Oggi è 24 aprile 2019, 1:55

lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, rossi

Rispondi
Avatar utente
lucasa
Messaggi: 550
Iscritto il: 18 aprile 2011, 22:23

lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da lucasa » 7 luglio 2018, 19:40

Ciao a tutti , stavo mettendo in ordine la parte del libro sulle tariffe ed ho notato che nelle guide di Milano dell'epoca, la tariffa per Montecchio ( ducato di Modena) viene indicata in 30 centesimi.

Che sia questo il motivo per cui ci sono così tante lettere in giro affrancate per 30 centesimi e poi tassate 3+3=6 carantani tradotti in 30 centesimi di lira ? :mmm: :mmm:
tassata.jpg
Ne ho vista una affrancata per 35 centesimi !!! e tassata 2/3 =5 poi 25 centesimi . Il tutto poi cancellato :mmm: :mmm: :mmm:

Ho dato per scontato che la tariffa giusta fosse 45 centesimi ma google map mi dice che tra Milano e montecchio ci sono 147 chilometri

avete qualche informazione in più ? E' sbagliata la guida di Milano del 1857 ? ci sono documenti modenesi con le tariffe da montecchio a Milano ? avete per caso esempi di affrancature per Montecchio da Milano per 45 centesimi ?

grazie Luca
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
stiraeammira
Messaggi: 662
Iscritto il: 5 giugno 2013, 20:39

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da stiraeammira » 7 luglio 2018, 20:27

https://www.ebay.it/itm/LOMBARDO-VENETO ... xyOM5RbXNA

https://www.ebay.it/itm/LOMBARDO-VENETO ... xywCJRbSP6

Ma anche da Venezia:

https://www.ebay.it/itm/LOMBARDO-VENETO ... xyhlJRbRav

Ma c'è anche questo:

https://www.delcampe.it/it/collezionism ... 58421.html

Secondo me la tariffa giusta è 30 centesimi. Ma molto probabilmente si faceva confusione con Modena città la cui tariffa era 45 centesimi.
Milano - Modena 167 km oltre le 20 leghe 45 centesimi
Milano - Montecchio dell'Emilia 129 km tra le 10 e le 20 leghe 30 centesimi.
Allego piccola elaborazione della prima e seconda distanza da Milano, Modena è oltre la seconda distanza (148,4 km), Montecchio è dentro la seconda distanza.
montecchio.jpg
C'è anche un documento online estratto da un Vaccari Magazine che parla proprio di Montecchio...oltre che del flusso postale dagli altri stati preunitari.

http://www.usfi.eu/wp-content/uploads/S ... 6-2011.pdf

Andrea
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2231
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da francesco luraschi » 8 luglio 2018, 0:52

Da convenzione la tariffa postale da Milano per Montecchio era proprio 30/100, le altre lettere qui dirette sono quindi sovraffrancate.

Tra l'altro la prima sopra porta i 6 carantani poi tradotti in 30/100 cassati.

Evidentemente a Milano non conoscevano bene la convenzione nonostante il mittente si sia premurato di annotare Reggio per Montecchio.

Montecchio non disponeva inoltre di un ufficio postale ma rientrava nel circondario di Reggio.

Non è dato sapere se le affrancature in eccesso siano un errore dei mittenti o una indicazione errata dei postali a Milano.

Nel caso dell'altra lettera postata da Andrea affrancata con 30/100 c'è il bollo al verso di Montichiari (BS), evidentemente un instradamento errato.

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
stiraeammira
Messaggi: 662
Iscritto il: 5 giugno 2013, 20:39

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da stiraeammira » 8 luglio 2018, 8:42

francesco luraschi ha scritto:
8 luglio 2018, 0:52
Nel caso dell'altra lettera postata da Andrea affrancata con 30/100 c'è il bollo al verso di Montichiari (BS), evidentemente un instradamento errato.
Esatto, esiste anche Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza.

Andrea

Avatar utente
lucasa
Messaggi: 550
Iscritto il: 18 aprile 2011, 22:23

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da lucasa » 8 luglio 2018, 10:41

Grazie Andrea e Francesco un sacco di informazioni

per completezza questo è l'estratto della guida del 1857. Ho notato che anche Reggio è nella seconda distanza.
IV ducati centes.jpg
abbiamo quindi

1) lettere affrancate con 30 centesimi non tassate
2) lettere sovraffrancate con 45 centesimi
3) lettere affrancate con 30 centesimi e poi tassate 6 carantani / 25 centesimi. Una porta anche un doppio timbro a Milano ( C1+ R53). Il C1 in quel periodo non era in suo all' A/P quindi una sorta di visto di controllo.
4) lettere affrancate con 30 centesimi , tassate a Milano con la tassazione cancellata
5) lettera affrancata con 35 centesimi :oo: :oo: con bollo insufficiente tassata e poi cancellata :5 caratani / 25 centesimi




grazie Luca
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
stiraeammira
Messaggi: 662
Iscritto il: 5 giugno 2013, 20:39

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da stiraeammira » 8 luglio 2018, 11:00

lucasa ha scritto:
8 luglio 2018, 10:41
Ho notato che anche Reggio è nella seconda distanza.
grazie Luca
Dalla mia misurazione dal centro di Milano al centro di Reggio sono 141.52 Km, entro la seconda distanza.

Andrea

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2231
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da francesco luraschi » 8 luglio 2018, 11:14

Andrea,

la misurazione con Google per distanze a cavallo del cambio tariffario può non essere veritiera anche se la uso pure io. So per certo che nel periodo napoleonico le distanze venivano misurate tra i campanili delle chiese oppure in mancanza di questi tra le piazze dei paesi.

Per togliermi il dubbio avevo consultato la convenzione tra Austria e Modena vista dalla parte modenese che infatti pone Milano tra le 10 e le 20 leghe.

Sorprende comunque un simile errore da parte dei milanesi.

Non so se l'uso del timbro C1 affiancato al R53 indichi veramente un controllo incrociato a livello di conferma di tassazione dato che dal 1850 Milano usava il BOLLO INSUFFICIENTE a garanzia del destinatario che si trovava a pagare per delle lettere affrancate e tassate senza sapere il motivo.

Una domanda: al verso di questa lettera con i due timbri c'è il timbro di arrivo?

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
lucasa
Messaggi: 550
Iscritto il: 18 aprile 2011, 22:23

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da lucasa » 8 luglio 2018, 17:41

si ho controllato hanno il timbro di arrivo il giorno dopo. Mi sono accorto di aver fatto confusione : quella con il doppio bollo è per Casumaro Modena :OOO: :OOO: il circolare è posto sia sul fronte che sul retro e non colpisce i francobolli che sono annullati con l' R53

questa è una con la tassa cancellata; solo i 30 centesimi che in questo caso sono in rosso

!ab30 bollo insufficente nero.jpg
e questa non è cancellata
altri bolli bollo indufficente rosso 006.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2231
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da francesco luraschi » 8 luglio 2018, 18:38

L'uso del doppio timbro rimane parzialmente un mistero.

In alcuni casi effettivamente indica un controllo contabile tra le diverse sezioni, in altre può indicare una verifica della tassazione senza l'uso di un bollo apposito.

Sull'esempio però della lettera di Gipos di Udine per distretto sovraffrancata anche a Milano capitava qualcosa di simile.

I contorni sono però sfumati dato che non si limitava al solo distretto. Sembra che altri soggetti fossero autorizzati dalla posta al trasporto verso altri distretti senza appoggiarsi all'ufficio postale di destinazione.

Forse addirittura riuscivano ad accettare lettere in partenza facendole pagare in contanti anche dopo il 1850 e consegnandole alla posta di Milano solo in arrivo.

Sono lettere misteriose e servirebbe un approfondimento. Sono curioso di vedere una lettera di un amico dal vivo su cui sono pronto a scommettere che non ha il timbro dell'UP di arrivo.

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
johnmilano83
Messaggi: 923
Iscritto il: 22 ottobre 2012, 8:58
Località: Milano

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da johnmilano83 » 7 aprile 2019, 3:15

Ciao a tutti,

aggiungo al topic una lettera che ho preso all'ultima asta Viennafil, tratta dallo stesso archivio delle ultime due mostrate da Luca.

In questo caso le tassazioni segnate al recto sono addirittura 3:
- il 30 in piccolo in alto lo interpreto come l'importo della tassa in centesimi di lira austriaca;
- il 6 sono ovviamente kreuzer;
- il 30 in grande dovrebbero essere i centesimi di lira italiana.

Quello che non capisco è il motivo per cui in queste lettere i 6 kreuzer siano stati convertiti in 30 cent. italiani anziché in 25 come prevedeva il cambio postale (e come infatti avveniva generalmente sulle lettere tassate per 6 kreuzer dirette nei Ducati di Parma o Modena).

Grazie in anticipo per gli eventuali chiarimenti

Ciao: Ciao:

John
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"Nowadays people know the price of everything and the value of nothing."

O. Wilde

---

Colleziono Lombardo-Veneto (periodo filatelico), in particolare:
- bolli, annulli e storia postale di Milano;
- la navigazione postale da Venezia col Lloyd Austriaco.

Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5138
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da Tergesteo » 7 aprile 2019, 10:55

Contribuisco con questa lettera:
img124866.jpg
img124867.jpg
E' sotto affrancata e giustamente tassata per 6 carantani. Anche qui vediamo una conversione in 30 centesimi (logicamente estensi).

La lettera è spedita da un commerciante il quale avrebbe dovuto essere al corrente delle tariffe, ma probabilmente l'ha imbucata facendo di testa sua e calcolando male una tariffa dove la terza distanza scatta per una differenza relativamente piccola.

Per l'atteggiamento modenese, mi viene in mente un lucro sui cambi, arrotondato in eccesso.

Altro non vedo...

Ciao: Ciao:

Benjamin
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da fildoc » 7 aprile 2019, 20:05

Anch'io ho 4 o 5 lettere da Milano a Modena affrancate con 30 cent e tutte tassate 30 ! ;-) ;-)
Poi ne ho una dozzina affrancate con 45 cent e/o 15 soldi
ma quella piu' misteriosa è questa
probabilmente il mittente sperava che il 10 fosse scambiato per un 15 cent !!!! :shock: :shock: :shock:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2231
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da francesco luraschi » 7 aprile 2019, 20:23

Anche la tassa non scherza, la lettera è stata lavorata come se fosse stata affrancata per 25/100. Ben due volte, tra l'altro.

Forse hanno scambiato il francobollo bruno da 30/100 con uno da 15/100? :mmm:

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2231
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da francesco luraschi » 7 aprile 2019, 21:32

Mi è venuta in mente una lettura di questa strana affrancatura in difetto: il mittente di Milano intratteneva un carteggio con il Bernardoni a Modena.

Si vedeva recapitare lettere affrancate per 40/100 modenesi e per reciprocità ha applicato la stessa tariffa.

Sbagliando.

Sarebbe interessante vedere una lettera in senso inverso, ovvero Montecchio-Milano. Da convenzione dovrebbe essere affrancata per 25/100 modenesi, però ... :mmm:

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9114
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: lo strano caso delle lettere da milano a Montecchio 30 o 45 centesimi

Messaggio da fildoc » 8 aprile 2019, 7:43

per certi versi il topic riprende argomenti trattati anni fa qui:
https://www.lafilatelia.it/forum/viewto ... era+modena
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc


Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Sostieni il forum: