I francobolli per turisti emessi dagli operatori postali privati

A Stamp From Everywhere: un modo di collezionare.
La cosa può essere semplice o complessa, dipende da te.

Moderatore: fabiov

Avatar utente
debene
Messaggi: 4603
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

I francobolli per turisti emessi dagli operatori postali privati

Messaggio da debene »

Non ho ben capito se i bolli privati per i turisti, tipo questi che allego comprati a Roma, possono entrare in una collezione ASFE o meno.

In quale categoria possiamo inserirli perchè non sono cinderella o erinnofili in quanto possono svolgere il servizio postale tra l'altra in tutto il mondo visto che vengono venduti per le tre zone postali.

Grazie per le delucidazioni.

Ciao:

sergio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.
Avatar utente
fernando
Messaggi: 1275
Iscritto il: 17 febbraio 2009, 20:44
Località: Fucecchio (FI)

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da fernando »

Ciao.

Essendo entrato in possesso anch'io dei miei primi della Globe una decina di giorni fa, mi sono spedito anche una cartolina con la speranza di riceverla; nello stesso tempo ne cercherò altri di altre località.

La mia intenzione sarebbe di farmi una collezione/album apposito dove inserire i bolli e le eventuali corrispondenze che ne entrerei in possesso, poi naturalmente se da questo forum arrivano idee migliori potrei cambiare idea.

Per caso non sei mica in possesso dell' indirizzo di quel rivenditore per poterglieli richiedere ?
Se si fammi sapere che ti invio la mia e-mail, grazie.

Un saluto Fernando.
Avatar utente
debene
Messaggi: 4603
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da debene »

Ciao: Fernando,
io li ho comprati da un giornalaio in stazione Termini.
sul sito della globe http://www.globepostalservice.com/ non mi sembra che li vendano, comunque guardaci anche tu, potrei sbagliarmi.

Quindi da quello che mi dici ogni città dovrebbe avere i suoi ?

Qualcuno ha un elenco ?

Rinnovo la domanda : li possiamo mettere come entità in una collezione ASFE ?

Ciao: Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.
Avatar utente
fernando
Messaggi: 1275
Iscritto il: 17 febbraio 2009, 20:44
Località: Fucecchio (FI)

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da fernando »

Ciao.

No che sappia io non li vendono sul sito, ma dove li ho acquistati io a Assisi mi son fatto dare il nominativo e in caso escano dei nuovi gli ho detto che gli avrei inviato il danaro e una busta preaffrancata se me li avesse spediti.

Dato che erano ancora quelli vecchi senza codice tra un po' di tempo gli telefono e vedrò se ha quelli nuovi, presumo fra un bel po' di tempo in quanto ne aveva abbastanza di quelli vecchi.

Se per caso avevi anche tu i dati del venditore potevo cercare di fare la stessa cosa, prima telefonargli e poi tentare l' acquisto per posta.

Un saluto.
Fernando.
Avatar utente
debene
Messaggi: 4603
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da debene »

OK Fernando, ricapiterò di sicuro a Roma e chiederò all'edicolante.
Poi ti faccio sapere. Intanto verifico su BARI.

:abb:

sergio
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.
Avatar utente
Rosalba
Messaggi: 1707
Iscritto il: 26 aprile 2008, 22:04
Località: Castelfidardo (AN)

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da Rosalba »

:-) Ciao:
Ciao Sergio,
Ovviamente, come diciamo sempre, sei tu a decidere cosa mettere in collezione. Comunque stiamo parlando di francobolli di poste private e quindi in una collezione ASFE trovano sicuramente posto! :f_si:

Aspettiamo Fabio per info più esaustive, ma nella mia collezione ci sono!! :-))

Un abbraccio

Rosalba :abb: :rosa:
...fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza...
Dante, Inf. XXVI 119-120


S T A F F
Avatar utente
debene
Messaggi: 4603
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da debene »

OK.

:abb:

sergio
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.
Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3312
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da fabiov »

Ciao ragazzi, Ciao: Ciao: :abb: :abb:
Ecco cosa penso io delle emissioni private che usciranno sempre più spesso sul mercato per via della scomparsa parziale e in futuro totale del monopolio dello Stato nel trasporto della Posta.
Esse per diritto fanno parte della collezione ASFE e vanno inserite sia come località, se l'operatore lavora solo in una città, e comunque e sempre come nome della Società.
Infatti l'indice dei collezionisti ASFE è tendenzialmente geografico, ma contiene anche i nomi dei Trasportatori/corrieri/compagnie di navigazione che hanno fatto il servizio di trasporto della posta. Basta pensare ai corrieri tedeschi di città di fine milleottocento.
Infatti il termine corretto è parlare di Entità. La collezione Asfe è fatta da tante entità che per qualsiasi motivo hanno emesso o stampato francobolli o simil-francobolli per il prepagamento del servizio del trasporto della posta. Quindi sono valide le emissioni ufficiali, ma anche quelle private, e persino quelle speculative fatte magari per imbrogliare i gonzi con nomi di posti do fantasia o usando nomi di località o di isole che non hanno mai emesso autonomamente dei veri francobolli.
Poi il collezionista può liberamente decidere se limitarsi alle emissioni ufficiali, se escludere i corrieri privati...etc.. Etc...
Quello che io escluderei per non allargare troppo dei confini già molto estesi sono i nomi di quelle compagnie di trasporto che usano solo dei timbri o dei codici a barre al posto di " francobolli" che solitamente sono pittorici e quindi piacevoli a essere collezionati. Morale NO nell'Asfe chi usa solo timbri sulla posta che trasporta e consegna... È un'altra raccolta!!
Questo è il mio pensiero dopo sessant'anni di Asfe e dopo 15 anni di conduzione della sezione " Locals of the world" sulla rivista The Cinderella Philatelist di Londra che annovera collezionisti Asfe in tutto il mondo da oltre cinquantacinque anni.
Ovviamente io non ho la scienza infusa e soprattutto ognuno può collezionare ciò che vuole mettendo poi paletti, logici, geografici o temporali al suo indice ASFE che si dovrà costruire da solo o attingendo a ciò che altri amici hanno già fatto. Ed io sarò prodigo di suggerimenti per tutti e non biasimerò mai nessuno compreso i collezionisti ultra ortodossi che non considerano i locals dei veri francobolli:
C'è spazio per tutti!
Quindi ben venga la Globalservice come nuova Entità, che però se ricordo bene non opera solo a Roma, quindi i bolli/ etichette/marche di trasporto non sono dei Locals di ROMA... Lo sarebbero se quei bolli fossero disponibile al pubblico SOLO a Roma.
Bye fabio v. Ciao: Ciao:
Fatemi pure domande... Tutti abbiamo da imparare. Anche io.
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 300 articoli ci sono novità, illustrazioni, giochi logici, foto e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 16 anni anni da me sul Forum e sul mio sito! Ciao: Ciao: Ciao:
medor
Messaggi: 471
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da medor »

fabiov ha scritto:Bye fabio v. Ciao: Ciao:
Fatemi pure domande... Tutti abbiamo da imparare. Anche io.


Domanda in rampa di lancio:
Se le cartoline affrancate GPS hanno bisogno per la consegna finale di una "rossa" di Poste Italiane il bollo applicato resta tale oppure retrocede al rango di etichetta?
Avatar utente
Fiore
Messaggi: 1204
Iscritto il: 24 settembre 2007, 18:22
Località: Molinella (BO)

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da Fiore »

Se il bollo ha assolto la funzione di pagare un trasporto, è ovviamente un francobollo. Se poi ci vogliano integrazioni di altro genere, è un altro paio di maniche, ma rimane un francobollo (secondo me).
E' un po' il discorso delle "carriage label" britanniche: con quelle si paga il trasporto dall'isola al più vicino ufficio postale, e poi ci vuole il francobollo dell'amministrazione postale.
Aggiungo che (ovviamente :-)) ) quoto in pieno quanto ha scritto Fabio: o, perlomeno, è la stessa filosofia che ho adottato io nella costruzione della mia collezione.
C'è poi da fare un ultimo appunto; in una collezione ASFE di livello più elevato entrano anche "cose" che non sono propriamente francobolli, ma che a rigore dovrebbero essere definite "etichette" perché non hanno mai veramente assolto la funzione di pagare un trasporto postale (e spesso sono state create senza alcuna intenzione di farlo); a pienissimo titolo quindi i bolli di GPS...

Ciao: Ciao: Ciao:
Alberto Fiorentini
Repubblica usata: mancano una decina di "servizi" ed il "mostro rosa"!
Regno: tra usati e linguellati, una ventina è ancora assente... più 5-6 "servizi" e quasi tutti i "pubblicitari"...
Germania 1872-1945: abbastanza avanzata, soprattutto per il periodo "3° Reich", ma... ce n'é ancora, da fare.

ASFE: Contatore ad oggi: 3.009. La rincorsa prosegue!

Tematiche:
- sto ancora cercando di organizzare in modo logico il materiale (in costante aumento) che ho sui "portieri di calcio"
- rapaci notturni (per la moglie) e cardellini (che erano la passione di mio padre)
- un'idea nascente su geografia e bandiere tramite i francobolli...
- socio n. 6 del SOSIG (e quindi... SOS!)(anche se un po' in stand-by)
Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3312
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da fabiov »

Cavoli Fiore, complimenti!
Sei un libro stampato!
Sei entrato in pieno nella filosofia della raccolta ASFE, che e' una raccolta di francobolli adesivi o pseudo tali che a titolo ufficiale, privato e addirittura speculativo sono stati emessi (o meglio stampati) da differenti Entita' per il trasporto (anche supposto) della posta. Naturalmente per i livelli bassi dell' ASFE ( livelli 1, 2 e 3) ci si puo' fermare alle sole emissioni ufficiali dei vari Stati, poi dal quarto si possono mettere cose private e anche di fantasia.
Ci sono un sacco di persone, anche valenti collezionisti che guardano con sufficienza la collezione Asfe, soprattutto quando si parla di poste private per via di francobolli che sembrano solo etichette.
Queste persone ottuse e con i paraocchi come i cavalli collezionano solo i francobolli di cui la Marini ha fatto i fogli, gli altri francobolli non sono degni di uno sguardo. A costoro dico di leggersi articoli e quant'altro su solo tre etichette che cito qui in caratteri grossi:
- i francobolli del GBLA usati da 3000 marinai per 8 anni nei laghi Amari,
- i francobolli della repubblica dell'isola delle Rose, indipendente per soli 55 giorni,
- la meravigliosa etichetta usata dalla goletta Girl Pat nel suo ritorno dalla Guyana britannica sino in Inghilterra.
Questi tre esempi sono pieni di storia dell'uomo, di storia della Posta, di storia dei trasporti e delle comunicazioni, molto di piu' che tutti i loro francobolli ortodossi di cui si riempiono la bocca.
La collezione di francobolli deve essere una collezione intelligente in cui la parte ricerca deve essere una componente importante. Se invece si vuole solo riempire un album suggerisco a costoro una bella raccolta dei calciatori Panini. Con quella non devono fare nessuna ricerca ma solo mettere i loro francobolli, pardon, le loro figurine nell'album.
Ciao fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 300 articoli ci sono novità, illustrazioni, giochi logici, foto e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 16 anni anni da me sul Forum e sul mio sito! Ciao: Ciao: Ciao:
Avatar utente
Fiore
Messaggi: 1204
Iscritto il: 24 settembre 2007, 18:22
Località: Molinella (BO)

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da Fiore »

fabiov ha scritto:Cavoli Fiore, complimenti!
Sei un libro stampato!


Ho avuto un buon maestro... :-)) :-)) :-))
Ciao: Ciao: Ciao:
Alberto Fiorentini
Repubblica usata: mancano una decina di "servizi" ed il "mostro rosa"!
Regno: tra usati e linguellati, una ventina è ancora assente... più 5-6 "servizi" e quasi tutti i "pubblicitari"...
Germania 1872-1945: abbastanza avanzata, soprattutto per il periodo "3° Reich", ma... ce n'é ancora, da fare.

ASFE: Contatore ad oggi: 3.009. La rincorsa prosegue!

Tematiche:
- sto ancora cercando di organizzare in modo logico il materiale (in costante aumento) che ho sui "portieri di calcio"
- rapaci notturni (per la moglie) e cardellini (che erano la passione di mio padre)
- un'idea nascente su geografia e bandiere tramite i francobolli...
- socio n. 6 del SOSIG (e quindi... SOS!)(anche se un po' in stand-by)
Avatar utente
Rosalba
Messaggi: 1707
Iscritto il: 26 aprile 2008, 22:04
Località: Castelfidardo (AN)

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da Rosalba »

:oo: :oo: :oo:
caspita Fabio! ti sento carico :-)) :-)) :-))

sul fatto che in filatelia ci sia chi guarda con sufficienza e anche fastidio a collezioni che non siano le loro purtroppo si può solo essere d'accordo.
Ed è uno dei difetti della filatelia italiana che andrebbe cancellato.
E' questione di intelligenza nel ragionare su ogni singolo caso, di capacità di spirito critico nel non accettare passivamente quello che ci viene propinato magari da 100 anni, ma soprattutto di rispetto per quella che è la passione di un altro collezionista che mette lo stesso impegno, la stessa energia e lo stesso tempo ma con prospettive e idee leggermente diverse ma non per questo di serie B. Il fatto è che è molto più semplice adagiarsi su strade già percorse e battute. Si trova tanto da leggere e da studiare. Si trovano le fatiche di tanti prima che hanno cercato, supposto, trovato e poi condiviso.
Ed è giusto che molti si interessino di argomenti affascinanti come gli Antichi Stati o i periodi tipo RSI che tanta storia hanno da raccontare.
E anche lì, per chi vuole, ce ne sono di sicuro cose ancora da dire!!!
Ma poi ci sono rami della filatelia (tanti, mica solo l'asfe!) ancora quasi inesplorati.
Poca letteratura, pochi articoli, poche o niente notizie...difficile e dispendioso come energie avventurarsi!
Chi lo fa sa che le soddisfazioni sono tante.
Chi non lo fa dovrebbe essere tanto aperto e rispettoso da pensare che quel ramo merita quanto gli altri, anche se non ne sappiamo niente e se non ci interessa saperne niente.
:-) Ciao: :abb: :abb: :rosa:
...fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza...
Dante, Inf. XXVI 119-120


S T A F F
Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1589
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da Andrea61 »

fabiov ha scritto:Sei entrato in pieno nella filosofia della raccolta ASFE, che e' una raccolta di francobolli adesivi o pseudo tali che a titolo ufficiale, privato e addirittura speculativo sono stati emessi (o meglio stampati) da differenti Entita' per il trasporto (anche supposto) della posta. Naturalmente per i livelli bassi dell' ASFE ( livelli 1, 2 e 3) ci si puo' fermare alle sole emissioni ufficiali dei vari Stati, poi dal quarto si possono mettere cose private e anche di fantasia.


Mah?! Il mio punto di vista è che se qualcosa è creato per far andare la posta (sia pure per un servizio temporaneo, locale, d'emergenza o quant'altro) allora è sicuramente interessante e certamente collezionabile. Per altro esistono esempi "classici" che sicuramente fanno parte dei sogni filatelici di molti e che hanno uno status ben elevato fra i francobolli "ufficiali" (il "Lady McLeod", tanto per cominciare).

Se però oggetti "privati e di fantasia" sono creati non per una vera esigenza postale e se le uniche corrispondenze "viaggiate" sono, alla fin fine, souvenir "filatelici", allora qual è veramente il loro interesse?

Non faccio esempi, perché--lo confesso--non sono molto preparato sui singoli casi specifici. E' solo un discorso di carattere generale, di approccio.

In ogni caso, credo che una qualunque collezione diventi molto più interessante quando include esempi di uso reale di questi oggetti.


fabiov ha scritto:Ci sono un sacco di persone, anche valenti collezionisti che guardano con sufficienza la collezione Asfe, soprattutto quando si parla di poste private per via di francobolli che sembrano solo etichette. Queste persone ottuse e con i paraocchi come i cavalli collezionano solo i francobolli di cui la Marini ha fatto i fogli, .....


Per carità non voglio fare critiche o muovere rimproveri, ma non mi sembra l'approccio migliore per rivolgersi a qualcuno tentando di convincerlo di qualcosa .....

Ad ogni modo il "valente collezionista che colleziona solo francobolli di cui la Marini ha fatto i fogli", mi sembra un ossimoro bello e buono.
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.
Avatar utente
Fiore
Messaggi: 1204
Iscritto il: 24 settembre 2007, 18:22
Località: Molinella (BO)

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da Fiore »

Sto anch'io facendo un po' di confusione, se ne è parlato di qua e di là e mi sto perdendo... :-))
Ad ogni modo, a seguito di qualche scambio di e-mail con GPS (con risposte piuttosto pronte, diciamo 1 giorno lavorativo), mi è stato detto che è possibile acquistarli anche direttamente da loro.
Non tramite un e-shop che non hanno, ma chiedendo per e-mail gli esemplari desiderati, che verrebbero poi spediti in una busta. Con l'unico limite che è necessario acquistare, per ogni valore, una striscia di 5... va beh, nel caso sappiamo che si può fare, senza mandare Sergio a Roma Termini :-)) :-)) :-))

Ciao: Ciao: Ciao:
Alberto Fiorentini
Repubblica usata: mancano una decina di "servizi" ed il "mostro rosa"!
Regno: tra usati e linguellati, una ventina è ancora assente... più 5-6 "servizi" e quasi tutti i "pubblicitari"...
Germania 1872-1945: abbastanza avanzata, soprattutto per il periodo "3° Reich", ma... ce n'é ancora, da fare.

ASFE: Contatore ad oggi: 3.009. La rincorsa prosegue!

Tematiche:
- sto ancora cercando di organizzare in modo logico il materiale (in costante aumento) che ho sui "portieri di calcio"
- rapaci notturni (per la moglie) e cardellini (che erano la passione di mio padre)
- un'idea nascente su geografia e bandiere tramite i francobolli...
- socio n. 6 del SOSIG (e quindi... SOS!)(anche se un po' in stand-by)
Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3312
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da fabiov »

Vedo che c'e' un sacco di carne al fuoco. Molto bene!
Il dibattito e' aperto! :fest: :clap: :fest:
prima di rispondere ad Andrea devo fare una premessa:
Leggetevi il mio post ( cinque o sei post indietro) dove scrivo che C'e' posto per TUTTI!
Poi dico anche che il mio post cui ha risposto Andrea e' volutamente provocatorio per suscitare una discussione.
Infine ricordo che il collezionismo filatelico e' in forte diminuzione quindi dobbiamo accogliere a braccia aperte chiunque si avvicini ad esso senza coinvolgerlo il discussioni sterili su cosa dobbiamo o non dobbiamo collezionare perche' di serie B.
Ah, dimenticavo, ho visto che a Veronafil una collezione con i francobolli locali del CNL della Valle Bormida ha vinto la medaglia d'oro! Complimenti alla nostra Federazione che ha riconosciuto la bonta' e la validità' di alcuni francobolli del CNL che sono stati spesso vituperati per 200 motivi diversi senza fare la distinzione di base: ci sono prove che questi francobolli siano stati usati per il trasporto della Posta? Se si' sono francobolli a tutti gli effetti ; essi hanno assolto un servizio suppletivo e o complementare alla Posta ufficiale che in quel periodo non era attiva. Il resto, e cioe' se avevano o no diritto i vari C.N.L. a emetterli sono questioni collaterali e non fondamentali per chi colleziona oggetti postali o storia postale.
Bye fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 300 articoli ci sono novità, illustrazioni, giochi logici, foto e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 16 anni anni da me sul Forum e sul mio sito! Ciao: Ciao: Ciao:
Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3312
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da fabiov »

Vedo che c'e' un sacco di carne al fuoco. Per il mistero del francobollo della GPS su cartolina annullata da Poste Italiane ho in mano una lettera della GPS che chiarisce tutto, ma siccome la lettera me l'hanno mostrata, la postero' quando lil destinatario mi dara' la sua l'autorizzazione.
Bye fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 300 articoli ci sono novità, illustrazioni, giochi logici, foto e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 16 anni anni da me sul Forum e sul mio sito! Ciao: Ciao: Ciao:
Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1589
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da Andrea61 »

fabiov ha scritto:...
prima di rispondere ad Andrea devo fare una premessa:

....
Ah, dimenticavo, ho visto che a Veronafil una collezione con i francobolli locali del CNL della Valle Bormida ha vinto la medaglia d'oro! Complimenti alla nostra Federazione ....


Però non mi hai risposto! E' anche vero che io non chiedevo nulla, ho solo esposto un mio punto di vista ...

Tanto per la cronaca, il presidente della Giuria a Verona (in realtà era la parte conclusiva della mostra AICPM-NET) ero io. :-)
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.
Avatar utente
Rosalba
Messaggi: 1707
Iscritto il: 26 aprile 2008, 22:04
Località: Castelfidardo (AN)

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da Rosalba »

fabiov ha scritto: .....dico di leggersi articoli e quant'altro su solo tre etichette che cito qui in caratteri grossi:
- i francobolli del GBLA usati da 3000 marinai per 8 anni nei laghi Amari,
- i francobolli della repubblica dell'isola delle Rose, indipendente per soli 55 giorni,
- la meravigliosa etichetta usata dalla goletta Girl Pat nel suo ritorno dalla Guyana britannica sino in Inghilterra.....

Ciao fabiov Ciao: Ciao:



...un piccolo aiuto per chi volesse leggerli davvero :-)

GBLA - Atti di Filatelica 2012 - Arte del Francobollo n. 21 del gennaio 2013

ISOLA DELLE ROSE - - Il Collezionista dicembre 2006 - Corriere della Sera 1 maggio 2008 Viviano Domenici - Arte del Francobollo n 18 ottobre 2012

GIRL PAT - Atti di Filatelica 2013 - Vaccari Magazine n. 51

:-) Ciao: Ciao: :abb: :rosa:
...fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza...
Dante, Inf. XXVI 119-120


S T A F F
Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3312
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: Li mettiamo o no in collezione ?

Messaggio da fabiov »

Ciao Andrea61,
Non ti ho risposto subito perché speravo che ci fosse un dibattito con tante voci, ma il clima vacanziero non e' adatto per raccogliere le mie provocazioni che erano indirizzate appunto a discutere su cosa mettere in collezione e cosa no...
Riprenderemo più avanti il discorso.
Il mio pensiero comunque e' sempre lo stesso:
Ognuno puo' collezionare cio' che preferisce e se si resta in ambito di collezionismo filatelico puo' a suo piacimento mettere i paletti dove vuole, senza che soloni più o meno attendibili critichino cio' che uno colleziona.
Uno vuole collezionare i francobolli emessi da Nazioni africane con su i calciatori? Fa benissimo, anche se il 90 % di quei francobolli, magari CTO, non hanno mai visto il Paese apparentemente di origine e che c'e' stampigliato sopra.
Uno vuole collezionare solo i francobolli dell'Isola delle Rose? fa benissimo! Anche se qualcuno non trovandoli sui cataloghi non li considera tali.
L'importante e' avere senso critico e senso di appartenenza. siamo in pochi, aiutiamo che si accosta ai francobolli a spiegargli che il collezionismo intelligente consiste nel far girare le rotelle, facendo ricerche su qualunque francobollo o pseudo tale su cui riteniamo valga la pena indagare per scoprirne la storia implicita o esplicita.
Se poi uno vuole solo riempire l'album Marini come se fosse un album Panini lo faccia tranquillamente, il relax fa parte del piacere degli hobby incluso il nostro.
Un'ultima considerazione che un tempo mi apri' la mente a molte mie ricerche che feci dopo aver letto questo che non e' un aneddoto, ma una cosa realmente accaduta:
Un giovane collezionista chiese ad un esperto che francobolli dovesse mettere in collezione. E questi rispose che poteva tranquillamente mettere i bolli riportati dai principali cataloghi. Poi pero' aggiunse, "se vuoi una visione piu'allargata quando vedi una lettera con timbri, etichette, francobolli o quant'altro... Poniti la seguente domanda: quella lettera sarebbe stata spedita e consegnata senza quel quadratino di carta?"
Se la risposta è NO allora indaga su quel quadratino, di sicuro ha un suo valore postale. Poi lo potrai chiamare etichetta, adesivo, marca di trasporto, label. Ma e' probabile che esso abbia una valenza superiore a molti francobolli e forse dietro di esso si cela una storia su cui vale la pena indagare per poi magari raccontarla!"
Ciao ciao fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 300 articoli ci sono novità, illustrazioni, giochi logici, foto e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 16 anni anni da me sul Forum e sul mio sito! Ciao: Ciao: Ciao:
Rispondi

Torna a “ASFE”

SOSTIENI IL FORUM