Oggi è 18 giugno 2019, 18:42

Cosa non vorremmo trovare sul catalogo di francobolli?

Forum di discussione generale sulla filatelia.
(Se non individuate una sezione più indicata inserite qui i vostri interventi)
Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1340
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da Andrea61 » 18 novembre 2010, 23:02

thiswas ha scritto:.....però nessuno mi toglie dalla testa che finché non si finisce la collezione base non si va oltre e finché le taschine vuote ci guardano meste dalle nostre pagine di album... difficilmente consideriamo conclusa la nostra collezione base.


E quello è uno degli errori fondamentali: affidarsi ad un album a taschine preconfezionato.
Perché dovremmo lasciare che sia u produttore di album a decidere quale deve essere la nostra collezione base?
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.


thiswas
Messaggi: 910
Iscritto il: 22 agosto 2007, 19:58
Località: Napoli

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da thiswas » 18 novembre 2010, 23:16

Andrea61 ha scritto:
thiswas ha scritto:.....però nessuno mi toglie dalla testa che finché non si finisce la collezione base non si va oltre e finché le taschine vuote ci guardano meste dalle nostre pagine di album... difficilmente consideriamo conclusa la nostra collezione base.


E quello è uno degli errori fondamentali: affidarsi ad un album a taschine preconfezionato.
Perché dovremmo lasciare che sia u produttore di album a decidere quale deve essere la nostra collezione base?


E lo so, Andrea, ma tu dopo quanti anni di collezionismo ci sei arrivato?
------------------------
S T A F F

Immagine
Ciao Italo.

Callan las cuerdas. La música sabía lo que yo siento. (Mute le corde. La musica sapeva quello che sento). J.L.Borges

Socio SOSIG n°11 - - - Colleziono Repubblica Nuova (fino al 2008) e nuovi a tema sport emessi dai paesi europei

branca_leone
Messaggi: 380
Iscritto il: 13 luglio 2007, 8:55
Località: Venezia città

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da branca_leone » 18 novembre 2010, 23:38

Alberto Parrella ha scritto:Buonasera a tutti Ciao:
io vorrei tanto vedere eliminata la distinzione dei segnatasse 1870-74 / 1890-94 e la loro paranoica differenza tra arancio e ocra.
Ciao:
Alberto

Ciao Alberto,
guarda che quello che chiedi c' era già, è stata la voglia di speculazione dei commercianti a far definire nei cataloghi quello che vediamo ora..
Due signori, Giulio e Alberto Bolaffi facevano la premessa dell' Enciclopedico Antichi Stati nel 1980, i segnatasse erano classificati come vedi sotto..
Cordialmente
zio Italo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Mi piace tutto quello con i denti, e se vecchio anche senza.
Italo
**********************************************
Italo Pagotto
P.O.Box 43
30126 Lido di Venezia VE

Avatar utente
valerio66vt
Messaggi: 5853
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 19:36
Località: TARQUINIA VT

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da valerio66vt » 18 novembre 2010, 23:48

Ciao Italo

Molto bella questa pagina che mostri mi riporta agli inizi del mio percorso filatelico!

Anche qui però vedo dei prezzi per il valore da 2 centesimi che mi lasciano sorpreso?
Come mai un valore così alto per questo francobollo?
Credo che nel 1980 ormai fossero abbastanza note le quantità di pezzi in circolazione ......... :mmm:
La storia si ripete?

Ciao:
Valerio

branca_leone
Messaggi: 380
Iscritto il: 13 luglio 2007, 8:55
Località: Venezia città

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da branca_leone » 18 novembre 2010, 23:52

Caro Valerio,
i Bolaffi tenevono ordinato il catalogo, ma vendevano francobolli.. :-) :-)
cordialmente
zio Italo
Mi piace tutto quello con i denti, e se vecchio anche senza.
Italo
**********************************************
Italo Pagotto
P.O.Box 43
30126 Lido di Venezia VE


thiswas
Messaggi: 910
Iscritto il: 22 agosto 2007, 19:58
Località: Napoli

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da thiswas » 18 novembre 2010, 23:53

branca_leone ha scritto:Caro Valerio,
i Bolaffi tenevono ordinato il catalogo, ma vendevano francobolli.. :-) :-)
cordialmente
zio Italo


E questa di Italo è una grandissima verità che dovremmo tenere tutti ben presente. Sempre!
------------------------
S T A F F

Immagine
Ciao Italo.

Callan las cuerdas. La música sabía lo que yo siento. (Mute le corde. La musica sapeva quello che sento). J.L.Borges

Socio SOSIG n°11 - - - Colleziono Repubblica Nuova (fino al 2008) e nuovi a tema sport emessi dai paesi europei

Avatar utente
valerio66vt
Messaggi: 5853
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 19:36
Località: TARQUINIA VT

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da valerio66vt » 19 novembre 2010, 0:01

thiswas ha scritto:
branca_leone ha scritto:Caro Valerio,
i Bolaffi tenevono ordinato il catalogo, ma vendevano francobolli.. :-) :-)
cordialmente
zio Italo


E questa di Italo è una grandissima verità che dovremmo tenere tutti ben presente. Sempre!


Concordo pienamente a quanto detto da entrambi.
:clap: :clap: :clap:

Quindi direi che sono tante le cose che vorremmo non trovare in un catalogo, sia il disordine creato da sottotipi eletti ad emissioni o viceversa che prezzi gonfiati ad arte.

Forse il catalogo dovrebbe essere preso come linea guida e poi studiando farci la nostra idea di cosa collezionare senza utilizzare taschine preconfezionate!

Ciao:
Valerio

thiswas
Messaggi: 910
Iscritto il: 22 agosto 2007, 19:58
Località: Napoli

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da thiswas » 19 novembre 2010, 0:12

valerio66vt ha scritto:Quindi direi che sono tante le cose che vorremmo non trovare in un catalogo, sia il disordine creato da sottotipi eletti ad emissioni o viceversa che prezzi gonfiati ad arte.


Già... ma c'è ancora dell'altro: ad esempio i c.d. francobolli del corpo polacco...
Ciao: Ciao:
------------------------
S T A F F

Immagine
Ciao Italo.

Callan las cuerdas. La música sabía lo que yo siento. (Mute le corde. La musica sapeva quello che sento). J.L.Borges

Socio SOSIG n°11 - - - Colleziono Repubblica Nuova (fino al 2008) e nuovi a tema sport emessi dai paesi europei

branca_leone
Messaggi: 380
Iscritto il: 13 luglio 2007, 8:55
Località: Venezia città

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da branca_leone » 19 novembre 2010, 0:20

valerio66vt ha scritto:
Concordo pienamente a quanto detto da entrambi.
:clap: :clap: :clap:

Quindi direi che sono tante le cose che vorremmo non trovare in un catalogo, sia il disordine creato da sottotipi eletti ad emissioni o viceversa che prezzi gonfiati ad arte.

Forse il catalogo dovrebbe essere preso come linea guida e poi studiando farci la nostra idea di cosa collezionare senza utilizzare taschine preconfezionate!

Ciao:
Valerio

I cataloghi sono nati per "catalogare", davano una prima definizione dei prezzi, ma la cosa importante era la cultura che portavano ai collezionisti, quello che vedi sotto è una pagina del "Catalogo Oliva" del 1956, io avevo 4 anni, e infine una curiosità, l' ho trovata a Bologna il mese scorso, leggi la firma, tutti sono nati nei francobolli, poi le ragioni commerciali ... :-) :-)
cordialmente
zio Italo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Mi piace tutto quello con i denti, e se vecchio anche senza.
Italo
**********************************************
Italo Pagotto
P.O.Box 43
30126 Lido di Venezia VE

Avatar utente
valerio66vt
Messaggi: 5853
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 19:36
Località: TARQUINIA VT

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da valerio66vt » 19 novembre 2010, 0:24

branca_leone ha scritto:...... ma la cosa importante era la cultura che portavano ai collezionisti, quello che vedi sotto è una pagina del "Catalogo Oliva" del 1956, io avevo 4 anni, e infine una curiosità, l' ho trovata a Bologna il mese scorso, leggi la firma, tutti sono nati nei francobolli, poi le ragioni commerciali ... :-) :-)
cordialmente
zio Italo



:clap: :clap: :clap:

Avatar utente
Alberto Parrella
Messaggi: 323
Iscritto il: 14 luglio 2007, 16:09

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da Alberto Parrella » 19 novembre 2010, 9:09

Buondi' Ciao:
Grazie Italo per l'img. della pagina del catalogo :clap: .
Ciao
Alberto
Vivi come se dovessi morire domani
Impara come se dovessi vivere in eterno
Gandhi


Un po' di tutto

BrunoMan
Messaggi: 46
Iscritto il: 1 gennaio 2008, 14:41

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da BrunoMan » 19 novembre 2010, 9:21

Ciao a tutti , una cosa che vorrei non trovare è la pubblicità dei vari commercianti . O almeno questa dovrebbe essere fatta in un allegato a parte e non inquinare quello che è il catalogo . Infatti Yvert , Michel , SG " catalogano" e non c'è una riga di pubblicita' . Più che cataloghi i nostri sembrano riviste . Visto che seguono questa politica , i cataloghi
dovrebbero costare molto , molto ma molto meno , ed invece sono cari come il sangue . Altra cosa la differenza delle date di emissione tra l'uno e l'altro . Nelle prefazioni si chiede spesso di far rilevare eventuali errori , che anche se segnalati continuano imperterriti ad apparire . Ricordate il Sassone che molti anni fa aveva cominciato a catalogare gli interi postali , se non ricordo male aveva elencato quelli fino a Umberto I ed ogni edizione rimandava il completamento alle edizioni successive e questo è durato diversi lustri . Una vera presa per i fondelli . Un saluto a tutti brunoMan
Colleziono Storia Postale Italia usi singoli
Annulli dei vari Uffici Postali Trieste B
Marche da Bollo Italia

Avatar utente
gianluman
Messaggi: 1033
Iscritto il: 16 luglio 2007, 17:58
Località: Milano

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da gianluman » 19 novembre 2010, 12:08

Eliminerei le diverse QUOTAZIONI per una QUOTAZIONE UNIVOCA per i diversi cataloghi.

Al contrario aprirei la concorrenza alla diversa rappresentazione fotografica, descrittiva, approfondimenti e catalogazioni periodi ad OGNI EDITORE.

Si giocherebbe sul MIGLIOR CATALOGO FUNZIONALE E DESCRITTIVO, non sul catalogo che effettua quotazioni comode ;-)
Gianluca, Collezionista Filatelico
Area - Italia
Germania reich
-------------------------
La filatelia è una seria passione,
Noi sostenitori facciamo il meglio per dimostrarlo.

Avatar utente
arrgianf
Messaggi: 564
Iscritto il: 26 agosto 2008, 18:27
Località: ragusa

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da arrgianf » 19 novembre 2010, 14:23

BrunoMan ha scritto:Ciao a tutti , una cosa che vorrei non trovare è la pubblicità dei vari commercianti


io la penso diversamente, anzi spesso erano le cose che mi interessavano di più nei cataloghi :-)) ti spiego perchè: c'erano dei lotti in vendita che io ero affascinato e poi soprattutto c'erano foto di francobolli varietà e pezzi unici stupendi che nei cataloghi non mettono mai se non gli specializzati.

Spesso qui sul forum chiedo "ma la varietà questa qual è??" semplicemente perchè nei nostri cataloghi non ci sono i disegnini che invece dovrebbero esserci.
Quindi quando vedevi blocchi o pezzi rari utilizzati come pubblicità da questi commercianti a me piaceva per capire questi francobolli "strani" come erano fatti. :leggo:

Ecco... rispondo dunque alla domanda principale: mi piacerebbe nei cataloghi avere più immagini di varietà.

Tipo quelle di riportò nello specializzato ci sono, negli altri neanche compaiono.
mio blog filatelico: http://culturafilatelica.blogspot.it/

nei link mio libro: Alla ricerca del sapere perduto e mio libro: Alieni. La Seconda Venuta

SOSTENITORE

colleziono francobolli con difetti occasionali, varietà filateliche e francobolli di area italiana.

Avatar utente
ancaria
Messaggi: 567
Iscritto il: 16 ottobre 2008, 9:35
Località: Villa Estense (Padova)

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da ancaria » 19 novembre 2010, 19:03

Vorrei che i cataloghi definissero chiaramente il criterio su cui basano le singole quotazioni (ad esempio: andamento del Mercato o Rarità dell'oggetto) in quanto mi sembra che gli attuali estensori, nella stragrande maggioranza operatori del settore, utilizzino l'uno o l'altro criterio a seconda di un tornaconto di Categoria. Testimonianza ne sono i molti francobolli di difficile reperimento quotati invece a prezzi del tutto ridicoli.
Personalmente opto per "la legge del mercato" ...........
Infine vorrei trovare un CATALOGO DI STORIA POSTALE che possa finalmente definirsi tale. Sino ad ora ho trovato qualche "Prototipo allo stato embrionale" - vedi le ultime edizioni dell'Unificato di Storia Postale (a cui va comunque riconosciuto il merito di PROVARCI) - oppure Cataloghi sufficienti a soddisfare forse una "Collezione di Francobolli su busta" ma totalmente INADEGUATI per essere di riferimento ai Collezionisti di Storia Postale.
Ciao: Ciao: Ciao: Agostino

Avatar utente
david
Messaggi: 824
Iscritto il: 20 luglio 2007, 15:07
Località: Pisa

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da david » 20 novembre 2010, 9:11

BrunoMan ha scritto:Ciao a tutti , una cosa che vorrei non trovare è la pubblicità dei vari commercianti . O almeno questa dovrebbe essere fatta in un allegato a parte e non inquinare quello che è il catalogo . Infatti Yvert , Michel , SG " catalogano" e non c'è una riga di pubblicita' . Più che cataloghi i nostri sembrano riviste . (...)

Sulla copia che ho in mano dell'Yvert&Tellier "Timbres des colonies françaises" tome 2 - 1re partie, 2004, vi sono pagine pubblicitarie; è evidente che non vorrei trovarcele, ma non vorrei nemmeno un prezzo più alto.
In un catalogo non vorrei trovare cartteri di stampa microscopici: le informazioni devono essere lette bene!
Non vorrei trovare la valutazione in moneta, ma un indice di rarità.
Non vorrei trovare, inoltre, la catalogazione di un paese in due/tre parti diverse perchè i colonizzatori hanno cambiato il nome. Da questo punto di vista meglio il Dallay per le colonie francesi!
Ciao: Saluti
STAFF
L'educazione è l'arma più potente che si può usare per cambiare il mondo
- Nelson Mandela

Immagine

Avatar utente
francesco.abbate
Messaggi: 1245
Iscritto il: 19 febbraio 2010, 22:50
Località: termini imerese (PA)
Contatta:

Re: Sui cataloghi non voglio trovare...

Messaggio da francesco.abbate » 23 novembre 2010, 12:45

Ciao:
questa discussione è davvero interessante!

vado subito al nodo cruciale: NON vorrei trovare queste quotazioni assurde!

e, come già scritto da altri amici, penso che la catalogazione andrebbe un pò rivista;

marcadabollo ha scritto:
Erik ha scritto: E poi - e questo mi è capitato di scriverlo anche altre volte - trovo artificioso il fatto di catalogare la Luogotenenza di Umberto II (ma non quella di Tommaso di Savoia Genova) in un capitolo a parte, come se fosse qualcosa di distinto dal Regno.
Ed io, che sono un massimalista, trovo artificiosa addirittura la distinzione Regno-Repubblica, come se la diversa forma istituzionale avesse dato luogo a due paesi diversi. Ed ammesso che la distinzione possa far comodo ai collezionisti per limitare il loro campo di ricerca, ditemi perchè la Democratica è elencata nella Repubblica mentre è stata decisa, ed ha cominciato ad uscire, quando l'Italia era ancora retta dalla monarchia.

Detto questo, un catalogo "scientifico" non potrebbe che elencare le emissioni in ordine della data del loro decreto, senza fare distinzioni d'uso, raggruppando poi eventualmente in tabelle sinottiche le serie la cui emissione è stata fatta a più riprese. E riguardo ai tipi, sono pienamente d'accordo che sono solo quelli presenti nei decreti di emissione: gli altri sono tutti sottotipi.

Michele


Personalmente, propenderei per una catalogazione meramente cronologica: l'ordine dei FB credo debba essere fornito semplicemente dalla data del decreto di emissione!

come giustamente ha fatto notare michele, anch'io mi sono sempre chiesto del perchè la democratica è unanimamente riconosciuta come un'unica serie della repubblica quando in realtà alcuni FB sono stati emessi a più riprese!

e poi, perchè catalogare alcuni FB di Albania con Vittorio Emanuele II come FB italiani, quando lo scott li cataloga come FB di Albania??

chi ne ha decretato l'emissione? l'Italia? allora sono italiani; l'Albania? allora sono albanesi!

Per quanto riguarda la pubblicità, penso che, se fosse utile ad abbassare il prezzo, allora sarei pienamente d'accordo a sfogliarne qualche pagina, ma il problema è un altro: l'unificato del 2007 ad esempio, ha un costo di copertina di 27 euro ma, dopo qualche mese l'uscita, l'ho acquistato su internet da un noto commerciante, al prezzo di 9 euro circa! (o 15, non ricordo bene).

Perchè tutta questa differenza a così poca distanza dall'emissione? non era un catalogo vecchio, era attualissmo eppure il prezzo era sceso di oltre il 50%!

a proposito, mi permetto di dare un consiglio: non acquistare cataloghi appena emessi, ma aspettare che esca il successivo... sembra un'assurdità ma il risparmio è notevole!

:abb: :abb:
Ciao:

Revised by Lucky Boldrini - October 2011
Ciao: Francesco

Fiero Sostenitore dal 2010
Colleziono Regno e Repubblica Nuova sino al 2011;
Mi sono innamorato della Danimarca :f_love:
Tematiche: Gatti, Scout;

Pagina Facebook del #CFNTermitano https://www.facebook.com/circolofilatel ... ano?ref=hl

Profilo Instagram del #CFNTermitano: https://www.instagram.com/circolofilatelicotermitano/


Rispondi

Torna a “Generale filatelia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Attilio Piantoni e 8 ospiti


Sostieni il forum: