Oggi è 20 ottobre 2018, 6:25

"Via degli Stati Sardi" ed altri timbri di instradamento

Laboratorio di ricerca impronte della corrispondenza fra Antichi Stati e Regno con la Francia
Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2192
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Da Cattaro per la Francia "via degli stati sardi"

Messaggio da francesco luraschi » 17 dicembre 2015, 22:28

Luca,

il mittente pagava nulla, infatti la spedizione era in porto assegnato. E cioè pagava tutto il destinatario.

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco


Luca Dermidoff
Messaggi: 299
Iscritto il: 27 novembre 2014, 23:04
Località: Sasso Marconi (BO)
Contatta:

Re: Da Cattaro per la Francia "via degli stati sardi"

Messaggio da Luca Dermidoff » 17 dicembre 2015, 22:55

Quindi Francesco 10 decimes = 1 franco francese?

Ciao: Luca
Sostenitore dal 2 aprile 2015
:pea:

Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5174
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: Da Cattaro per la Francia "via degli stati sardi"

Messaggio da Tergesteo » 18 dicembre 2015, 8:40

Aggiungo che la via di terra era obbligata, almeno da Trieste alla Francia, a meno di ricorrere ad una via di mare via Livorno.

Ma l'inoltro per gli stati sardi smentisce questa possibilità.

Da Cattaro fino a Trieste la lettera viaggiò sicuramente per via di mare, ma linee adriatiche che proseguissero per il Tirreno non ce n'erano e l'Austria non si curava delle vie tirreniche.

Ciao: Ciao:

Benjamin
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2192
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Da Cattaro per la Francia "via degli stati sardi"

Messaggio da francesco luraschi » 19 dicembre 2015, 7:21

Il bollo VIA DEGLI STATI SARDI venne introdotto nell'UE a Milano nel maggio del 1854 per differenziare le lettere in arrivo da Ginevra (forse intendono dalla Francia settentrionale ???) attraverso la Sardegna soggette a tassazione 11 Kr a differenza di quelle in arrivo per la via di Chiasso che venivano tassate 9.

Io lo ricordo però in partenza o transito. :mmm:

Ciao: Francesco

Revised by Lucky Boldrini - September 2017
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco


Rispondi

Torna a “Laboratorio Timbri di Frontiera”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Sostieni il forum: