ANNULLI PRIMA EMISSIONE

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, ari

Rispondi
Avatar utente
Enrico5060
Messaggi: 294
Iscritto il: 5 ottobre 2010, 18:44
Località: Quartu S. Elena

ANNULLI PRIMA EMISSIONE

Messaggio da Enrico5060 »

Ciao a tutti,
desideravo avere, se possibile, indicazioni dagli appassionati e dagli esperti della prima emissione per poter adottare una linea di condotta il più possibile realistica, nel determinare la differenza di punteggio/valore per uno stesso annullo posto su un francobollo sciolto o su un frammento, ovviamente a parità di caratteristiche e qualità. Non sono alla ricerca di un impossibile valore/punteggio preciso, ma almeno di un’indicazione che sia coerente con quanto letto in oltre un decennio su questo forum, su molti cataloghi d’asta italiani ed esteri e in tantissime aste on line. Come riferimento per gli annulli generici su francobollo sciolto, frammento e lettera consulto abitualmente i cataloghi Michel e ANK, per quelli specifici su frammento e lettera, il Sassone e, per i soli annulli su francobolli sciolti, da poco tempo, un datatissimo Billig. Sono naturalmente ben consapevole che annulli molto comuni o viceversa rarissimi, sono da considerare con attenzione e sensibilità molto differenti, ed a questo proposito, spesso ho letto qui, gli interessanti interventi dei nostri specialisti che talvolta, confutano con competenza quanto espresso anche dai cataloghi più qualificati. Faccio inoltre, questa richiesta anche perché, ogni tanto, rimango perplesso e molto incerto nel leggere nel forum interventi e commenti che, a mio modestissimo parere, si pongono in modo esageratamente semplicistico agli estremi. Si passa dal troppo generico, facilone, abusato ma soprattutto mortificante, fuorviante e scoraggiante per i neofiti, “si possono trovare l’uno per l’altro ad un Euro, anzi anche a meno”, a “l’annullo di località su francobollo non vale niente se non su frammento” al dare al francobollo sciolto quasi lo stesso valore del frammento.
Grazie a tutti
Enrico
Colleziono Austria fino al 1918, disfacimento impero e occupazioni.
Levante, Lombardo Veneto, Bosnia Herzegovina, Serbia, Montenegro e area balcanica. Yugoslavia fino alla morte di Tito. Romania ed Ungheria FDC. WW1 Feldpost esercito austroungarico nel fronte occidentale . Lenin e Funghi.
sostenitore 2012-2020
Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9220
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: ANNULLI PRIMA EMISSIONE

Messaggio da fildoc »

Il valore degli annulli in genere fanno riferimento al Sassone
in esso il valore dell'annullo si deve intendere come annullo intero e non. parziale
indifferentemente che sia frammento o busta
Poi la busta vale di piu', in quanto busta,
ma per quanto riguarda l'annullo se vale 12 punti vale sempre 12 punti.

Poi le quotazioni del Sassone sul valore degli annulli sono come per i francobolli esagerate

Esistono poi delle variabili sulla vera rarita' di certi annulli

Perarolo stamp. diritto vale 6 punti come il C1 di Corna?
Lo stampatello di Canneto vale 5 punti come l'R50 di Bergamo?
il corsivo di Bormio vale 9 punti come il C4 di Bereguardo?
gli 8 punti del muto di Venezia valgono come quelli del da Venezia con vapore non allineato?
e potremmo fare innumerevoli confronti...

Poi in pratica tutti gli annulli fino ad una rarita' di 6 punti non possono essere giudicati veramente un plusvalore...

Quando invece parliamo dei 13 punti o degli R trovo non corretto sottostimare eccessivamente le impronte parziali

Quando esistono solo 7/8 impronte al mondo come nel caso di Teolo
il fatto che siano parziali mi sembra relativo...
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc
Avatar utente
Enrico5060
Messaggi: 294
Iscritto il: 5 ottobre 2010, 18:44
Località: Quartu S. Elena

Re: ANNULLI PRIMA EMISSIONE

Messaggio da Enrico5060 »

Grazie per l'intervento che ribadisce quanto ho ormai ho da tempo acquisito sugli annulli con un rilevante grado di rarità. Quando ho scritto "Sono naturalmente ben consapevole che annulli molto comuni o viceversa rarissimi, sono da considerare con attenzione e sensibilità molto differenti, ed a questo proposito, spesso ho letto qui, gli interessanti interventi dei nostri specialisti che talvolta, confutano con competenza quanto espresso anche dai cataloghi più qualificati", mi riferivo infatti, proprio a quanto hai già più volte espresso su questo argomento. Se tutto questo mi era già abbastanza ben chiaro grazie a te, al forum e ai cataloghi, ancora non mi è chiaro invece, come devo valutare ad esempio, un francobollo sciolto che su frammento e su busta ha una scala di valore 4 o 5.
Ti ringrazio
Ciao:
Enrico
Colleziono Austria fino al 1918, disfacimento impero e occupazioni.
Levante, Lombardo Veneto, Bosnia Herzegovina, Serbia, Montenegro e area balcanica. Yugoslavia fino alla morte di Tito. Romania ed Ungheria FDC. WW1 Feldpost esercito austroungarico nel fronte occidentale . Lenin e Funghi.
sostenitore 2012-2020
Avatar utente
robymi
Messaggi: 2528
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: ANNULLI PRIMA EMISSIONE

Messaggio da robymi »

In linea di massima si potrebbe dire che un annullo con punteggio inferiore o uguale a 5 non aggiunge valore al francobollo sciolto, specie se l'annullo non è completo. Personalmente, da compratore, posso dire che preferirò sempre annulli meno consueti rispetto ad altri molto frequenti, a parità di francobollo, anche se il catalogo li considera comuni. Aggiungo però che la differenza in termini economici che sono disposto a pagare è minima, in termini assoluti, seppur a volte possa risultare rilevante in termini percentuali.
Specialmente in passato, quando ancora mi mancavano molti annulli, ho fatto anche "piccole follie" per annulli come Roverbella, Sermide e Sanguinetto, ad esempio.
Roberto
S T A F F
Avatar utente
Enrico5060
Messaggi: 294
Iscritto il: 5 ottobre 2010, 18:44
Località: Quartu S. Elena

Re: ANNULLI PRIMA EMISSIONE

Messaggio da Enrico5060 »

Grazie Roberto per l'ulteriore precisazione.
Ciao:
Enrico
Colleziono Austria fino al 1918, disfacimento impero e occupazioni.
Levante, Lombardo Veneto, Bosnia Herzegovina, Serbia, Montenegro e area balcanica. Yugoslavia fino alla morte di Tito. Romania ed Ungheria FDC. WW1 Feldpost esercito austroungarico nel fronte occidentale . Lenin e Funghi.
sostenitore 2012-2020
Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9220
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: ANNULLI PRIMA EMISSIONE

Messaggio da fildoc »

ancora non mi è chiaro invece, come devo valutare ad esempio, un francobollo sciolto che su frammento e su busta ha una scala di valore 4 o 5.
Vorresti saper se Bellano Edolo Lovere Mira Gavardo Casalbuttano e Lovere hanno una rarita' uguale, evidentemente no anche se tutti fanno 4 punti!
Quale plusvalore puo' valere un francobollo da un 15 cent numero 20 standard timbrato Bellano rispetto ad uno sempre standard annullato Badia?
Praticamente nessuno. Esistono migliaia di francobolli con tali annulli;
quelli timbrati Bellano sono certamente meno ma sono comunque tantissimi!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc
Avatar utente
Enrico5060
Messaggi: 294
Iscritto il: 5 ottobre 2010, 18:44
Località: Quartu S. Elena

Re: ANNULLI PRIMA EMISSIONE

Messaggio da Enrico5060 »

Ancora grazie Massimiliano per il tuo intervento che completa in modo concreto e soprattutto molto realistico la visione del quadro sugli annulli.
Ciao:
Enrico
Colleziono Austria fino al 1918, disfacimento impero e occupazioni.
Levante, Lombardo Veneto, Bosnia Herzegovina, Serbia, Montenegro e area balcanica. Yugoslavia fino alla morte di Tito. Romania ed Ungheria FDC. WW1 Feldpost esercito austroungarico nel fronte occidentale . Lenin e Funghi.
sostenitore 2012-2020
Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

SOSTIENI IL FORUM