Oggi è 23 luglio 2019, 19:53

Dubbio firma su L.50 Verona

Sezione dedicata alla discussione di certificati e perizie che lasciano perplessi e/o sbagliati e dei quali si vuole approfondire parlandone tra collezionisti.
E' importante leggere il messaggio in testa alla sezione riportante le Regole
Regole del forum
In questa sezione si discute di Certificati Peritali che ci fanno sorgere dei dubbi o che si sospetti siano sbagliati. E' la più delicata delle sezioni del Forum perché si andrà a parlare dell'operato di professionisti del settore che svolgono questa professione e di questo magari debbono vivere. Per tale motivo si raccomanda di mantenere i toni della discussione assolutamente garbati ed evitare facile sarcasmo. Non dimentichiamoci che il RISPETTO deve essere alla base delle discussioni e che anche nel caso si discuta di errori palesi essi sono sempre in agguato nella vita professionale di ognuno di noi. Tutti possiamo sbagliare e lo dimostrano gli errori che sono stati fatti anche da grandi nomi della filatelia presente e passata. Non si dovrà mai mettere alla berlina un perito che ha sbagliato ma si dovrà adottare un clima di "considerazione" perché diamo per scontato che, ove l'errore si verifichi, alla base ci sia sempre la buona fede. Inoltre non bisogna dimenticare che si possono falsificare pure i certificati quindi si raccomanda ulteriore cautela nel caso il Certificato ci sia pervenuto a corredo di un pezzo acquistato. Ci auspichiamo che questo spazio possa anche essere utile ai professionisti affinché possano fare tesoro dei loro eventuali errori, o scoprire eventuali Certificati falsificati, e lasciamo a tutti loro ogni diritto di intervento sia diretto che tramite referenti. Sarebbe inoltre auspicabile che i collezionisti che apriranno i topic mettano sempre prima il pezzo e lasciare che gli iscritti del forum possano esaminarlo e discuterlo e solo successivamente mostrare il certificato. Confido nella sensibilità e serietà di tutti voi. Ogni messaggio offensivo, a esclusiva discrezione dello Staff, verrà rimosso e l'iscritto ammonito. Per qualsiasi segnalazione potete inviare una email a admin@filateliaefrancobolli.it
Rispondi
alca
Messaggi: 3
Iscritto il: 10 febbraio 2017, 18:05

Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da alca » 18 ottobre 2018, 16:54

Buongiorno, premetto che non sono un grande intenditore e quindi sono alla ricerca di un riscontro.
Ho acquistato un francobollo mnh dell'RSI, il famoso 50 lire violetto di Verona, ma, paragonandolo ad un altro identico linguellato, ci sono alcune cose che mi lasciano perplesso:
1. il colore della sovrastampa lo vedo più lucido
2. la colla è più lucida e uniforme
3. la firma Raybaudi è autentica?

Magari mi sbaglio
Ringrazio chiunque riesca a sollevarmi da questi dubbi
Ale
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
robymi
Messaggi: 2417
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da robymi » 18 ottobre 2018, 18:45

Non conosco per nulla questo francobollo, ma la firma di Raybaudi mi sembra autentica e, se non ricordo male, era uno dei periti più affidabili sulla RSI.
roberto
S T A F F

Avatar utente
spcstamps
Messaggi: 2164
Iscritto il: 13 luglio 2007, 22:46
Località: TORINO
Contatta:

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da spcstamps » 18 ottobre 2018, 20:54

Anche a me la firma sembra originale; del francobollo però non so dirti nulla.

Ciao: Ciao: Ciao:
S T A F F

Paolo Cardillo - Consulente filatelico.

Specializzazioni:

- A.S.I. sciolti e su lettera.
- III emissione del Regno di Sardegna
- I colori della IV emissione di Sardegna.
- I colori del c.15 "tipo Sardegna"
- Tariffe postali del periodo filatelico fino al 1863.


Visita il mio negozio eBay SPC s.a.s. TORINO Postal History

spcstamps@hotmail.it

SOCIO USC

SOCIO USFI

alca
Messaggi: 3
Iscritto il: 10 febbraio 2017, 18:05

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da alca » 19 ottobre 2018, 9:31

grazie per avermi lievemente sollevato le speranze.

:cin:

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8870
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da Antonello Cerruti » 19 ottobre 2018, 11:08

Soprastampa originale.
Chi può consultare il mio secondo libro (ITALIA/ORIGINALI e Falsi), trova le spiegazioni circa quella soprastampa alle pagine 71, 73 e 73.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti


alca
Messaggi: 3
Iscritto il: 10 febbraio 2017, 18:05

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da alca » 19 ottobre 2018, 14:13

Grazie mille, Antonello!!
Un saluto

Avatar utente
Nick_Carter
Messaggi: 32
Iscritto il: 24 ottobre 2018, 14:03

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da Nick_Carter » 23 dicembre 2018, 7:19

Buongiorno, la sovrastampa non mi piace per niente: scure improbabile, fascio stretto, nastri eccessivamente lunghi e inchiostro molto trasparente, il supporto va bene, aggiungo poi che nel bolognese vive una signora che ha dei francobolli firmati molto bene, se arriva da quelle parti io lo rispedirei al mittente. ;-)
Buona giornata. Nick.
P.S. : per ragionarci sopra, ti allego un 25 Cent. fasullo, confronta l'impronta con calma.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

medor
Messaggi: 332
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da medor » 24 dicembre 2018, 1:21

Firma Raybaudi jr a mio avviso falsa. La prima regola è quella delle dimensioni. I falsari replicano sempre firme e timbrini peritali più lunghe/i e larghe/i di quello che sono nella realtà, come sembra sia successo in questo caso. Dubito che Raybaudi siglasse con una mina così larga su un francobollo così piccolo. La firma è troppo lunga. In allegato una firma originale Raybaudi su un francobollo che è oltretutto più stretto di quello oggetto di questo topic.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

n.freschi3
Messaggi: 150
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da n.freschi3 » 24 dicembre 2018, 15:02

Salve,
un giorno mi svelerete il vostro segreto: come riuscite ad individuare, con certezza tranchant, le firme false con cotanta sicurezza :-))

E me lo chiedo perché, alla vista di una semplice sigla, se più lunga, se più corta, mina sottile o spessa, beh... c'è chi è in grado di dire persino cosa ha mangiato quel Perito la sera prima, o se aveva i crampi :-))

E me lo chiedo, soprattutto, perché io quotidianamente faccio decine di firme (tranquilli, non su perizie filateliche! :uah:), e mai una volta che una firma sia uguale all'altra! :-))


Nicola

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8870
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da Antonello Cerruti » 24 dicembre 2018, 15:58

....soprattutto quando non era una sola persona a firmare....

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

medor
Messaggi: 332
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da medor » 27 dicembre 2018, 1:16

La firma sul francobollo non ha alcuna valenza filatelica. Però può diventare un utile strumento di indagine, dal momento che a firma falsa corrisponde quasi sempre una soprastampa falsa (l'ipotesi alternativa, ovvero firma falsa su francobollo originale, ancorchè possibile, è come l'uomo che morde il cane: improbabile).
Mentre in Italia il perito si schermisce ("non è mio compito, non sono un grafologo") la prestigiosa organizzazione peritale tedesca si è posta la questione di come procedere di fronte alla miriade di timbrini e firme che campeggiano al verso del francobollo giungendo alla conclusione che esse vanno analizzate ed identificate, naturalmente nei limiti del possibile (e la perizia sulla propria firma è gratuita).
In allegato certificati qualunque con vecchie sigle peritali riconosciute e segnalate (Vorsignum oppure Vorsignaturen = firmato in precedenza da...).
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

medor
Messaggi: 332
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Dubbio firma su L.50 Verona

Messaggio da medor » 28 dicembre 2018, 1:54

Per completare la disamina sulla falsa firma Ray oggetto di questo topic è bene ricordare che Raybaudi jr è sempre stato ligio e scrupoloso nel rispettare la collocazione al verso della sigla: per lui in alto a sinistra (nuovo con gomma integra in eccellenti condizioni) era in alto a sinistra, non genericamente in alto e basta. La particolarità della firma di M. Raybaudi (perlomeno nella sua ultima versione, quella più nota) è che risulta composta da tratti slegati tra loro e ciò può agevolare il compito dell'imitatore, rispetto ad esempio ad una scritta senza soluzione di continuità.


Rispondi

Torna a “Il Certificato del perito ed il Parere del collezionista”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Sostieni il forum: