Oggi è 17 ottobre 2019, 12:25

Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Sezione dedicata alla discussione di certificati e perizie che lasciano perplessi e/o sbagliati e dei quali si vuole approfondire parlandone tra collezionisti.
E' importante leggere il messaggio in testa alla sezione riportante le Regole
Regole del forum
In questa sezione si discute di Certificati Peritali che ci fanno sorgere dei dubbi o che si sospetti siano sbagliati. E' la più delicata delle sezioni del Forum perché si andrà a parlare dell'operato di professionisti del settore che svolgono questa professione e di questo magari debbono vivere. Per tale motivo si raccomanda di mantenere i toni della discussione assolutamente garbati ed evitare facile sarcasmo. Non dimentichiamoci che il RISPETTO deve essere alla base delle discussioni e che anche nel caso si discuta di errori palesi essi sono sempre in agguato nella vita professionale di ognuno di noi. Tutti possiamo sbagliare e lo dimostrano gli errori che sono stati fatti anche da grandi nomi della filatelia presente e passata. Non si dovrà mai mettere alla berlina un perito che ha sbagliato ma si dovrà adottare un clima di "considerazione" perché diamo per scontato che, ove l'errore si verifichi, alla base ci sia sempre la buona fede. Inoltre non bisogna dimenticare che si possono falsificare pure i certificati quindi si raccomanda ulteriore cautela nel caso il Certificato ci sia pervenuto a corredo di un pezzo acquistato. Ci auspichiamo che questo spazio possa anche essere utile ai professionisti affinché possano fare tesoro dei loro eventuali errori, o scoprire eventuali Certificati falsificati, e lasciamo a tutti loro ogni diritto di intervento sia diretto che tramite referenti. Sarebbe inoltre auspicabile che i collezionisti che apriranno i topic mettano sempre prima il pezzo e lasciare che gli iscritti del forum possano esaminarlo e discuterlo e solo successivamente mostrare il certificato. Confido nella sensibilità e serietà di tutti voi. Ogni messaggio offensivo, a esclusiva discrezione dello Staff, verrà rimosso e l'iscritto ammonito. Per qualsiasi segnalazione potete inviare una email a admin@filateliaefrancobolli.it
Rispondi
Avatar utente
Stefano T
Messaggi: 1638
Iscritto il: 21 luglio 2007, 12:44
Località: Trieste

Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Stefano T » 27 luglio 2019, 19:07

Ciao:

In giro per il web vedo sempre più spesso francobolli del Regno della Tiratura di Torino spacciati per la ben più rara e costosa tiratura di Londra.

Sono accompagnati da certificati del venditore (commerciante più o meno noto) oppure da certificati di periti.

In questo caso suggerirei a Sottoriva di rivalutare l'appartenenza del francobollo alla tiratura di Londra, perchè non lo è.
2108.jpg
2108_2.jpg
Inoltre sarebbe da capire quanto pesanti siano quelle mancanze di gomma sulla parte a sinistra visibile al verso, visto che il francobollo è definito perfetto.
2108_3.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao: Ciao: Ciao:

Stefano
-------------

S T A F F


Colleziono nuovi ** del Regno d'Italia, Trieste A e B con varietà, Occupazione Jugoslava di Trieste, Istria e Litorale Sloveno e IV di Sardegna

SOSTENITORE


Phil Shulman
Messaggi: 72
Iscritto il: 27 ottobre 2015, 16:22

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Phil Shulman » 27 luglio 2019, 21:16

Anche gli altri due su ebay dello stesso venditore e dello stesso perito sono Torino? Solo per imparare. Grazie.

Avatar utente
maupoz
Messaggi: 2133
Iscritto il: 8 febbraio 2010, 16:07
Località: MILANO

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da maupoz » 28 luglio 2019, 9:55

Stefano T ha scritto:
27 luglio 2019, 19:07
Ciao:

In giro per il web vedo sempre più spesso francobolli del Regno della Tiratura di Torino spacciati per la ben più rara e costosa tiratura di Londra.

Ormai neppur più ci provo a segnalare che alcuni valori garantiti e/o certificati della tiratura di Londra sono in realtà stampati dall'officina carte valori di Torino.

Allora ho pensato di acquistare quelli non garantiti e/o certificati, cioè i "torinesi" .....chissà se nel mucchio ci siano dei Londra :-)) :-))

Scherzi a parte, il primo esame che faccio io è quello di vedere la linearità della dentellatura ..... le valli dei fori sono tutte ben allineate? i fori hanno le stesse dimensioni?

Questa la prima mia "vagliatura"

Quindi .... Phil Shulman....(di nome???) ... come la vedi la perforazione del francobollo postato ? degli altri due in vendita non so (nel senso che non so dove siano in vendita) magari puoi postare le immagini

Ciao: Ciao:
Maurizio

"Sicché dunque, disse Pinocchio sempre più sbalordito, se io sotterrassi in quel campo i miei cinque zecchini, la mattina dopo quanti zecchini ci troverei?"
"È un conto facilissimo, rispose la Volpe, un conto che puoi farlo sulla punta delle dita. Poni che ogni zecchino ti faccia un grappolo di cinquecento zecchini: moltiplica il cinquecento per cinque e la mattina dopo ti trovi in tasca duemila cinquecento zecchini lampanti e sonanti."
"Oh che bella cosa!" gridò Pinocchio, ballando dall'allegrezza.

Avatar utente
Stefano T
Messaggi: 1638
Iscritto il: 21 luglio 2007, 12:44
Località: Trieste

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Stefano T » 28 luglio 2019, 11:12

Phil Shulman ha scritto:
27 luglio 2019, 21:16
Anche gli altri due su ebay dello stesso venditore e dello stesso perito sono Torino? Solo per imparare. Grazie.
Sì, probabilmente provengono dallo stesso blocco o striscia.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao: Ciao: Ciao:

Stefano
-------------

S T A F F


Colleziono nuovi ** del Regno d'Italia, Trieste A e B con varietà, Occupazione Jugoslava di Trieste, Istria e Litorale Sloveno e IV di Sardegna

SOSTENITORE

Phil Shulman
Messaggi: 72
Iscritto il: 27 ottobre 2015, 16:22

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Phil Shulman » 28 luglio 2019, 12:26

Grazie, Stefano.


Avatar utente
chilandro
Messaggi: 496
Iscritto il: 27 marzo 2008, 1:00

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da chilandro » 28 luglio 2019, 12:57

Se non ho contato male questo venditore ha su ebay 10 esemplari del 30 centesimi attribuiti alla DLR, tutti quanti certificati dallo stesso perito negli ultimi mesi...ovviamente il più costoso (quasi 2mla eurozzi....ma accetta proposte) è quello postato da Stefano in apertura.
sergio

Avatar utente
maupoz
Messaggi: 2133
Iscritto il: 8 febbraio 2010, 16:07
Località: MILANO

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da maupoz » 28 luglio 2019, 17:15

chilandro ha scritto:
28 luglio 2019, 12:57
Se non ho contato male questo venditore ha su ebay 10 esemplari del 30 centesimi attribuiti alla DLR, tutti quanti certificati dallo stesso perito negli ultimi mesi...ovviamente il più costoso (quasi 2mla eurozzi....ma accetta proposte) è quello postato da Stefano in apertura.
sergio
.... così va il mondo.. (della filatelia e non solo) :desp: :desp:

il venditore dirà che sono certificati e quindi ......

per confutare la bontà della certificata tiratura occorrerebbero credo almeno due perizie di parere diverso rilasciate da periti "riconosciuti" ... capite che non è così semplice (ed economico)

cosa dirà il certificatore? ....quello che mi hanno risposto un altro in altro caso .....avendo esaminato il francobollo dal vero, in base ai miei parametri di confronto ...ecc...ecc....

........(la premessa non scritta era .... ma lei chi è per dire che .....!)



esempio ......

DLR 30 c. rit.jpg


immagine che ho tagliato da

DLR 30 c..jpg



osservare l'andamento della perforazione .... se questo fosse certificato tiratura di Londra ....me ne starei ...alla larga



quello della perforazione credo sia l'esame preliminare più semplice



l'occhio più "allenato" vede subito la diversità nei tratti e nel colore

img431.jpg

se interessa l'argomento suggerirei di iniziare con l'acquisto di alcune buste (anche brutte) ma con data ben leggibile (data certa)

OCV STAMPATI 1866.jpg

la tabellina l'ho fatta io ....non posso certificarla :-)) :-)) ma assicuro che i dati sono "buoni"....


come si vede ,per il 30 centesimi, i primi furono consegnati dall'officina carte valori di Torino a febbraio 1866...per stare dalla parte della ragione

....tutti i 30 centesimi con data certa fino a gennaio 1866 .....sono stati stampati a Londra......
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Maurizio

"Sicché dunque, disse Pinocchio sempre più sbalordito, se io sotterrassi in quel campo i miei cinque zecchini, la mattina dopo quanti zecchini ci troverei?"
"È un conto facilissimo, rispose la Volpe, un conto che puoi farlo sulla punta delle dita. Poni che ogni zecchino ti faccia un grappolo di cinquecento zecchini: moltiplica il cinquecento per cinque e la mattina dopo ti trovi in tasca duemila cinquecento zecchini lampanti e sonanti."
"Oh che bella cosa!" gridò Pinocchio, ballando dall'allegrezza.

Avatar utente
Stefano T
Messaggi: 1638
Iscritto il: 21 luglio 2007, 12:44
Località: Trieste

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Stefano T » 28 luglio 2019, 17:28

chilandro ha scritto:
28 luglio 2019, 12:57
Se non ho contato male questo venditore ha su ebay 10 esemplari del 30 centesimi attribuiti alla DLR, tutti quanti certificati dallo stesso perito negli ultimi mesi...ovviamente il più costoso (quasi 2mla eurozzi....ma accetta proposte) è quello postato da Stefano in apertura.
sergio
Ce ne sono di Torino in vendita per Londra... e quante sono le quartine...
Ciao: Ciao: Ciao:

Stefano
-------------

S T A F F


Colleziono nuovi ** del Regno d'Italia, Trieste A e B con varietà, Occupazione Jugoslava di Trieste, Istria e Litorale Sloveno e IV di Sardegna

SOSTENITORE

Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 233
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da virgilio.terrachini » 28 luglio 2019, 17:42

La tinta del Londra è questa.

Ciao: Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8716
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Antonello Cerruti » 28 luglio 2019, 17:49

Non tutti comprendono la diversità delle dentellature, eppure si dilettano nel rilasciare certificati compiacenti.

Non tutti colgono le differenze tra un francobollo con una dominante rossiccia ed uno il cui colore tende al grigiastro, eppure firmano e certificano che è una bellezza.

A quanti vogliono le cose semplici che il catalogo non vi dirà mai, suggerisco di osservare la parte superiore del naso: nella tiratura di Londra è bianca; in quelle di Torino è tratteggiata.

Nei casi dubbi, postate i francobolli su questo Forum e troverete gli aiuti desiderati.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
cipolla
Messaggi: 1110
Iscritto il: 26 luglio 2007, 10:52
Località: Roma

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da cipolla » 28 luglio 2019, 18:01

Per mia conoscenza, e per capire meglio la differenza, visto che ancora faccio confusione con le due tirature, posto due esemplari da lettera, senza dare altre indicazioni.

Mi piacerebbe sapere come li classificate.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Cordiali saluti

Bruno Sommella
email: bru.somme@gmail.com/bruno.sommella@libero.it
cell.3391246777

Colleziono ASI storia postale Pontificio e IV Sardegna, ASI francobolli Toscana, L.V., P.N. e IV Sardegna, Regno storia postale fino al 1900, RSI Luogoteneza e Repubblica storia postale 1943-1950.

Pagina ebay http://www.ebay.it/sch/cipolla97/m.html ... 7675.l2562

Sostenitore dal 2013 al 2019

Socio C.I.F.O.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8716
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Antonello Cerruti » 28 luglio 2019, 18:12

Ciao Bruno, gli annulli numerati fanno la loro comparsa all'inizio di maggio del 1866.
Quando, come vedi dalla tabella di Maurizio, erano già stati distribuiti il 30 centesimi stampati a Torino.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
cipolla
Messaggi: 1110
Iscritto il: 26 luglio 2007, 10:52
Località: Roma

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da cipolla » 28 luglio 2019, 18:32

Antonello Cerruti ha scritto:
28 luglio 2019, 18:12
Ciao Bruno, gli annulli numerati fanno la loro comparsa all'inizio di maggio del 1866.
Quando, come vedi dalla tabella di Maurizio, erano già stati distribuiti il 30 centesimi stampati a Torino.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Perfettamente d'accordo con te che avendo annulli numerali, si riferiscono a dopo maggio 66. Il "601" CAMPI DI BISENZIO ed il "424" Bene Vagienna.

Ciò non toglie che il valore può appartenere ad una rimanenza di tiratura di Londra.

Ripeto non conosco in maniera approfondita le differenze tra le due tirature.
Cordiali saluti

Bruno Sommella
email: bru.somme@gmail.com/bruno.sommella@libero.it
cell.3391246777

Colleziono ASI storia postale Pontificio e IV Sardegna, ASI francobolli Toscana, L.V., P.N. e IV Sardegna, Regno storia postale fino al 1900, RSI Luogoteneza e Repubblica storia postale 1943-1950.

Pagina ebay http://www.ebay.it/sch/cipolla97/m.html ... 7675.l2562

Sostenitore dal 2013 al 2019

Socio C.I.F.O.

Avatar utente
Stefano T
Messaggi: 1638
Iscritto il: 21 luglio 2007, 12:44
Località: Trieste

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Stefano T » 28 luglio 2019, 18:59

Ciao: Bruno

Sono due tirature di Torino.
Ciao: Ciao: Ciao:

Stefano
-------------

S T A F F


Colleziono nuovi ** del Regno d'Italia, Trieste A e B con varietà, Occupazione Jugoslava di Trieste, Istria e Litorale Sloveno e IV di Sardegna

SOSTENITORE

Avatar utente
cipolla
Messaggi: 1110
Iscritto il: 26 luglio 2007, 10:52
Località: Roma

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da cipolla » 28 luglio 2019, 19:04

Stefano T ha scritto:
28 luglio 2019, 18:59
Ciao: Bruno

Sono due tirature di Torino.
Grz Stefano. Una curiosità, le hai verificate dalla dentellatura e dal colore?


Trattasi di due destinazioni, uno Svizzera anno 72 ed uno Francia anno 78.
Cordiali saluti

Bruno Sommella
email: bru.somme@gmail.com/bruno.sommella@libero.it
cell.3391246777

Colleziono ASI storia postale Pontificio e IV Sardegna, ASI francobolli Toscana, L.V., P.N. e IV Sardegna, Regno storia postale fino al 1900, RSI Luogoteneza e Repubblica storia postale 1943-1950.

Pagina ebay http://www.ebay.it/sch/cipolla97/m.html ... 7675.l2562

Sostenitore dal 2013 al 2019

Socio C.I.F.O.

Avatar utente
Stefano T
Messaggi: 1638
Iscritto il: 21 luglio 2007, 12:44
Località: Trieste

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Stefano T » 28 luglio 2019, 19:09

Ciao: Bruno

Come ormai scrivo da anni qui sul forum le 2 tirature si differenziano per:
colore, stampa, nitidezza dei particolari, dentellatura e gomme (sui nuovi).

Se vedi un tiratura di Londra dal vivo, magari nuovo e fresco, poi ti risulta impossibile sbagliare.
Soprattutto per certi valori come il 10 - 30 - 40 - 60 cent., anche da una scansione non proprio ben fatta riconosci facilmente le differenze.
Ciao: Ciao: Ciao:

Stefano
-------------

S T A F F


Colleziono nuovi ** del Regno d'Italia, Trieste A e B con varietà, Occupazione Jugoslava di Trieste, Istria e Litorale Sloveno e IV di Sardegna

SOSTENITORE

Avatar utente
Stefano T
Messaggi: 1638
Iscritto il: 21 luglio 2007, 12:44
Località: Trieste

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da Stefano T » 28 luglio 2019, 19:15

Ciao:

Ecco due quartine certificate come Londra.

La prima, dalla scansione abbastanza scura, con certificato Fiecchi (che come sappiamo descriveva quasi tutto come Londra).
Array.jpg
La seconda invece proverrebbe da un blocco di 50 (!) esemplari.
s-l1600-3.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao: Ciao: Ciao:

Stefano
-------------

S T A F F


Colleziono nuovi ** del Regno d'Italia, Trieste A e B con varietà, Occupazione Jugoslava di Trieste, Istria e Litorale Sloveno e IV di Sardegna

SOSTENITORE

Avatar utente
maupoz
Messaggi: 2133
Iscritto il: 8 febbraio 2010, 16:07
Località: MILANO

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da maupoz » 29 luglio 2019, 15:09

Stefano T ha scritto:
28 luglio 2019, 19:15
Ciao:

Ecco due quartine certificate come Londra.


... a mio parere...ad un controllo doganale inglese (....dopo la Brexit...)


....a questi otto qui (le due quartine da 30 c. certificate Londra)...danno subito il foglio .... ma di via :uah: :uah:



d'altro canto, se è accettabile la mia teoria, i colori si scansionano con tonalità diverse


...ma ....i dentisti londinesi ....non erano certo ai primi pettini .......perforavano diritto .......non ..... a zig-zag :preo: :preo:


30 c. quartine.jpg



:mmm: :mmm:

sta meglio ...dentisti ...per via della dentellatura oppure parrucchieri per via del pettine... :mmm: :mmm:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Maurizio

"Sicché dunque, disse Pinocchio sempre più sbalordito, se io sotterrassi in quel campo i miei cinque zecchini, la mattina dopo quanti zecchini ci troverei?"
"È un conto facilissimo, rispose la Volpe, un conto che puoi farlo sulla punta delle dita. Poni che ogni zecchino ti faccia un grappolo di cinquecento zecchini: moltiplica il cinquecento per cinque e la mattina dopo ti trovi in tasca duemila cinquecento zecchini lampanti e sonanti."
"Oh che bella cosa!" gridò Pinocchio, ballando dall'allegrezza.

Avatar utente
maupoz
Messaggi: 2133
Iscritto il: 8 febbraio 2010, 16:07
Località: MILANO

Re: Regno 30 cent. tiratura di Londra...

Messaggio da maupoz » 29 luglio 2019, 15:45

...poi "mi taccio" :-)) :-))

se servono di confronto sono tirature di Londra, con due date certe



dicembre 1865 e aprile 1865


img434.jpg
img433.jpg



(ricordo sempre che l'officina di Torino stampò per prova i primi fogli di francobolli a dicembre 1865 (2 centesimi e 60 centesimi)

........ prima sulla porta d'ingresso c'era il cartello "NUOVA OFFICINA PROSSIMA APERTURA DAL 1 NOVEMBRE 1865".... :uah: :uah: )


stampati al 31.12.1865 a Torino.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Maurizio

"Sicché dunque, disse Pinocchio sempre più sbalordito, se io sotterrassi in quel campo i miei cinque zecchini, la mattina dopo quanti zecchini ci troverei?"
"È un conto facilissimo, rispose la Volpe, un conto che puoi farlo sulla punta delle dita. Poni che ogni zecchino ti faccia un grappolo di cinquecento zecchini: moltiplica il cinquecento per cinque e la mattina dopo ti trovi in tasca duemila cinquecento zecchini lampanti e sonanti."
"Oh che bella cosa!" gridò Pinocchio, ballando dall'allegrezza.


Rispondi

Torna a “Il Certificato del perito ed il Parere del collezionista”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: