Oggi è 19 luglio 2019, 16:12

L'uso delle marche sulle lettere di vettura dei pacchi

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, rossi

thiswas
Messaggi: 910
Iscritto il: 22 agosto 2007, 19:58
Località: Napoli

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da thiswas » 19 novembre 2010, 0:39

fildoc ha scritto:Richiedeva l'oggetto per viaggiare con la posta un'affrancatura con una marca? Mi puo' andar bene...
Ma avrebbe potuto viaggiare sul vagone della posta senza quella marca?


Max, io credo che non si tratti di un'affrancatura. L'affrancatura doveva essere sul pacco.
Sulla lettera di vettura ci andava una marca da bollo per pagare una tassa.
Il fatto che la marca sia annullata con timbro postale, secondo me, non ne cambia la natura.
Un po' come se ti timbrassero il biglietto del treno con un timbro postale... mica diventa una lettera...
Ciao: Ciao:
------------------------
S T A F F

Immagine
Ciao Italo.

Callan las cuerdas. La música sabía lo que yo siento. (Mute le corde. La musica sapeva quello che sento). J.L.Borges

Socio SOSIG n°11 - - - Colleziono Repubblica Nuova (fino al 2008) e nuovi a tema sport emessi dai paesi europei


Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9284
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da fildoc » 19 novembre 2010, 0:53

L'affrancatura doveva essere sul pacco.

Non vi erano affrancature sul pacco!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

branca_leone
Messaggi: 380
Iscritto il: 13 luglio 2007, 8:55
Località: Venezia città

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da branca_leone » 19 novembre 2010, 1:10

Ciao a tutti,
io penso che sia un discorso di lana caprina, quello che considero io è l' annullo, postale o non, questo è il discrimine a mio parere..
Sotto ne ho una usata al dilà delle montagne, ma la considero un uso postale.. :-) :-)
cordialmente
zio Italo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Mi piace tutto quello con i denti, e se vecchio anche senza.
Italo
**********************************************
Italo Pagotto
P.O.Box 43
30126 Lido di Venezia VE

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9284
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da fildoc » 19 novembre 2010, 1:14

Io sto parlando di un oggetto viaggiato per posta!
Se il pacco lo portava un privato non avrebbe mai e poi mai avuto un annullo postale ne' tantomeno la sua lettera di accompagnamento!
E mai e poi mai avrebbe portato scritto in chiare lettere che il mezzo era postale!
Di più , se fosse viaggiato sul treno, ma non sul vagone postale, vi sarebbe stato scritto per mezzo ferroviario e non postale!

Uscite dai limiti della marca postale!
Stiamo parlando dell'uso!

Questo è un documento fiscale:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
torinesearoma
Messaggi: 355
Iscritto il: 15 luglio 2007, 23:37
Località: Roma

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da torinesearoma » 19 novembre 2010, 10:49

A me il discorso di Fabio e Michele pare chiarissimo.
La marca era il corrispettivo di una tassa fiscale, l'introito non remunerava il servizio di trasporto del pacco ma l'imposizione fiscale sulla pratica.
Paolo
__________________________________________________________________
Colleziono
Annulli speciali manuali e meccanici del Regno
Tematica ferrovie e storia postale ferroviaria (specialmente dell'Africa)
Posta tramviaria
Perfin


Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1907
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da mestrestamps » 19 novembre 2010, 12:35

Ciao:

Ho trovato questa immagine

treviso ferroviario 001.jpg


La foggia del timbro di Treviso è la stessa di quello di Mestre, solamente che questo è apposto in arrivo.
Si vede chiaramente quale servizio viene svolto; credo che (purtroppo per me...) questo faccia calare il sipario sulla questione.

Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9284
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da fildoc » 19 novembre 2010, 13:57

Proprio in quest'ottica il pezzo mostrato da Andrea mostra la tipologia di trasporto che non è postale. Ma il documento mostrato non mi sembra neppure una lettera di accompagnamento,
bensì una sorta di ricevuta in arrivo...
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
allvenetoall
Messaggi: 349
Iscritto il: 6 agosto 2010, 21:01

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da allvenetoall » 19 novembre 2010, 14:11

L'annullo comunque non è postale, è ferroviario e annulla una marca di un documento di trasporto. Se sbaglio, liberi di bastonarmi :-))

Se invece l'annullo ferroviario è posto e/o usato su lettera, intero postale o quant'altro diventa un uso postale di un annullo ferroviario, stesso dicasi per le marche da bollo. Se sbaglio, idem come sopra.

Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1907
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da mestrestamps » 19 novembre 2010, 16:24

Ciao:

Ecco cosa scrive Umberto Del Bianco su FILATELIA VENETA, rivista dell'Associazione Filatelica Veneta, nel settembre 1995
DB1 001.jpg

DB2 001.jpg

DB3 001.jpg


Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

thiswas
Messaggi: 910
Iscritto il: 22 agosto 2007, 19:58
Località: Napoli

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da thiswas » 19 novembre 2010, 18:08

Credo che questo interessantissimo articolo parli, tuttavia, di un altro argomento.
Ciao: Ciao:
------------------------
S T A F F

Immagine
Ciao Italo.

Callan las cuerdas. La música sabía lo que yo siento. (Mute le corde. La musica sapeva quello che sento). J.L.Borges

Socio SOSIG n°11 - - - Colleziono Repubblica Nuova (fino al 2008) e nuovi a tema sport emessi dai paesi europei

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2247
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da francesco luraschi » 19 novembre 2010, 20:53

Massimiliano,

la posta era divisa in postalettere, postacavalli e diligenze. Oltre un determinato peso e valore dichiarato la postalettere si faceva da parte e passava il tutto al ramo diligenze con proprie tariffe (5 kr=25/100 e'una tariffa assurda per la postalettere del L.V.) e regolamento. Spesso i locali erano vicini ma cio' non significa che fossero la stessa cosa.

Se vuoi collezionare questo ramo, e i suoi annulli, nessuno te lo impedisce tuttavia equiparare un franco-bollo a quella marca-da-bollo e'sbagliato.



Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

branca_leone
Messaggi: 380
Iscritto il: 13 luglio 2007, 8:55
Località: Venezia città

Re: Mestre lineare ferroviario

Messaggio da branca_leone » 1 dicembre 2010, 6:47

Ciao,
rimango nell' argomento solamente perchè si tratta dell' uso postale, per gli amici che non lo hanno visto a Verona..
Frammentone con 15c.

Revised by Lucky Boldrini - November 2011
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Mi piace tutto quello con i denti, e se vecchio anche senza.
Italo
**********************************************
Italo Pagotto
P.O.Box 43
30126 Lido di Venezia VE

Avatar utente
ecas
Messaggi: 1486
Iscritto il: 4 marzo 2012, 18:56
Località: Casarano (LE)

lettera di vettura ferroviaria

Messaggio da ecas » 29 marzo 2012, 22:08

salve, vi sottopongo questo documento che all'acquisto era descritto come rara lettera di vettura delle ferrovie austriache con applicato una marca da bollo di 5 kr annullata con timbro in azzurro di matzlectendorf e bolli di Gorz e della dogana di Udine. Che importanza può avere? Grazie e Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao: :quad:

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9284
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: lettera di vettura ferroviaria

Messaggio da fildoc » 8 aprile 2012, 22:20

Di questo argomento abbiamo discusso già altre volte.
Proprio dal confronto con alcuni fiscalisti abbiamo appurato che erano lettere di accompagnamento a pacchi postali ed erano sottoposte, per il valore dei pacchi a cui erano allegate, ad imposta a causa del valore delle merci.
Solo molto raramente sono state usate per affrancare lettere in uso postale e quasi sempre vennero prontamente tassate perchè non ritenute valide.
Comunque possono avere un interesse filatelico (marginale) solo quelle con annulli postali.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9284
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: lettera di vettura ferroviaria

Messaggio da fildoc » 8 aprile 2012, 22:27

Sono documenti in genere non comuni.... per non dire difficili da trovare.
Ma l'interesse è piu' per il fiscalista che per il filatelico.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

marcadabollo

Re: lettera di vettura ferroviaria

Messaggio da marcadabollo » 8 aprile 2012, 23:12

fildoc ha scritto:Proprio dal confronto con alcuni fiscalisti abbiamo appurato che erano lettere di accompagnamento a pacchi postali ed erano sottoposte, per il valore dei pacchi a cui erano allegate, ad imposta a causa del valore delle merci.
Solo una piccola rettifica: la tassa era indipendente dal valore delle merci: essa colpiva il documento in quanto tale.
Quanto alla rarità delle lettere di vettura, indubbiamente non se ne vedono molte, ma i collezionisti sono ancor meno dei documenti.
Michele

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9284
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: lettera di vettura ferroviaria

Messaggio da fildoc » 8 aprile 2012, 23:23

Sì sì intendevo proprio quello: imposta sul trasporto di valore non sull'ammontare del valore.
Collezionisti pochi, è vero, ma anche gran pochi i documenti...
In vent'anni non ho visto piu' di 10 documenti del genere....
Tu probabilmente da fiscalista ne avrai visti di più....
Quando il materiale è cosi' raro è difficile che vi siano tanti collezionisti....
Molti ignorano perfino l'esistenza di queste lettere di accompagnamento!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
ecas
Messaggi: 1486
Iscritto il: 4 marzo 2012, 18:56
Località: Casarano (LE)

Re: lettera di vettura ferroviaria

Messaggio da ecas » 9 aprile 2012, 10:01

Grazie a Fildoc e a Michele; in sintesi si può ritenere un documento (al di là del tipo di marca usata) piuttosto raro ma con interesse limitato a pochi appassionati ed esperti del settore, maggiormente interessati alle marche fiscali? Grazie e Ciao: Ciao:
Ciao: :quad:

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2247
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: lettera di vettura ferroviaria

Messaggio da francesco luraschi » 9 aprile 2012, 10:06

Domanda di interesse marginale in questo topic: come siamo attualmente messi con lo studio delle marche da bollo usate per posta e relativi documenti che ne permettono e/o ne vietano l'utilizzo?

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

marcadabollo

Re: lettera di vettura ferroviaria

Messaggio da marcadabollo » 9 aprile 2012, 12:08

francesco luraschi ha scritto:Domanda di interesse marginale in questo topic: come siamo attualmente messi con lo studio delle marche da bollo usate per posta e relativi documenti che ne permettono e/o ne vietano l'utilizzo?

Ciao: Francesco

Per quelle di LV c'è il monumentale libro di Helmuth Avi, che probabilemnte ha chiuso l'argomento. Sulle altre è ancora tutto da scrivere. Confesso di essere molto poco attratto da questo argomento, come dal suo reciproco dei francobolli in uso fiscale: per i fiscali c'è ancora tantisismo da studiare e sistemare circa il loro uso proprio prima di dedicarsi agli usi impropri.
Michele


Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Sostieni il forum: