La scritta "particolare"

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, ari

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

La scritta "particolare"

Messaggio da fildoc »

Vi mostro una busta....
Che osservazioni vi vengono da fare?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

Ovviamente potete fare domande....
Vi potro' fornire le informazioni in mio possesso;
vi potro' mostrare dei dettagli o altre immagini....
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
Stefano T
Messaggi: 1909
Iscritto il: 21 luglio 2007, 12:44
Località: Trieste

Re: Una busta particolare

Messaggio da Stefano T »

A me incuriosisce la scritta "particolare" in basso a sinistra...
Ciao: Ciao: Ciao:

Stefano
-------------

S T A F F


Colleziono nuovi ** del Regno d'Italia, Trieste A e B con varietà, Occupazione Jugoslava di Trieste, Istria e Litorale Sloveno e IV di Sardegna

SOSTENITORE

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

Finalmente si parla di francobolli e di lombardoVeneto :-)) :-)) :-)) :-))
Fuochino!
Ho lasciato le scritte a matita per indirizzarvi...
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
Stefano1981
Messaggi: 958
Iscritto il: 13 luglio 2007, 13:58
Località: Castelfranco Veneto

Re: Una busta particolare

Messaggio da Stefano1981 »

Non credo che 5 soldi erano sufficienti da Isola della Scala a Venezia :mmm:
Ciao:

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

Altra giusta osservazione!
Vui sapere il peso ?
Sono 6 grammi.
La busta è composta di due fogli scritti fitti fitti e non sembra dal testo che vi fossero allegati...
Vi allego il retro con un simpatico distribuzione 4 di Venezia :fest:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
Stefano1981
Messaggi: 958
Iscritto il: 13 luglio 2007, 13:58
Località: Castelfranco Veneto

Re: Una busta particolare

Messaggio da Stefano1981 »

Il primo porto era di 17,5 grammi. Quindi pesava poco più di un terzo.
Per la distanza avrebbe dovuto pagare 10 soldi esatto?

La dicitura "particolare" è ripetuta anche al retro.
E l'indicazione in alto a destra sul fronte che significa?

Ciao:

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1912
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Una busta particolare

Messaggio da mestrestamps »

Ciao:

Stefano1981 ha scritto:Il primo porto era di 17,5 grammi. Quindi pesava poco più di un terzo.
Per la distanza avrebbe dovuto pagare 10 soldi esatto?


:not: :not: :not:

Il porto per lettera semplice fino a 17,5 grammi da ISOLA DELLA SCALA a VENEZIA era di 5 soldi.

Diversamente se fosse stata da VERONA a VENEZIA, dove il porto per lettera semplice era di 10 soldi.

Ecco perchè io non ho visto nulla di particolare in questa lettera.... :-)) :-))

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

Isola della Scala dista 105 km in linea d'aria da Venezia.......
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1912
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Una busta particolare

Messaggio da mestrestamps »

Ciao:

scansione.1 001.jpg


scansione.2 001.jpg


Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

Molto bella e inerente questa tabella, che indubbiamente spiega la tariffa :clap:
Per caso sai in quale anno è stata pubblicata?
Ovvero se è prima o dopo il 1860 :leggo:
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1912
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Una busta particolare

Messaggio da mestrestamps »

Ciao:

Si tratta delle " Norme generali riferibili per l'interno della Monarchia Austriaca " da un fascicolo edito nel privato stabilimento di Giuseppe Antonelli-Venezia.
La data non è certa, anche se presunta come 1862.
Te ne faccio una copia e te la porto sabato 22 a Verona.

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

Infatti! Da alcune missive in mio possesso ed alcune anche di Siska spedite nel 1861 in partenza da Padova si nota che vi fu un allargamento dei tragitti a tariffa agevolata!
Ma la busta ha ancora forse qualcosa da dire.....
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2260
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Una busta particolare

Messaggio da francesco luraschi »

noto che il "particolare" e'scritto in maniera diversa tra recto e verso. secondo me si tratta di una richiesta del mittente, siglata sul frontespizio, di invio in "corso particolare" confermata poi dalla posta che appose il "particolare" al verso. e'una ipotesi... :mmm:


il "corso particolare" infatti e'il trasporto di articoli di posta-lettere effettuato non tramite la posta bensi' da terzi (privati). nei regolamenti postali ante 1850 il soggetto privato viene definito "particolare"!


in questo caso il mittente ha pagato il diritto postale, effettuato il trasporto e versato poi la lettera all'ufficio di destinazione.

probabilmente queste spedizioni godevano di tariffa ridotta. non penso che il veneto austriaco abbia mai adottato bolli "corso particolare", quindi si applico'il francobollo da 5 soldi.


piuttosto che ad ampliamento della tariffa ridotta direi si tratti di una tariffa ridotta per un corso diverso da quello postale

Ciao: francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

:clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:
Ti aspettavo Francesco!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E' la prima che trovo dopo anni di ricerche!

Cito un trafiletto tratto da postaesocieta' in internet:
Nei regolamenti postali degli Antichi Stati era previsto che, in deroga alla normativa sulla privativa dello Stato, si potessero trasportare o far trasportare le lettere al di fuori dei canali postali solo pagando il diritto di francatura alle Poste dello Stato. Come unica concessione era permesso trasportare la corrispondenza (non francata) in zone non servite dalla Posta e solo fino all'ufficio postale più vicino. Per portarle a destinazione era obbligatorio renderle franche, pagando il corrispettivo all'ufficio postale più vicino alla partenza.


La busta parti' da Maccaccari, localita' vicina a Isola della Scala, portata all'ufficio postale piu' vicino, dove fu affrancata secondo la tariffa vigente. Indi fu portata privatamente a Venezia e qui affidata all'ufficio postale della città per la consegna, che avvenne con il giro della sera (Distribuzione IV)

:fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest: :fest:
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2260
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Una busta particolare

Messaggio da francesco luraschi »

effettivamente non ne avevo mai notate neppure io, pero' e'un periodo che conosco poco :OOO:

il solito occhio allenato, vero? :-)) :clap:

su google libri ho trovato una ulteriore distinzione tra spedizione "in corso particolare" e "spedizione postale". riguarda il regno di sardegna ma penso sia molto simile al L.V.

http://books.google.it/books?id=Jr5BAAA ... re&f=false

dove si ribadisce il diritto di privativa dello stato nel trasporto delle lettere tranne il caso di " lettere, pieghi e giornali preventivamente sottoposti al bollo cosiddetto in corso particolare".


se poi vogliamo andare sul pesante e molto ipotetico: guarda l'articolo 4 de "della posta delle lettere": si scrive di lettere APERTE tra quelle che non soggiaciono piu'al diritto di privativa statale. non escludo che per la tratta isola-venezia si sia provveduto a dissuggellare la tua lettera onde dar luogo all'invio in "corso particolare"

va ricordato che i "cavallini" di sardegna sono un eclatante esempio di materiale opportunamente predisposto per questo tipo di spedizioni.

Ciao: francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2260
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Una busta particolare

Messaggio da francesco luraschi »

massimiliano,

la tua lettera e' "particolare" in tutti i sensi e, ti dico la verita', non penso sia stata del tutto "sciolta".

parto dalla storia dei "cavallini" del 1818: queste carte postali bollate erano nate giusto per regolarizzare il trasporto di lettere da parte dei privati. ve ne erano di tre tipi: 15-25-50 centesimi a seconda della distanza che la lettera avrebbe percorso. vi furono due emissioni: nel 1820 e nel 1836.

anche quando questi articoli postali vennero soppressi rimase la possibilita' di trasportare privatamente le lettere dopo averle presentate all'ufficio postale, bollate con il bollo di porto pagato (tassa siglata al verso) e numerate su apposito registro.


essendo in periodo filatelico e non disponendo il L.V. di alcun bollo "corso particolare" si puo'pensare che l'affrancatura da 5 soldi sia una sorta di regolarizzazione dell'operazione di "corso particolare".

pero': maccacari dove venne scritta la lettera e'una frazione di gazzo veronese che ai tempi rientrava nel distretto di sanguinetto e non di isola della scala. mi spiegherei cosi'il francobollo da 5 soldi per il trasporto fino all'ufficio di isola. pero' perche'non appoggiarsi a sanguinetto? :mmm:

aggiungo: sanguinetto-venezia PER POSTA=10 soldi... mentre isola della scala-venezia CORSO PARTICOLARE ...gratis??? :mmm:

non vedo tassazioni. al contrario del regno di sardegna in cui il "corso particolare" era a pagamento e in funzione della distanza in L.V. era completamente GRATUITO? forse non si usava siglare la tassazione? eppure questa lettera ha goduto pure del servizio della distribuzione :oo:

a meno che il grafico "PARTICOLARE" si lui stesso il segno della tassazione. ma di quanto??? :mmm: :oo:

che ne pensi?

Ciao: francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

Nell'attimo che la busta veniva trasportata privatamente diventava competente un ufficio postale vicino, ma non necessariamente il piu' vicino (anche se la legge lo avrebbe richiesto!)
Dopotutto la lettera era chiusa e la data interna, con Maccaccari, l'ufficio postale la ignorava; infatti all'ufficio era arrivato un utente coscienzioso che invece di fare un forward truffaldino chiedeva di pagare il dovuto!
L'ufficio postale di Isola della Scala era il primo sulla strada per andare a Verona, da dove l'utente avrebbe preso il treno...
Lo trovo logico.

Anch'io avevo pensato subito che i 5 soldi fosse una tariifa fissa per il corso particolare, ma dopo che Mestrestamp mi ha mostrato le tabelle non ne sono piu' sicuro!

Infatti tra il 1860 cambiarono le tariffe anche se non con un documento ufficiale!
Infatti per esempio posso mostrarti come cambio la tariffa da Padova a Desenzano in quel periodo...
E non c'entra nulla il doppio porto.
E poi tra Padova e Peschiera-Desenzano sono di piu' di 75 Km!
Di queste buste con lo stesso tragitto e la tariffa diversa ne ho decine...
Il cambio potrebbe essere avvenuto tra il Marzo e il Luglio del 1860...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2260
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Una busta particolare

Messaggio da francesco luraschi »

le tabelle di andrea mi lasciano sbalordito :oo: :ko:

faccio un esempio:

la distanza venezia-isola e venezia-sanguinetto e'praticamente la stessa, circa 130 km, solo che la tariffa della prima distanza e'riportata in tabella mentre la secondo no! per esclusione immagino che la tariffa sia quindi 15 soldi :mmm:

tuttavia questo dato che mi era sfuggito :OOO: mi fa pensare che non esistesse una tariffa specifica per il "corso particolare" :mmm: e, forse, neppure questo servizio. :preo:


alla luce di quanto sopra la lettera diventa normalissima... a parte la tempistica: isola 7 agosto, venezia 7 agosto e recapito "urgente" con la IV distribuzione serale. un record! mi spiego quindi il motivo per cui si opto'per isola-verona-treno per venezia piuttosto che snguinetto-venezia via malleposta.

massimiliano, il testo non ci aiuta? prova a confrontare la calligrafia del testo (in particolare le P le L e le T) e il colore dell'inchiostro per vedere se il "particolare" e'un segno privato o postale

inoltre: l'incaricare una persona "ad hoc" per andare fino a venezia e poi lasciare alla distribuzione postale la fase finale della spedizione mi lascia perplesso..."fatto 30 faccio 31 e consegno di persona..." :-)) inoltre le lettere del regno di sardegna in "corso particolare" proprio per questa tipologia di servizio non portano mai il timbro di arrivo!!!

Ciao: francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9176
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Una busta particolare

Messaggio da fildoc »

Ti mostro parte del testo che è chilometrico...e non proprio facile sa leggere.
Quanto al corso particolare nasceva certamente dal fatto che non poteva portare di persona la lettera altrimenti non avrebbe avuto senso!
Ci avrebbe parlato o l'avrebbe consegnata di propria mano senza pagare!
Venezia era ed è grande e bisogna girarla a piedi!
Ecco che la distribuzione postale in arrivo valeva ben 5 soldi!
Infatti la busta è stata portata all'ufficio di Isola per la registrazione, poi messa in tasca per il viaggio in treno.
Arrivata la persona a Venezia, avendo altri impegni e appuntamenti si è recata all'ufficio della stazione e la ha consegnata per la distribuzione....
Il "Particolare" sul recto sembra della stessa mano dello scrivente (ma non è necessario.. poteva anche essere scritto dall'impiegato di Isola!), mentre quella al retro secondo me fu apposta nell'ufficio di Venezia che ha curato la distribuzione.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

SOSTIENI IL FORUM