F&F news n. 60 del 05/03/2015

Notizie dal mondo filatelico. Realizzazione e sponsorizzazione di Antonello Cerruti.
Rispondi
Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8149
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

F&F news n. 60 del 05/03/2015

Messaggio da Antonello Cerruti »

Il tempo è tiranno e, quando ho alcune le scadenze professionali urgenti da rispettare, devo tralasciare la buona abitudine di pubblicare due/tre news ogni settimana.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Antonello Cerruti il 5 marzo 2015, 17:26, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
gioca
Messaggi: 203
Iscritto il: 31 marzo 2014, 13:35
Località: Sardegna

Re: F&F news n. 60 del 05-03-2015

Messaggio da gioca »

che storia stranissima.
ma dove si vendevano e quanto costavano queste schede?
perchè distruggerle tutte?
forse puoi mostrarne qualcuna, per curiosità?
ciao, Giorgio

Avatar utente
giuspan
Messaggi: 291
Iscritto il: 3 dicembre 2013, 16:59

Re: F&F news n. 60 del 05-03-2015

Messaggio da giuspan »

:?
Per me la bellezza è un francobollo che dopo un'ora che lo guardi è molto più bello di un'ora prima

Alcuni francobolli sono di una bellezza inaudita.
Poi riacquisti lucidità, ti avvicini, guardi meglio e ... niente.
Sono proprio bellissimi


Per favore, smettila di cercare di essere interessante. Non ti dona per niente. Sei troppo bello

La bellezza è un enigma
(Fëdor Dostoevskij)

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8149
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: F&F news n. 60 del 05-03-2015

Messaggio da Antonello Cerruti »

gioca ha scritto:che storia stranissima.
ma dove si vendevano e quanto costavano queste schede?
perchè distruggerle tutte?
forse puoi mostrarne qualcuna, per curiosità?



Se hai letto le mie note, ho scritto che si sarebbero dovute vendere in tutte le edicole.
Quanto costavano? Una cifra impossibile: mi pare di ricordare 3.000 lire la bustina con tre schede, o qualche cosa di simile...
Ed avevano previsto uscite settimanali per ogni argomento.
Bisognò distruggerle per liquidare la società e non era possibile, mi dissero, continuare a pagare l'affitto di un capannone solo per conservarle senza alcuno scopo.
Ecco un'immagine di una di quelle schede. Questa, in particolare, era quella introduttiva all'emissione dei francobolli del Regno di Napoli; ad essa seguivano quelle relative alla stampa, alle caratteristiche dell'incisione, della carta, delle tirature, dei singoli francobolli, ecc.
Moltiplicate questo progetto per tutti i francobolli antichi e moderni dell'area italiana, poi d'Europa, poi d'Oltremare, poi i grandi collezionisti, i francobolli più rari, le grandi aste del passato, poi .....
In totale, la sola sezione filatelia avrebbe potuto comprendere molte decine di migliaia di schede...
Ai meno giovani il formato di quelle schede ricorderà sicuramente qualche cosa.
Un tempo le prime bollette meccanografiche avevano quel formato e quella tipografia di Pomezia stampava quelle del gas e quindi aveva una fustella già pronta per quelle dimensioni.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8149
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: F&F news n. 60 del 05-03-2015

Messaggio da Antonello Cerruti »

Ecco una delle schede introduttive dell'opera.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8149
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: F&F news n. 60 del 05-03-2015

Messaggio da Antonello Cerruti »

Queste le schede di enologia.
Molto belle e curate.
Cordiali saluti.
Antonello Cerruti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
gioca
Messaggi: 203
Iscritto il: 31 marzo 2014, 13:35
Località: Sardegna

Re: F&F news n. 60 del 05-03-2015

Messaggio da gioca »

Un progetto interessante,
molto bello da vedere,
forse un po' esageratamente ampio,
e forse dal costo un po troppo alto.
Inoltre in quel periodo si sviluppava internet per gli affamati di informazioni,
e il concetto enciclopedia cominciava a traballare.
Non ho mai visto queste schede in edicola, magari
avrei acquistato le prime uscite per curiosità.

Ciao:
ciao, Giorgio

Rispondi

Torna a “News dal mondo filatelico”

SOSTIENI IL FORUM