Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, ari

Kant
Messaggi: 8
Iscritto il: 13 ottobre 2019, 10:31

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da Kant »

rossi ha scritto:
15 aprile 2019, 15:50
Complimenti Corrado! :clap: :clap:
Mi ricordo che esisteva un caso speciale quando si trattava di corrispondenza per istituti religiosi.
Questo tipo di lettere mi pare fossero illustrate in uno dei due volumi del Sirotti/Colla di Storia Postale.
Pero' di piu' non mi ricordo.

Salve
cerco informazioni su corrispondenza per istituti religiosi,era previsto uno sconto di tariffa?
Grazie
T.

Avatar utente
francesco luraschi
Messaggi: 2264
Iscritto il: 14 luglio 2007, 18:08
Località: Casnate (CO)

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da francesco luraschi »

Gli istituti religiosi godevano dell'esenzione o, come si scrive e si scriveva all'epoca, della franchigia anche se è un termine errato.

Bisogna infatti distinguere tra corrispondenza tra istituti (parrocchie, ecc.) e corrispondenza privati-istituti e istituti-privati.

Quando scrivi "per istituti religiosi" intendi "diretta a istituti religiosi"?

Ciao: Francesco
I nostri articoli:

https://www.academia.edu/10877153/_News ... _1850-1866_

Cliccare su authors per leggerli tutti facendo scorrere la pagina verso il basso oppure iscriversi al sito http://www.academia.edu per scaricare il PDF.

Ciao: Francesco

Kant
Messaggi: 8
Iscritto il: 13 ottobre 2019, 10:31

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da Kant »

Francesco,
cerco di essere più preciso:era possibile inviare lettere dall'estero verso il Lombardo Veneto ad istituti religiosi o a figure religiose pagando o affrancando in maniera ridotta rispetto ad una lettera normale?
grazie
T.

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9193
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da fildoc »

le franchigie previste dal Lombardo-Veneto per alcune figure religiose e alcune istituzioni erano annoverate in uno speciale elenco.
Esso è presente nelle ultime pagine del Cassinelli ed è abbastanza corposo ( a occhio direi qualche centinaio di soggetti)
La copia del Cassinelli è in vendita per poco presso la Vaccari edizioni.
Quanto franchigie per religiosi nello stato Sabaudo penso proprio non ce ne fossero!
Lo stato sardo era così anticlericale che per alcuni periodi a Torino non vi era neppure il vescovo!
Un eccezione furono due rampolle del casato che fondarono l'istituto della Madonna di Oropa
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

SOSTIENI IL FORUM