Oggi è 13 novembre 2019, 21:32

Parere su ASI in vendita

Forum di discussione su argomenti generici che non siano riconducibili ad un antico Stato in particolare
Avatar utente
CarloMerli
Messaggi: 19
Iscritto il: 28 settembre 2015, 19:13

Parere su ASI in vendita

Messaggio da CarloMerli » 6 ottobre 2019, 12:57

Salve a tutti.
Mi rivolgo agli esperti del periodo ASI.
Ho letto una inserzione forse interessante per avere un pò di esemplari ASI autentici nella mia collezione. Non ne ho nemmeno uno, ma mi piacerebbe ricoprire alcune caselle del mio album autocostruito dei francobolli italiani di cui ho appena ultimato proprio il periodo ASI.
Ma non sono per niente pratico e non saprei distinguere esemplari falsi da esemplari autentici: se fossero autentici potrei offrire al massimo €180 per tutto il lotto e penso che ne valga la pena. Le immagini non saranno il massimo, ma non ho potuto ottenere di meglio dal sito.
Grazie se qualcuno di voi esperti saprà darmi un consiglio. Le foto sono allegate e spero di non far casini

Carlo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2256
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 6 ottobre 2019, 14:51

Ciao:
a parte eventuali difetti ,tutti originali tranne , probabilmente (serve immagine migliore) i 3 province nuovi che da qui sembrano avere effigi false
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza
https://www.delcampe.net/it/collezionis ... USCANPHILA

Avatar utente
acquarius1
Messaggi: 842
Iscritto il: 30 maggio 2016, 12:08

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da acquarius1 » 6 ottobre 2019, 17:47

il 6 crazie è annullato con bollo di Livorno
principali collezioni:

Trinacrie di Sicilia 1848
Annulli di località termali su Antichi Stati Europei
Salsomaggiore 1860 - 1968

Avatar utente
CarloMerli
Messaggi: 19
Iscritto il: 28 settembre 2015, 19:13

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da CarloMerli » 6 ottobre 2019, 18:57

Giorgio Di Raimo ha scritto:
6 ottobre 2019, 14:51
Ciao:
a parte eventuali difetti ,tutti originali tranne , probabilmente (serve immagine migliore) i 3 province nuovi che da qui sembrano avere effigi false
Grazie Giorgio per i ragguagli.
Qualche imperfezione l'ho notata anch'io, ma non sono in grado di distinguere la presenza di falsi, a meno che non siamo di fronte a delle fotocopie :oo:
Quindi sono sollevato dal fatto che tranne i tre napoletani, tutti gli altri sembrerebbero autentici.
Devo controllare che non siano già stati venduti, ma nel caso io sono disposto ad offrire una cifra massima di €180 per tutto il lotto; il venditore parte da un minimo di €48 per ogni immagine che sono sei, quindi per un totale minimo di €288. Se lanciassi una offerta come la mia sarei nel giusto, oppure è forse già troppo o troppopoco Giorgio?

Vediamo se riesco a mettere qualche bel pezzo (non mi interessa tanto che siano perfetti, ma almeno veri) nel mio nuovo album ASI.
Aspetto una sua gradita risposta e poi mi adeguerò in conseguenza.
Grazie Giorgio Ciao:

Carlo

Avatar utente
CarloMerli
Messaggi: 19
Iscritto il: 28 settembre 2015, 19:13

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da CarloMerli » 6 ottobre 2019, 19:02

acquarius1 ha scritto:
6 ottobre 2019, 17:47
il 6 crazie è annullato con bollo di Livorno
Salve Acquarius.
Il fatto che l'annullo sia di Livorno rende il pezzo più interessante dal punto di vista filatelico?
A me piacciono tutti i francobolli italiani, già a partire da quelli Antichi e fino all'avvento dell'euro.
Ma non sono per niente un esperto e quindi devo sempre chiedere. E' parecchio che non acquisto ne scambio francobolli.
La mia offerta per tutto il lotto di 180 euro potrebbe essere adeguata?

Grazie per la cortesia Ciao:

Carlo


Avatar utente
acquarius1
Messaggi: 842
Iscritto il: 30 maggio 2016, 12:08

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da acquarius1 » 6 ottobre 2019, 19:48

CarloMerli ha scritto:
6 ottobre 2019, 19:02
acquarius1 ha scritto:
6 ottobre 2019, 17:47
il 6 crazie è annullato con bollo di Livorno
Salve Acquarius.
Il fatto che l'annullo sia di Livorno rende il pezzo più interessante dal punto di vista filatelico?
A me piacciono tutti i francobolli italiani, già a partire da quelli Antichi e fino all'avvento dell'euro.
Ma non sono per niente un esperto e quindi devo sempre chiedere. E' parecchio che non acquisto ne scambio francobolli.
La mia offerta per tutto il lotto di 180 euro potrebbe essere adeguata?

Grazie per la cortesia Ciao:

Carlo
Non colleziono ASI sciolti, ma sembrano quasi tutti di seconda scelta (difettosi); consiglio spassionato: in tutte le aste es Ferrario, Vaccari,.... trovi piccoli lotti a buon prezzo non di qualità eccelsa, ma comunque perfetti dei vari Stati. Mancano ovviamente i più importanti, ma per cominciare vanno benissimo e parti sicuramente meglio. In questo forum in "vendo" trovi qualcuno che vende ASI sciolti a ottimo prezzo. Tra questi ti segnalo Antonello Cerruti che è anche perito e sei sicuro di non comprare falsi!
Quello che ti ho segnalato è solo una curiosità, è il muto a 5 barre di Livorno, niente di chè.
principali collezioni:

Trinacrie di Sicilia 1848
Annulli di località termali su Antichi Stati Europei
Salsomaggiore 1860 - 1968

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9153
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da fildoc » 6 ottobre 2019, 20:45

LV originali
ma molti difettosi
1% del valore del catalogo...
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
CarloMerli
Messaggi: 19
Iscritto il: 28 settembre 2015, 19:13

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da CarloMerli » 6 ottobre 2019, 21:51

fildoc ha scritto:
6 ottobre 2019, 20:45
LV originali
ma molti difettosi
1% del valore del catalogo...
A questo punto sono molto spaesato e indeciso. Preferisco lasciare perchè non ci trovo un affare. Considerato che sono esemplari che arricchiranno si la mia collezione, ma rimarranno li fermi a fare bella mostra fino a quando non passeranno di mano a qualcun altro (almeno spero, visto che non ho figli e la sessantina è già passata) dopo di me. Quindi non si tratta di speculazione e se spendo di meno, per me è meglio. :evvai: Dò ascolto al consiglio di Acquarius, tranne che per le aste, che proprio non mi piacciono.
Su un valore stimato per difettosità, pari all'1 % del catalogo, sommati tutti i pezzi presenti (escluso il valore dei 3 napoletani dubbi) siamo ad una cifra intorno agli 80 euro, che il venditore non accetterà mai. E quindi nemmeno faccio la proposta, :cin: perchè non vorrei essere proprio io ad offendere, anche se in buona fede uno sconosciuto filatelista.
Grazie per l'aiuto e la cortesia.

Carlo

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9153
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da fildoc » 7 ottobre 2019, 8:24

l'1% quelli difettosi...
non lo sono apparentemente tutti...
tuttavia il livelll medio è basso
e quelli che sembrano a posto potrebbero rivelare pieghe o assotigliamenti....

Pertanto diffida dei lotti di seconda scelta
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
Ivano Abbatantuono
Messaggi: 286
Iscritto il: 11 febbraio 2015, 18:41

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da Ivano Abbatantuono » 7 ottobre 2019, 9:55

Non per impicciarmi, ma perché diffidare delle aste?
Sull'ultimo catalogo di Casati (ma altrettanto in quelli di altre aste in corso o prossime), a solo titolo di esempio, ci sono varie possibilità di prendere buoni lotti, relativamente completi (fatta eccezione, almeno per quelli meno costosi, dei pezzi più rari), a prezzi accessibili, e -come hanno sottolineato altri amici- con molti minori rischi di trovare falsi o pezzi danneggiati.
Mi permetto di consigliartelo solo perché, rispetto alle aste ebay (sempre piene di insidie), quelle delle case d'asta sono - in genere - più serie e quasi sempre meno onerose.
Questa , almeno, la mia esperienza e per fare un acquisto iniziale per collezioni da completare in seguito. Per i singoli pezzi potrai cercare successivamente su ebay, ma anche a tal riguardo ti segnalo le vendite del forum, che è peraltro sempre "vigilato" da colleghi esperti e disinteressati.
Ciao: Ciao: Ciao:
Colleziono (soprattutto) Regno d'Italia, nuovo usato e storia postale.
su ebay mi trovi qui : http://www.ebay.it/sch/abba_ivan/m.html ... pg=&_from=
per contatti, scrivimi su : ivantea@alice.it

Avatar utente
robymi
Messaggi: 2399
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da robymi » 7 ottobre 2019, 10:59

Sebbene consideri le aste (in sala o per corrispondenza) un validissimo canale d'acquisto, mi permetterei di sconsigliarne la frequentazione ad un neofita assoluto del settore, perché in genere occorre spendere cifre di un certo rilievo e non sempre il materiale acquistato vale il prezzo pagato. Sicuramente ci sono spesso lotti di notevole interesse che sulle aste online non passano e non passeranno mai, ma occorre saperli esaminare con la dovuta cura.
Se posso permettermi un consiglio a Carlo, gli suggerirei per prima cosa di non avere fretta: lotti simili a quello che hai postato all'inizio del topic ne troverai a decine scandagliando le aste online. Soffermati con calma a compararli e se hai dubbi chiedi pure sul Forum. Alla fine riuscirai ad acquistare tanti dei francobolli che il lotto di cui sopra comprende ad un prezzo medio di 1-2 euro al massimo e magari anche di qualità migliore. Metti in preventivo 2-3 mesi per completare la tua operazione di "avvio raccolta" e vedrai che nel frattempo accrescerai la tua conoscenza del settore (se ti interessa farlo, ovviamente), ti divertirai nella ricerca, capirai se ci sono ducati che ti affascinano più di altri e inevitabilmente ti ingolosirai verso una raccolta veramente affascinante :-)
Roberto
S T A F F

Avatar utente
acquarius1
Messaggi: 842
Iscritto il: 30 maggio 2016, 12:08

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da acquarius1 » 7 ottobre 2019, 12:38

Roberto, Vaccari fa offerte di lotti di tutti gli ASI di I scelta o buona II scelta a prezzi più che ragionevoli e già classificati extra aste. Io intanto comincerei da lì. Poi si compra un Sassone di II mano o anche III :-) e comincia a studiare partendo da materiale certo. Poi magari Antonello, Cardillo e altri lo aiuteranno sicuramente a coprire qualche buco. Io ho atteso 30 anni per trovare un 50 baj stampa difettosa usato come dicevo io, il collezionismo è soprattutto pazienza come sai bene pure tu.
Ferd
principali collezioni:

Trinacrie di Sicilia 1848
Annulli di località termali su Antichi Stati Europei
Salsomaggiore 1860 - 1968

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8561
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da Antonello Cerruti » 7 ottobre 2019, 14:32

CarloMerli ha scritto:
6 ottobre 2019, 21:51
.....
Preferisco lasciare perchè non ci trovo un affare.....
Chi si avvicina alla filatelia sperando di fare un affare, cioè di guadagnare a spese di un venditore che si spera sprovveduto, sbaglia l'approccio e diventa egli stesso la preda più ambita dai truffatori che popolano la rete.

Ricordatevi sempre, e soprattutto se siete alle prime armi, che i venditori sono solitamente più preparati degli acquirenti occasionali.

I venditori onesti sono disposti anche a vendere a prezzi convenienti ai collezionisti che iniziano e potrebbero diventare dei buoni clienti. Quelli diversamente onesti non hanno mai esitazione alcuna a mangiarsi la gallina, anche se fa uova d'oro.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

Avatar utente
CarloMerli
Messaggi: 19
Iscritto il: 28 settembre 2015, 19:13

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da CarloMerli » 10 ottobre 2019, 17:54

Buongiorno amici.

Ho letto e ringrazio per gli interventi.
Innanzitutto Roberto per aver individuato molti aspetti del mio essere collezionista di francobolli italiani; li considero opere d'arte e un valido strumento storico per ripercorrere fatti eventi e persone da un certo momento in poi, per l'uso che ne è stato fatto e per i più svariati argomenti e personaggi storici dai francobolli raffigurati.
Non ho nessuna fretta di voler ampliare la mia raccolta fisica dei pezzi mancanti, anche se il tempo stringe; la sessantina è già in corso e non si può sapere mai prima che cosa ci riserverà il futuro. Adesso mi stò "concentrando", facendolo però saltuariamente (ci lavoro dal 2016), alla confezione dei miei albums personalizzati autocostruiti, di cui allego qualche foto al volo appena scattata e che una volta terminati (se ci riesco) renderò disponibili anche online per lo scarico in pdf, qualora qualcuno fosse interessato a fabbricarseli da solo prendendo spunto dai miei. Contengono molte informazioni e dettagli. Mancano ancora buona parte delle Colonie e totalmente devo ancora iniziare Trieste, Istria/Fiume e il periodo repubblicano, che sarà in tre volumi o forse quattro, dal 46 al 98.
DSC00355.JPG
DSC00354.JPG
DSC00353.JPG
DSC00352.JPG
20191010_130238(1).jpg
Non ho solo il piacere che mi regalano i francobolli: mi piace un certo tipo di videogioco, leggo volentieri classici e mi piace molto la scrittura di Augusto Monti (che dovrebbe essere studiato a scuola), guardo spesso film soprattutto un pò datati ma anche qualcosa di contemporaneo di un certo tipo, navigo spesso sul web e poi restano le faccende di casa nel loro insieme, mia madre 88enne che è da un paio d'anni ospite in una casa di riposo vicino (a casa non può più essere curata da me, che l'ho fatto per oltre dieci anni) ma poi ho avuto anch'io problemi di salute di cui uno abbastanza ..... Rimangono i miei due gattini, che ho adottato da quando mia madre è assente e che mi tengono un pò di compagnia e anche loro hanno le loro esigenze. Per lo stato esisto solo per pagare le tasse: infatti non lavoro e potrò essere pensionato al minimo solo dalla fine del 2024, se non cambiano ancora le regole.
Economicamente non navigo nell'oro, come la maggior parte di noi e se posso cerco di risparmiare quà e là; fino alla fine del 2016 non c'erano problemi in tal senso, perchè le entrate erano maggiori delle uscite, ma da allora la situazione finanziaria si è invertita, a causa della retta per la struttura dove è ospitata mia madre. Comunque non rinuncio al possibile ampliamento della mia collezione, a brevi passettini e con l'obbligo di contenere il più possibile i costi e le spese. Colleziono francobolli da quando avevo 10 anni ed andavo io a fare la spesa nel negozio sottocasa, dove vendevano i famosi grissini Kim con dentro la bustina contenente due o tre francobolli; da lì è iniziata la mia raccolta, saltuariamente portata avanti. Degli altri periodi ho una discreta quantità di esemplari che arricchiscono i miei albums, ma del periodo ASI nemmeno uno. Qualche anno fà ho acquistato a poco alcuni lotti di francobolli italiani ed in uno di questi c'erano quattro esemplari credo di ricordare della quarta di Sardegna, che ho conservato da qualche parte ugualmente in una busta, ma che si sono rivelati grossolani falsi. Ma non importa. Quindi poter arricchire il mio album ASI, da poco completato, con qualche esemplare autentico, anche se non di prima o seconda qualità, mi renderebbe orgoglioso e renderebbe il mio lavoro utile e gratificante.
Mi spiace che il Sig. Cerruti abbia mal interpretato le mie parole del precedente messaggio, anche se effettivamente sono stato io a sbagliare usando il termine "affare" al posto del più approppriato "conveniente". Infatti io non cerco un affare nel senso ludico del termine, ma inteso come spesa equa per entrambe le parti, con un occhio particolare "all'affare" da parte mia inteso come convenienza e sostenibilità della spesa: tant'è vero che in un precedente mio messaggio riferito al lotto specifico in questione, ho precisato che non avrei fatto alcuna proposta al venditore proprio per evitare che egli stesso si fosse sentito offeso dalla mia proposta, anche se gli stessi amici Fildoc e Acquarius1 hanno affermato che trattasi di esemplari di bassa qualità, con una richiesta superiore all'effettivo valore. E così è stato: non sò se la vendita del lotto sia poi andata a buon fine con altri o meno.
Anche per questo non mi piacciono e non parteciperò mai più a delle aste, anche se in passato l'ho fatto. I francobolli saranno anche certificati e sicuramente autentici, di prima qualità, ma ovviamente il prezzo da pagare è adeguato ai criteri d'asta (con anche a volte dei costi aggiuntivi) e a regole e valutazioni professionali alle quali io non posso più partecipare. Se qualcuno che legge trovasse 'l'affare' come lo intendo io al quale non fosse direttamente interessato, ringrazio anticipatamente se me lo comunica anche quà, eventualmente anche con un messaggio privato. La mia mail personale è caremme@virgilio.it Non singoli pezzi, ma nemmeno serie intere ed esemplari di gran qualità: basta che siano autentici e con prezzi equi ed abbordabili per le mie tasche. Al massimo qualche decina di euro. Come avrete notato mi piace scrivere ed anche leggere: quindi non lesinate :)
Un abbraccio a tutti indistintamente.
Se dovesse leggere il post, saluto cordialmente il Sig. Primiano Panunzio, dal quale alcuni anni fà ho acquistato un lotto di alcuni classificatori del Regno e oltre, che mi pare faccia parte del forum.
Carlo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
robymi
Messaggi: 2399
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da robymi » 11 ottobre 2019, 10:38

Ciao Carlo.
Hai ragione, Pri è uno dei nostri più attivi forumisti.
Complimenti per i tuoi lavori e per le tue collezioni: veramente ampie ed enciclopediche.
Roberto
S T A F F

piersant
Messaggi: 85
Iscritto il: 24 dicembre 2014, 16:02

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da piersant » 11 ottobre 2019, 14:17

Le pagine sono molto belle ma, mi sembra dalle immagini, che poi siano infilate in doppio foglio di plastica trasparente. Non mi sembra bello: il francobollo è già nella taschina o nella striscia e poi ancora in doppia plastica....forse manca l'aria e può anche stagnare umidità.....
Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
CarloMerli
Messaggi: 19
Iscritto il: 28 settembre 2015, 19:13

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da CarloMerli » 11 ottobre 2019, 19:48

piersant ha scritto:
11 ottobre 2019, 14:17
Le pagine sono molto belle ma, mi sembra dalle immagini, che poi siano infilate in doppio foglio di plastica trasparente. Non mi sembra bello: il francobollo è già nella taschina o nella striscia e poi ancora in doppia plastica....forse manca l'aria e può anche stagnare umidità.....
Ciao: Ciao: Ciao:
Nessun problema.
Le taschine sono DAVO tagliate da me su misura di ogni francobollo.
Le buste dove sono contenuti i fogli sono in polipropilene a buccia d'arancia (più precisamente Naturene, che è un nuovo materiale plastico) e non vengono in contatto con i francobolli: sono fisse e hanno una apertura in alto che permette un lieve passaggio d'aria: l'unico accorgimento per favorirlo è evitare di metterli impilati (come li ho messi nella mia foto) per tanto tempo (mesi), ma tenerli in verticale.
Non assorbono umidità e ancora meno la polvere.
In ogni busta un foglio Favini; la grammatura è 190 gr. Sono stampati su un solo lato, mentre sull'altro si possono applicare strisce DAVO per la conservazione dei doppioni (come si può vedere dalle immagini).
In ogni album ci sono 100 buste: quando sono completi con fogli, taschine e francobolli diventano molto pesanti!!
Sono belli al tatto e ancora di più alla vista e non si deteriorano maneggiandoli.
Ciao: :-) Ciao:
Carlo
Ultima modifica di CarloMerli il 11 ottobre 2019, 20:53, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
CarloMerli
Messaggi: 19
Iscritto il: 28 settembre 2015, 19:13

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da CarloMerli » 11 ottobre 2019, 20:01

robymi ha scritto:
11 ottobre 2019, 10:38
Ciao Carlo.
Hai ragione, Pri è uno dei nostri più attivi forumisti.
Complimenti per i tuoi lavori e per le tue collezioni: veramente ampie ed enciclopediche.
Roberto
Grazie Roberto.
Se ti capita di scrivergli, salutalo da parte mia :cin: .
Mi piace ogni tanto sfogliare i miei albums: sono esteticamente venuti bene, piacevoli al tatto e racchiudono un pò di storia.

Adesso stò guardando ogni tanto sul sito DelCampe, al quale sono iscritto, per vedere se posso trovare qualcosa da mettere concretamente nel mio album ASI, che è l'unico fra quelli completati o iniziati che non ha nemmeno un esemplare. Consigli per gli acquisti a poco ? :eat:

Ciao: Carlo

Avatar utente
CarloMerli
Messaggi: 19
Iscritto il: 28 settembre 2015, 19:13

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da CarloMerli » 11 ottobre 2019, 20:09

acquarius1 ha scritto:
7 ottobre 2019, 12:38
Roberto, Vaccari fa offerte di lotti di tutti gli ASI di I scelta o buona II scelta a prezzi più che ragionevoli e già classificati extra aste. Io intanto comincerei da lì. Poi si compra un Sassone di II mano o anche III :-) e comincia a studiare partendo da materiale certo. Poi magari Antonello, Cardillo e altri lo aiuteranno sicuramente a coprire qualche buco. Io ho atteso 30 anni per trovare un 50 baj stampa difettosa usato come dicevo io, il collezionismo è soprattutto pazienza come sai bene pure tu.
Ferd
Nel 2016 ho acquistato il Sassone Specializzato in due volumi ed anche il Sassone Specializzato grigio 1850-1900.
Ogni tanto li leggo o li sfoglio. Il secondo grigio è fin troppo dettagliato, ma è giusto che sia così! :leggo:

Ciao: Carlo Ciao:

Avatar utente
acquarius1
Messaggi: 842
Iscritto il: 30 maggio 2016, 12:08

Re: Parere su ASI in vendita

Messaggio da acquarius1 » 11 ottobre 2019, 20:15

CarloMerli ha scritto:
11 ottobre 2019, 20:09
acquarius1 ha scritto:
7 ottobre 2019, 12:38
Roberto, Vaccari fa offerte di lotti di tutti gli ASI di I scelta o buona II scelta a prezzi più che ragionevoli e già classificati extra aste. Io intanto comincerei da lì. Poi si compra un Sassone di II mano o anche III :-) e comincia a studiare partendo da materiale certo. Poi magari Antonello, Cardillo e altri lo aiuteranno sicuramente a coprire qualche buco. Io ho atteso 30 anni per trovare un 50 baj stampa difettosa usato come dicevo io, il collezionismo è soprattutto pazienza come sai bene pure tu.
Ferd
Nel 2016 ho acquistato il Sassone Specializzato in due volumi ed anche il Sassone Specializzato grigio 1850-1900.
Ogni tanto li leggo o li sfoglio. Il secondo grigio è fin troppo dettagliato, ma è giusto che sia così! :leggo:

Ciao: Carlo Ciao:
Per gli Antichi Stati serve il Sassone Antichi Stati o il Vaccari
principali collezioni:

Trinacrie di Sicilia 1848
Annulli di località termali su Antichi Stati Europei
Salsomaggiore 1860 - 1968


Rispondi

Torna a “Antichi Stati Italiani”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Sostieni il forum: