Oggi è 7 dicembre 2019, 9:29

FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Avatar utente
Rosalba
Messaggi: 1541
Iscritto il: 26 aprile 2008, 22:04
Località: Castelfidardo (AN)

FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da Rosalba » 8 settembre 2016, 0:14

:-) Ciao:

ciao forumisti!!!

eccoci al terzo esperto per la sessione di domande e risposte.

E' la volta di Pietro La Bruna, Responsabile di Filatelia di Poste Italiane.

Nonostante i numerosi impegni concomitanti cercherà di essere in nostra compagnia almeno per un giorno.

DOMENICA 9 OTTOBRE Pietro La Bruna - A colloquio con Poste Italiane

formulate le vostre domande e al congresso il dottor La Bruna risponderà volentieri, con la sua solita disponibilità e verve, ai vostri quesiti.

A voi!

:clap: :-) Ciao:
...fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza...
Dante, Inf. XXVI 119-120


S T A F F


Avatar utente
sfj
Messaggi: 207
Iscritto il: 11 maggio 2008, 12:02
Località: Bietigheim-Bissingen / Württemberg / Germania
Contatta:

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da sfj » 10 settembre 2016, 12:35

One question for PosteItaliane regarding their WebPage:

why is it only in Italian?
(I had to modify my question - last time when I visit it two or three month ago there was also a English Version) - but I miss version for at least two mother languages spoken by Italian people: French in the Valle Aosta and German in Alto Adige, (and variants of Albanian and Greek ...).

Especially French and German will be mostly for the benefit of the tourists (if you don't count the own people as important :-)

Stephan
--
Sorry for writing english. My Italian is not good enough to write Italian. So if somebody translate it - if nessessary - its fine with me. (No need to answer in english. Reading Italian is a lot easier than writing it.
I had 7 years Latin at school (and the links to google translate) ...

Visit http://www.bollatrice.de The german site on Italian Machine Cancels

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9266
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da fildoc » 22 settembre 2016, 8:33

Perchè agli uffici postali attualmente da parte degli impiegati vi è una così palese avversione nei confronti dei francobolli?
Invece di promuovere la vendita di libri e CD non sarebbe piu' utile fare opera per promuovere un atteggiamento meno ostile nei confronti dei francobolli da parte del personale?
E poi...
visto che le TP label risultano comunque all'amministrazione e agli impiegati piu' gradite, perchè non imitare altri paesi (per esempio la Spagna per dirne uno) con le targhette figurate? Esse certamente attirerebbero l'attenzione dei pochi filatelici rimasti, anche a causa di una politica di Poste Italiane poco sensibile al nostro mondo?
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
debene
Messaggi: 4697
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da debene » 22 settembre 2016, 9:07

Per far riscoprire il francobollo al grande pubblico, perchè gli stessi non vengono pubblicizzati all'interno degli uffici
esponendoli in apposite bacheche e non lasciandoli in cassaforte nel back office, quando qualche volta arrivano ?

Perchè questo avviene solo in quei tre/quattro centri importanti e tutto il resto dell'Italia ne è priva ?

Perchè non è più possibile avere i francobolli negli uffici il giorno di emissione come avveniva in passato
visto che poi oggi i mezzi di trasporto sono sicuramente più veloci ?

Abbiamo eliminato Romafil trasformandola in Italiafil ma cerchiamo anche di portarla al Sud !

Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
acquarius1
Messaggi: 837
Iscritto il: 30 maggio 2016, 12:08

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da acquarius1 » 22 settembre 2016, 16:54

A) perchè avete abolito le targhette obliteratrici?
B) perchè non fornite di adeguate quantità di francobolli gli sportelli filatelici? già dopo 4 mesi alcuni francobolli risultano non più disponibili in molti sportelli filatelici (es.: 50 anni del satellite San Marco - dopo 8 mesi non era più disponibile nemmeno al filatelico di Roma!)
C) fare francobolli più belli invece di patacche non utilizzabili tipo il francobollo/foglietto sulla seta? Nell'area italiana una volta fu chiesta la collaborazione del grande scultore/incisore Emilio Greco.....
D) perchè lo scorso anno non avete celebrato i 70 anni dalla morte di Achille Beltrame che disegnò per 40 anni le copertine della Domenica del Corriere raccontando agli italiani cosa succedeve in Italia e nel mondo?
etc.
etc.


Avatar utente
atg
Messaggi: 1383
Iscritto il: 16 luglio 2007, 21:57
Località: Messina
Contatta:

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da atg » 22 settembre 2016, 17:15

acquarius1 ha scritto:A) perchè avete abolito le targhette obliteratrici?
B) perchè non fornite di adeguate quantità di francobolli gli sportelli filatelici? già dopo 4 mesi alcuni francobolli risultano non più disponibili in molti sportelli filatelici (es.: 50 anni del satellite San Marco - dopo 8 mesi non era più disponibile nemmeno al filatelico di Roma!)
C) fare francobolli più belli invece di patacche non utilizzabili tipo il francobollo/foglietto sulla seta? Nell'area italiana una volta fu chiesta la collaborazione del grande scultore/incisore Emilio Greco.....
D) perchè lo scorso anno non avete celebrato i 70 anni dalla morte di Achille Beltrame che disegnò per 40 anni le copertine della Domenica del Corriere raccontando agli italiani cosa succedeve in Italia e nel mondo?
etc.
etc.
condivido l' idea del san marco cosi come per altri valori ...
alcuni dei quali non arrivano neanche il giorno d' emissione e poi arrivano agli sportelli in pochi fogli
anche rispetto al bisogno del filatelico di zona

che senso hanno le "pubblicità" non ultimo il biscottificio mattei che festeggia 158 anni??
perchè non fare in questo caso a 160 anni? (solo per citare l' ultimo ... )
cosi da portare meno emissioni e più tiratura ...
nel 2016 cosi come nel 2015 .... 100 francobolli all' anno sono tantini ...
che senso avevano per esempio i 100 francobolli in 5 anni per i vini quando si potevano spalmare in più anni
un altro discorso, perchè non distribuire i coupon?? che nessun sa cosa siano ...
Antonio T ... iscritto dal 1° giugno 2005
Immagine
provo ad essere filatelico con l' Italia, la tematica S. Antonio da Padova
ed i buoni coupon internazionali

su ebay e delcampe sono atg80

Avatar utente
ameis33
Messaggi: 265
Iscritto il: 15 luglio 2007, 15:38

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da ameis33 » 22 settembre 2016, 22:20

I francobolli in lire sono ancora validi?
Se la risposta è no, ditelo pure a me...
Se la risposta è si, ditelo alle persone agli sportelli

E' possibile affrancare prodotti registrati, tipo raccomandate o pacchi postali, con francobolli?
(vale quello che ho detto prima)

Avatar utente
tonigalante
Messaggi: 28
Iscritto il: 29 aprile 2016, 19:24

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da tonigalante » 23 settembre 2016, 10:07

domanda per il Dott. Pietro La Bruna:
ho la collezione completa della tematica riguardante il WWF (1969 - 2016);
la tematica è composta da circa 2000 francobolli, emessi in campo internazionale, da serie formate in prevalenza da quattro francobolli con il logo del WWF.
Tale tematica è richiestissima in campo mondiale e i vari Paesi (e le Agenzie di distribuzione) lucrano su tali emissioni, aggiungendo alle serie base, foglietti, non dentellati, prove di stampa, specimen e quant'altro.
Mi chiedo e Le chiedo per quale motivo Poste Italiane, tra le svariate emissioni annuali, non riesce ad emettere, con frequenza più o meno regolare, dei francobolli di questa tematica?
a tutt'oggi sono stati emessi i seguenti francobolli:

1991 - serie di 4 francobolli con solo 2 dedicati col logo WWF;
2016 - 1 francobollo dedicato al Panda con logo WWF.

In questa domanda non ci sono critiche o suggerimenti, solo una banale constatazione dei fatti.

Corre l'obbligo di aggiungere:
il "collezionista" (inteso come pollo da spennare, viste le emissioni a getto continuo di dubbio interesse e di qualità medio-bassa) acquista allo sportello filatelico un servizio - il francobollo - che non sarà utilizzato - l'affrancatura.

cordialmente
Antonio Galante
(tonigalante filatelico)

a puro titolo di cronaca, allego una scansione dell'ultima emissione delle chiaccheratissima Corea del Nord riguardante il WWF
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1924
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da mestrestamps » 23 settembre 2016, 10:27

Ciao:

Vorrei cortesemente chiedere al Dr. La Bruna e ai componenti della Consulta perchè, in mezzo a tante emissioni " inutili ", non si è pensato di commemorare il 150° anniversario dell'annessione del Veneto al Regno d'Italia, che cade proprio quest'anno (1866 - 2016 ).
Grazie.

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2231
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da francesco luraschi » 24 settembre 2016, 5:43

Io chiederei al dott.La Bruna quale futuro quale futuro vede nei francobolli dato che Poste Italiane non solo non detiene più il monopolio della postalettere ma al contrario pubblicizza metodi di pagamento e invio che non ne prevedono l'uso. Un esempio ne è la Posta Massiva

https://www.poste.it/impresepa/postali/ ... ezzi.shtml

Così come ci sono soggetti privati che dietro licenza provvedono alla ricezione e spedizione di lettere:


http://www.nexive.it/

http://posteprivatecomo.it/

Il particolare che Poste Private di Como utilizzi una busta con un disegno che richiama un annullo postale invoglia alla conservazione del pezzo, se anche altri proponessero buste altrettanto accattivanti magari potrebbe nascere un certo interesse collezionistico anche di queste aziende alternative.

Infine non sarebbe il caso di mettere fuori corso i francobolli in lire che costituiscono un ostacolo all'uso dei francobolli degli anni recenti?

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
Rosalba
Messaggi: 1541
Iscritto il: 26 aprile 2008, 22:04
Località: Castelfidardo (AN)

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da Rosalba » 24 settembre 2016, 11:13

Ciao: :-) bene, vedo che finalmente i forumisti hanno preso coraggio e stanno proponendo domande da rivolgere a Pietro La Bruna durante il nostro congresso.
Sto prendendo nota dei vostri quesiti.

chi partecipa a FilateliCa potrà porre le domande personalmente, chi non potrà essere presente sarà comunque nominato al momento in cui la domanda sarà posta.

le risposte date appariranno sintetizzate qui, in questo topic, dopo il Congresso.

Avanti con altre domande tenendo sempre presente con chi ci si sta confrontando e quali sono le competenze di chi chiamiamo a rispondere.

un abbraccio
:abb: :-) Ciao:
...fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza...
Dante, Inf. XXVI 119-120


S T A F F

Avatar utente
Daniele
Messaggi: 923
Iscritto il: 29 luglio 2007, 10:28
Località: Rep. Ceca

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da Daniele » 24 settembre 2016, 11:28

Egr, dott La Bruna,

Poste italiane é ormai una delle poche amministrazioni postali in europa che non propone la vendita di francobolli personalizzati.
Perché questa scelta? In futuro é pensabile che possa esserci questo servizio?
saluti

Ciao:

Daniele
Colleziono ASFE, poste locali, bogus e phantom stamps.
Raccoglione di Lombardo Veneto


I miei doppioni di posta locale ( in costante sviluppo):
https://www.delcampe.net/en_GB/collecta ... e/asfe1899

Instagram
https://www.instagram.com/1899asfe/

Avatar utente
Andrea61
Messaggi: 1355
Iscritto il: 14 luglio 2007, 15:42
Località: Torino

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da Andrea61 » 24 settembre 2016, 16:03

Vedo che ci sono ancora tanti inguaribili romanticoni che non riescono a rassegnarsi al fatto che il francobollo non ha alcun futuro ...

Io a La Bruna chiederei:

Visto che il progresso tecnologico e la natura grandemente mutata del traffico postale hanno reso il francobollo obsoleto e di gestione relativamente complessa, perché le Poste non cercano di rendere collezionabili gli strumenti correntemente in uso, in primo luogo le TP label ?
Andrea

=====================
Sono interessato alla Storia Postale e ai Classici di tutto il mondo.

Avatar utente
tonigalante
Messaggi: 28
Iscritto il: 29 aprile 2016, 19:24

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da tonigalante » 24 settembre 2016, 19:31

corre l'obbligo di porre una seconda domanda al Dott. Pietro La Bruna:
presuppongo che il Ministero dello Sviluppo Economico, che, fra i molteplici impegni, pare che si interessi anche delle emissioni filateliche e sicuramente si interesserà anche delle spedizioni scientifiche in Antartico.
Alla luce di questi interessi non capisco il motivo per il quale non è stato mai (e sottolineo MAI) pensato o proposto un bozzetto di un francobollo che possa far conoscere ai collezionisti che l'Italia è anche impegnata in Antartico, nella Base Zucchelli.
Quest'anno c'è stata (se non sbaglio) la 33^ spedizione in Antartico e le buste della spedizione sono affrancate con francobolli della Nuova Zelanda o della Dipendenza di Ross.
Cordialità
tonigalante

Avatar utente
tonigalante
Messaggi: 28
Iscritto il: 29 aprile 2016, 19:24

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da tonigalante » 25 settembre 2016, 8:27

Dott. Peitro La Bruna
a parziale modifica e integrazione del messaggio inerente le spedizioni scientifiche italiane in Antartico, la spedizione del 2016 è la 31^, di cui allego scansione di una delle buste affrancate con francobolli della Dipendenza di Ross (Nuova Zelanda).
...un francobollo italian in tema "non avrebbe sfigurato"
cordialità
tonigalante
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Alex
Messaggi: 803
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:58
Località: Lombardia - Lodi

Alex

Messaggio da Alex » 26 settembre 2016, 20:03

Buongiorno a tutti,
visto e considerato che i francobolli vengono realizzati per soddisfare la richiesta dei collezionisti e non per l'uso postale per cui erano nati ......... al dott. La Bruna io domanderei questo :

come mai non hanno pensato di ridurre il numero di emissioni ( una trentina di francobolli sono più che sufficienti ), limitare la validità ( un paio di anni va bene ) e la tiratura ( 250 - 300 mila possono bastare ) al fine di renderli più interessanti da un punto di vista collezionistico ?

Ciao: Ciao:
Cordiali saluti.

Alessandro Zeni

STAFF

Ricercatore postale interessato allo studio sui vari utilizzi degli annulli meccanici pubblicitari nel corso del Regno d'Italia.

Se un uomo ha fiducia nei suoi mezzi, la parola impossibile non esiste.

Ogni collezionista con una preparazione in grado di contestare, in modo preciso e circostanziato, un certificato peritale, ha una conoscenza tale per cui non ha bisogno di richiederlo.

L'importanza di una collezione è data dalla combinazione tra rarità, qualità e completezza dei suoi pezzi.
La collezione straordinaria si differenzia da quelle importanti perchè contiene quello che manca nelle altre ed è impossibile ripeterla uguale.

Avatar utente
Giovanni Piccione
Amministratore
Messaggi: 1850
Iscritto il: 13 luglio 2007, 0:30
Località: Sicilia

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da Giovanni Piccione » 28 settembre 2016, 9:27

L'eventuale domanda/proposta deve essere formulata qui o potrà essere formulata anche solo direttamente in sala?
Avrei anche io da suggerire una proposta.
Ciao: Ciao: Ciao:
"SE IO DO UNA MONETA A TE E TU DAI UNA MONETA A ME, ALLA FINE AVREMO UNA MONETA CIASCUNO; MA SE IO DO UN'IDEA A TE E TU DAI UN'IDEA A ME, ALLA FINE AVREMO CIASCUNO DUE IDEE" Proverbio cinese
” Le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida, visionaria follia."(Erasmo da Rotterdam)

Avatar utente
debene
Messaggi: 4697
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da debene » 28 settembre 2016, 10:45

Abbiamo eliminato Romafil trasformandola in Italiafil ma cerchiamo anche di portarla al Sud !
Vorrei se possibile aggiungere un corollario alla domanda già posta di cui sopra.

Dott. La Bruna perchè Poste non ridimensiona il budget stanziato per le due grosse manifestazioni di Milanofil e Italiafil
e indirizza le somme risparmiate nella creazione di tante ulteriori manifestazioni lungo l'arco dell'anno su tutto
il territorio nazionale in collaborazione con i circoli locali ? Questo al fine di promuovere la filatelia in maniera più capillare.

Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3431
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da fabiov » 28 settembre 2016, 17:54

una domanda terra terra ma a cui vorrei sentir dare una risposta da un alto responsabile delle Poste:
SPESSO RICEVO BUSTE DALL'ITALIA MA ANCHE DALL'ESTERO con francobolli NON annullati ma che recano degli orrrendi tratti di penna biro che li rendono inutilizzabili come francobolli da collezione (e ovviamente a un loro possibile riutilizzo che penso sia lecito se fatto dal destinatario... ).
Mi rendo conto che il postino sia tenuto ad annullare i francobolli su una busta che siano sfuggiti alla macchina annullatrice...
ma 1) cosa dice in proposito il regolamento postale? e non sarebbe possibile annullarli al momento della distribuzione al postino con un annulo dell'ufficio o un datario?
Grazie mille.
fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 250 articoli ci sono novità, illustrazioni, foto e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
paolo celani
Messaggi: 799
Iscritto il: 13 luglio 2007, 16:57

Re: FilateliCa 2016 - L'esperto risponde - Pietro La Bruna

Messaggio da paolo celani » 28 settembre 2016, 17:55

1)se non ricordo male, allo scorso congresso USFI il dott. La Bruna si propose di allargare il numero e l'area geografica delle manifestazioni filateliche, ci sono notizie a proposito di quel proposito? (questo risponderebbe anche a Sergio)

2)la sezione Filatelia di Poste Italiane ha solo questi mezzi per la promozione del collezionismo o può effettivamente influire sulla distribuzione e conseguente utilizzo dei francobolli non solo commemorativi ma anche ordinari, in particolare dei bassi valori integrativi?

3) perché il significato che Poste Italiane dà alla parola Filatelia è diverso da quello che le danno i collezionisti filatelici?
STAFF

il miei canali youtube https://www.youtube.com/channel/UC24pFI ... gb-ktYWeYA
i concerti di Swingfluence


NON sei venuto a FILATELICA? NON SAI COSA HAI PERSO!


Rispondi

Torna a “2016”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: