questo, e se il gioco avrà un seguito, si potrà sempre aggiustare le regole in modo da rendere il gioco più equo a priori.



Dopo aver seguito l'asta.....e guardando un pò i realizzi, anche se in linea di massima....credo che il periodo di crisi generale abbia suggerito di puntare più sui lotti con base d'asta più bassa......, con qualche eccezione ovviamente....tipo il bel lotto 618 con la serie completa dell' esposizione colombiana USA 1893.....andata via a 12.800 euro da una base d'asta di 12500.

Io non ho certamente portato a casa un buon risultato "indovinando" ben 7 lotti invenduti su 12 scelti.....quindi il mio pensiero su i " vendibili" conta poco , però il gioco è una figata, mi sono divertito molto....

Magari si potrebbe anche fare il gioco al contrario, indovinando i lotti invenduti,,,,,io avrei certo più chance... :-)) :-)) :-))


Forse si può aggiustare il punteggio da assegnare considerando che oltre certe soglie l'aumento percentuale ha più importanza.....
Andrea Filippo Mascia
philip70/amasiah




Collezion(av)o Sardegna I-II-III- , colori IV, usi particolari ecc.
Cerc(av)o annulli della Savoia su Sardegna e delle località della Sardegna.

Immagine

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5166
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da cirneco giuseppe » 27 febbraio 2010, 20:19

Avrò realizzato sicuramente un punteggio basso.
Ne ho azzeccati solo 5.

Ciao: Ciao:
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine

Avatar utente
pietro mariani
Messaggi: 1920
Iscritto il: 13 luglio 2007, 21:31
Località: Provincia di Monza e Brianza
Contatta:

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da pietro mariani » 27 febbraio 2010, 20:55

Non ti preuccupare c'è chi è riuscito a fare 3 :OOO:
Ciao: Ciao: Ciao:

Pietro
Seguo queste tematiche:
GAS-PETROLIO / ALIMENTAZIONE / ERRORI / STORIA DELL'ILLUMINAZIONE


Ma anche:
A.M.- SOS-MULTIAFFR.-FILATELIA IN GEN. E ANCHE MONETE...

Iscritto al Forum dal 12/11/04 (vecchio forum)
Sostenitore da sempre


SOCIO SOSIG n°12 , AICAM , CIFT


Immagine
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


Avatar utente
Alessandro Arseni
Messaggi: 120
Iscritto il: 27 luglio 2007, 15:21
Località: Svizzera - Melano
Contatta:

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Alessandro Arseni » 27 febbraio 2010, 21:17

Caro Amici,
eccomi qua di ritorno dalla "due giorni" dell'asta. Non mi chiedete risultati perché me ne ricordo ben pochi, solo domani prepareremo i definitivi (cioè, sono già definitivi, ma domani faremo i conteggi totali ecc.)

Qualche cifra però la so, a titolo di informazione: di base d'asta c'erano quasi 300,000 euro (297.000 mi pare) e a conclusione dell'asta, se non sbaglio, ne abbiamo venduti per quasi 170.000. Un discreto risultato visto che era la prima e con nemmeno un grande settore tipo "lotti e collezioni" che sono quelli che in genere si vendono di più.

Alcuni lotti hanno realizzato ottime cifre, ma in breve ricordo che:

1) il Lloyd Austriaco e il Levante Austriaco si è venduto molto bene

2) Scarso il Risorgimento e il Pontificio, eccetto alcuni lotti e venduti perlopiù alla base, nonostante prezzi base tra il 15 e il 20% del valore di catalogo.

3) Pessimi i risultati per gli uffici postali italiani in Egitto e a Tunisi, dove abbiamo anche ritirato il lotto del 10c. su frammento perché sia Sorani che Bottacchi (oggi presente in sala) mi hanno riferito che era falso, nonostante un certificato Diena e Raybaudi

3) Ottimi risultati per i lotti di San Marino, discreti per la Svizzera, buoni anche per il poco Regno e la posta aerea, discrete vendite per gli aerogrammi Zeppelin.

Considerazioni pratiche: ormai fare le aste negli alberghi è inutile. Oggi bastano quattro o cinque agenti che raccolgono le offerte, internet e le offerte pre-asta sono sufficienti. Non servono 40 o 50 posti a sedere quando all'asta pubblica si presentano in una ventina al massimo. Certo, dipende dall'asta e dal materiale offerto che in questo caso era particolare e specializzato, ma le prossime aste le faremo, con molta probabilità, "in casa nostra". Lo spazio è più che sufficiente e ci evita parecchi incomodi, come quello di trasportare la merce.

Bene, buonanotte a tutti perchè sono stanchissimo, penso che lunedì potrebbero essere pubblicati i risultati sul sito, e, dopo i calcoli del gioco dell'asta, pubblicheremo i risultati.

Poi vedremo se il giochino ha bisogno di ritocchi al calcolo dei punteggi come dice Andrea, ma il principio sembra buono e il gioco facilmente ripetibile. Questo è il primo esperimento e ci scuserete se c'è qualche difetto, ma accettiamo volentieri suggerimenti per renderlo più preciso e divertente.

Grazie ancora per la partecipazione (32 iscritti mi sembrano un ottimo risultato), a presto

Alessandro

Avatar utente
gianni tramaglino
Messaggi: 836
Iscritto il: 1 novembre 2007, 16:28

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da gianni tramaglino » 27 febbraio 2010, 22:41

Complimenti Alessandro per l'enorme impegno profuso :clap: :clap: .....e complimenti per l'enorme serietà profusa.....dici 3) Pessimi i risultati per gli uffici postali italiani in Egitto e a Tunisi, dove abbiamo anche ritirato il lotto del 10c. su frammento perché sia Sorani che Bottacchi (oggi presente in sala) mi hanno riferito che era falso, nonostante un certificato Diena e Raybaudi.....quasi il gotha dei periti italici....due a due :mmm: gianni...poveri periti a volte periti.....
Vi piacciono i cruciverba: diventate fan di Gente Enigmistica in Facebook.

http://www.facebook.com/home.php?#/page ... 614?ref=nf

http://www.giocando.com

Immagine

Avatar utente
Aldo Vidotto
Messaggi: 173
Iscritto il: 22 luglio 2007, 17:31

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Aldo Vidotto » 27 febbraio 2010, 23:32

Ciao:
bene bene ............. qualcuno ha fatto il colpaccio con un lotto da nove punti, ma aspettiamo i risultati ufficiali.
Ciao: Aldo
Ho abbandonato Repubblica nuova nel 2006 - Colleziono Lombardo Veneto con annulli Conegliano - Stati Uniti nuovi - Regno.

Avatar utente
valerio66vt
Messaggi: 5835
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 19:36
Località: TARQUINIA VT

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da valerio66vt » 28 febbraio 2010, 7:20

Complimenti vivissimi ad Alessandro per gli ottimi risultati ottenuti e per la serietà dimostarta!
:clap: :clap: :clap:

Valerio

Avatar utente
Aldo Vidotto
Messaggi: 173
Iscritto il: 22 luglio 2007, 17:31

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Aldo Vidotto » 28 febbraio 2010, 10:21

Ciao:
Mi sono divertito un pò facendo una tabella con i risultati dell'asta.
Spero di non aver commesso troppi errori.
Ho lasciato anonimi i partecipanti perchè la proclamazione ufficiale spetta agli organizzatori, intanto però possiamo vedere alcune statistiche.

1- Otto il numero massimo di lotti indovinati.
2- Chi è i testa non è chi ha indovinato il maggior numero di lotti.
3- Tra chi ha indovinato 5 lotti c'è una differenza abissale di punteggio da 5,3 a 9,066.
4- Lo stesso ragionamento si può fare per quelli che hanno indovinato 4 lotti.
5- Puntare su lotti di poco valore non rende.
6- 81% dei partcepanti ha indovinato da 4 a 6 lotti.
7- Chi è in testa lo deve per aver indovinato un lotto aggiudicato con rialzo stratosferico.

-----------------punteggio -indovinati
concorrente 1.....15,400---6
concorrente 2.....10,699---8
concorrente 3.......9,532---6
concorrente 4.......9,333---6
concorrente 5.......9,066---5
concorrente 6.......8,200---6
concorrente 7.......7,665---6
concorrente 8.......7,200---5
concorrente 9.......7,106---5
concorrente 10.....6,633---4
concorrente 11.....6,600---4
concorrente 12.....6,300---4
concorrente 13.....6,132---4
concorrente 14.....6,066---5
concorrente 15.....6,000---5
concorrente 16.....5,866---4
concorrente 17.....5,750---5
concorrente 18.....5,700---5
concorrente 19.....5,566---5
concorrente 20.....5,500---5
concorrente 20.....5,500---5
concorrente 22.....5,350---4
concorrente 23.....5,300---5
concorrente 24.....5,100---4
concorrente 25.....4,566---4
concorrente 26.....4,500---4
concorrente 27.....4,300---4
concorrente 28.....3,816---3
concorrente 29.....3,500---3
concorrente 30.....2,000---2
concorrente 31.....1,750---1
concorrente 32.....1,000---1

Ciao: Ciao: Ciao:
Ho abbandonato Repubblica nuova nel 2006 - Colleziono Lombardo Veneto con annulli Conegliano - Stati Uniti nuovi - Regno.

Avatar utente
ziopino
Messaggi: 836
Iscritto il: 21 aprile 2008, 17:41
Località: cagliari

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da ziopino » 28 febbraio 2010, 10:55

Alessandro Arseni ha scritto:
5) Il punteggio che assegna un premio ai primi tre classificati è calcolato nel seguente modo:

Per ognuno dei dodici lotti:
A) È assegnato un punteggio “0” se il lotto indicato non è stato venduto.
B) È assegnto un punteggio “1” se il lotto viene aggiudicato alla base d’asta.
C) È assegnato un punteggio calcolato sul rapporto tra il prezzo di aggiudicazione e il prezzo base.

La somma di questi punti, espressi in decimali, determinerà il punteggio più alto e quindi il vincitore, il secondo e il terzo classificato.




Ciao: Ciao:

Scusami, ma non capisco come sei arrivato alla classifica:
se si prende un punto per un lotto aggiudicato alla base d'asta, quanto si prende se viene aggiudicato al 100% ?
Non certo solo 1 punto, sarebbe assurdo ...
In proporzione dovrebbe prendere 100 punti. E così per un lotto aggiudicato al 20% si prenderebbero 20 punti ecc. ecc.
Se non ho capito male.....


Ciao: Ciao:
ziopino

SOSTENITORE 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016
2017
Ognunu donat contu de sa bertula sua

Avatar utente
Alessandro Arseni
Messaggi: 120
Iscritto il: 27 luglio 2007, 15:21
Località: Svizzera - Melano
Contatta:

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Alessandro Arseni » 28 febbraio 2010, 11:09

Cari amici,
vi prego, per non creare confusione, di non azzardare responsi o classifiche.

Questo è il nostro compito e vi garantisco che appena possiamo pubblicheremo tutti i punteggi.

Grazie, a presto

Alessandro

Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1339
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Andrea61 » 28 febbraio 2010, 11:12

La formuletta è
p = PA / PB
dove p è il punteggio di un lotto, PB il suo prezzo base e PA il prezzo di agiudicazione.

In particolare si noti che se il lotto è invenduto (PA=0) allora p=0 e se è venduto alla base (PA=PB) allora p=1.

Ringrazio andov49 per la piccola analisi che mi offre spunti di riflessione. In particolare mi chiedo:

1. Indicare un lotto invenduto è una punizione eccessiva? Forse si potrebbe diminuire il punteggio attribuito ai lotti venduti di un tot, lasciando a 0 i punteggio per un invenduto, cioè
p=0 se PA=0, p=(PA/PB)-c se PA>0 con 0<c<1 (ad es. c=1/2).

2. Nel caso di un'asta in cui un unico lotto ha un rialzo fenomenale, chi lo indovina è difficilmente raggiungibile. Va bene così o bisognerebbe cercare dei correttivi in modo da rendere il gioco meno aleatorio?
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.

Avatar utente
Aldo Vidotto
Messaggi: 173
Iscritto il: 22 luglio 2007, 17:31

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Aldo Vidotto » 28 febbraio 2010, 12:21

ziopino ha scritto:
Scusami, ma non capisco come sei arrivato alla classifica:
se si prende un punto per un lotto aggiudicato alla base d'asta, quanto si prende se viene aggiudicato al 100% ?
Non certo solo 1 punto, sarebbe assurdo ...
In proporzione dovrebbe prendere 100 punti. E così per un lotto aggiudicato al 20% si prenderebbero 20 punti ecc. ecc.
Se non ho capito male.....


Ciao: Ciao:


Ciao: ziopino
ho applicato la formuletta di Andrea (salvo errori o sviste).
Ciao: Aldo
Ho abbandonato Repubblica nuova nel 2006 - Colleziono Lombardo Veneto con annulli Conegliano - Stati Uniti nuovi - Regno.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Antonello Cerruti » 28 febbraio 2010, 12:51

Quando si avrà una classifica abbinata ai nomi?
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
ziopino
Messaggi: 836
Iscritto il: 21 aprile 2008, 17:41
Località: cagliari

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da ziopino » 28 febbraio 2010, 13:03

Ciao: Ciao:

Si Aldo, adesso è tuto chiaro. LA tua classifica è esatta...

Ciao: Ciao:
ziopino

SOSTENITORE 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016
2017
Ognunu donat contu de sa bertula sua

Avatar utente
Aldo Vidotto
Messaggi: 173
Iscritto il: 22 luglio 2007, 17:31

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Aldo Vidotto » 28 febbraio 2010, 13:25

Andrea61 ha scritto:
2. Nel caso di un'asta in cui un unico lotto ha un rialzo fenomenale, chi lo indovina è difficilmente raggiungibile. Va bene così o bisognerebbe cercare dei correttivi in modo da rendere il gioco meno aleatorio?


Ciao Andrea personalmente penso che chi è stato bravo ad individuare un lotto con grandi prospettive di rialzo debba essere giustamente avvantaggiato, quindi non cambierei la formula di attribuzione del punteggio.
Un aspetto da non sottovalutare è l'estrema semplicità del gioco, comprensibile e appetibile a tutti, correttivi e calcoli più complicati lo renderebbero, a mio avviso, meno coinvolgente.
Ciao: Aldo
Ho abbandonato Repubblica nuova nel 2006 - Colleziono Lombardo Veneto con annulli Conegliano - Stati Uniti nuovi - Regno.

philip70
Messaggi: 851
Iscritto il: 10 giugno 2008, 22:12
Località: London
Contatta:

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da philip70 » 28 febbraio 2010, 13:38

Andrea61 ha scritto:La formuletta è
p = PA / PB
dove p è il punteggio di un lotto, PB il suo prezzo base e PA il prezzo di agiudicazione.

In particolare si noti che se il lotto è invenduto (PA=0) allora p=0 e se è venduto alla base (PA=PB) allora p=1.

Ringrazio andov49 per la piccola analisi che mi offre spunti di riflessione. In particolare mi chiedo:

1. Indicare un lotto invenduto è una punizione eccessiva? Forse si potrebbe diminuire il punteggio attribuito ai lotti venduti di un tot, lasciando a 0 i punteggio per un invenduto, cioè
p=0 se PA=0, p=(PA/PB)-c se PA>0 con 0<c<1 (ad es. c=1/2).

2. Nel caso di un'asta in cui un unico lotto ha un rialzo fenomenale, chi lo indovina è difficilmente raggiungibile. Va bene così o bisognerebbe cercare dei correttivi in modo da rendere il gioco meno aleatorio?



Per esempio si potrebbero creare delle fasce di rialzo cui attribuire un unico punteggio.....per esempio:

con la formula di adesso se la base è 100 e il lotto si vende a 350 il punteggio è 3,5 -----se il lotto ha base 1300 e si vende a 2600 il punteggio è 2.
C' è una enorme differenza , secondo me, tra l'aggiudicarsi un lotto a 350 e a 2600 .......perchè i partecipanti veri sono di due fasce economiche e di filatelia diverse....

Si potrebbe fare così, tenendo fermo lo 0 per il lotto invenduto,

il punteggio per l'aggiudicazione del lotto in fascia 100/500= 1 per l'aggiudicazione e poi la formula p = PA / PB Andrea per i rilanci va benissimo.
lotti in fascia 501/1000 =1,5 per l'aggiudicazione e poi la formula per l'aggiudicazione p = PA / PB
lotti in fascia 1001/5000= 2 per l'aggiudicazione e così via .....



Insomma la formula va benissimo ma anzichè lasciare costante il valore base p lo renderei variabile per fasce di importo e quindi di difficoltà di aggiudicazione...poi il punto da assegnare per l'aggiudicazione si vede...potrebbe essere 1-1,5 -2 a passo 0,5oppure di più o meno a seconda delle valutazioni...

spero di aver spiegato il mio pensiero.....e di no averlo reso ancora più complicato come mio solito........ :-)) :-))
Andrea Filippo Mascia
philip70/amasiah




Collezion(av)o Sardegna I-II-III- , colori IV, usi particolari ecc.
Cerc(av)o annulli della Savoia su Sardegna e delle località della Sardegna.

Immagine

Avatar utente
Alessandro Arseni
Messaggi: 120
Iscritto il: 27 luglio 2007, 15:21
Località: Svizzera - Melano
Contatta:

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Alessandro Arseni » 28 febbraio 2010, 17:40

Cari amici,
benissimo gli interventi di opinionisti, critici e suggeritori, ma devo mettere un punto fermo che è scritto nel regolamento al n. 7 che recita:

7) Dopo che saranno resi noti i risultati sul sito della casa d’aste, nei tempi e secondo le decisioni della casa d’aste oggetto del gioco, si provvederà a calcolare i punteggi ottenuti e a stilare una classifica di tutti i concorrenti. Il calcolo dei punteggi sarà effettuato dall’organizzatore del gioco, Sign. Alessandro Arseni, che non partecipa come concorrente. L’elenco dei vincitori sarà pubblicato su questo sito LaFilatelia.it

Per fare un esempio, poniamo il caso che questa mattina o domani, ad asta pubblica conclusa, un cliente x decida di acquistare un numero imprecisato di lotti rimasti invenduti.

La casa d'aste, che è nel pieno diritto di assegnare lotti invenduti alla base d'asta (nel caso della Harmers Auctions è aggiunto un 10% alla base, come da suo regolamento pubblicato sul suo catalogo a pag. 3), assegna questo numero imprecisato di lotti al cliente, che non ha partecipato in asta ma è disposto a sborsare un 10% in più. La casa d'aste, di conseguenza, fa in tempo a pubblicare i risultati aggiungendo alla lista dei lotti venduti in sala eventuali lotti assegnati in un secondo tempo. Ci sono case d'asta che staccano i telefoni per due o tre giorni di seguito per il lavoro che c'è da fare nei giorni seguenti e quindi pubblicano i risultati quando e come pare a loro.

Altro esempio, l'Investphila aggiunge un 20% ai lotti invenduti dopo l'asta oltre ai diritti, altre aziende si comportano in modo diverso, per esempio invogliando l'acquisto dopo l'asta alla base più i diritti ecc. ecc.

Di conseguenza, e arrivo alla conclusione, mi sembra giusto non effettuare previsioni sui risultati, perché fa parte del diritto della casa d'aste oggetto del gioco pubblicare i propri risultati quando e come pare a lei, e questa è ancora nel suo pieno diritto di aggiungere ai risultati eventuali lotti venduti in un tempo successivo all'asta. Per esempio ieri, subito dopo la sessione di vendita, un cliente ha aggiunto al proprio ordine effettuato in sala quattro lotti rimasti invenduti. Dato che era presente alla vendita pubblica, sono stati aggiunti senza alcuna commissione supplementare. Quindi, come vediamo, sentire i risultati tramite il sistema online non "certifica" il risultato della vendita.

Questo, sia chiaro, non vuole essere un appunto agli interventi che sono seguiti alla conclusione dell'asta in oggetto che riguardano il calcolo dei punteggi (questo sistema si può senz'altro migliorare o perfezionare), ma solo per ribadire che i risultati devono necessariamente basarsi su quelli pubblicati ufficialmente sul sito della casa d'aste.

Grazie per l'attenzione
Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
Alessandro Arseni
Messaggi: 120
Iscritto il: 27 luglio 2007, 15:21
Località: Svizzera - Melano
Contatta:

Re: Il Gioco dell'Asta

Messaggio da Alessandro Arseni » 2 marzo 2010, 9:39

Cari amici,
stanno per arrivare i risultati del I gioco "Batti l'Asta".

Prima, però, vi comunico i premi:

1) Al primo classificato, un lotto a scelta tra gli invenduti dell'asta Harmers Auctions, del valore base di 100,00 euro

2) Al secondo classificato, l'annata 2009 di The Postal Gazette rilegata in edizione limitata del valore di 80 euro (quando sarà pronta)

3) Al terzo classificato, un lotto a scelta tra gli invenduti dell'asta Harmers Auctions, del valore base di 50 euro.

I primi tre classificati, che saranno annunciati tra poco, dovranno inviarmi il loro indirizzo tramite mp per l'invio dei premi. Se presenti a MilanoFil, i premi saranno consegnati di persona presso lo stand della Harmers Auctions.

A tra poco


Rispondi

Torna a “Collaborazioni e convenzioni varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: