Oggi è 25 febbraio 2020, 7:02

folder massimo troisi 2019

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale della Repubblica Italiana
Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5081
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da cirneco giuseppe » 29 dicembre 2019, 11:50

Se tu fossi l’imprenditore di Poste e vedi gente disposta a pagarti bene dei fogli con un timbro sul bordo (dei fogli altrimenti invendibili ) non lo faresti?
ma io non sono un imprenditore e neanche un commerciante
sono un collezionista che ama la filatelia.

Dal punto di vista commerciale anche il Volo di Ritorno è un affare,
anche tutte le mutivarietà inventate negli ultimi anni e create apposta da gente senza scrupoli sono affari.
Ma sono affari solo per i commercianti.

Io sto dall'altra parte, dalla parte dei collezionisti.
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine


Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5081
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da cirneco giuseppe » 29 dicembre 2019, 11:52

Forse la mia è solo utopia o sono solo un sognatore...
Ma cerco di restare fedele al mio ruolo di collezionista.
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine

Avatar utente
debene
Messaggi: 4657
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da debene » 29 dicembre 2019, 12:27

Chiedo scusa, ma le parole hanno un significato ed a quello bisogna attenersi:

se mi definisco un filatelista significa che sono un "amante" (dal greco filos) della franchigia (dal greco atelia).
cosa si intende per franchigia? è un termine usato per indicare la tassa dovuta per il recapito della posta.

quindi correttamente non posso definirmi un filatelista se colleziono folder perchè un folder
non può essere utilizzato per pagare il recapito della posta. :-))
consideratela una forzatura ma è giusto per farmi capire.

Quindi per carità collezioniamo tutto quello che vogliamo, tutto quello che ci piace e che
appaga il nostro gusto estetico ma cerchiamo anche di capire la differenza tra un prodotto
creato artificiosamente a tavolino da una azienda che ormai vuole solo far cassa.

pensate soltanto al fatto che un folder ha un prezzo di mercato pari ad una discreta prefilatelica di
due secoli fa, sulla quale non dico che ci puoi fare un trattato ma un minimo di studio sull'instradamento e la
tariffa ... credo che a questo si riferisca Pino quando parla di un danno per la Filatelia!

Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
scintilla
Messaggi: 179
Iscritto il: 26 marzo 2016, 21:40
Località: Piemonte

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da scintilla » 29 dicembre 2019, 14:07

debene ha scritto:
29 dicembre 2019, 12:27
Chiedo scusa, ma le parole hanno un significato ed a quello bisogna attenersi:

se mi definisco un filatelista significa che sono un "amante" (dal greco filos) della franchigia (dal greco atelia).
cosa si intende per franchigia? è un termine usato per indicare la tassa dovuta per il recapito della posta.

quindi correttamente non posso definirmi un filatelista se colleziono folder perchè un folder
non può essere utilizzato per pagare il recapito della posta. :-))
consideratela una forzatura ma è giusto per farmi capire.

Quindi per carità collezioniamo tutto quello che vogliamo, tutto quello che ci piace e che
appaga il nostro gusto estetico ma cerchiamo anche di capire la differenza tra un prodotto
creato artificiosamente a tavolino da una azienda che ormai vuole solo far cassa.

pensate soltanto al fatto che un folder ha un prezzo di mercato pari ad una discreta prefilatelica di
due secoli fa, sulla quale non dico che ci puoi fare un trattato ma un minimo di studio sull'instradamento e la
tariffa ... credo che a questo si riferisca Pino quando parla di un danno per la Filatelia!

Ciao:

sergio

Ciao Sergio
So’ che la filatelia è una cosa seria anzi serissima e non riguarda ne ‘ un cartoncino piegato e ne un bordo stampato ma dire che il danno della filatelia sarebbe dare 50,00 a Poste per un folder invece di comprarsi un oggetto Veramente filatelico, a me sembra esagerato.

Non stiamo parlando di un truffatore ma di Poste che organizza per la nostra gioia anche convegni filatelici.
E se gente continua ad acquistare i folder dal mio punto di vista fanno bene a farli.
Poi magari un domani il collezionista di folder si ravvede e acquista anche prodotti filatelici.

Sicuramente per una persona appena entrata a far parte della nostra passione un folder è esteticamente più bello del singolo francobollo.
E sicuramente è spiegata in maniera accurata la celebrazione del francobollo allegato.
Io non ci trovo niente di male.
Ciao:
Igor
Colleziono :
Vaticano compreso interi postali.
F.D.C. Vaticano
Lettere Stato Pontificio.
Repubblica Italiana compreso interi postali.
F.D.C. Repubblica Italiana

AMICO CONVINTO DEL GRONCHI ROSA :-))

Avatar utente
Carlo1963
Messaggi: 104
Iscritto il: 9 giugno 2018, 10:16

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da Carlo1963 » 29 dicembre 2019, 15:19

scintilla ha scritto:
29 dicembre 2019, 14:07
E se gente continua ad acquistare i folder dal mio punto di vista fanno bene a farli.
Poi magari un domani il collezionista di folder si ravvede e acquista anche prodotti filatelici.
:fiu:
Scusa, ma per te quindi cosa sarebbe un “prodotto filatelico”?
Da quel che scrivi (in generale, non solo nell’ultimo post) mi sa che hai le idee un pochino confuse sull’argomento...


Avatar utente
Caelinus
Messaggi: 4542
Iscritto il: 12 marzo 2010, 14:28
Località: genova

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da Caelinus » 29 dicembre 2019, 16:19

Non comprendo perchè per esempio un erinnofilo non rovina la filatelia mentre un folder si.
Francamente non comprendo questo accanimento sui folder.
Se seguiamo la esauriente descrizione di Sergio neanche i saggi o le prove di stampa sono prodotti filatelici.
Ma non credo che rovinino la filatelia.
Anzi fanno parte della nascita di un francobollo.
Pasquale(Lino) Gagliardi

Indirizzo mail per contatti:
giu.smitho@gmail.com

"Non importa quanto lontano sei andato su una strada sbagliata: torna indietro..."
(Proverbio turco)

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5081
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da cirneco giuseppe » 29 dicembre 2019, 16:47

Se seguiamo la esauriente descrizione di Sergio neanche i saggi o le prove di stampa sono prodotti filatelici.
Ma non credo che rovinino la filatelia.
Anzi fanno parte della nascita di un francobollo.
Ma non sono certamente nati per fare cassa.

Gli essay hanno la loro storia che termina con l'emissione del francobollo
Le prove hanno la loro storia che affianca la vita del francobollo
I saggi hanno la loro vita che segue quella del francobollo

A me sembra facciano parte della filatelia come storia, vita ed uso del francobollo.

Puoi dire lo stesso dei folder?
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine

Avatar utente
scintilla
Messaggi: 179
Iscritto il: 26 marzo 2016, 21:40
Località: Piemonte

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da scintilla » 29 dicembre 2019, 16:54

Carlo1963 ha scritto:
29 dicembre 2019, 15:19
scintilla ha scritto:
29 dicembre 2019, 14:07
E se gente continua ad acquistare i folder dal mio punto di vista fanno bene a farli.
Poi magari un domani il collezionista di folder si ravvede e acquista anche prodotti filatelici.
:fiu:
Scusa, ma per te quindi cosa sarebbe un “prodotto filatelico”?
Da quel che scrivi (in generale, non solo nell’ultimo post) mi sa che hai le idee un pochino confuse sull’argomento...
Sono un po' di anni su questo splendido forum e so' perfettamente cosa intendete per prodotti filatelici la mia domanda pero' era più' su' e non vedo come un folder possano nuocere anche minimamente alla vostra Filatelia con la F maiuscola.

Ogni volta che poste presenta qualsiasi cosa ( anche il più' brutto dei francobolli che poi noi pivelli comperiamo lo stesso per completare la collezione ) se lo produce in migliaia e migliaia di esemplari dite che e' una tiratura esagerata e non finiranno mai , se ne produce pochi è speculazione, se fa i francobolli autoadesivi sono figurine, se fa i codici a barre sono schifezze solo per polli se fa folder non sono degni di essere chiamati filatelici, se fa stampe sui bordi dei fogli sono dei ladri perché vogliono fare cassa, ( e cosa dovrebbe fare un azienda se non utili ? ), se fa foglietti che regala a ragazzi diciottenni apriti cielo.

Tutti vorremmo avere un annata di francobolli con poche serie e belli sia esteticamente, ma la verità e che fino a quando continuiamo a comperarli Poste ne faranno sempre più.

Come se esce? Comprando solo quello che ci aggrada senza essere Filatelisti di serie A o niente.
Siamo tutti collezionisti qui.

Se mi giudicate un collezionista non Filatelico non mi importa io ho moltissimo da imparare da voi ma voi dovrete essere un po' più' umili altrimenti sì che siamo finiti.

Qualsiasi cosa uno compri in posta qua' viene annientato e dove dovrebbe comprare i francobolli uno ?
A sì nei negozi filatelici ops ce ne sono pochi, allora su internet un modo troppo vasto per un pivello che finisce preda di qualche briccone .
A ecco la soluzione NON collezionare più francobolli così poste non guadagna i puristi sono contenti e il ragazzo va al bar a bersi una birra.

A mio parere
Ciao:
Igor
Colleziono :
Vaticano compreso interi postali.
F.D.C. Vaticano
Lettere Stato Pontificio.
Repubblica Italiana compreso interi postali.
F.D.C. Repubblica Italiana

AMICO CONVINTO DEL GRONCHI ROSA :-))

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5081
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da cirneco giuseppe » 29 dicembre 2019, 17:02

Qualsiasi cosa uno compri in posta qua' viene annientato e dove dovrebbe comprare i francobolli uno ?
A sì nei negozi filatelici ops ce ne sono pochi, allora su internet un modo troppo vasto per un pivello che finisce preda di qualche briccone .
A ecco la soluzione NON collezionare più francobolli così poste non guadagna i puristi sono contenti e il ragazzo va al bar a bersi una birra.
Ma che scrivi?
Nessuno di noi ha mai detto che i francobolli non si comperano in posta.
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine

Avatar utente
xare
Messaggi: 477
Iscritto il: 19 aprile 2015, 0:21

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da xare » 29 dicembre 2019, 17:28

In primis :

ciao a tutti , Buone Feste passate e future.

E' un po' che non posto nulla ma ho sempre letto sul forum di tutto .

Semplice domanda , siccome i francobolli e relativi foglietti, folder, ecc. si comperano alla posta , giusto ?

qualcuno che non sia un commerciante ( comprendo che è lavoro per i commercianti ) è riuscito ad acquistare il foglietto Maccari
non piegato e non numerato in qualche ufficio postale ?

Grazie .

Xare

Avatar utente
scintilla
Messaggi: 179
Iscritto il: 26 marzo 2016, 21:40
Località: Piemonte

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da scintilla » 29 dicembre 2019, 17:41

cirneco giuseppe ha scritto:
29 dicembre 2019, 17:02
Qualsiasi cosa uno compri in posta qua' viene annientato e dove dovrebbe comprare i francobolli uno ?
A sì nei negozi filatelici ops ce ne sono pochi, allora su internet un modo troppo vasto per un pivello che finisce preda di qualche briccone .
A ecco la soluzione NON collezionare più francobolli così poste non guadagna i puristi sono contenti e il ragazzo va al bar a bersi una birra.
Ma che scrivi?
Nessuno di noi ha mai detto che i francobolli non si comperano in posta.
Lo sò la mia era solo una provocazione
perché qualsiasi cosa faccia Poste non va' mai bene su questo forum,
e io invece non ci vedo niente di male, solo questo.

Abbiamo solo opinioni diverse
Sarà che il Natale è appena passato e non ci vedo assolutamente niente di negativo a proporre un folder ,e mi sembra veramente strano che possa in qualche maniera essere definito un male per la Filatelia.
Ciao:
Igor
Colleziono :
Vaticano compreso interi postali.
F.D.C. Vaticano
Lettere Stato Pontificio.
Repubblica Italiana compreso interi postali.
F.D.C. Repubblica Italiana

AMICO CONVINTO DEL GRONCHI ROSA :-))

Avatar utente
Carlo1963
Messaggi: 104
Iscritto il: 9 giugno 2018, 10:16

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da Carlo1963 » 30 dicembre 2019, 11:52

scintilla ha scritto:
29 dicembre 2019, 16:54
Sono un po' di anni su questo splendido forum e so' perfettamente cosa intendete per prodotti filatelici la mia domanda pero' era più' su' e non vedo come un folder possano nuocere anche minimamente alla vostra Filatelia con la F maiuscola.

Ogni volta che poste presenta qualsiasi cosa ( anche il più' brutto dei francobolli che poi noi pivelli comperiamo lo stesso per completare la collezione ) se lo produce in migliaia e migliaia di esemplari dite che e' una tiratura esagerata e non finiranno mai , se ne produce pochi è speculazione, se fa i francobolli autoadesivi sono figurine, se fa i codici a barre sono schifezze solo per polli se fa folder non sono degni di essere chiamati filatelici, se fa stampe sui bordi dei fogli sono dei ladri perché vogliono fare cassa, ( e cosa dovrebbe fare un azienda se non utili ? ), se fa foglietti che regala a ragazzi diciottenni apriti cielo.

Tutti vorremmo avere un annata di francobolli con poche serie e belli sia esteticamente, ma la verità e che fino a quando continuiamo a comperarli Poste ne faranno sempre più.

Come se esce? Comprando solo quello che ci aggrada senza essere Filatelisti di serie A o niente.
Siamo tutti collezionisti qui.

Se mi giudicate un collezionista non Filatelico non mi importa io ho moltissimo da imparare da voi ma voi dovrete essere un po' più' umili altrimenti sì che siamo finiti.
Secondo me qui l'umiltà non c'entra: è il punto di partenza del tuo ragionamento ad essere un po' traballante, e per questo ti poni (e ci poni) tutti questi interrogativi. E noi, proprio perché magari abbiamo un po' più di esperienza di te, stiamo solo cercando di farti capire come funzionano le cose. Sarebbe un atteggiamento presuntuoso e altezzoso non risponderti, proprio perché lo spirito che anima il forum è anche quello, passatemi il termine, didattico.

Tu dai per scontato che i folder siano filatelia, quando invece non lo sono. La filatelia è ciò di cui, nelle loro risposte, ti hanno parlato gli altri amici del forum: francobolli, annulli, moduli e tutto ciò che è passato realmente (o può passare potenzialmente) per i canali postali. Un pieghevole contenete qualche francobollo e qualche cartolina (o peggio ancora qualche francobollo "sotto vuoto"), appositamente realizzato per la vendita ai collezionisti, non è filatelia; al massimo può essere definito un prodotto commerciale a taglio filatelico.

A mio parere chi afferma che i folder sono filatelia o è in mala fede oppure non ha una gran conoscenza del settore (o magari entrambe le cose, magari perché deve farci commercio...).

Con ciò, naturalmente, non dico che quella roba non possa essere acquistata e collezionata, anzi. Se una persona trova soddisfazione e appagamento nel raccogliere folder (piuttosto che francobolli, monete, figurine Panini, pokemon, ecc), ben venga l'acquisto. Ma senza avere la presunzione di collezionare qualcosa che abbia un interesse filatelico.

scintilla ha scritto:
29 dicembre 2019, 16:54
Qualsiasi cosa uno compri in posta qua' viene annientato e dove dovrebbe comprare i francobolli uno ?
A sì nei negozi filatelici ops ce ne sono pochi, allora su internet un modo troppo vasto per un pivello che finisce preda di qualche briccone .
A ecco la soluzione NON collezionare più francobolli così poste non guadagna i puristi sono contenti e il ragazzo va al bar a bersi una birra.
Anche a me, francamente, quest'ultima tua affermazione non suona tanto chiara. Tu dunque pensi che se un "pivello" compra prodotti filatelici in Poste sia tutelato, mentre invece se compra da commercianti di settore o altri collezionisti possa finire preda di qualche "briccone"? Andiamo bene... :desp:

PS: comunque dal tenore dei tuoi interventi sembrerebbe che non ti sia tanto chiaro il concetto che da noi i francobolli vengono emessi dallo Stato, e non da Poste italiane, che è una società privata alla quale lo Stato ha affidato, con un contratto, unicamente la fase finale della commercializzazione. E che quando Poste realizza un folder lo fa come fosse qualsiasi altra realtà commerciale. Dunque nessuna ufficialità "di Stato" nel folder e negli altri cosiddetti "prodotti filatelici".

Ciao:

Avatar utente
debene
Messaggi: 4657
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da debene » 30 dicembre 2019, 14:34

Mi spiace che forse con il mio intervento ho provocato reazioni contrastanti tra voi.

Non era mia intenzione fare il "talebano integralista" ma penso che un hobby oltre a farci passare qualche ora del giorno
in piena serenità debba anche darci lo spunto per approfondire culturalmente le nostre conoscenze.
Quindi se anche un folder (io personalmente non ho questa impressione) serve allo scopo ben venga.
Se il mio nipotino (ora è un pò presto) volesse avvicinarsi al mondo della filatelia forse gli regalerei il folder dell'uomo ragno
piuttosto che la quarta di sardegna.

La cosa deplorevole è che per regagliarli il folder dell'uomo ragno lo devo pagare 10 volte il suo prezzo originale perchè anche a Poste
conviene che i commercianti ne facciano incetta in modo da farlo diventare un prodotto appetibile.

Ma se dovessi consigliare un filatelico ai suoi acquisti, caldeggerei maggiormente l'acquisto di materiale viaggiato, possibilmente
genuino e gli farei tralasciare folder, codici a barre ed FDC.

Del resto ci sarà pure una ragione se in una collezione a concorso questi ultimi non sono ammessi; forse una collezione deve insegnar
qualcosa e questi appunto non insegnano nulla.

Però eviterei di fare una caccia alle streghe ma prediligerei una corretta educazione filatelica, che come qualsiasi percorso di conoscenze
deve necessariamente prevedere degli step graduali e a difficoltà crescente.

:abb:

sergio
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
scintilla
Messaggi: 179
Iscritto il: 26 marzo 2016, 21:40
Località: Piemonte

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da scintilla » 30 dicembre 2019, 17:19

Carlo1963 ha scritto:
30 dicembre 2019, 11:52
scintilla ha scritto:
29 dicembre 2019, 16:54
Sono un po' di anni su questo splendido forum e so' perfettamente cosa intendete per prodotti filatelici la mia domanda pero' era più' su' e non vedo come un folder possano nuocere anche minimamente alla vostra Filatelia con la F maiuscola.

Ogni volta che poste presenta qualsiasi cosa ( anche il più' brutto dei francobolli che poi noi pivelli comperiamo lo stesso per completare la collezione ) se lo produce in migliaia e migliaia di esemplari dite che e' una tiratura esagerata e non finiranno mai , se ne produce pochi è speculazione, se fa i francobolli autoadesivi sono figurine, se fa i codici a barre sono schifezze solo per polli se fa folder non sono degni di essere chiamati filatelici, se fa stampe sui bordi dei fogli sono dei ladri perché vogliono fare cassa, ( e cosa dovrebbe fare un azienda se non utili ? ), se fa foglietti che regala a ragazzi diciottenni apriti cielo.

Tutti vorremmo avere un annata di francobolli con poche serie e belli sia esteticamente, ma la verità e che fino a quando continuiamo a comperarli Poste ne faranno sempre più.

Come se esce? Comprando solo quello che ci aggrada senza essere Filatelisti di serie A o niente.
Siamo tutti collezionisti qui.

Se mi giudicate un collezionista non Filatelico non mi importa io ho moltissimo da imparare da voi ma voi dovrete essere un po' più' umili altrimenti sì che siamo finiti.
Secondo me qui l'umiltà non c'entra: è il punto di partenza del tuo ragionamento ad essere un po' traballante, e per questo ti poni (e ci poni) tutti questi interrogativi. E noi, proprio perché magari abbiamo un po' più di esperienza di te, stiamo solo cercando di farti capire come funzionano le cose. Sarebbe un atteggiamento presuntuoso e altezzoso non risponderti, proprio perché lo spirito che anima il forum è anche quello, passatemi il termine, didattico.

Tu dai per scontato che i folder siano filatelia, quando invece non lo sono. La filatelia è ciò di cui, nelle loro risposte, ti hanno parlato gli altri amici del forum: francobolli, annulli, moduli e tutto ciò che è passato realmente (o può passare potenzialmente) per i canali postali. Un pieghevole contenete qualche francobollo e qualche cartolina (o peggio ancora qualche francobollo "sotto vuoto"), appositamente realizzato per la vendita ai collezionisti, non è filatelia; al massimo può essere definito un prodotto commerciale a taglio filatelico.

A mio parere chi afferma che i folder sono filatelia o è in mala fede oppure non ha una gran conoscenza del settore (o magari entrambe le cose, magari perché deve farci commercio...).

Con ciò, naturalmente, non dico che quella roba non possa essere acquistata e collezionata, anzi. Se una persona trova soddisfazione e appagamento nel raccogliere folder (piuttosto che francobolli, monete, figurine Panini, pokemon, ecc), ben venga l'acquisto. Ma senza avere la presunzione di collezionare qualcosa che abbia un interesse filatelico.

scintilla ha scritto:
29 dicembre 2019, 16:54
Qualsiasi cosa uno compri in posta qua' viene annientato e dove dovrebbe comprare i francobolli uno ?
A sì nei negozi filatelici ops ce ne sono pochi, allora su internet un modo troppo vasto per un pivello che finisce preda di qualche briccone .
A ecco la soluzione NON collezionare più francobolli così poste non guadagna i puristi sono contenti e il ragazzo va al bar a bersi una birra.
Anche a me, francamente, quest'ultima tua affermazione non suona tanto chiara. Tu dunque pensi che se un "pivello" compra prodotti filatelici in Poste sia tutelato, mentre invece se compra da commercianti di settore o altri collezionisti possa finire preda di qualche "briccone"? Andiamo bene... :desp:

PS: comunque dal tenore dei tuoi interventi sembrerebbe che non ti sia tanto chiaro il concetto che da noi i francobolli vengono emessi dallo Stato, e non da Poste italiane, che è una società privata alla quale lo Stato ha affidato, con un contratto, unicamente la fase finale della commercializzazione. E che quando Poste realizza un folder lo fa come fosse qualsiasi altra realtà commerciale. Dunque nessuna ufficialità "di Stato" nel folder e negli altri cosiddetti "prodotti filatelici".

Ciao:
Guarda che L ho pure scritto che la filatelia non sono i folder che sono dei contenitori di prodotti.... per fare cassa questo è chiaro a tutti anche a me’ ,la questione era solo il fatto che questi prodotti vengono definiti come un male per la vostra filatelia e io questo propio non lo capisco., Perdonatemi.
Poi ti rispondo che si’ se compro un francobollo alle poste io mi sento più tutelato e sicuro che acquistarlo su internet dimmi dove sbaglio.

Io la mia passione per gli oggetti che colleziono (guai a chiamarli filatelici). È il poco tempo che ho a disposizione sono un passatempo e non mi arrovello il cervello se quello che inserisco nel mio album sia filatelico o no e non credo di arrecare nessun danno a Voi se compro questi prodotti non filatelici.

Poi un’altra cosa non mi è chiaro perché un francobollo nuovo è Filatelico e un francobollo con timbro primo giorno su una bella cartolina no’.

Sia chiaro che io non voglio offendere nessuno .
E tutti i chiarimenti sono graditi
Ciao:
Igor
Colleziono :
Vaticano compreso interi postali.
F.D.C. Vaticano
Lettere Stato Pontificio.
Repubblica Italiana compreso interi postali.
F.D.C. Repubblica Italiana

AMICO CONVINTO DEL GRONCHI ROSA :-))

Avatar utente
robymi
Messaggi: 2439
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da robymi » 30 dicembre 2019, 17:32

Ciao Igor,
penso che quando qualcuno qui accenna a "danni" alla filatelia - che poi è quella stessa di tutti noi e di nessuno in particolare - intenda "danni" in termini di collezionisti delusi da questo genere di novità a carattere speculativo. In genere a tali delusioni segue l'abbandono totale del collezionismo filatelico.
Anche io non vedo nulla di male se le Poste o altri avviano operazioni commerciali aventi come base il francobollo: se a qualcuno quei prodotti piacciono, perché no? Non è detto che una persona che acquista i folder debba per forza stancarsene o un giorno demoralizzarsi perché non hanno più alcun valore venale. Tu, ad esempio, hai più volte ribadito sul Forum che non hai alcun interesse a rivendere ciò che collezioni; come te parecchi altri collezionisti. Immagino che questi prodotti possano piacere molto di più che una vecchissima busta tutta ciancicata che a me invece fa terribilmente gola perché c'è appiccicato sopra un francobollo, a sua volta un po' maltrattato, ma senza un piccolo puntino nell'angolo inferiore destro...
Roberto
S T A F F

Avatar utente
scintilla
Messaggi: 179
Iscritto il: 26 marzo 2016, 21:40
Località: Piemonte

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da scintilla » 30 dicembre 2019, 19:36

robymi ha scritto:
30 dicembre 2019, 17:32
Ciao Igor,
penso che quando qualcuno qui accenna a "danni" alla filatelia - che poi è quella stessa di tutti noi e di nessuno in particolare - intenda "danni" in termini di collezionisti delusi da questo genere di novità a carattere speculativo. In genere a tali delusioni segue l'abbandono totale del collezionismo filatelico.
Anche io non vedo nulla di male se le Poste o altri avviano operazioni commerciali aventi come base il francobollo: se a qualcuno quei prodotti piacciono, perché no? Non è detto che una persona che acquista i folder debba per forza stancarsene o un giorno demoralizzarsi perché non hanno più alcun valore venale. Tu, ad esempio, hai più volte ribadito sul Forum che non hai alcun interesse a rivendere ciò che collezioni; come te parecchi altri collezionisti. Immagino che questi prodotti possano piacere molto di più che una vecchissima busta tutta ciancicata che a me invece fa terribilmente gola perché c'è appiccicato sopra un francobollo, a sua volta un po' maltrattato, ma senza un piccolo puntino nell'angolo inferiore destro...
Roberto
Ciao Roberto
Propio così io non ho nessun interesse a vendere le mie collezioni a me di un guadagno futuro non mi importa io colleziono per puro piacere, a me i folder piacciono io però acquisto solo quelli del Vaticano dall’inizio del pontificato di Papa Francesco . Non mi vergogno di dire che ho acquistato un folder molto grosso con la raccolta delle buste con il viaggi che ha fatto Papa Francesco dal 2013 al 2017 fatto molto bene e con spiegazioni accurate .( pagato circa euro 100 )
So’ che non recupererò mai i soldi spesi ma il piacere di sfogliarlo mi appaga.
Non sono un filatelista col pitigri ma colleziono quello che mi aggrada di più .
Non voglio passare per il difensore delle poste a tutti i costi ma veramente non ci trovo propio niente di negativo in queste operazioni commerciali.
Poi anch’io ho una bella per me bellissima collezione di francobolli nuovi del Vaticano.
E ti assicuro che non sono uno sprovveduto quando devo acquistare pezzi importanti mi affido al mio perito di fiducia.

Però tornando al post. Adesso secondo te chi posterà questo folder che ad andare bene ha pagato 50 euro dopo tutti questi discorsi?

Sarebbe bello incontrarsi e parlare con voi di persona perché leggendo quanto scritto sembra che io sia
Ostile (non mi viene la parola giusta )verso voi filatelisti esperti ma vi assicuro che non è così .

È che il mio approccio con la filatelia è amore in tutte le forme francobollo fdc buste cartoline folder errinofi per me è solo per me è tutta filatelia so che è sbagliato ma gli innamorati sono accecati.
Un grande saluto a tutti
Igor
Colleziono :
Vaticano compreso interi postali.
F.D.C. Vaticano
Lettere Stato Pontificio.
Repubblica Italiana compreso interi postali.
F.D.C. Repubblica Italiana

AMICO CONVINTO DEL GRONCHI ROSA :-))

Avatar utente
robymi
Messaggi: 2439
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da robymi » 30 dicembre 2019, 20:18

Certo che è tutta filatelia, o meglio collezionismo filatelico: in qualunque forma si manifesti, merita il rispetto di tutti.
Buon Capodanno!
Roberto
S T A F F

Avatar utente
debene
Messaggi: 4657
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da debene » 2 gennaio 2020, 13:21

Se a qualcuno interessa, affacciatevi ai vostri sportelli filatelici di zona.
A meno che Bari non sia piazza privilegiata, stamane allo sportello filatelico
ne erano arrivati due. Non erano stati ordinati ma sono arrivati casualmente.

Tra l'altro l'impiegata a chiesto a me che roba era, perchè in effetti
ad averlo in mano devo proprio dire che è bruttino, rispetto agli altri
folder di Poste.

Mi sembra quindi fugato ogni dubbio che è un prodotto di Poste e non come
si leggeva in giro commisionato da privati.

Qualcuno ce l'ha in mano e l'ha aperto, togliendo il cellophane?
Contenuto descritto: 1 francobollo, 1 lamina e una riproduzione artistica del bozzetto originale.

Ho fotografato la copertina. Solo aprendolo si può capire.
Ma questa immagine sul davanti è la riproduzione del bozzetto o questa è solo una immagine sulla copertina
e il bozzetto è all'interno? perchè riporta un inventario della Yvert?
IMG_20200102_131823.jpg
Ciao:

sergio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

spiaggiabianca
Messaggi: 319
Iscritto il: 31 luglio 2007, 19:14
Località: NAPOLI

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da spiaggiabianca » 20 gennaio 2020, 12:50

il folder sta raggiungendo prezzi più bassi
https://www.ebay.it/itm/2019-Bozzetto-F ... 0009.m1982
Salvatore

spiaggiabianca
Messaggi: 319
Iscritto il: 31 luglio 2007, 19:14
Località: NAPOLI

Re: folder massimo troisi 2019

Messaggio da spiaggiabianca » 26 gennaio 2020, 23:16



Rispondi

Torna a “Repubblica Italiana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: