Oggi è 24 aprile 2019, 2:23

La letteratura di base per il Lombardo Veneto

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, rossi

lunpao
Messaggi: 3
Iscritto il: 4 agosto 2011, 15:52

La letteratura di base per il Lombardo Veneto

Messaggio da lunpao » 5 agosto 2011, 18:21

Un saluto a tutti.
Mi sono appena registrato al sito e vorrei subito approfittarne per porre un quesito ai gentili utenti che vorranno aiutarmi (a dire il vero la domanda l'ho già fatta nel forum generale ed ho già ottenuto un primo consiglio...)

La mia intenzione è di collezionare i francobolli del Lombardo Veneto, aggiungendo agli esemplari "classici" annullamenti e lettere anche prefilateliche di Bergamo e della Lombardia.

C'è qualche libro o rivista assolutamente imperdibile che potete consigliarmi per "farmi le ossa"? :leggo:

Grazie in anticipo per le vs. risposte.

Paolo


Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: BIBLIOGRAFIA BASE PER IL LOMBARDO VENETO

Messaggio da fildoc » 5 agosto 2011, 18:39

Sassone: antichi stati
Vaccari: catalogo
Alianello: Annullamenti

e ti leggi tutto il forum del LV :leggo: :leggo: :leggo: :leggo:

Dopotutto sono solo circa 600 pagine...
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1892
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: BIBLIOGRAFIA BASE PER IL LOMBARDO VENETO

Messaggio da mestrestamps » 5 agosto 2011, 21:32

Ciao:

Paolo,
oltre a quelli che ti ha elencato Fildoc, proverei a suggerirti questi

LV_Alianello 001.jpg

LV_De Lapa 001.jpg

LV_I-II 001.jpg

LV_Regolamento 001.jpg

Annullamenti_Fabrizio 001.jpg

LV-Avi 001.jpg

Oltrepò_Rivolta 001.jpg

LV_Zanetti 001.jpg

LV_Marchetto 001.jpg





in più (purtroppo non ho la scansione della copertina sotto mano) il libro 10 centes. dei nostri mitici FILDOC e PABLITA64 (Massimilano Ferroni e Mario Serone).
Aggiungo anche i tre libri di Umberto Del Bianco dedicati alla storia postale del Lombardo Veneto.

Per la parte prefilatelica...
LV-Vollmeier 001.jpg

Prefilatelia_Cattani 001.jpg

Vollmeier I 001.jpg

Vollmeier II 001.jpg


Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di mestrestamps il 5 agosto 2011, 21:40, modificato 1 volta in totale.
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

lunpao
Messaggi: 3
Iscritto il: 4 agosto 2011, 15:52

Re: BIBLIOGRAFIA BASE PER IL LOMBARDO VENETO

Messaggio da lunpao » 5 agosto 2011, 22:56

Siete stati gentilissimi. :clap:

Vi ringrazio molto. :clap:

Un saluto cordiale a tutti. Ciao:

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: BIBLIOGRAFIA BASE PER IL LOMBARDO VENETO

Messaggio da fildoc » 5 agosto 2011, 23:29

Ai fondamentali che ti avevo scritto certamente c'e' da aggiungere il piccolo Diena Fiecchi....
Poi altri sono da leggere solo dopo aver letto i primi, altrimenti rischi di non capire....
Altri sono solo per confronto (tipo lo Zanetti),
altri , come quelli per le marche da bollo, interessano solo una parte specifica...
Quando avrai comunque la biblioteca di Andrea sarai gia' praticamente arrivato!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc


lunpao
Messaggi: 3
Iscritto il: 4 agosto 2011, 15:52

Re: BIBLIOGRAFIA BASE PER IL LOMBARDO VENETO

Messaggio da lunpao » 6 agosto 2011, 12:57

Grazie di nuovo per i tuoi consigli. :-)

Ho già acquistato un paio di volumi dal sito vaccari. :pea:

Buona giornata. Ciao:

Paolo

Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5138
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: BIBLIOGRAFIA BASE PER IL LOMBARDO VENETO

Messaggio da Tergesteo » 11 agosto 2011, 11:33

Anche se ci può essere la barriera della lingua,il catalogo Ferchenbauer rimane la miglior pubblicazione sui classici d'Austria (di cui fanno parte i valori del Lombardo Veneto).

E' anche caro,ma merita!

Nessun collezionista di Lombardo Veneto ne può far e a meno.

Aggiungerei il Michel specializzato Austria che è l'unico catalogo che riporta delle quotazioni realistiche e proporzionate tra di loro e può aiutare a capire a quanto acquistare.

Ciao: Ciao:

Benjamin
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Avatar utente
15c
Messaggi: 110
Iscritto il: 18 settembre 2010, 18:02
Località: Italia

Re: BIBLIOGRAFIA BASE PER IL LOMBARDO VENETO

Messaggio da 15c » 22 agosto 2011, 16:58

....e se preghiamo tutti insieme forse un giorno, qui:
http://www.briefmarken.de/datenbank/index.php?l=IT&c=change_language&mwsid=

vedremo scritto che anche gli specializzati sono disponibili online per singole consultazioni o su abbonamento......

Revised by Lucky Boldrini - July 2012
15c.
Lombardo Veneto 1° emissione - CERCO posta militare 'PM53 - 37° Brigata Ravenna' da/per il sud Italia - LA FILATELIA E' UN HOBBY DA VECCHI!

Avatar utente
Stefano Tonello
Messaggi: 52
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 16:49
Località: Padova

Letteratura per gli annullamenti del Lombardo Veneto

Messaggio da Stefano Tonello » 8 aprile 2012, 18:42

Ciao: E BUONA PASQUA a tutti

Avrei pensato di acquistare da un commerciante il libro di Alianello Raffaele, ANNULLAMENTI DEL LOMBARDO-VENETO 1/a edizione del 1972...

cosa ne dite ? O è invece più consigliabile prendere il SASSONE ANNULLAMENTI magari di edizione più recenbte ?

Vi sarei grato per un " buon consiglio " grazie e ancota tantissimi auguri a Voi e alle Vs. famiglie
Stefano

Regno LV e storia postale di Padova e provincia

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Alianello Raffaele, ANNULLAMENTI DEL LOMBARDO-VENETO

Messaggio da fildoc » 8 aprile 2012, 21:50

Bella domanda!
L'Alianello contiene copia di tutte le impronte con caratteristiche molto simili all'originale.
Il volume verde io lo preferisco per il suo formato e la sua impaginazione
Il volume marrone essendo successivo in compenso corregge un errore banale (riguardo Gadone), ma niente di piu'...
Il Sassone presenta invece informazioni complementari pure interessanti, come per esempio, alcune datazioni sull'uso delle impronte
(molte di queste indicazioni purtroppo non sono molto precise).
Peraltro sul Sassone vi sono poche copie delle impronte (sull'Alianello vi sono tutte!!!!)
Tieni presente che sul Sassone sono presenti anche informazioni dettagliate su tutti gli annulli usati sugli A.S.I.
Infine i punteggi di rarita' del Sassone sono piu' aggiornati, anche se secondo me non sono affidabilissimi.

Conclusione:
Servono tutti e due , ma se proprio devi scegliere: Alianello senza dubbio!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
Stefano Tonello
Messaggi: 52
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 16:49
Località: Padova

Re: Alianello Raffaele, ANNULLAMENTI DEL LOMBARDO-VENETO

Messaggio da Stefano Tonello » 8 aprile 2012, 23:26

Grazie Massimiliano

approfito ancora per una domanda, volendo acquistare il SASONE ANN.TI è propio necessario prenderel'ulima edizione o le stesse informazioni aggornate si trovano anche nei precedenti ? in tal caso fino a che anno si può andare indietro per averne uno affidabile ?

Approfitto della tua e Vs. disponibilità e per questo Vi ringrazio infinitamente a presto e grazie ancora
Stefano

Regno LV e storia postale di Padova e provincia

Avatar utente
pablita64
Messaggi: 588
Iscritto il: 18 luglio 2007, 11:19
Località: Vercelli

Re: Alianello Raffaele, ANNULLAMENTI DEL LOMBARDO-VENETO

Messaggio da pablita64 » 8 aprile 2012, 23:41

Ciao Stefano, l'Alianello è fondamentale per confrontare i timbri, :leggo: che sono a grandezza naturale, guarda che nella tasca del libro ci siano alcuni fogli plasticati trasparenti con i vari timbri di Milano, Venezia, Treviso, Oderzo, Vicenza.....e non esagerare con il prezzo.
Il mio consiglio sarebbe di comprarli tutti e due, magari il Sassone annullamenti del 2006 lo puoi trovare a buon mercato, e non è molto cambiato per il Lombardo Veneto dall'ultimo del 2010 ( i "Sassone annullamenti "escono con cadenza quadriennale).
Ciao: Ciao: Mario Serone
Errori di clichè della prima emissione del Lombardo Veneto 1850-1858.
Lettere della prima emissione del Lombardo Veneto nel periodo novembre-dicembre 1858.
Lettere del Lombardo Veneto affrancate con il 10 centesimi in tariffa per il distretto postale.
Lettere "forwarded" nella I emissione del Lombardo Veneto
Tinte della IV emissione di Sardegna.

Avatar utente
Stefano Tonello
Messaggi: 52
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 16:49
Località: Padova

Re: Alianello Raffaele, ANNULLAMENTI DEL LOMBARDO-VENETO

Messaggio da Stefano Tonello » 9 aprile 2012, 0:00

Ciao Mario

un grazie anche a tè per il prezioso consiglio che seguirò certamente... per la verità il SASSONE ANN. usato non è che sia poi così facile da trovare, è da qualche mese che lo cerco e ne ho vissto solo uno del 88 ... forse non ho cercato bene...."riprova sarai più fortunato"

a presto arrisentirci e vederci ... magari a Veronafil

Buona Pasquetta

Revised by Lucky Boldrini - March 2013
Stefano

Regno LV e storia postale di Padova e provincia

trader61
Messaggi: 28
Iscritto il: 15 settembre 2012, 23:14

Re: 30 cent bruno acquistato oltre vent'anni fa.....

Messaggio da trader61 » 13 novembre 2012, 15:45

Avete da consigliare qualche buon libro da acquistare per lo studio dei francobolli del LV?
ho visto che c'è il cat.sassone a cui spesso ci si riferisce....

ma uno più specifico per il LV?

Grazie
Massimo

Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5138
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: 30 cent bruno acquistato oltre vent'anni fa.....

Messaggio da Tergesteo » 13 novembre 2012, 18:08

Il Sassone specializzato ASI,elenca tinte,varietà e gli attribuisce delle quotazioni,ma non ti insegnerà niente.

Le pubblicazioni in lingua italiana sono poche:

Il volume dell'enciclopedia filatelica italiana,edito dall'associazione torinese di filatelia nel 1962,è ben fatto e può insegnare i rudimenti in maniera chiara ed articolata.
Si trova ogni tanto su Ebay.

Il piccolo studio di Emilio Diena sulla prima emissione,è molto datato (molto meglio l'articolo di Fiecchi sulla seconda emissione),ma è un libro molto facile da reperire presso la ditta Vaccari che lo ha ristampato nella collana "I ritrovati".

La miglior pubblicazione recente è il libro di Massimiliano Ferroni (Fildoc) e Mario Serone (Pablita64) sul 10 centesimi della prima emissione.
E' certo un libro specializzato,ma molti dei concetto espressi sul 10 centesimi sono pertinenti anche al resto dell'emissione.

Sulla storia postale,ci sono i tre volumi del Del Bianco.

In lingua tedesca,si ha molta più scelta.

Il catalogo Ferchenbauer del 2008 è un "must" del quale nessun collezionista dei classici d'Austria può fare a meno.

E' stato pubblicato un libro importante da Otto Voetter sul 45 centesimi,primo tipo (Sassone n°10).Ma qui stiamo parlando di una pubblicazione molto specializzata.

Poi ci sono molti articoli sparsi nel Vaccari magazine molto informativi.Dapprima ad opera di Bruno Lollis e recentemente da Massimiliano Ferroni.

Se riesci a procurartelo,è molto interessante il piccolo libro del De Frank (esiste sia in inglese che in tedesco).

Hai a disposizione tutto il Forum del Lombardo Veneto dove ci sono molte informazioni utili!

Ciao: Ciao:

Benjamin
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

trader61
Messaggi: 28
Iscritto il: 15 settembre 2012, 23:14

Re: 30 cent bruno acquistato oltre vent'anni fa.....

Messaggio da trader61 » 13 novembre 2012, 18:41

grazie per la esaudiente risposta
vedro' di orientarmi seguendo le tue traccie

Massimo

Revised by Lucky Boldrini - November 2013

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: DomandaPerCapire

Messaggio da fildoc » 21 marzo 2013, 16:39

Per il Lombardo Veneto storicamente si paga l'incomunicabilita' fra il mondo tedesco e quello filatelico italiano.
Terminata l'esperienza del Diena che parlava bene il tedesco negli anni 20 :quad: , i due mondi si sono ignorati fino agli anni 70 quando Provera ebbe buoni contatti :fest: con la scuola di Graz ( Huber).
Non dobbiamo dimenticare che molti studiosi filatelici essendo ebrei o non filonazisti si allontanarono dal mondo tedesco (Muller, Strizl, De Franck, Brunner, ecc) durante il periodo hitleriano.
Quando per le note traversie economiche Provera ando' via dall'Italia e vi fu il contemporaneo calo culturale successivo alla fine della rivista Filatelia :tri: , le comunicazioni si interruppero di nuovo.
Solo da qualche anno, e qui mi prendo il merito :OOO: , vi è stato da parte degli italiani una revisione completa della letteratura austrotedesca.
Questo ci ha portato per assurdo ad essere forse in qualche campo piu' competenti degli stessi austriaci :!: , in quanto loro hanno studiato e si sono confrontati tra loro ignorando i pochi apporti italiani (raramente importanti se si eccettua l'Alianello :evvai: ), ma colpevolmente ignorando lo straordinario materiale filatelico delle raccolte italiane :shock: .
E' giocoforza che il principale catalogo italiano (il Sassone) in mano sostanzialmente da decenni ai commercianti sia pieno di errori, incongruenze, informazioni superate e lacune :att .
Provate per credere a sfogliare quelle misere pagine spesso con immagini in bianco e nero sulle marche, gli interi o le ristampe.... :bleah:
L'unica realta' italiana culturale di spessore che ha un impianto editoriale importante è la Vaccari.
Infatti il loro catalogo è certamente molto piu' completo e aperto per esempio alla storia postale :pea: .
Non possiamo ignorare comunque gli sforzi anche recenti dell'editoria filatelica di Padova e di Storie di posta (sto parlando sempre di LV), per sostenere la cultura, la ricerca e lo studio del nostro amato mondo.
Stiamo sognando da tempo un grande catalogo, ma francamente la presenza degli splendidi quattro volumi del Ferchenbauer :clap: sono un confronto difficilmente superabile, anche se, nel nostro piccolo, il nostro animato gruppetto (quasi tutto presente sul forum :abb: ) potrebbe fare qualche bella integrazione!
Continuiamo per la nostra strada :leggo: che vedo per il LV un futuro in controtendenza rispetto al panorama filatelico italiano non sempre esaltante!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1892
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: DomandaPerCapire

Messaggio da mestrestamps » 21 marzo 2013, 16:59

Ciao:

fildoc ha scritto:Per il Lombardo Veneto storicamente si paga l'incomunicabilita' fra il mondo tedesco e quello filatelico italiano.
Terminata l'esperienza del Diena che parlava bene il tedesco negli anni 20 :quad: , i due mondi si sono ignorati fino agli anni 70 quando Provera ebbe buoni contatti :fest: con la scuola di Graz ( Huber).
Non dobbiamo dimenticare che molti studiosi filatelici essendo ebrei o non filonazisti si allontanarono dal mondo tedesco (Muller, Strizl, De Franck, Brunner, ecc) durante il periodo hitleriano.
Quando per le note traversie economiche Provera ando' via dall'Italia e vi fu il contemporaneo calo culturale successivo alla fine della rivista Filatelia :tri: , le comunicazioni si interruppero di nuovo.
Solo da qualche anno, e qui mi prendo il merito :OOO: , vi è stato da parte degli italiani una revisione completa della letteratura austrotedesca.
Questo ci ha portato per assurdo ad essere forse in qualche campo piu' competenti degli stessi austriaci :!: , in quanto loro hanno studiato e si sono confrontati tra loro ignorando i pochi apporti italiani (raramente importanti se si eccettua l'Alianello :evvai: ), ma colpevolmente ignorando lo straordinario materiale filatelico delle raccolte italiane :shock: .
E' giocoforza che il principale catalogo italiano (il Sassone) in mano sostanzialmente da decenni ai commercianti sia pieno di errori, incongruenze, informazioni superate e lacune :att .
Provate per credere a sfogliare quelle misere pagine spesso con immagini in bianco e nero sulle marche, gli interi o le ristampe.... :bleah:
L'unica realta' italiana culturale di spessore che ha un impianto editoriale importante è la Vaccari.
Infatti il loro catalogo è certamente molto piu' completo e aperto per esempio alla storia postale :pea: .
Non possiamo ignorare comunque gli sforzi anche recenti dell'editoria filatelica di Padova e di Storie di posta (sto parlando sempre di LV), per sostenere la cultura, la ricerca e lo studio del nostro amato mondo.
Stiamo sognando da tempo un grande catalogo, ma francamente la presenza degli splendidi quattro volumi del Ferchenbauer :clap: sono un confronto difficilmente superabile, anche se, nel nostro piccolo, il nostro animato gruppetto (quasi tutto presente sul forum :abb: ) potrebbe fare qualche bella integrazione!
Continuiamo per la nostra strada :leggo: che vedo per il LV un futuro in controtendenza rispetto al panorama filatelico italiano non sempre esaltante!


:clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :evvai: :evvai: :evvai: :evvai: :evvai: :abb: :abb: :abb: :cof: :cof:

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
Fab
Messaggi: 95
Iscritto il: 25 novembre 2012, 22:06

Re: DomandaPerCapire

Messaggio da Fab » 21 marzo 2013, 17:14

Grazie a chi dello studio :leggo: nè fà una passione .
E' grazie a voi, con i vostri studi, le vostre opinioni, la vostra esperienza in materia che viene divulgata a tutti con un semplice post, se pian pianino cresciamo anche noi .
Grazie.
Ciao: :clap: :clap:

andrea.marini
Messaggi: 1179
Iscritto il: 16 febbraio 2010, 19:12
Località: Osimo (AN)

Re: DomandaPerCapire

Messaggio da andrea.marini » 22 marzo 2013, 20:26

fildoc ha scritto:Stiamo sognando da tempo un grande catalogo, ma francamente la presenza degli splendidi quattro volumi del Ferchenbauer :clap: sono un confronto difficilmente superabile


Mi sto avvicinando al LV, sto cercando di leggere più fonti possibili, oltre chiaramente ai vostri illuminanti interventi.
E' consigliato "caldamente" affiancare l' opera agli articoli del vaccari magazine e dei cataloghi o ancora posso farne a meno?
Ciao: Ciao: Ciao:

Andrea

*******************

FILATELIA POLARE (BAT, AAT, TAAF, ROSS, FALKLAND ISLAND DEPENDENCIES, SOUTH GEORGIA & SOUTH SANDWICH ISLANDS - BASI ANTARTICHE E SPEDIZIONI POLARI
Svezia, Norvegia, Germania (Bund post WWII, DDR, Berlino)

Vuoi essere grande? Comincia con l'essere piccolo
(S. Agostino)



SOSTENITORE


Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: