Oggi è 12 dicembre 2018, 0:09

Vapori postali

Forum di discussione sulla storia postale delle vie di mare
Rispondi
lulù
Messaggi: 12
Iscritto il: 24 ottobre 2016, 18:53

Vapori postali

Messaggio da lulù » 29 novembre 2018, 23:33

Buonasera, qualcuno mi può aiutare a capire su quale vapore questa lettera è viaggiata? Grazie anticipatamente per chi mi vorrà aiutare.


Avatar utente
Thenewguy
Messaggi: 388
Iscritto il: 3 dicembre 2015, 0:17
Località: Cincinnati, OH, USA

Re: Vapori postali

Messaggio da Thenewguy » 30 novembre 2018, 1:42

Manca la scansione

Ciao: Ciao:

lulù
Messaggi: 12
Iscritto il: 24 ottobre 2016, 18:53

Re: Vapori postali

Messaggio da lulù » 30 novembre 2018, 8:41

IMG_0428.jpg
IMG_0430.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

lulù
Messaggi: 12
Iscritto il: 24 ottobre 2016, 18:53

Re: Vapori postali

Messaggio da lulù » 30 novembre 2018, 10:13

sotto la scritta vapori postali, cosa significa quel timbro

Avatar utente
Fabio Conti
Messaggi: 99
Iscritto il: 2 aprile 2008, 21:54
Località: MB

Re: Vapori postali

Messaggio da Fabio Conti » 6 dicembre 2018, 12:51

Ciao Lulù,
si, la tua lettera, è viaggiata per la via di mare tramite il vapore "Maria Teresa" gestito dalla Direzione Generale delle Poste e dei Procacci che nel febbraio del 1842 iniziò un servizio bisettimanale di trasporto persone e posta tra Napoli a Palermo.
Il battello parte da Napoli il venerdi 29 aprile e arriva il sabato successivo (vedi bolli di partenza e di arrivo).
Alla partenza riceve il bollo ovale "vapori postali" e vengono pagati 5 grana di tassa essendo la lettera formata da un foglio semplice.
Il bollo DSAG è quello del controllore di Palermo che verificò che tutto fosse in regola (monogramma del Duca di Saponara Amministratore Generale delle poste siciliane).
La lettera è interessante perchè il servizio iniziò ufficilmente il 23 febbraio e sicuramente in quel periodo era in attività solo la "Maria Teresa" dato che il secondo vapore "Lilibeo" risulta entrato in attività a giugno del 1842.
Tutte queste informazione e molto altro le puoi trovare sul libro "Storia della navigazione a Vapore etc.. di Alessandro Arseni al quale va la mia profonda riconoscenza per lo splendido lavoro di ricerca fatto.
Ciao
Fabio


lulù
Messaggi: 12
Iscritto il: 24 ottobre 2016, 18:53

Re: Vapori postali

Messaggio da lulù » 7 dicembre 2018, 15:27

Grazie Fabio,
per la tua chiara ed esaustiva risposta.


Rispondi

Torna a “Vie di mare”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: