Oggi è 20 febbraio 2019, 19:06

Lettere dal Lombardo-Veneto agli stati della Confederazione Germanica

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, rossi

Rispondi
Avatar utente
johnmilano83
Messaggi: 892
Iscritto il: 22 ottobre 2012, 8:58
Località: Milano

Lettere dal Lombardo-Veneto agli stati della Confederazione Germanica

Messaggio da johnmilano83 » 10 febbraio 2019, 19:55

Ciao a tutti,

approfitto del mio ultimo acquisto e dei miei dubbi ad esso legati per aprire un topic che ancora mancava, dedicato allo scambio di corrispondenza tra il Lombardo-Veneto e la Confederazione Germanica.

Si tratta di una lettera di primo porto spedita il 12 giugno 1857 da Milano a Chemnitz (Sassonia), non affrancata, quindi tassata per 15 carantani austriaci, poi cassati e convertiti in 5 neugroschen sassoni.

Presumo, senza però averne la certezza, che si tratti di una spedizione per la via di Svizzera, che da Milano alla Sassonia avrebbe dovuto comportare un'affrancatura obbligatoria in francobolli per un totale di 60 cent. (12 carantani). Il fatto che la tassa arrivi fino a 15 carantani la giustifico con l'assenza di affrancatura che in teoria comportò la consueta sanzione di 3 carantani supplementari.

L'unico dubbio mi nasce dal fatto che non vedo segni grafici del passaggio in Svizzera (né in forma di bolli, né in forma di tassazioni indicative delle eventuali competenze svizzere), quindi potrebbe restare viva l'ipotesi del transito da Vienna, anche se in tal caso non riuscirei a spiegarmi i 15 (anziché 12) carantani di tassa.

Qualcuno saprebbe fornirmi qualche chiarimento in merito?

Inoltre vorrei capire se ha qualche significato particolare il fatto che la tassa di 5 neugroschen sia stata ripetuta due volte (una col consueto pennino e l'altra in matita blu).

Grazie in anticipo per l'eventuale aiuto... e spero di vedervi postare tante altre lettere dal LV alla Confederazione Germanica!

Ciao: Ciao:

John
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"Nowadays people know the price of everything and the value of nothing."

O. Wilde

---

Colleziono Lombardo-Veneto (periodo filatelico), in particolare:
- bolli, annulli e storia postale di Milano;
- la navigazione postale da Venezia col Lloyd Austriaco;
- annulli di tutto il Lombardo-Veneto su lettera.


Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9103
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Lettere dal Lombardo-Veneto agli stati della Confederazione Germanica

Messaggio da fildoc » 16 febbraio 2019, 12:39

Ne posto una bellissima venduta anni fa in asta Feldman:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
johnmilano83
Messaggi: 892
Iscritto il: 22 ottobre 2012, 8:58
Località: Milano

Re: Lettere dal Lombardo-Veneto agli stati della Confederazione Germanica

Messaggio da johnmilano83 » 16 febbraio 2019, 13:44

fildoc ha scritto:
16 febbraio 2019, 12:39
Ne posto una bellissima venduta anni fa in asta Feldman:
Davvero stupenda! Che tu sappia si tratta di un primo mese d'uso? Nel caso forse si spiegherebbe la strana tariffa di 80 cent. visto che saremmo in periodo pre-convenzione postale tra i paesi della lega austro-germanica (in vigore dal 1° luglio 1850)...

Ciao: Ciao:

John
"Nowadays people know the price of everything and the value of nothing."

O. Wilde

---

Colleziono Lombardo-Veneto (periodo filatelico), in particolare:
- bolli, annulli e storia postale di Milano;
- la navigazione postale da Venezia col Lloyd Austriaco;
- annulli di tutto il Lombardo-Veneto su lettera.

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2240
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Lettere dal Lombardo-Veneto agli stati della Confederazione Germanica

Messaggio da francesco luraschi » 16 febbraio 2019, 14:13

Massimiliano,

bella lettera! :clap:


Però Lipsia era in Sassonia e una convenzione con l'Austria esisteva già, almeno dal 1843 se non prima. Che esistesse una convenzione anche pre Lega A-D lo si intuisce dalla X sul frontespizio che indica il porto PD.

La tassa "per la via di Praga" era di 12 carantani di porto comune a cui si aggiungevano 4 carantani addizionali proprio per la destinazione Lipsia. Quindi 16 carantani ovvero 80/100.


Però come al solito sulle rotte internazionali ho diverse incertezze quindi lascio a voi ulteriori commenti e/o spiegazioni.

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9103
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Lettere dal Lombardo-Veneto agli stati della Confederazione Germanica

Messaggio da fildoc » 16 febbraio 2019, 18:41

Udine sd piccolo era del 1850 in genere
poi il colore del 5 cent ci dice che siamo all'inizio...
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc


Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Aleroma e 6 ospiti


Sostieni il forum: