Oggi è 15 novembre 2019, 10:59

ResaSicura della Bolaffi

Forum di discussione generale sulla filatelia.
(Se non individuate una sezione più indicata inserite qui i vostri interventi)
Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9157
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da fildoc » 2 novembre 2018, 16:35

In questi giorni avrete sentito la pubblicita' in oggetto, a volte anche abbastanza martellante.
Se si compera un gruppo di francobolli del regno del 1930, la Bolaffi dopo 5 anni si impegna a riacquistare detti bolli con un prezzo maggiorato del 25%
offrendo un investimento molto goloso in termini economici!

Cosa ci sta dietro?

1
La Bolaffi è azienda sana con i conti in ordine;
non si tratta della ricerca di soldi da parte della ditta per avere un finanziamento che le banche rifiutano.

2
il valore proposto dei francobolli è in linea con i cataloghi
non vi sono operazioni sul valore stesso dei francobolli

3
la chiave sta nei termini:
si possono investire solo 400 euro a persona fisica
quindi Bolaffi restituira' 500 euro fra 5 anni;
ovvero 20 euro all'anno
(se restituirai il materiale esattamente come te lo ha consegnato Bolaffi
e solo all'intestatario del contratto!)

4
in compenso Bolaffi punta nei 5 anni a farti comperare altri francobolli
riceverai probabilmente delle telefonate dal loro consulente che ti offrira' altri investimenti,
ecco la vera chiave di lettura:

una splendida operazione di marketig
di una azienda che ha ben poco da imparare in questo ambito
e che forse potra' tra l'altro creare interesse intorno alla filatelia attualmente in crisi!

Chapeau!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc


Avatar utente
Luciano61
Messaggi: 3399
Iscritto il: 3 gennaio 2011, 17:43

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da Luciano61 » 2 novembre 2018, 16:55

fildoc ha scritto:
2 novembre 2018, 16:35
una splendida operazione di marketig
Esatto :-) :-)
Come si era già argomentato...
Luciano61 ha scritto:
10 ottobre 2018, 12:24
Chi è il "cliente tipo" di Bolaffi?

Chi collezionista non lo è?
Potrebbe cedere alle lusinghe di una buona forma pubblicitaria?
Ci può stare.

Collezionisti in età piuttosto avanzata?
Possono comprare per se qualcosa, e qualcosa per il nipotino.

Se compra per se, magari (senza cattiveria) al traguardo dei cinque anni non ci arriva...
Se compra per il nipotino, dopo cinque anni questo manco per niente che si ricorda!
E qualcuno che si ricorderà, penserà:

"...se a cinque anni rendono in 25%, chissà tra dieci!"

Passeranno altri anni ed i termini dell'operazione scadranno.

Intanto, in una economia malata, cominciano a vendere e fare un po di cassa.
Si fanno un po di pubblicità, poiché sembrerà...un mercato in salute.
Altri compreranno (da loro) perché sono (apparentemente?) leader del mercato.

Hanno un forte guadagno sul venduto.
Fanno un po di cassa.
Le banche oggi sono restie a finanziare?
Ci sarà chi si autofinanzia, con una formula o nell'altra :fii: e non c'è certamente nulla di male.
Il 5% annuale è tanto?
Sì.
Le banche possono essere più economiche, ma se non concedono, è l'economia del nulla.

Metti che un 5% dei collezionisti...trapassino.
Metti che un 5% dei collezionisti, senza necessità di monetizzare, si dimentichino e tendano a sperare in un aumento di valore.
Metti che il 10% dei nipotini si dimentichino di "riscuotere".
Metti che il 10% dei nipotini decidano di sperare in un investimento più a lungo termine, che non di soli cinque anni.

Il "tasso di interesse" era del 5%?
Non sono un matematico, posso sbagliarmi, ma se il 5%+5%+10%+10% di cui sopra...si perdono per strada, quel 30% sarà uno sconto dal 5% di interesse?
Per cui il "tasso di interesse" diviene del 3,5%?

Per mia fortuna non ho necessità del denaro delle banche, per cui non ne so molto, ma credo che il 3,5% sia un buon tasso.

Se poi consideriamo il grande guadagno nei confronti di coloro (quel 30%) che si perderanno per strada...

Per me Bolaffi la farà buona, e molto.
Non solo.
Per me venderanno anche!

Ciao: Ciao:
Dopo lunghe riflessioni ho deciso quali siano i francobolli che mi piacciono: tutti!
Ed adoro i francobolli che non valgono un piffero, perché mi rilassano più di quelli costosi!
Immagine

Scambi in Colnect: cliccare foglietto di Star Trek

La mia mail (levate l'asterisco *): 20811*maderno@gmail.com
Skype: codice 823bbfeda3952a2c Luciano Filatelista, in caso di mancata risposta (in assenza di WiFi) inviare un messaggio di testo

Avatar utente
pablita64
Messaggi: 596
Iscritto il: 18 luglio 2007, 11:19
Località: Vercelli

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da pablita64 » 3 novembre 2018, 8:28

Ciao a tutti, in questo momento di mercati mobiliari(nel mondo) ed immobiliari(in Italia) non favorevoli, penso che la ditta Bolaffi stia facendo un'operazione di marketing molto efficace. L'investimento è su serie di Regno molto accattivanti, l'obiettivo della Bolaffi è di creare un nuovo master clienti a cui proporre in tempi successivi altri "investimenti". Quello sarà' per loro il business. Complimenti per l'idea, e speriamo che tanti "risparmiatori" si avvicinino alla filatelia( io ne sono convinto).
10 centesimi (N° 2 e 19 del catalogo Sassone) della prima emissione del Lombardo Veneto.
45 centesimi I tipo (N° 10 e 17 del catalogo Sassone) della prima emissione del Lombardo Veneto.
Lettere della prima emissione del Lombardo Veneto nel periodo novembre-dicembre 1858.
Lettere del Lombardo Veneto affrancate con il 10 centesimi in tariffa per il distretto postale.
Lettere "forwarded" nella I emissione del Lombardo Veneto.
Tinte della IV emissione di Sardegna.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8564
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da Antonello Cerruti » 5 novembre 2018, 17:08

Operazioni di questo genere ricadono nella fattispecie della "sollecitazione all’investimento", un tempo chiamata "sollecitazione al pubblico risparmio".
Ricadono nelle attività controllate che devono essere autorizzate dalla Consob e dotate di prospetto informativo.
Normalmente, vengono autorizzate quelle messe in atto da banche, compagnie assicurative, altri intermediari finanziari, ecc.

Questa sarà senz'altro seria ed affidabile.

Nel tempo, ricordo quelle che vennero proposte da una società genovese, poi da una organizzazione svizzera, e - per ultima - dagli "spagnoli" di cui abbiamo scritto tante volte.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
ulisse
Messaggi: 915
Iscritto il: 14 giugno 2010, 15:08

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da ulisse » 5 novembre 2018, 18:49

Ciao: Ciao:
Antonello Cerruti ha scritto:
5 novembre 2018, 17:08
Operazioni di questo genere ricadono nella fattispecie della "sollecitazione all’investimento", un tempo chiamata "sollecitazione al pubblico risparmio".
Ricadono nelle attività controllate che devono essere autorizzate dalla Consob e dotate di prospetto informativo.
Normalmente, vengono autorizzate quelle messe in atto da banche, compagnie assicurative, altri intermediari finanziari, ecc.

Questa sarà senz'altro seria ed affidabile.

Nel tempo, ricordo quelle che vennero proposte da una società genovese, poi da una organizzazione svizzera, e - per ultima - dagli "spagnoli" di cui abbiamo scritto tante volte.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Nella seconda metà degli anni ’60 a Genova operava la Ditta di investimenti filatelici e filatelia Nussemblatt gestita dal Sig. (o Dott.) Nussemblatt e sua moglie.

Conosco parte della storia perché nel 1965, con la Philips, abbiamo installato su un intero piano di un palazzo prestigioso, un sistema che oggigiorno si chiamerebbe “multimediale” per controllare e carpire informazioni dai possibili acquirenti ed investitori.

Parallelamente era fiorente anche il negozio di filatelia. Prezzi interessanti, bastava avere l'accortezza di non cadere nel "gioco".

Il modus operandi era simile al “Sistema Ponzi” dove i primi investitori, ripagati con interessi molto alti, reinvestivano capitale ed interessi e parlavano bene della Nussemblatt attirando nuove vittime, fino a che i Gestori (sic), giunti al massimo del guadagno, sparirono nel nulla con la “cassa” piena.

:cry: :cry:

Non credo proprio che ciò potrà accadere con la Bolaffi, nome troppo prestigioso.

:cof: :cof:
----------------------------------------------------------

Marino

Sostenitore dal 2010

Colleziono "Numeri 1" dal 1840 al 1860
Colleziono anche prime emissioni di ASI e Cavallini di Sardegna 1819-1820


n.freschi3
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da n.freschi3 » 5 novembre 2018, 18:50

Io, quanto più si parla di Resa Sicura Bolaffi, e meno ci vedo chiaro.

Sapete, si è detto da più parti che Bolaffi non ha bisogno di capitalizzare.
E che non è nemmeno così ingenua da farsi prestare soldi al 4,5% annuo di interessi.
E che, se mai ci fosse qualcuno che ti regala qualcosa, questo non è di certo Bolaffi.

Poi ho deciso di visitare questo link https://www.francobolli.it/selezione-fr ... sa-sicura/ in cui si sostiene che "Bolaffi si impegna a riacquistare il pacchetto Basic riconoscendo il capitale e una rivalutazione complessiva del tuo investimento del 25%".

Pacchetto Basic?
Ma perchè, c'è anche un pacchetto non Basic?
Magari obbligatorio da acquistare a corredo? ;-)
E sul quale guadagnano, loro, molto di più di quel 25% che ti fanno credere guadagnerai tu?

Ma, alla fine, c'è qualcuno che l'ha comprato e che può dire -papele papele- quali sono le zone grigie? :-))


Nicola

spiaggiabianca
Messaggi: 333
Iscritto il: 31 luglio 2007, 19:14
Località: NAPOLI

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da spiaggiabianca » 5 novembre 2018, 19:08

qualcuno che abita a milano, torino, verona o roma, potrebbe recarsi presso la Bolaffi e chiedere chiarimenti
anche io non mi fido, qualche trappola c'è di sicuro
Salvatore

Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1651
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da eugenioterzo » 5 novembre 2018, 20:04

Trattandosi di francobolli nuovi con gomma integra, dopo 5 anni qualcuno potrebbe trovare qualche difetto e così cade tutta l'impalcatura.
L'unica formula sarebbe una serie chiusa e sigillata, e la ditta si impegna all'acquisto solo se i sigilli sono integri, per il resto non si dovrebbe trovare appigli.
Eugenio

Avatar utente
ulisse
Messaggi: 915
Iscritto il: 14 giugno 2010, 15:08

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da ulisse » 5 novembre 2018, 20:29

Ciao: Ciao:

Trattandosi di investimento il "pacchetto" non è indirizzato ai soli filatelici, anzi.....

Secondo voi dopo 5 anni quanti saranno i "pacchetti" che torneranno indietro?

Tenuti in modo perfetto e pertanto accettati da Bolaffi?

Quanti rimarranno in fondo a qualche cassetto o in banca?

Secondo me il gioco è tutto qui.

:mmm: :mmm:

:cof: :cof:
----------------------------------------------------------

Marino

Sostenitore dal 2010

Colleziono "Numeri 1" dal 1840 al 1860
Colleziono anche prime emissioni di ASI e Cavallini di Sardegna 1819-1820

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9157
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da fildoc » 5 novembre 2018, 22:47

Nessun raggiro
in apertura del topic ho spiegato bene!

Ogni singola persona non puo' comperare piu' di un pacchetto!!!
Ovvero non puo' spendere piu' di 400 euro!

Alla Bolaffi interessa identificare potenziali clienti spendendo 100 euro in 5 anni pari a 20 euro all'anno,
una pizza insomma!

Chi vuole fare una minima speculazione la potra' fare
poi però dovra' gestire le telefonate della nota ditta che offrira' altre offerte....
e tenere la linea dura: non compero piu' nulla!
Non so se valga la fatica....
Qualcuno avvelenato potrebbe anche divertirsi...
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Enricodm
Messaggi: 16
Iscritto il: 29 giugno 2013, 23:00
Località: Udine - Milano

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da Enricodm » 5 novembre 2018, 23:04

Non riesco a capire ... che tipo di investimento è un investimento di 400 euro? Non ci sono “tagli” piu’ grandi?
Va bene che siamo dei piccoli investitori, ma a chi si rivolge?

È chiaro che si tratta di una trovata di marketing: loro sanno che con 400 euro la percentuale delle persone che chiederanno indietro l’investimento sarà molto bassa dato che molti se lo dimenticheranno proprio per l’importo irrisorio ... sarebbe diverso se l’importo investito fosse invece di 4.000, 40.000 euro, ... in quel caso la % di chi a scadenza chiederebbe il rimborso sarebbe molto più alta e quindi implicherebbe per Bollafi un impegno diverso

Di nuovo mi chiedo chi è il target di questa campagna ... Il nonno che vuole regalare qualche francobollo al nipotino?

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9157
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da fildoc » 5 novembre 2018, 23:12

Lo stiamo dicendo dall'inizio!
Trovare gente nuova
che nell'ambito degli investimenti diversificati
si avvicini alla filatelia.

Poi stara' alla ditta fare nuove proposte per investimenti maggiori.....
che forse non saranno ugualmente proficui....
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2256
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 6 novembre 2018, 0:40

Per curiosità di che serie si parla e a quale prezzo esattamente??
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza
https://www.delcampe.net/it/collezionis ... USCANPHILA

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9157
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da fildoc » 6 novembre 2018, 8:35

si tratta delle emissioni del regno del 1930....
se volete posso andare al negozio Bolaffi e farmeli vedere...

Sono certamente del periodo piu' bello del regno:

colonie dell'infanzia, anniversario di Fiume, Bimillenario, uomini illustri, mondiali di calcio, eccetera.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2256
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 6 novembre 2018, 8:37

fildoc ha scritto:
6 novembre 2018, 8:35
si tratta delle emissioni del regno del 1930....
se volete posso andare al negozio Bolaffi e farmeli vedere...

Sono certamente del periodo piu' bello del regno:

colonie dell'infanzia, anniversario di Fiume, Bimillenario, uomini illustri, mondiali di calcio, eccetera.
Vorrei capire serie e prezzo con precisione sulla qualità vai tranquillo...senza quel dato stiamo parlando del niente
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza
https://www.delcampe.net/it/collezionis ... USCANPHILA

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8564
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da Antonello Cerruti » 6 novembre 2018, 8:42

Ciao Massimiliano, alcune di quelle che hai citato, Bolaffi le ha sempre pagate e vendute a più di 400,00 euro...

Ho chiesto a qualche amico bene informato e mi dicono che si tratta di un'operazione volta all'acquisizione di nuovi nominativi e di potenziali nuovi collezionisti/compratori.

Qualcosa di simile a quanto avviene nei magazzini della grande distribuzione dove chi acquista in contanti paga quanto chi compra a rate e viene perciò "schedato".

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

spiaggiabianca
Messaggi: 333
Iscritto il: 31 luglio 2007, 19:14
Località: NAPOLI

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da spiaggiabianca » 6 novembre 2018, 9:57

ho l'impressione che Bolaffi ha tanto regno in cassaforte da smaltire, infatti l'operazione non la fa con repubblica primo periodo
Salvatore

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8564
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da Antonello Cerruti » 6 novembre 2018, 10:00

spiaggiabianca ha scritto:
6 novembre 2018, 9:57
ho l'impressione che Bolaffi ha tanto regno in cassaforte da smaltire, infatti l'operazione non la fa con repubblica primo periodo
Salvatore
Non credo che la tua ipotesi sia corrispondente alla realtà.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
maupoz
Messaggi: 2133
Iscritto il: 8 febbraio 2010, 16:07
Località: MILANO

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da maupoz » 6 novembre 2018, 11:38

Ciao: Ciao:

avevo già suggerito di seguire la televendita Bolaffi nella quale si pubblicizza questa proposta (in rete la si trova o sui canali televisivi il martedì e giovedì dalle 21.00)


queste comunque le serie in vendita a 400 euro


per ora, queste e solo queste, si chiama "proposta sicura 1" , non è detto che poi non ne arrivino altre!


ciascuno è poi libero di fare le proprie valutazioni

ma credo che questo genere di proposte non sia certo rivolto a chi è in grado di fare le idonee valutazioni ....rispetto ai prezzi di catalogo (Bolaffi)!


immagine tratta dal video televendita Bolaffi

Immagine.jpg

Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Maurizio

"Sicché dunque, disse Pinocchio sempre più sbalordito, se io sotterrassi in quel campo i miei cinque zecchini, la mattina dopo quanti zecchini ci troverei?"
"È un conto facilissimo, rispose la Volpe, un conto che puoi farlo sulla punta delle dita. Poni che ogni zecchino ti faccia un grappolo di cinquecento zecchini: moltiplica il cinquecento per cinque e la mattina dopo ti trovi in tasca duemila cinquecento zecchini lampanti e sonanti."
"Oh che bella cosa!" gridò Pinocchio, ballando dall'allegrezza.

n.freschi3
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

Re: ResaSicura della Bolaffi

Messaggio da n.freschi3 » 7 novembre 2018, 12:53

Quindi insomma, tante ipotesi, tanti pareri autorevoli, tutto condivisibile fino a prove contrarie (che si vedranno solo fra cinque anni)...

...però nessuno che spieghi quella misteriosa specificazione "garanzia di riacquisto del lotto Basic" :-))

Ma in fin dei conti anche una non-risposta è una risposta: nessuno lo sa perché tutti gli intervenuti ne sono stati alla larga :-))


N.


Rispondi

Torna a “Generale filatelia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: TazDevil e 1 ospite


Sostieni il forum: