Oggi è 24 aprile 2019, 14:34

Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, rossi

Rispondi
Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da fildoc » 27 aprile 2013, 14:35

i 4 foglietti di marche per il corriere del Lario?
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc


Avatar utente
giancarlo colombo
Messaggi: 77
Iscritto il: 16 agosto 2009, 17:26

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da giancarlo colombo » 27 aprile 2013, 19:02

Nell'elenco dei bolli non compare il 45 centesimi
ma viene citato il 60 centesimi.
bellissimo documento.

ciao
giancarlo

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2232
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da francesco luraschi » 27 aprile 2013, 20:45

Giancarlo,

:evvai:

anche se le marche per il Corriere del Lario non sono un dettaglio da trascurare per gli amanti dei localismi. :clap:

Tra l'altro compare Camerlata come "speditura" o "spedizione" :mmm:

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da fildoc » 27 aprile 2013, 22:43

La colonna del 60 centesimi è un simpatico refuso rimasto dalla modulistica iniziale...
Nel 1851 non vi erano dubbi sull'uso del 45 !

E l'uso del 15 centesimi era 10 volte superiore a qualsiasi altro valore!
Ci credo che stavano già distribuendo la terza tavola!!!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
giallo66
Messaggi: 119
Iscritto il: 13 luglio 2007, 12:51

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da giallo66 » 28 aprile 2013, 8:52

Bellissimo ritrovamento.
Se si trovasse il dettaglio di un periodo più lungo potrebbe addirittura confermare o in alcuni casi rettificare i punteggi degli annulli dei vari cataloghi.
Complimenti a Francesco.
Ciao
Giancarlo
Giallo66
Ciao: Ciao: Ciao:


Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2232
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da francesco luraschi » 28 aprile 2013, 9:36

Giancarlo,

diciamo che non è impossibile trovare altri doc simili che coprono un periodo più lungo.

Effettivamente si tratta di un modulo non aggiornato con il nuovo taglio da c.45. Non si trattava però di mancanza di tempo nonostante il de Frank scrivesse: " It will be recalled that the decision to create the 9 Kreuzer and 45 centes value was made only fourteen days before the date fixed for the sale of stamps, thereby leaving the Royal and Imperial Printing Office very little time to prepare them".

Che è sbagliato! :not:

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5138
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da Tergesteo » 28 aprile 2013, 9:54

Effettivamente si tratta di un modulo non aggiornato con il nuovo taglio da c.45. Non si trattava però di mancanza di tempo nonostante il de Frank scrivesse: " It will be recalled that the decision to create the 9 Kreuzer and 45 centes value was made only fourteen days before the date fixed for the sale of stamps, thereby leaving the Royal and Imperial Printing Office very little time to prepare them".

Che è sbagliato!


Certo!

La decisione di abbassare la tariffa per la terza distanza dal 12 a 9 kreuzer e da 60 a 45 centesimi era del 23 marzo 1850.

Ciao: Ciao:

Benjamin
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Avatar utente
giallo66
Messaggi: 119
Iscritto il: 13 luglio 2007, 12:51

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da giallo66 » 28 aprile 2013, 10:00

francesco luraschi ha scritto:Giancarlo,

diciamo che non è impossibile trovare altri doc simili che coprono un periodo più lungo.

Effettivamente si tratta di un modulo non aggiornato con il nuovo taglio da c.45. Non si trattava però di mancanza di tempo nonostante il de Frank scrivesse: " It will be recalled that the decision to create the 9 Kreuzer and 45 centes value was made only fourteen days before the date fixed for the sale of stamps, thereby leaving the Royal and Imperial Printing Office very little time to prepare them".

Che è sbagliato! :not:

Ciao: Francesco



Ciao Francesco,
so che tu sei un grande segugio e se dici che non è difficile trovare altri documenti simili ci credo.
Per l'antica provincia di Como (che in qualche modo conosco e colleziono) sono convinto infatti che alcuni annulli siano sotto quotati mentre altri siano sovra stimati.
Avere una visione più estesa e non limitata ai soli 18 giorni di luglio 51 sarebbe ottimo.
Spero tu riesca nella ricerca.
Ciao
Giancarlo
Giallo66
Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da fildoc » 28 aprile 2013, 14:02

Mi permetto di porre una osservazione pertinente.
Non si puo' fare una stima di rarita' sui dati storici, ma sui dati attuali.
Per ora di Tonzanico il 5 centesimi non è stato trovato e neppure della ben piu' grande Thiene!
Se ne viene trovato uno... esso sara' rarissimo anche se nel 1850 ne usarono 1.000!
Infatti se 999, per cause diverse, sono andati distrutti ... il sopravvisuto rimane comunque una rarita'!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5138
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da Tergesteo » 28 aprile 2013, 14:49

Il problema è il seguente:

Se una ditta di Thiene spedì venti listini a cinquanta clienti diversi nel corso degli anni,i cui archivi furono tutti distrutti,non abbiamo traccie e l'annullo su 5 centesimi è una rarità,anche se all'epoca molti francobolli furono usati.

Se una ditta di Tonzanico,spedì a due clienti dieci listini,ma entrambi gli archivi sono giunti ai giorni nostri,l'annullo più raro all'epoca,ai giorni nostri,risulta meno raro.

Si vede bene con i francobolli per giornali:Il ritrovamento di un importante archivio di Toscolano ha messo sul mercato molti esemplari con quest'annullo.

Ma ci si potrebbe chiedere anche perchè ci sono tanti Mercuri annullati a Udine e pochi a Venezia,mentre la quantità di abbonati era sicuramente maggiore nella città lagunare.

Ciao: Ciao:

Benjamin
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da fildoc » 28 aprile 2013, 16:32

I giornali a venezia son finiti vittima dell'acqua alta!!! :ris: :ris: :ris:
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2232
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da francesco luraschi » 28 aprile 2013, 17:39

Dare una spiegazione è impossibile perchè oltre al traffico quotidiano c'erano gli usi improvvisi e non prevedibili che possono avere prosciugato più che la scorta di c.5, che effettivamente vennero a mancare, addirittura i c.15!

Io avevo pensato ad un uso promiscuo c.5+c.10 per sopperire ad un improvviso deficit di c.15 che in effetti vennero chiesti nel numero di 3 foglietti. Un numero piuttosto elevato per la media (è alzata dalle località rivierasche per la presenza dei villeggianti)e per il traffico di Tonzanico.

Però a contrastare la mia prima teoria va notato che i c.10 non vennero richiesti.

Quindi è possibile che i c.5 andarono a sostituire addirittura i c.15 con strisce di tre che sarebbero molto rare e ambite.

Comunque la quantità di lettere note è legata alla quantità di collezionisti locali che nel XX secolo le hanno, in vie più o meno regolari, recuperate e conservate.

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
giallo66
Messaggi: 119
Iscritto il: 13 luglio 2007, 12:51

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da giallo66 » 28 aprile 2013, 21:45

Tutto vero quello detto sopra da Massimiliano, Benjamin e Francesco.
Il mio ragionamento si basa semplicemente sul fatto che se in alcuni uffici sono stati forniti pochissimi francobolli di qualsiasi taglio vorrà dire che il traffico in partenza non poteva che essere scarso, almeno come dato storico.
Circa i punteggi attualmente attribuiti se prendo Grav.na ha un punteggio molto più elevato di un Bellaggio doppio cerchio con ornato ma se penso a quanti pezzi di quest'ultimo si vedono nelle varie aste rispetto al primo dovrebbero essere attribuiti punteggi invertiti.
Comunque, sarebbe estremamente interessante, almeno per la provincia di Como avere maggiori dati, anche perché tra le località mancanti del 5 cts mi sembra manchino tantissimi paesi della provincia.
Ciao
Giancarlo
Giallo66
Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da fildoc » 25 novembre 2013, 0:18

Oggi in Fiera ho visto una busta con un 5 + 10 centesimi usato a Borghetto....
Ho guardato e invece era gia' in elenco!
Ci son località rare e ne mancano alcune comuni come Thiene!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da fildoc » 15 giugno 2014, 8:46

L'ultima parte riguardava un argomento off topic per il quale ho creato un nuovo argomento
ecco il link:
il 5 centesimi usato su fascetta
viewtopic.php?f=29&t=41308
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
robymi
Messaggi: 2396
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da robymi » 15 giugno 2014, 12:17

Di recente ho trovato un 5c. con l'annullo GRAV.NA, quello con il fregio. La località era già censita, ma l'annullo mi sembra comunque da segnalare perché molto inconsueto.
Roberto
S T A F F

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da fildoc » 15 giugno 2014, 18:50

Paradossalmente le localita' piu' piccole si trovano piu' facilmente con i timbri del 1850
questo perchè probabilmente il foglio da 5 centesimi arrivo' a tutti a giugno 1850
poi pero' molte localita' non lo usarono e non lo riassortirono!
Esistono francobolli da 5 usati a Legnanello e Borghetto
ma non Erba e Conselve.....
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
robymi
Messaggi: 2396
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da robymi » 15 giugno 2014, 20:30

Mi sembra una spiegazione piuttosto logica. Magari usato subito per la novità, poi messo da parte. Può essere.
Roberto
S T A F F

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2232
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da francesco luraschi » 15 giugno 2014, 21:11

Questo topic nasconde un grande mistero della storia postale del LV e cioè l'approvvigionamento iniziale dei bollini da lettera da parte dei commessi periferici.

Questi ricevevano i foglietti di bollini in conto vendita e poi a fine mese dovevano saldare l'acquisto versando l'importo alla cassa provinciale. Versamento che riguardava sia i venduti sia gli invenduti.

Non è comunque chiaro in base a quali dati si ordinarono i foglietti, per esempio 1 da cent.5, 1 da cent.10, 5 da cent.15, 4 da cent.30 e 2 da cent.45 e piuttosto che quantità totalmente diverse.

Probabilmente ci si basò sui dati della primavera 1850 ma è un'ipotesi non storicizzata e a cui va aggiunto che con l'avvento dei francobolli cambiarono i raggi tariffari oltre che le tariffe.

Personalmente, fossi stato un commesso, avrei ridotto al minimo l'acquisto dei costosi foglietti da cent.45 (lire 27) che in caso di scarso uso avrei dovuto comunque pagare a fine mese.

Più appetitoso in quanto a economicità il foglietto da cent.5 (lire 3) da usare in multiplo o magari come complemento in striscia di tre insieme ad un cent.15 (per la II distanza) o ad un cent.30 (III distanza).

Ma perchè ciò non avvenne? Eppure le circolari affrancate con un cent.5 sono una minima quantità delle spedizioni?

Forse è il caso di allargare la ricerca degli uffici in cui il valore da c.45 venne usato nel mese di giugno del 1850?

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Tutte le localita' del 5 centesimi.....

Messaggio da fildoc » 15 giugno 2014, 22:14

I cinque centesimi furono nel loro piccolo molto usati!
Di fatto la striscia di 5 è una falsa rarita' e l'affrancatura del 10 + 5 è piu comune dell'uso singolo.
Sei o nove francobolli su una busta piccola facevano fatica a trovare posto!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc


Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Sostieni il forum: