Oggi è 20 ottobre 2019, 6:27

Qual è il primo francobollo del Regno d'Italia?

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno d'Italia e del periodo di luogotenenza.

Moderatori: Alex, Stefano T

Rispondi
marcadabollo

Qual è il primo francobollo del Regno d'Italia?

Messaggio da marcadabollo » 28 febbraio 2011, 15:31

La domanda del titolo è di quelle su cui si può discutere una vita e non arrivare mai ad una conclusione totalmente condivisa. Tanto per dire la mia, per me i primi francobolli d' Italia sono i De La Rue, per altri invece conta la data di emissione, quindi il primo emesso dopo il 17 marzo 1861 diventa automaticamente il primo d'Italia (e quindi sarebbe i 2 centesimi per gli stampati); la consuetudine è di considerare "italiani" i dentellati della IV di Sardegna; ed ancora, facendone una questione dinastica, si fa diventare il numero 1 di Sardegna il numero uno d'Italia.
In qualunque modo la si voglia mettere, sicuramente il numero 1 d'Italia non è questo:

http://img.photobucket.com/albums/v617/ ... pa021L.jpg
ristampa021L.jpg


Questa riproduzione fu fatta in occasione di un Salone di Filatelia concomitante con il XIX Congresso dell'UPU, tenutosi nel 1984 ad Amburgo. Per ciascuno dei paesi firmatari del Trattato di Berna del 1874 fu fatta una ristampa del numero 1: per l'Italia fu scelto il 1/2 tornese delle Province Napoletane che, emesso in febbraio 1861, è anteriore alla proclamazione del Regno e quindi non ha in nessun modo titolo ad essere il numero 1. E qui la prima domanda: qualcuno sa da chi fu fatta la scelta del francobollo da riprodurre? Fu un'indicazione del paese interessato o degli organizzatori del Salone della Filatelia?

http://img.photobucket.com/albums/v617/ ... mpa020.jpg
ristampa020.jpg


La ristampa era stata distribuita su un cartoncino che riproduceva anche la firma del delegato del paese: consultando i sacri testi scopro che per l'Italia il trattato fu firmato da un certo Tantesio (il nome di battesimo, o almeno l'iniziale, non compare da nessuna parte) ma la firma non mi pare proprio che possa essere letta in questo modo. Quindi altre due domande: come decrittate la firma? E di questo Tantesio, di cui Google non sembra trovare nulla (ne trova tra vescovi e ufficiali, ma nessun funzionario governativo) qualcuno sa qualcosa?

Michele
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
strino
Messaggi: 1001
Iscritto il: 16 luglio 2007, 11:49

Re: Ma qual'è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da strino » 28 febbraio 2011, 16:43

sono in ufficio senza i sacri testi, ma se vai per data mi sà che il n° 1 diventa il 50 grana delle Provincie Napoletane..... :leggo:

rjkard
Messaggi: 828
Iscritto il: 21 maggio 2009, 16:36

Re: Ma qual'è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da rjkard » 28 febbraio 2011, 16:45

Forse dirò una sciocchezza, ma la firma sembra (e dico sembra) essere quella del DC MANNINO discutibilissimo senatore più volte inquisito, però nella commissione di vigilanza sul Ministero delle Poste e TELECOMUNICAZIONI nel 1984 guardate chi c'era.... http://www.senato.it/leg/09/BGT/Schede/ ... -00060.htm
Forse solo un caso ?? Boh.
Ultima modifica di rjkard il 28 febbraio 2011, 16:56, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1352
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: Ma qual'è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da Andrea61 » 28 febbraio 2011, 16:50

strino ha scritto:sono in ufficio senza i sacri testi, ma se vai per data mi sà che il n° 1 diventa il 50 grana delle Provincie Napoletane..... :leggo:


C'è infatti in giro una collezioncina :-) sui primi francobolli d'Italia che si apre col 50 grana P.N. mostrandone tre isolati su documento completo (dei 5 noti)..........
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.

Avatar utente
giampi
Messaggi: 998
Iscritto il: 23 agosto 2009, 10:15
Località: Capranica (Vt)

Re: Ma qual'è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da giampi » 28 febbraio 2011, 17:00

Se consideriamo il 17 marzo 61 inizio Regno d'Italia (insediamento del Parlamento) allora come detto da Strino il piu' indicato e' il 50 grana delle Prov Napoletane visto che e' del 18 marzo. L'1 cent per stampe ha varie tirature fra dicembre 60 e agosto 61 e quindi anche lui potrebbe...
Ciao:
Giampiero

Colleziono ASI, Regno, Colonie, Occupazioni, prevalentemente usati, la mia passione e' comprenderne l'autenticità'. Mi interessa poter classificare i colori dei francobolli (es. Pontificio, Sardegna) con metodi più' oggettivi.


andrea.marini
Messaggi: 1178
Iscritto il: 16 febbraio 2010, 19:12
Località: Osimo (AN)

Re: Ma qual'è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da andrea.marini » 28 febbraio 2011, 17:08

marcadabollo ha scritto:.......la consuetudine è di considerare "italiani" i dentellati della IV di Sardegna;


Perché sono i primi francobolli emessi dopo l'unificazione, dal Direttore Generale delle Poste Italiane Barbavara (già Direttore generale delle poste Sarde).
Poi per essere esatti, prima dei DLR è stato emesso il 15c del Matraire, che probabilmente debbasi considerare come primo francobollo emesso appositamente per le Poste Italiane e dove per la prima volta appare la scritta "FRANCOBOLLO ITALIANO".

Ciao: Ciao: Ciao:

Andrea
Ciao: Ciao: Ciao:

Andrea

*******************

FILATELIA POLARE (BAT, AAT, TAAF, ROSS, FALKLAND ISLAND DEPENDENCIES, SOUTH GEORGIA & SOUTH SANDWICH ISLANDS - BASI ANTARTICHE E SPEDIZIONI POLARI
Svezia, Norvegia, Germania (Bund post WWII, DDR, Berlino)

Vuoi essere grande? Comincia con l'essere piccolo
(S. Agostino)



SOSTENITORE

Avatar utente
Marco4x4
Amministratore
Messaggi: 601
Iscritto il: 17 luglio 2007, 17:26
Località: Toscana

Re: Ma qual'è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da Marco4x4 » 28 febbraio 2011, 17:25

strino ha scritto:sono in ufficio senza i sacri testi, ma se vai per data mi sà che il n° 1 diventa il 50 grana delle Provincie Napoletane..... :leggo:


Hai ragione Marco: 18 marzo 1861

Per me, però, è assurdo effettuare una suddivisione in base a quando furono emessi.
Quindi, per me il n.1 d'Italia è il Matraire da 15c del 1863

Ma, venendo alla domanda, come mai sia stato scelto il mezzo Tornese in occasione del XIX Congresso dell'UPU?... :roll: proprio non lo so!

Ciao:
Colleziono storia postale del regno di Umberto I

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 4987
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: Ma qual'è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da cirneco giuseppe » 28 febbraio 2011, 18:03

Sono convinto che come primo francobollo di un qualsiasi paese debba essere considerato quello deciso, scelto, provato ed approvato per essere il n.1

Quindi neanche il 50 grana PN che fu pensato per un altro momento.
Punto sul litografico da 15 cent e condivido quanto scrive andrea.marini
Poi per essere esatti, prima dei DLR è stato emesso il 15c del Matraire, che probabilmente debbasi considerare come primo francobollo emesso appositamente per le Poste Italiane e dove per la prima volta appare la scritta "FRANCOBOLLO ITALIANO"
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine

thiswas
Messaggi: 910
Iscritto il: 22 agosto 2007, 19:58
Località: Napoli

Re: Ma qual è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da thiswas » 28 febbraio 2011, 18:08

Cavalier Avvocato Giovan Battista Tantesio...
guardate un po' qui:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... 5.djvu.jpg
page636-500px-United_States_Statutes_at_Large_Volume_15_djvu.jpg

:cow: :cow:

Viene indicato come direttore Generale delle Poste italiane

Qui trovate anche una trascrizione del trattato.


Mentre anche in questo scritto di Filanci si parla di Tantesio come Direttore Generale delle Poste.

Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
------------------------
S T A F F

Immagine
Ciao Italo.

Callan las cuerdas. La música sabía lo que yo siento. (Mute le corde. La musica sapeva quello che sento). J.L.Borges

Socio SOSIG n°11 - - - Colleziono Repubblica Nuova (fino al 2008) e nuovi a tema sport emessi dai paesi europei

marcadabollo

Re: Ma qual è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da marcadabollo » 28 febbraio 2011, 20:21

Fantastico Fabio, adesso sappiamo come si chiamava e cosa faceva il nostro Tantesio: resta da capire se quella è la sua firma.
Michele

thiswas
Messaggi: 910
Iscritto il: 22 agosto 2007, 19:58
Località: Napoli

Re: Ma qual è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da thiswas » 28 febbraio 2011, 20:26

marcadabollo ha scritto:Fantastico Fabio, adesso sappiamo come si chiamava e cosa faceva il nostro Tantesio: resta da capire se quella è la sua firma.
Michele


Ciao Michele, ma se quel foglietto è del 1984 come potrebbe essere la firma di Tantesio? :preo:
Secondo me è effettivamente Mannino o qualcosa del genere...
Ciao: Ciao:

EDIT: ho capito, dovrebbe essere la riproduzione di quella che si trova in calce al trattato... pardon!
------------------------
S T A F F

Immagine
Ciao Italo.

Callan las cuerdas. La música sabía lo que yo siento. (Mute le corde. La musica sapeva quello che sento). J.L.Borges

Socio SOSIG n°11 - - - Colleziono Repubblica Nuova (fino al 2008) e nuovi a tema sport emessi dai paesi europei

thiswas
Messaggi: 910
Iscritto il: 22 agosto 2007, 19:58
Località: Napoli

Re: Ma qual è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da thiswas » 28 febbraio 2011, 20:36

Comunque, qui si trova il testo del trattato di Berna
http://avalon.law.yale.edu/19th_century/usmu010.asp
e come firmatario per l'Italia è indicato proprio Tantesio...
Per averne la certezza, bisognerebbe chiedere ad Harvard, che conserva una copia (tra l'altro digitalizzata) del trattato
http://books.google.com/books?id=BVcNAA ... CCgQ6AEwAA
------------------------
S T A F F

Immagine
Ciao Italo.

Callan las cuerdas. La música sabía lo que yo siento. (Mute le corde. La musica sapeva quello che sento). J.L.Borges

Socio SOSIG n°11 - - - Colleziono Repubblica Nuova (fino al 2008) e nuovi a tema sport emessi dai paesi europei

marcadabollo

Re: Ma qual è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da marcadabollo » 28 febbraio 2011, 20:49

thiswas ha scritto: EDIT: ho capito, dovrebbe essere la riproduzione di quella che si trova in calce al trattato... pardon!
Si, è appunto la riproduzione della firma sull'originale del 1874. Ho trovato in rete varie riproduzioni del testo a stampa del trattato, dove il firmatario per l'Italia è indicato semplicemente come Tantesio. A me sinceramente sembra che quella firma sia veramente difficile da ricondurre a questo cognome, eventualmente con le iniziali del nome G.B, ma d'altra parte non va dimenticato che spesso le firme sono più dei simboli geroglifici che delle fedeli scritturazioni di nome e cognome.
Michele

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9124
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Ma qual è il numero 1 d'Italia?

Messaggio da fildoc » 28 febbraio 2011, 21:29

Secondo me nel 1874 Tantesio
Nel 1984 Antonio Calogero Mannino (quella mostrata da Michele)

Revised by Lucky Boldrini - February 2012
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc


Rispondi

Torna a “Regno d'Italia e Luogotenenza”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Sostieni il forum: