Oggi è 19 luglio 2019, 16:12

I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Sezione dedicata alla discussione di certificati e perizie che lasciano perplessi e/o sbagliati e dei quali si vuole approfondire parlandone tra collezionisti.
E' importante leggere il messaggio in testa alla sezione riportante le Regole
Regole del forum
In questa sezione si discute di Certificati Peritali che ci fanno sorgere dei dubbi o che si sospetti siano sbagliati. E' la più delicata delle sezioni del Forum perché si andrà a parlare dell'operato di professionisti del settore che svolgono questa professione e di questo magari debbono vivere. Per tale motivo si raccomanda di mantenere i toni della discussione assolutamente garbati ed evitare facile sarcasmo. Non dimentichiamoci che il RISPETTO deve essere alla base delle discussioni e che anche nel caso si discuta di errori palesi essi sono sempre in agguato nella vita professionale di ognuno di noi. Tutti possiamo sbagliare e lo dimostrano gli errori che sono stati fatti anche da grandi nomi della filatelia presente e passata. Non si dovrà mai mettere alla berlina un perito che ha sbagliato ma si dovrà adottare un clima di "considerazione" perché diamo per scontato che, ove l'errore si verifichi, alla base ci sia sempre la buona fede. Inoltre non bisogna dimenticare che si possono falsificare pure i certificati quindi si raccomanda ulteriore cautela nel caso il Certificato ci sia pervenuto a corredo di un pezzo acquistato. Ci auspichiamo che questo spazio possa anche essere utile ai professionisti affinché possano fare tesoro dei loro eventuali errori, o scoprire eventuali Certificati falsificati, e lasciamo a tutti loro ogni diritto di intervento sia diretto che tramite referenti. Sarebbe inoltre auspicabile che i collezionisti che apriranno i topic mettano sempre prima il pezzo e lasciare che gli iscritti del forum possano esaminarlo e discuterlo e solo successivamente mostrare il certificato. Confido nella sensibilità e serietà di tutti voi. Ogni messaggio offensivo, a esclusiva discrezione dello Staff, verrà rimosso e l'iscritto ammonito. Per qualsiasi segnalazione potete inviare una email a admin@filateliaefrancobolli.it
Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 11:56

Questa volta il mio quesito è davvero complesso.

Questo è un 20 centesimi indaco chiaro, n. 2b del catalogo Sassone.
E' del tutto originale. in perfette condizioni e già firmato e classificato "indaco chiaro" da un perito serio ed affidabile.
Mi hanno chiesto di firmarlo e di rilasciare una fotofirma.

Mi sono rifiutato. Perchè?

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
robymi
Messaggi: 2417
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da robymi » 2 gennaio 2019, 12:02

La dentellatura agli angoli ha qualcosa di strano, no?
Roberto
S T A F F

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 12:06

Ciao Roberto, ho scritto e confermo "è del tutto originale. in perfette condizioni e già firmato e classificato "indaco chiaro" da un perito serio ed affidabile".

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

kermit
Messaggi: 496
Iscritto il: 18 maggio 2017, 13:01

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da kermit » 2 gennaio 2019, 12:22

E' possibile vederne il retro?

Rudy

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 12:25

kermit ha scritto:
2 gennaio 2019, 12:22
E' possibile vederne il retro?

Rudy
E' del tutto ininfluente.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti


kermit
Messaggi: 496
Iscritto il: 18 maggio 2017, 13:01

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da kermit » 2 gennaio 2019, 13:05

Tu confermeresti la tinta "indaco chiaro"?

Rudy

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 13:13

Certamente.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
giampi
Messaggi: 1043
Iscritto il: 23 agosto 2009, 10:15
Località: Capranica (Vt)

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da giampi » 2 gennaio 2019, 13:38

Forse vale troppo poco per una perizia firmata se chi la deve rilasciare ha il senso della misura e dell'onesta' :-))
Giampiero

Colleziono ASI, Regno, Colonie, Occupazioni, prevalentemente usati, la mia passione e' comprenderne l'autenticità'. Mi interessa poter classificare i colori dei francobolli (es. Pontificio, Sardegna) con metodi più' oggettivi.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 13:51

Ancora non ci siamo ma Giampiero ha messo tutti su una strada interessante.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
Ivano Abbatantuono
Messaggi: 236
Iscritto il: 11 febbraio 2015, 18:41

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Ivano Abbatantuono » 2 gennaio 2019, 14:04

forse non è bdf, ma quello a destra è stato sforbiciato?
Colleziono (soprattutto) Regno d'Italia, nuovo usato e storia postale.
su ebay mi trovi qui : http://www.ebay.it/sch/abba_ivan/m.html ... pg=&_from=
per contatti, scrivimi su : ivantea@alice.it

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 14:14

Ciao Ivano, il margine non può essere più ampio.
Comunque, hai scritto una parola fondamentale nella soluzione del quesito.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Ultima modifica di Antonello Cerruti il 2 gennaio 2019, 15:17, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
giampi
Messaggi: 1043
Iscritto il: 23 agosto 2009, 10:15
Località: Capranica (Vt)

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da giampi » 2 gennaio 2019, 15:05

Comunque il bordo di destra non appare dritto, sembra sia stato sforbiciato
Giampiero

Colleziono ASI, Regno, Colonie, Occupazioni, prevalentemente usati, la mia passione e' comprenderne l'autenticità'. Mi interessa poter classificare i colori dei francobolli (es. Pontificio, Sardegna) con metodi più' oggettivi.

kermit
Messaggi: 496
Iscritto il: 18 maggio 2017, 13:01

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da kermit » 2 gennaio 2019, 15:11

Forse non è un BDF!

Rudy

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 15:20

Il margine di foglio non ha nessuna importanza.
Concentratevi sul valore di catalogo del francobollo.
A che servono due firme su francobollo che vale 100,00 euro di catalogo????
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
giampi
Messaggi: 1043
Iscritto il: 23 agosto 2009, 10:15
Località: Capranica (Vt)

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da giampi » 2 gennaio 2019, 15:25

Antonello Cerruti ha scritto: Il margine di foglio non ha nessuna importanza.
Concentratevi sul valore di catalogo del francobollo.
A che servono due firme su francobollo che vale 100,00 euro di catalogo????
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
giampi ha scritto: Forse vale troppo poco per una perizia firmata se chi la deve rilasciare ha il senso della misura e dell'onesta' :-))
??
Giampiero

Colleziono ASI, Regno, Colonie, Occupazioni, prevalentemente usati, la mia passione e' comprenderne l'autenticità'. Mi interessa poter classificare i colori dei francobolli (es. Pontificio, Sardegna) con metodi più' oggettivi.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 15:35

Il quesito è difficile perché bisogna pensare ed osservare con grande attenzione ed immaginazione.

Non ci sono solo persone oneste in giro.

Ci sono anche tanti furbacchioni che, spesso, sono abili conoscitori della filatelia.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
aurelio
Messaggi: 439
Iscritto il: 13 luglio 2007, 19:39
Contatta:

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da aurelio » 2 gennaio 2019, 16:32

Ciao: Ciao:

buon Anno, Antonello.
Secondo me il francobollo è stato "aggiustato" un poco nella dentellatura.
Non mi tornano i dentelli del lato superiore al confronto con quelli del lato inferiore che, trattandosi di dentellatore a pettine, dovrebbero essere i medesimi. Anche l'angolo in alto a sx non è come dovrebbe essere, una volta separato il francobollo dal vicino.
Posto per confronto il gemello in posizione 25 del foglio.
20c pos25.jpg
Ciao: Ciao: :cool:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Aurelio
"Habere non haberi"
-----------------
Colleziono Regno sino al 1900 ed in particolare mi dedico da tempo allo studio del 15 centesimi tipo Sardegna del 1863; raccolgo annulli di Manduria e Taranto su Napoli, Province e primo Regno; mi intrigano gli uffici postali Estero e il segnatasse n.1; mi affascina la IV di Sardegna.

:cool: Per conoscermi meglio: http://www.webalice.it/audinoi
:leggo: Per leggere online un piccolo saggio sugli erinnofili a sostegno delle Case del Pane: https://www.yumpu.com/it/document/view/ ... erinnofili
:leggo: Per leggere online sugli angoli modificati delle emissioni per il Levante: https://www.yumpu.com/en/document/view/ ... il-levante

Avatar utente
Luciano61
Messaggi: 3365
Iscritto il: 3 gennaio 2011, 17:43

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Luciano61 » 2 gennaio 2019, 16:34

Caro Antonello buon anno!
Ovviamente nemmeno tento una risposta, sai che sono un brocco, ma prendo spunto per delle considerazioni...
Antonello Cerruti ha scritto:
2 gennaio 2019, 15:35
Ci sono anche tanti furbacchioni che, spesso, sono abili conoscitori della filatelia.
Abili conoscitori...anche del mercato, e delle tecniche di vendita, e magari non solo della filatelia?

Tante volte vedo offerte di grandi lotti nelle aste, tipo:

"avanzatissima collezione, con questo e con quello, completa di..."

Ora mi domando, i certificati costano una quota in percentuale sul valore del francobollo, o sbaglio?
Non sarà mica che un collezionista che debba tentare la vendita di un corposo lotto, si faccia certificare quelle quattro cose che non fanno cifra, pur di poter fregiare la descrizione della collezione in vendita con il termine...

"... e corredata da sette certificati"

Il collezionista spende poco per almeno quattro dei sette certificati, perché se la percentuale la paga sul valore, e se il valore è di un centinaio di Euro come mi pare di capire dal pezzo in questione... :abb: :abb:
Il suo lottone ha un bel...pedigree: anzi, ne ha sette!
L'astaro di turno, gongolando, scrive in stampatello grassetto nel catalogo:

"avanzatissima collezione corredata da sette certificati"

E son tutti contenti :-) :-)

Ma è una considerazione sbagliata?

Poi, come già scritto, del tuo francobollo non so proprio nulla :-)) :-))

Ciao: Ciao:
Dopo lunghe riflessioni ho deciso quali siano i francobolli che mi piacciono: tutti!
Ed adoro i francobolli che non valgono un piffero, perché mi rilassano più di quelli costosi!
Immagine

Scambi in Colnect: cliccare foglietto di Star Trek

La mia mail (levate l'asterisco *): 20811*maderno@gmail.com
Skype: codice 823bbfeda3952a2c Luciano Filatelista, in caso di mancata risposta (in assenza di WiFi) inviare un messaggio di testo

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8831
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 16:51

Caro Aurelio, ho già chiarito un paio di volte che il francobollo è del tutto in ordine.
D'altra parte, chi si mette ad "aggiustare" i denti di un francobollo che può vale 15 o, al massimo 20 euro?

Caro Luciano, i certificati hanno un costo fisso che, talora, aumenta in base ad un valore molto elevato del francobollo esaminato e quindi del tempo che gli è stato dedicato (ricerche, antecedenti, pedigree, ecc.).

Vedo che la fantasia è stata seppellita sotto quintali di torroni e tonnellate di panettoni...

Allora, siccome sono buono - almeno a Capodanno - vi risolvo il quesito.

Per una stranezza delle quotazioni del fantasioso Sassone, il 20 centesimi indaco chiaro è quotato pochi euro nella sua versione dentellata "regno d'Italia" ma quattordici volte tanto nella sua originaria versione non dentellata "regno di Sardegna".

Le firme e le indicazioni manoscritte del colore resteranno anche quando il chirurgo specializzato in maxillo facciale, avrà ultimato il suo lavoro ed il francobollo - di cui sotto mostro una versione grafico-immaginifica - avrà ripreso il suo vecchio aspetto prima della dentellatura del Matraire.

Normalmente, questi francobolli hanno la perforazione abbastanza decentrata rispetto alla vignetta ma questo potrebbe mantenere discreti margini da tutti i lati e quindi perchè non ottenere adesso delle buone firme "a futura memoria"?
Un certificato sarà ottenibile ad intervento riuscito....

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Antonello Cerruti il 2 gennaio 2019, 16:52, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
aurelio
Messaggi: 439
Iscritto il: 13 luglio 2007, 19:39
Contatta:

Re: I quesiti di F&F: 20 centesimi indaco chiaro

Messaggio da aurelio » 2 gennaio 2019, 16:51

Ciao: Ciao:

correggo il tiro rispetto a ciò che ho scritto nel precedente messaggio: ho fatto una verifica, la dentellatura dei due esemplari si sovrappone e quindi, oltre a qualche spanciatura dei fori del lato superiore, non ha problemi.
Attendo quindi il rimbrotto di Antonello e la successiva spiegazione dell'arcano!! ;-)

Ciao: Ciao: :cool:
Aurelio
"Habere non haberi"
-----------------
Colleziono Regno sino al 1900 ed in particolare mi dedico da tempo allo studio del 15 centesimi tipo Sardegna del 1863; raccolgo annulli di Manduria e Taranto su Napoli, Province e primo Regno; mi intrigano gli uffici postali Estero e il segnatasse n.1; mi affascina la IV di Sardegna.

:cool: Per conoscermi meglio: http://www.webalice.it/audinoi
:leggo: Per leggere online un piccolo saggio sugli erinnofili a sostegno delle Case del Pane: https://www.yumpu.com/it/document/view/ ... erinnofili
:leggo: Per leggere online sugli angoli modificati delle emissioni per il Levante: https://www.yumpu.com/en/document/view/ ... il-levante


Rispondi

Torna a “Il Certificato del perito ed il Parere del collezionista”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: