Oggi è 19 agosto 2018, 19:19

Le "prove" di Genova

Marcello Ambrosini
Messaggi: 55
Iscritto il: 24 novembre 2013, 14:29

Le "prove" di Genova

Messaggio da Marcello Ambrosini » 10 aprile 2016, 19:37

Ciao a tutti,
posto questi due francobolli della R.S.I.
Secondo voi sono una delle "prove" di Genova?
Grazie.
Ciao.

Marcello
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
johnnyVI
Messaggi: 1116
Iscritto il: 10 agosto 2008, 10:29
Località: Bassano del Grappa (VI)

Re: "prova" di Genova

Messaggio da johnnyVI » 10 aprile 2016, 19:49

Marcello Ambrosini ha scritto:Secondo voi sono una delle "prove" di Genova?
Ciao, si esatto, soprastampa IV tipo. Originale. :evvai:
Per la soprastampa venne utilizzata la stessa tavola degli espressi, infatti è una bella pos. 18 :lente:
John. Ciao:

Marcello Ambrosini
Messaggi: 55
Iscritto il: 24 novembre 2013, 14:29

Re: "prova" di Genova

Messaggio da Marcello Ambrosini » 10 aprile 2016, 20:54

Grazie Johnny,
infatti sul retro è appuntato il numero 18.
Io avevo provato a cercare sull'Ambrosetti, Conti, Piga, M. Raybaudy e, successivamente, anche sul Piga, Rizzi, ma la posizione 18 non è menzionata. Stasera, alla luce della tua catalogazione, ho riguardato nuovamente 'sti libri, mi son detto: forse mi si sono appiccicate alcune pagine. Niente da fare, non trovo 'sta "benedetta" posizione 18.
Puoi dirmi gentilmente in cosa consiste questa caratteristica.
Grazie.
Ciao.

Marcello

Avatar utente
johnnyVI
Messaggi: 1116
Iscritto il: 10 agosto 2008, 10:29
Località: Bassano del Grappa (VI)

Re: "prova" di Genova

Messaggio da johnnyVI » 10 aprile 2016, 20:59

Marcello Ambrosini ha scritto:Puoi dirmi gentilmente in cosa consiste questa caratteristica.
Non ho sottomano libri per controllare ma può essere benissimo che non sia riportata, comunque la puoi vedere qui online e leggerne le caratteristiche:
http://studiofilateliarsi.altervista.or ... _e_18.html
Ciao.
John. Ciao:
GenovaPos18.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Marcello Ambrosini
Messaggi: 55
Iscritto il: 24 novembre 2013, 14:29

Re: "prova" di Genova

Messaggio da Marcello Ambrosini » 11 aprile 2016, 22:29

Grazie, gentilissimo.
Ciao.

Marcello


Marcello Ambrosini
Messaggi: 55
Iscritto il: 24 novembre 2013, 14:29

Re: "prova" di Genova

Messaggio da Marcello Ambrosini » 29 dicembre 2016, 12:12

Ciao a tutti.
Posto due prove di Genova e chiedo:
La coppia da £1,25 è nella posizione 37 del foglio da 50? Quella da 25 cent, invece, potrebbe essere la 36?
Grazie.
Ciao.

Marcello
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
maurino
Messaggi: 922
Iscritto il: 20 luglio 2011, 10:03
Località: Reggio emilia

Re: "prova" di Genova

Messaggio da maurino » 29 dicembre 2016, 18:31

tutto corretto marcello :-) :pea: :pea:


buone feste :-)

Ciao: Ciao: Ciao:
_________________________________________________________________________________________________________________

Maurino

Immagine

"S'ei piace, ei lice".
:lugana:

Se ci sono regole sai che c'è un interesse, e sai che l'interesse è sempre di chi le ha messe

stappamaurizio@gmail.com

" Per aspera ad astra "

Fai una visita su
http://studiofilateliarsi.altervista.org/

Marcello Ambrosini
Messaggi: 55
Iscritto il: 24 novembre 2013, 14:29

Re: "prova" di Genova

Messaggio da Marcello Ambrosini » 29 dicembre 2016, 19:01

Grazie Maurino,
Buon fine e inizio anno.

Marcello

Revised by Lucky Boldrini - July 2018

Avatar utente
TazDevil
Messaggi: 90
Iscritto il: 5 gennaio 2012, 14:14

Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da TazDevil » 31 gennaio 2017, 23:10

Certificato del 1994: Scambio di soprastampa proveniente dall'unico foglio conosciuto... Certificato di garanzia Ferrario del 2014, stessa tipologia definita "annullo di prova di Genova" ma foglio di provenienza evidentemente diverso. Ho acquistato queste due "grandi rarità" un paio di anni fa a prezzi decisamente popolari (nemmeno il costo del certificato) perché evidentemente non riscuotono molto interesse. Ora mi chiedo: Ma quanti "unici fogli conosciuti" sono comparsi dal 1994 ad oggi? :mmm:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Marcello Ambrosini
Messaggi: 55
Iscritto il: 24 novembre 2013, 14:29

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da Marcello Ambrosini » 5 febbraio 2017, 20:25

Ciao TazDevil,
io ne ho solo uno, quello che allego. Sembra molto simile a quello tuo periziato da Ferrario.
Anch'io spesso mi chiedo come sia possibile che francobolli della RSI, con tirature molto basse, siano in realtà così "facili" da trovare.
Se hai altri saggi/prove della RSI e francobolli della Propaganda di Guerra della GNR di BS potremmo scambiarci le scansioni per confrontarli e vedere quanti fogli saltano fuori.
Ciao.

Marcello
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1664
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da eugenioterzo » 5 febbraio 2017, 20:40

Questo materiale per me lo considero a valore zero, venne stampato fuori da ogni regola e senza nessun controllo, esclusivamente per una questione speculativa e per fregare i collezionisti.
Sono passati 74 anni e credo che pochi oggi si fidano di questo materiale.
Comunque ogni persona è libera di scegliersi il maateriale che vuole.
Eugenio

Avatar utente
TazDevil
Messaggi: 90
Iscritto il: 5 gennaio 2012, 14:14

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da TazDevil » 6 febbraio 2017, 16:01

eugenioterzo ha scritto:Questo materiale per me lo considero a valore zero, venne stampato fuori da ogni regola e senza nessun controllo, esclusivamente per una questione speculativa e per fregare i collezionisti.
Sono passati 74 anni e credo che pochi oggi si fidano di questo materiale.
Comunque ogni persona è libera di scegliersi il maateriale che vuole.
Eugenio
Sono "quasi" d'accordo con te Eugenio; moltissimi soprastampati di questo periodo furono probabilmente creati all'epoca per il mercato filatelico e questo vale soprattutto per gli "scambi di soprastampa e di colore", successivamente ridefiniti come "prove". Credo che il concetto si possa estendere anche alle varietà di soprastampa (doppie triple capovolte ecc.). Il quasi d'accordo deriva da una mia personalissima considerazione che attribuisce un interesse "storico - sociale" anche a questo tipo di francobolli, in quanto testimonianza di una "avidità profittatrice" che emerge in un periodo storico tragico, dove tutto ti aspetteresti tranne il fatto che qualcuno pensi alla speculazione in un settore così voluttuario come quello della filatelia (stessa considerazione estendibile anche alle buste viaggiate con affrancature vistosamente filateliche. Quindi dedico a questi francobolli un piccolo spazio di attenzione a condizione che i prezzi di acquisto siano giustamente modesti come lo sono attualmente.
Il fatto che abbiano valore tendente a zero per me è un vantaggio, in quanto posso tranquillamente soddisfare questa mia curiosità senza un impegno economico significativo.
Fabrizio

Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1664
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da eugenioterzo » 6 febbraio 2017, 18:57

Quel periodo è molto interessante, ma a mio avviso la soddisfazione maggiore viene attraverso documenti non filatelici e regolarmente viaggiati, un certo interesse lo riservo anche alle varie tirature fatte a Genova ed in altre città anche a livello di nuovi, escludendo chiaramente tutte quelle stampe strane come doppie, capovolte oppure stampe su valori non previsti.
Eugenio

Avatar utente
TazDevil
Messaggi: 90
Iscritto il: 5 gennaio 2012, 14:14

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da TazDevil » 7 febbraio 2017, 0:20

Per ritornare al tema di questo topic chiarisco meglio lo scopo della mia domanda, sperando che qualche profondo conoscitore della storia di queste tirature "rare" possa fugare il sospetto di stampe postume, magari ottenute trafugando i cliches di soprastampa per riutilizzarli in epoche più tranquille. La comparsa di un "unico foglio conosciuto" nel 1994 che nel 20014 non è più "unico", pone interrogativi sulla natura di questi ritrovamenti molto postumi rispetto agli avvenimenti storici. Ben diverso è infatti l'interesse per soprastampe "compiacenti" ma effettuate nel periodo di validità di questi francobolli rispetto a soprastampe postume tirate ad arte per immettere nuove rarità sul mercato filatelico del dopoguerra. Conoscere la storia dei tre valori qui postati potrebbe dare una risposta a questo interrogativo, soprattutto perché si tratta di tirature di Genova, notoriamente rare.

Avatar utente
maurino
Messaggi: 922
Iscritto il: 20 luglio 2011, 10:03
Località: Reggio emilia

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da maurino » 7 febbraio 2017, 0:38

Se riusciste a postare scansioni dei francobolli a 600 dpi potremmo cominciare ad intavolare un discorso serio :-)

Con le immagini inserite per il momento non si può dire molto; sfortunatamente è uno di quei saggi che per mio gusto personale non ho mai privilegiato ma proverò a fare qualche ricerca
Con le sole immagini non si può dire con certezza che i francobolli appartengano a due fogli diversi, anche se vi è la possibilità.

un caro saluto

Ciao: Ciao: Ciao:
_________________________________________________________________________________________________________________

Maurino

Immagine

"S'ei piace, ei lice".
:lugana:

Se ci sono regole sai che c'è un interesse, e sai che l'interesse è sempre di chi le ha messe

stappamaurizio@gmail.com

" Per aspera ad astra "

Fai una visita su
http://studiofilateliarsi.altervista.org/

Marcello Ambrosini
Messaggi: 55
Iscritto il: 24 novembre 2013, 14:29

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da Marcello Ambrosini » 7 febbraio 2017, 14:18

Ciao Maurino,
posto le mie prove/saggi di Genova.
Ciao ciao.

Marcello
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1664
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da eugenioterzo » 7 febbraio 2017, 20:53

Caro Maurino, io non possiedo nessuna prova di Genova, pertanto non so a cosa ti riferisci.
Vi do una notizia, un giorno apparirà sul mercato il famoso 75 cent. soprastampato, tiratura di Genova su busta reglarmente viaggiato, ad oggi completamente sconosciuto.
Pertanto sono ancora molte le sorprese.

Avatar utente
maurino
Messaggi: 922
Iscritto il: 20 luglio 2011, 10:03
Località: Reggio emilia

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da maurino » 7 febbraio 2017, 21:49

Peccato, pensavo ne avessi qualcuna, le avrei scambiate volentieri.. :-)

Per quanto riguarda il 75 cent di Genova, ci sono diverse buste regolarmente viaggiate, tutte degli Oliva.
Una addirittura ne ha due esemplari, ed é rappresentata sul piga del 1999.
Negli ultimi 15 anni ci sono state numerose scoperte, siamo abbastanza preparati.. :-)

Se uscirà materiale tanto meglio :-)

Ciao: Ciao: Ciao:
_________________________________________________________________________________________________________________

Maurino

Immagine

"S'ei piace, ei lice".
:lugana:

Se ci sono regole sai che c'è un interesse, e sai che l'interesse è sempre di chi le ha messe

stappamaurizio@gmail.com

" Per aspera ad astra "

Fai una visita su
http://studiofilateliarsi.altervista.org/

Avatar utente
TazDevil
Messaggi: 90
Iscritto il: 5 gennaio 2012, 14:14

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da TazDevil » 8 febbraio 2017, 12:01

Ecco i miei due "gioielli" Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
maurizio49
Messaggi: 274
Iscritto il: 13 luglio 2007, 12:43
Località: Roma

Re: Ma quanti ce ne sono di questi?

Messaggio da maurizio49 » 8 febbraio 2017, 12:20

eugenioterzo ha scritto:Questo materiale per me lo considero a valore zero, venne stampato fuori da ogni regola e senza nessun controllo, esclusivamente per una questione speculativa e per fregare i collezionisti.
Sono passati 74 anni e credo che pochi oggi si fidano di questo materiale.
Comunque ogni persona è libera di scegliersi il maateriale che vuole.
Eugenio
Concordo pienamente con Eugenio. Escluderei senza alcun dubbio dal lungo elenco delle figurine per collezionisti ingordi :eat: :eat:

soltanto i seguenti 2 francobolli certamente non emessi ad uso e consumo dei collezionisti "compiacenti" :

25 cent Fascio grande e 20 cent soprastampato per errore.

Ciao: :-))
Maurizio


p.s. :cin: Ovviamente senza nulla togliere a chi legittimamente li vuole collezionare :abb:
Colleziono Repubblica e Regno usati : francobolli, frammenti,buste (annulli originali).
Colleziono e studio GNR nuovi ed usati (annulli originali) e fascetti
Mi interessa la storia postale del periodo 1943-1946 ma con un legame indissolubile al francobollo


Rispondi

Torna a “Tiratura di Genova”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: