Oggi è 25 febbraio 2020, 6:15

Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Segnalazione di articoli o servizi giornalistici riguardanti la filatelia o il collezionismo
n.freschi3
Messaggi: 137
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da n.freschi3 » 3 ottobre 2019, 21:06

https://www.money.it/Guadagnare-con-i-f ... -come-fare


Non saprei da dove cominciare a strapparmi i capelli... :desp:


N.


Avatar utente
Luciano61
Messaggi: 3119
Iscritto il: 3 gennaio 2011, 17:43

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da Luciano61 » 3 ottobre 2019, 21:16

Infatti.

Poi ti arriva davanti il "pistola" del momento, che ti presenta una scatola di fogna da nemmeno € 10,00 ma ti chiede € 2.000,00.

:uah: :uah: :uah: :uah: :what: :what: :what: :what: :uah: :uah: :uah: :uah: :uah:

Ciao: Ciao:
Dopo lunghe riflessioni ho deciso quali siano i francobolli che mi piacciono: tutti!
Ed adoro i francobolli che non valgono un piffero, perché mi rilassano più di quelli costosi!
Immagine

Scambi in Colnect: cliccare foglietto di Star Trek

La mia mail (levate l'asterisco *): 20811*maderno@gmail.com
Skype: codice 823bbfeda3952a2c Luciano Filatelista, in caso di mancata risposta (in assenza di WiFi) inviare un messaggio di testo

Avatar utente
Vacallo
Messaggi: 2045
Iscritto il: 13 luglio 2007, 20:54
Località: Langenthal / Svizzera

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da Vacallo » 4 ottobre 2019, 12:28

Articolo interessante. Ma quanti 3 Lire di Toscana, jenny inverted o altri ci sono in giro? Il giornalista ha perso un'occasione di starsene zitto!
Cordiali Saluti Eric Werner (alias Vacallo)

Vincitore dei concorsi "I Top di F&F" 2007 e 2008
Vincitore del concorso "I Top di F&F" 2010, categoria Documenti Postali

Sostenitore dal 2010, come lo sono anche nel 2019

piersant
Messaggi: 116
Iscritto il: 24 dicembre 2014, 16:02

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da piersant » 4 ottobre 2019, 16:32

Adesso vedremo se veramente c'è qualcuno che crede nella filatelia.... vedremo chi butta 75000 euro nel tre lire di toscana. Io penso nessuno: a questo livello non è più solo un "passatempo".... una "passione".... deve esserci anche la componente investimento e quei 75000 non torneranno mai più indietro.
Pessimista? Ciao: Ciao:

Avatar utente
agrome
Messaggi: 1803
Iscritto il: 13 luglio 2007, 9:00
Località: Roma

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da agrome » 4 ottobre 2019, 16:42

piersant ha scritto:
4 ottobre 2019, 16:32
Adesso vedremo se veramente c'è qualcuno che crede nella filatelia.... vedremo chi butta 75000 euro nel tre lire di toscana. Io penso nessuno: a questo livello non è più solo un "passatempo".... una "passione".... deve esserci anche la componente investimento e quei 75000 non torneranno mai più indietro.
Pessimista? Ciao: Ciao:
Io invece credo che - avendo da investire 75.000€ in pezzi importantissimi (come il 3L di Toscana) e di alta qualità, il denaro tornerebbe ...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Andrea Grimaldi

Iscritto già dal Primo Forum (ormai scomparso dal Web...!)
Immagine SOSTENITORE 2011-2012-2013-2014-2015-2016-2017-2018-2019
--------
Colleziono:
Prefilateliche Stato Pontificio con partenza da Roma
Antichi Stati dell'India
Storia Postale della Guerra d'Etiopia 1935-36
Cartoline antiche con tema "Carte da Gioco"
Le mie inserzioni eBay: http://stores.ebay.it/AGROME-Stamps-and-Collectibles


piersant
Messaggi: 116
Iscritto il: 24 dicembre 2014, 16:02

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da piersant » 4 ottobre 2019, 17:02

Le tue tabelle dicono ( se non sbaglio) che un investimento in "francobolli" in 10 anni raddoppia il capitale ( a parte la seconda tabella che lo decuplica)...... quando mai? IO ho cataloghi di 10....20 anni e i prezzi sono sempre quelli..... anzi, diminuiscono

Avatar utente
agrome
Messaggi: 1803
Iscritto il: 13 luglio 2007, 9:00
Località: Roma

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da agrome » 4 ottobre 2019, 17:25

piersant ha scritto:
4 ottobre 2019, 17:02
Le tue tabelle dicono ( se non sbaglio) che un investimento in "francobolli" in 10 anni raddoppia il capitale ( a parte la seconda tabella che lo decuplica)...... quando mai? IO ho cataloghi di 10....20 anni e i prezzi sono sempre quelli..... anzi, diminuiscono
Parliamo di cose diverse.

A parte le tabelle, il post cita francobolli “rari e di valore”; l’articolo parla di Jenny rovesciati e similia; io ho indicato a titolo d’esempio il 3L di Toscana.

I francobolli che vanno nelle aste importanti e che hanno basi di partenza di decine di migliaia di € hanno valori che non fanno necessariamente riferimento ai cataloghi, che servono ai collezionisti, un po’ meno agli investitori ...

Cordiali saluti
Andrea Grimaldi
Andrea Grimaldi

Iscritto già dal Primo Forum (ormai scomparso dal Web...!)
Immagine SOSTENITORE 2011-2012-2013-2014-2015-2016-2017-2018-2019
--------
Colleziono:
Prefilateliche Stato Pontificio con partenza da Roma
Antichi Stati dell'India
Storia Postale della Guerra d'Etiopia 1935-36
Cartoline antiche con tema "Carte da Gioco"
Le mie inserzioni eBay: http://stores.ebay.it/AGROME-Stamps-and-Collectibles

Avatar utente
Ivano Abbatantuono
Messaggi: 301
Iscritto il: 11 febbraio 2015, 18:41

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da Ivano Abbatantuono » 7 ottobre 2019, 8:38

Ritengo anch'io, come ho scritto altre volte, che dobbiamo fare un distinguo fondamentale tra i pezzi rari e ricercati e la filatelia comune.
Quest'ultima registra un declino progressivo, mentre i pezzi pregiati possono persino ritenersi una buona fonte di investimento finanziario, sempre che pagati relativamente poco, soprattutto se trattasi di pezzi antichi e storia postale rara. Il caso del 3 lire è emblematico dei pezzi di valore, ma pagarlo 75.000 euro più commissioni non so se permetterà mai il recupero della somma pagata, io anche se li avessi non lo comprerei.
Che poi questa sia una prassi mercantilistica discutibile e poco piacevole è un altro paio di maniche, mi limito a registrare l'andamento dei prezzi nudo e crudo e la validità o meno dell'investimento.

P.S.: lasciamo perdere il valore portato dai cataloghi: sui pezzi comuni è gonfiato del 90%, mentre per i pezzi pregiati di cui sopra a volte le quotazioni vengono raggiunte o avvicinate per davvero dal mercato reale!
Colleziono (soprattutto) Regno d'Italia, nuovo usato e storia postale.
su ebay mi trovi qui : http://www.ebay.it/sch/abba_ivan/m.html ... pg=&_from=
per contatti, scrivimi su : ivantea@alice.it

piersant
Messaggi: 116
Iscritto il: 24 dicembre 2014, 16:02

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da piersant » 7 ottobre 2019, 15:22

Fra poco vedremo...... !

piersant
Messaggi: 116
Iscritto il: 24 dicembre 2014, 16:02

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da piersant » 23 ottobre 2019, 13:24

L'Asta Casati si è chiusa. nessuno ha speso più di 70000 euro per il 3 lire toscana e così sono andati anche i pezzi di maggior valore. Comprati invece i pezzi di basso medio valore . Non ho fatto le somme ma mi sembra sia stato aggiudicato non molto, sia in numero che in valore. La filatelia, come previsto, va male e ci sono più francobolli in vendita che collezionisti.
Ciao: Ciao:

Avatar utente
spcstamps
Messaggi: 2043
Iscritto il: 13 luglio 2007, 22:46
Località: TORINO
Contatta:

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da spcstamps » 24 ottobre 2019, 8:53

La filatelia "va male" per chi non sa cosa sta vendendo (o comprando) e per chi sa bene cosa vende (o compra) ma vuole lucrare oltremisura.

Se si compra (e si vende) "cum grano salis" la filatelia va benissimo!

Ciao: Ciao: Ciao:
S T A F F

Paolo Cardillo - Consulente filatelico.

Specializzazioni:

- A.S.I. sciolti e su lettera.
- III emissione del Regno di Sardegna
- I colori della IV emissione di Sardegna.
- I colori del c.15 "tipo Sardegna"
- Tariffe postali del periodo filatelico fino al 1863.


Visita il mio negozio eBay SPC s.a.s. TORINO Postal History

spcstamps@hotmail.it

SOCIO USC

SOCIO USFI

Avatar utente
Ivano Abbatantuono
Messaggi: 301
Iscritto il: 11 febbraio 2015, 18:41

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da Ivano Abbatantuono » 24 ottobre 2019, 9:55

E' anche il mio pensiero, e sono lieto che corrisponda a quello di chi è pienamente addentro al settore.
Direi anche di non trarre conclusioni da un'unica asta e/o da pochi pezzi attenzionati. D'altra parte, il prezzo di quel 3 lire è sembrato alto un po' a tutti, considerato che con le commissioni superava i 90mila euro!
Un consiglio alla casa d'aste: riproporlo in futuro, magari partendo da una soglia più ragionevole, massimo 50mila euro: se ci sono gli interessati, il prezzo potrà anche salire (però non di molto, credo).
Colleziono (soprattutto) Regno d'Italia, nuovo usato e storia postale.
su ebay mi trovi qui : http://www.ebay.it/sch/abba_ivan/m.html ... pg=&_from=
per contatti, scrivimi su : ivantea@alice.it

Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 278
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da virgilio.terrachini » 24 ottobre 2019, 11:50

qualche altro grafico riferito alle grandi rarità ....

la situazione drammatica è principalmente italiana evidentemente

Ciao: Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
ulisse
Messaggi: 905
Iscritto il: 14 giugno 2010, 15:08

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da ulisse » 24 ottobre 2019, 16:10

Ciao: Ciao:

Ai "poveri collezionisti" non sevono grafici di grandi rarità, sono solo "specchietti per le allodole".

Basta guardare l'andamento dei francobolli di medio valore e si scoprirà che i prezzi sono in discesa da almeno 20 anni!

La colpa? Le offerte sul mercato sono maggiori dei collezionisti in grado da assorbirle.

Troppi capelli bianchi (sempre meno) e mancanza di nuove leve di "veri" collezionisti, molti sono solo "raccoglitori" pronti ad abbandonare la filatelia per altri lidi. :mmm: :mmm:

Purtroppo. :cry: :cry:

:cof: :cof:
----------------------------------------------------------

Marino

Sostenitore dal 2010

Colleziono "Numeri 1" dal 1840 al 1860
Colleziono anche prime emissioni di ASI e Cavallini di Sardegna 1819-1820

Avatar utente
peppe964
Messaggi: 141
Iscritto il: 17 ottobre 2010, 18:04
Località: legnano MI

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da peppe964 » 29 ottobre 2019, 0:31

Anche l'altro 3 lire proposto da Casati a € 20000 (usato) è rimasto invenduto come pure quello proposto da Ferrario a € 25000 (usato anche questo) è rimasto invenduto. Quanti sono i collezionisti che si potrebbero permettere un simile investimento? Con quelle cifre non si parla più di collezionista ma di investitori i quali molto probabilmente quelle cifre preferirebbero usarle per altri tipi di investimenti di tipo collezionistico.
colleziono o almeno provo ASI sciolti e su busta, regno e luogotenenza fino al 1948

piersant
Messaggi: 116
Iscritto il: 24 dicembre 2014, 16:02

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da piersant » 29 ottobre 2019, 8:09

Io parlerei di collezionisti investitori.... un collezionista che vorrebbe anche, un domani, rivendere almeno alla pari senza rimetterci. Ma se anche su questi pezzi devono pagare il 22 % ( non credo ) di provvigioni nessuno rientrerà mai in possesso dei propri soldi. Questo senza tener conto della progressiva estinzione dei collezionisti e dell'immissione sul mercato di collezioni, anche importanti, di collezionisti deceduti che fanno aumentare l'offerta.... Ciao: Ciao:

Avatar utente
Thenewguy
Messaggi: 332
Iscritto il: 3 dicembre 2015, 0:17
Località: Cincinnati, OH, USA

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da Thenewguy » 29 ottobre 2019, 15:16

Secondo me, l'unico modo per guadagnare con francobolli è acquistarli con linguella o senza gomma, e venderli senza linguella :-)) :-)) :-))

piersant
Messaggi: 116
Iscritto il: 24 dicembre 2014, 16:02

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da piersant » 29 ottobre 2019, 15:23

Si...vorrei imparare a farlo.....soprattutto per accorgermi se ne compro uno.... :-)) :-)) :-)) :-)) Ciao: Ciao:

Gianco
Messaggi: 224
Iscritto il: 23 febbraio 2014, 12:30

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da Gianco » 24 dicembre 2019, 11:36

I problemi della Filatelia sono, in parte, i problemi della società italiana; in parte problemi specifici del settore.
La Filatelia (mi riferisco soprattutto a quella d'alto livello, che è rappresentata al massimo grado dalla storia postale degli Antichi Stati) è una forma di collezionismo antiquariale, un interesse colto per benestanti.
Ora, è noto che i benestanti in Italia vanno diminuendo, a causa della più lunga crisi economica dei tempi moderni (cui s'aggiunge quella tutta italiana d'un paese indebitato e corrotto); cioè, i ricchi diventano più ricchi, ma il numero dei benestanti diminuisce; inoltre i denari sono quasi esclusivamente nelle mani degli anziani.
Questo crea un problema per l'oggi, che temo si acuirà nel futuro. Troppa l'offerta (man mano che i vecchi collezionisti dismettono -oppure passano a miglior sorte, lasciando il cerino agli eredi) e poca la domanda. Risultato: i pezzi o non si vendono (il mercato italiano non è in grado d'assorbirli) o si svendono.
Per questo motivo io temo di dover concludere che la Filatelia, anche d'alto profilo, non solo non sia un buon investimento, ma nemmeno un valido bene rifugio. E', sì, un bene rifugio, ma poco efficace, perchè il mecato è "sottile", quasi evanescente e va svaporando. Senza contare che nei decenni passati i pezzi venivano strapagati e molte rarità non erano tali, man mano che si aprono i cassetti ed escono montagne di lettere.
Poi c'è lo spread: se io acquisto in un'asta un pezzo ad 820 €, lo pago 1.000 (commissioni 22%). Per riprendere i miei 1.000 € dovrò venderlo a 1.283 in una prossima asta (1.283-22%); ma chi lo acquista dovrà pagarlo 1.565 (1283+22%). Perchè qualcuno dovrebbe pagare 1.565 ciò che io ho pagato 1.000? Magari fra 10 anni accadrà, ma io avrò perso 10 anni di valuta.
Il punto è che uno "spread" del 44% è intollerabile, almeno per il collezionista, ma è imposto dal sistema Italia.
Per cui il collezionista ne esce solo se vende ad un privato, oppure se si affida ad aste estere.
E proprio l'estero e soprattutto Stati Uniti o Asia possono essere una via d'uscita, possibile solo per la Filatelia d'alto livello.
Ma resta il fatto che i pezzi acquistati dalle case d'asta italiane o dai commercianti italiani si sono strapagati in passato, ma ancora si pagano troppo, a mio parere.
E le lettere non finiscono mai, ne escono ogni giorno!
Conclusioni: la Filatelia deve piacere, ma occorre sapere che è, come tutte le passioni, un'attività in perdita.
Si mette in piedi una collezione, ci si gioca, ma la perdita economica è da mettere in preventivo.
Se si acquista con pazienza e competenza, sarà lieve.
Altrimenti sarà pesante.
Un saluto agli appassionati, specie a quelli di Storia postale degli Antichi Stati. Ciao:
Chi vuole una rendita deve acquistare titoli di stato a lungo termine

piersant
Messaggi: 116
Iscritto il: 24 dicembre 2014, 16:02

Re: Guadagnare con i francobolli rari e di valore!

Messaggio da piersant » 24 dicembre 2019, 11:50

Sono perfettamente d'accordo. Come prima cosa sarebbe opportuno che gli editori dei cataloghi riportassero i prezzi alla realtà . Lo so che i prezzi dei cataloghi non li guarda quasi più nessuno e che un collezionista compra un catalogo ogni 10 anni..... ma è un problema di serietà ed onestà.
Ciao: Ciao: Ciao:


Rispondi

Torna a “Echi della stampa e altri media”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: