Oggi è 18 novembre 2019, 14:46

L'onestà di ammettere un proprio errore

Sezione dedicata alla discussione di certificati e perizie che lasciano perplessi e/o sbagliati e dei quali si vuole approfondire parlandone tra collezionisti.
E' importante leggere il messaggio in testa alla sezione riportante le Regole
Regole del forum
In questa sezione si discute di Certificati Peritali che ci fanno sorgere dei dubbi o che si sospetti siano sbagliati. E' la più delicata delle sezioni del Forum perché si andrà a parlare dell'operato di professionisti del settore che svolgono questa professione e di questo magari debbono vivere. Per tale motivo si raccomanda di mantenere i toni della discussione assolutamente garbati ed evitare facile sarcasmo. Non dimentichiamoci che il RISPETTO deve essere alla base delle discussioni e che anche nel caso si discuta di errori palesi essi sono sempre in agguato nella vita professionale di ognuno di noi. Tutti possiamo sbagliare e lo dimostrano gli errori che sono stati fatti anche da grandi nomi della filatelia presente e passata. Non si dovrà mai mettere alla berlina un perito che ha sbagliato ma si dovrà adottare un clima di "considerazione" perché diamo per scontato che, ove l'errore si verifichi, alla base ci sia sempre la buona fede. Inoltre non bisogna dimenticare che si possono falsificare pure i certificati quindi si raccomanda ulteriore cautela nel caso il Certificato ci sia pervenuto a corredo di un pezzo acquistato. Ci auspichiamo che questo spazio possa anche essere utile ai professionisti affinché possano fare tesoro dei loro eventuali errori, o scoprire eventuali Certificati falsificati, e lasciamo a tutti loro ogni diritto di intervento sia diretto che tramite referenti. Sarebbe inoltre auspicabile che i collezionisti che apriranno i topic mettano sempre prima il pezzo e lasciare che gli iscritti del forum possano esaminarlo e discuterlo e solo successivamente mostrare il certificato. Confido nella sensibilità e serietà di tutti voi. Ogni messaggio offensivo, a esclusiva discrezione dello Staff, verrà rimosso e l'iscritto ammonito. Per qualsiasi segnalazione potete inviare una email a admin@filateliaefrancobolli.it
Rispondi
Avatar utente
Topollastro
Messaggi: 329
Iscritto il: 23 marzo 2009, 15:52
Località: Treviso
Contatta:

L'onestà di ammettere un proprio errore

Messaggio da Topollastro » 21 ottobre 2016, 16:28

Vi mostro questa serie di ordinaria soprastampata G.N.R. ed il relativo certificato.

Chiedo innanzitutto conferma al perito della paternità del certificato e le opinioni in merito da parte dei collezionisti.


Grazie. Mario
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Prediligo Regno, GNR ed RSI, nuovi e di buona qualità.


Avatar utente
maurizio49
Messaggi: 262
Iscritto il: 13 luglio 2007, 12:43
Località: Roma

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da maurizio49 » 21 ottobre 2016, 17:54

Intervengo con la mia solita premessa "cautelativa" :-)) i gnr VR sono una brutta bestiaccia sia che appartengano alla tiratura 1944 o 1945 sino ai primi anni 50 e non fanno parte dei miei studi di approfondimento.

In questo caso specifico rilevo che il certificato non fa riferimento alla tipologia di soprastampa, personalmente è la prima volta che vedo un certificato che non identifica la soprastampa per serie di questo tipo e questo già basta ad allertare il mio pregiudizio.
Inoltre i non sedicenti soprastampati tipo Vr non mi sembrano tutti genuini alcuni grossolanamente non genuini, ma do solo un giudizio fortemente soggetivo e rimando alla premessa.

Ciao: :-))
Maurizio
Colleziono Repubblica e Regno usati : francobolli, frammenti,buste (annulli originali).
Colleziono e studio GNR nuovi ed usati (annulli originali) e fascetti
Mi interessa la storia postale del periodo 1943-1946 ma con un legame indissolubile al francobollo

Avatar utente
maurino
Messaggi: 866
Iscritto il: 20 luglio 2011, 10:03
Località: Reggio emilia

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da maurino » 21 ottobre 2016, 18:06

A vedere la numerazione sassone adottata sul certificato si parla di GNR soprastampati a Verona..
concordo con voi, pur non essendo specialista di gnr, sulla molto dubbia originalità di alcune impronte..

Ciao: Ciao: Ciao:
_________________________________________________________________________________________________________________

Maurino

Immagine

"S'ei piace, ei lice".
:lugana:

Se ci sono regole sai che c'è un interesse, e sai che l'interesse è sempre di chi le ha messe

stappamaurizio@gmail.com

" Per aspera ad astra "

Fai una visita su
http://studiofilateliarsi.altervista.org/

Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5145
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Tergesteo » 22 ottobre 2016, 9:22

Se andiamo avanti di questo passo, l'Imperiale diventerà la serie nuova più rara dell'area italiana!

:-))

Ciao: Ciao:

Benjamin
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Avatar utente
Gampers
Messaggi: 51
Iscritto il: 14 gennaio 2009, 23:40

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Gampers » 22 ottobre 2016, 15:01

La serie imperiale, se vogliamo ben vedere, annovera alcune sovrastampe con valori di tiratura talmente limitata che un 3 lire di Toscana gli fa un baffo.
Qui invece abbiamo un insieme che non so nemmeno come definire. Il valore da 25 lire ha una sovrastampa nera quindi la numerazione riportata della ordinaria di VR è di per sé errata. Tutto falso o quasi spero sia falso anche il certificato.


Avatar utente
Topollastro
Messaggi: 329
Iscritto il: 23 marzo 2009, 15:52
Località: Treviso
Contatta:

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Topollastro » 25 ottobre 2016, 11:21

Solo per chiarire ai collezionisti meno avvezzi a questo settore e per capire la portata di quello che è stato certificato, sintetizzo qualche punto nel dettaglio:

a) il 25 LIRE, uno degli alti valori, presenta la soprastampa in NERO. In base a quale criterio è stato classificato come originale, atteso che sono noti solo 25 LIRE con la soprastampa GNR in rosso?
estratto 1.jpg

b) i valori da L. 20 e da L. 50 (altri due alti valori) presentano la soprastampa di larghezza spropositata, incompatibile con qualsiasi soprastampa GNR.
Perché non è stata preventivamente misurata la dimensione delle soprastampe, ossia la prima elementare verifica che si effettua in qualsiasi classificazione di francobolli GNR?


c) quale elemento della soprastampa del valore da L. 3,70 è stato ritenuto compatibile con un qualsiasi francobollo GNR originale?
estratto 2.jpg

Rimango in attesa di commenti da parte di chiunque voglia confrontarsi serenamente nel merito.

Mario
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Prediligo Regno, GNR ed RSI, nuovi e di buona qualità.

Avatar utente
Gampers
Messaggi: 51
Iscritto il: 14 gennaio 2009, 23:40

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Gampers » 26 ottobre 2016, 13:30

Topollastro ha scritto: Rimango in attesa di commenti da parte di chiunque voglia confrontarsi serenamente nel merito.
Chiarisco che ritengo tale certificazione estremamente grave e lesiva da molteplici punti di vista degli interessi e della fiducia dei collezionisti.

Mario
Ciao Mario
Come già espresso in precedenza io auspico ad una falsificazione del certificato stesso ! Il certificato è redatto da Terracchini che comunque anche recentemente ha dato modo di richiedere informazioni sul forum stesso per degli annulli particolari dove non aveva un certo grado di sicurezza, mi pare quindi che da parte sua la voglia e l'impegno di far bene le cose ci sia. Il lotto fino a che non è venduto non credo possa recare danno a qualche collezionista è opportuno comunque un chiarimento in merito.

Ciao Luca

Avatar utente
Topollastro
Messaggi: 329
Iscritto il: 23 marzo 2009, 15:52
Località: Treviso
Contatta:

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Topollastro » 27 ottobre 2016, 16:46

Gampers ha scritto: Il lotto fino a che non è venduto non credo possa recare danno a qualche collezionista è opportuno comunque un chiarimento in merito.
Ciao Luca
Luca, io penso che un certificato del genere sia sempre un danno per la filatelia in generale.
Per il potenziale acquirente, che un giorno si troverà in collezione una serie composta da francobolli che crede erroneamente originali.
Per il venditore (qualora abbia effettivamente ottenuto la certificazione peritale), in quanto vive nella convinzione di possedere una serie originale; e che comunque ha dovuto pagare per ottenere il certificato.

Ed evidentemente anche per il perito stesso...
Invito pertanto esplicitamente il Dott. Terrachini ad inviare dei chiarimenti in merito circa la natura del certificato ed eventualmente sui punti segnalati in precedenza ai sub a), b) e c) del mio precedente intervento.

Mario
Prediligo Regno, GNR ed RSI, nuovi e di buona qualità.

Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 232
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da virgilio.terrachini » 6 novembre 2016, 10:17

Leggo solo ora su segnalazione.

C'è proprio da vergognarsi ma è proprio farina del mio sacco.

Mi sembra di ricordare che è uno di quei certificati urgentissimi fatti alle ore 23 con Roberto Brutto che mi piomba in casa nel cuore della notte per un certificato da consegnare la mattina dopo.

Uno di quei certificati fatti con lui davanti, con conversazione compresa in contemporanea, rassicurazione che è tutto buono e con sonno incombente.

Mi abbindolò alla stessa maniera in passato con un L. 20 antilope di Somalia ridentellato e già certifcato da Savarese.

Della serie: due certificati sono meglio di uno e meglio ancora se stilati di notte, chiacchierando.

Anche la fattura emessa coincide con la data del certificato.

Comunque non cerco scusanti perchè è proprio un certificato ripugnante.

Se mi segnalate con urgenza chi è che lo vende attualmente cerco di recuperare ed annullare il certificato.

Io non sono riuscito a trovarlo in rete, stamattina. Chi lo propone ora ?

Ringrazio anticipatamente.

:OOO: :OOO: :OOO:

Avatar utente
Ciclope
Messaggi: 155
Iscritto il: 15 luglio 2007, 18:22
Località: Cremona

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Ciclope » 6 novembre 2016, 11:04

virgilio.terrachini ha scritto:Leggo solo ora su segnalazione.

C'è proprio da vergognarsi ma è proprio farina del mio sacco.

Mi sembra di ricordare che è uno di quei certificati urgentissimi fatti alle ore 23 con Roberto Brutto che mi piomba in casa nel cuore della notte per un certificato da consegnare la mattina dopo.

Uno di quei certificati fatti con lui davanti, con conversazione compresa in contemporanea, rassicurazione che è tutto buono e con sonno incombente.

Mi abbindolò alla stessa maniera in passato con un L. 20 antilope di Somalia ridentellato e già certifcato da Savarese.

Della serie: due certificati sono meglio di uno e meglio ancora se stilati di notte, chiacchierando.

Anche la fattura emessa coincide con la data del certificato.

Comunque non cerco scusanti perchè è proprio un certificato ripugnante.

Se mi segnalate con urgenza chi è che lo vende attualmente cerco di recuperare ed annullare il certificato.

Io non sono riuscito a trovarlo in rete, stamattina. Chi lo propone ora ?

Ringrazio anticipatamente.

:OOO: :OOO: :OOO:

:clap: :clap: :clap:
Complimenti per l'onestà!!!
Colleziono Repubblica, Regno, San Marino, Russia
Marco Pendoni

Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2256
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 6 novembre 2016, 11:17

Complimenti per la sincerità :clap: certamente più rara della serie in questione Ciao:
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza
https://www.delcampe.net/it/collezionis ... USCANPHILA

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8568
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Antonello Cerruti » 6 novembre 2016, 11:44

virgilio.terrachini ha scritto:
Comunque non cerco scusanti perchè è proprio un certificato ripugnante.
Esagerato ... "ripugnante" .... solo Brutto...

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Ultima modifica di Antonello Cerruti il 6 novembre 2016, 16:19, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1923
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da mestrestamps » 6 novembre 2016, 15:48

Ciao:

Esprimo al dott. Terrachini tutta la mia ammirazione e solidarietà.

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
ulisse
Messaggi: 915
Iscritto il: 14 giugno 2010, 15:08

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da ulisse » 6 novembre 2016, 18:35

Ciao: Ciao:
virgilio.terrachini ha scritto:Leggo solo ora su segnalazione.

C'è proprio da vergognarsi ma è proprio farina del mio sacco.

Mi sembra di ricordare che è uno di quei certificati urgentissimi fatti alle ore 23 con Roberto Brutto che mi piomba in casa nel cuore della notte per un certificato da consegnare la mattina dopo.

Uno di quei certificati fatti con lui davanti, con conversazione compresa in contemporanea, rassicurazione che è tutto buono e con sonno incombente.

Mi abbindolò alla stessa maniera in passato con un L. 20 antilope di Somalia ridentellato e già certifcato da Savarese.

Della serie: due certificati sono meglio di uno e meglio ancora se stilati di notte, chiacchierando.

Anche la fattura emessa coincide con la data del certificato.

Comunque non cerco scusanti perchè è proprio un certificato ripugnante.

Se mi segnalate con urgenza chi è che lo vende attualmente cerco di recuperare ed annullare il certificato.

Io non sono riuscito a trovarlo in rete, stamattina. Chi lo propone ora ?

Ringrazio anticipatamente.

:OOO: :OOO: :OOO:
Buono il "MEA CULPA", ma non si devono fare "certificati" in questo modo....... :not: :not:

:att :out

:cof: :cof:
----------------------------------------------------------

Marino

Sostenitore dal 2010

Colleziono "Numeri 1" dal 1840 al 1860
Colleziono anche prime emissioni di ASI e Cavallini di Sardegna 1819-1820

Avatar utente
dogri
Messaggi: 956
Iscritto il: 29 maggio 2011, 9:18
Località: Sanremo
Contatta:

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da dogri » 6 novembre 2016, 21:13

Anche da parte mia ammirazione per l'onestà senza ricerca di specchi a cui arrampicarsi e la speranza che tali errori siano sempre meno frequenti.
Colleziono collezioni incomplete: per ogni francobollo che aggiungo ne escono altri 4.
Negozio Delcampe

Avatar utente
Thenewguy
Messaggi: 340
Iscritto il: 3 dicembre 2015, 0:17
Località: Cincinnati, OH, USA

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Thenewguy » 6 novembre 2016, 22:04

Non conosco la persona menzionata da Dr. Terrachini, ma mi sembra chiaro la tattica sia la tipica "high-pressure" degli imbroglioni.

Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 232
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da virgilio.terrachini » 7 novembre 2016, 8:05

Ringrazio per la solidarietà ma condivido di più il parere espresso da Ulisse.

La mia severità, rigore, iperprecisione e spiccato spirito di autocritica è ben noto a chi mi conosce di persona sia in campo cardiologico che peritale.

:cof: :cof: :cof:
Ultima modifica di virgilio.terrachini il 7 novembre 2016, 9:24, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Ivano Abbatantuono
Messaggi: 287
Iscritto il: 11 febbraio 2015, 18:41

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da Ivano Abbatantuono » 7 novembre 2016, 13:33

Caro dott. Terracchini,
se -giusto per avere un termine di paragone- lei sbaglia un paio di certificati su 58.000, allora è il migliore dei periti al mondo.
Scherzi a parte, trovo apprezzabile il suo intervento. Fuor di luogo i "paragoni", qualche errore è tollerabile.
Tuttavia non mi sento di dar torto neanche agli amici che sottolineano il "come" si è arrivati a quell'errore e quelle che sono, oggettivamente, le conseguenze degli errori vari.
Penso, infine, che bisognerebbe fare i periti solo di ciò che si conosce assai bene (diffido per natura dei tuttologi) e lasciar perdere ogni perizia dopo le 9 di sera.
Con simpatia Ciao:
Colleziono (soprattutto) Regno d'Italia, nuovo usato e storia postale.
su ebay mi trovi qui : http://www.ebay.it/sch/abba_ivan/m.html ... pg=&_from=
per contatti, scrivimi su : ivantea@alice.it

Avatar utente
luciano garagnani
Messaggi: 864
Iscritto il: 17 luglio 2007, 4:59
Località: bologna

Re: Certificato sui G.N.R.

Messaggio da luciano garagnani » 4 gennaio 2017, 21:50

Giorgio Di Raimo ha scritto:Complimenti per la sincerità :clap: certamente più rara della serie in questione Ciao:
Concordo. Bisogna riconoscere a Virgilio che "metterci la faccia" e ammettere pubblicamente i propri errori sono comportamenti più unici che rari tra i periti. Ciao: Ciao:

Revised by Lucky Boldrini - September 2018


Rispondi

Torna a “Il Certificato del perito ed il Parere del collezionista”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Sostieni il forum: