Oggi è 7 dicembre 2019, 9:46

Firme periti false

Forum di discussione sulle Prefilateliche
alechiar
Messaggi: 24
Iscritto il: 18 febbraio 2010, 10:35

Firme periti false

Messaggio da alechiar » 29 aprile 2018, 10:57

È triste constatare che a pochi mesi dalla scomparsa di un grande studioso ed appassionato come Vollmeier incomincino già a comparire alle aste lettere con la sua firma chiaramente falsificata, peraltro sia su lettere con bolli autentici sia su lettere fasulle. Complimenti ai venditori privi di scrupoli e ai curatori delle aste, che non si preoccupano (o fanno i finti tonti) di accertarsi dell'autenticità di ciò che vendono.


Avatar utente
doppioking
Messaggi: 39
Iscritto il: 1 marzo 2013, 17:52

Re: Firme periti false

Messaggio da doppioking » 29 aprile 2018, 13:37

Ciao, potresti postare alcune immagini e link delle vendite sospette.

Grazie

Michele

Avatar utente
agrome
Messaggi: 1590
Iscritto il: 13 luglio 2007, 9:00
Località: Roma

Re: Firme periti false

Messaggio da agrome » 29 aprile 2018, 16:00

Salve,

Mi accodo anche io per chiedere qualche immagine da inserire in archivio per verifiche future.

Grazie
Cordiali saluti
Andrea Grimaldi
Andrea Grimaldi

Iscritto già dal Primo Forum (ormai scomparso dal Web...!)
Immagine SOSTENITORE 2011-2012-2013-2014-2015-2016-2017-2018-2019
--------
Colleziono:
Prefilateliche Stato Pontificio con partenza da Roma
Antichi Stati dell'India
Storia Postale della Guerra d'Etiopia 1935-36
Cartoline antiche con tema "Carte da Gioco"
Le mie inserzioni eBay: http://stores.ebay.it/AGROME-Stamps-and-Collectibles

alechiar
Messaggi: 24
Iscritto il: 18 febbraio 2010, 10:35

Re: Firme periti false

Messaggio da alechiar » 29 aprile 2018, 23:46

Essendo ancora in corso, non posso fare il nome della casa d'aste né mostrare le immagini. Non appena si concluderà l'asta, allegherò tutte le scansioni ma, se non avete voglia di aspettare, potete sempre cercare tra le aste europee che si terranno a fine mese...

Avatar utente
spcstamps
Messaggi: 2100
Iscritto il: 13 luglio 2007, 22:46
Località: TORINO
Contatta:

Re: Firme periti false

Messaggio da spcstamps » 30 aprile 2018, 15:28

Veramente è proprio quando le aste sono ancora "vive" che queste informazioni servono.

E se vengono fornite anche agli astari magari gli si evitano brutte figure (se si è certi di cosa si afferma ovviamente). Cfr. topic asta Bolaffi di qualche tempo fa.

Altrimenti inutile tirare pietre se poi non si vede nè la mano nè la vetrina che si intende colpire...

Ciao: Ciao: Ciao:
S T A F F

Paolo Cardillo - Consulente filatelico.

Specializzazioni:

- A.S.I. sciolti e su lettera.
- III emissione del Regno di Sardegna
- I colori della IV emissione di Sardegna.
- I colori del c.15 "tipo Sardegna"
- Tariffe postali del periodo filatelico fino al 1863.


Visita il mio negozio eBay SPC s.a.s. TORINO Postal History

spcstamps@hotmail.it

SOCIO USC

SOCIO USFI


alechiar
Messaggi: 24
Iscritto il: 18 febbraio 2010, 10:35

Re: Firme periti false

Messaggio da alechiar » 3 maggio 2018, 19:23

Caro Sig. Cardillo, penso che abbia frainteso il senso delle mie parole.
Il mio sfogo non nasce certo dall'esigenza di "infrangere vetrine", come dice lei, e neppure, a dire il vero, per mettere sull'avviso i possibili partecipanti all'asta in questione.
Se sono intervenuto sul forum è stato piuttosto per porre l'attenzione sul rischio che corre l'intero comparto prefilatelico, che vede scomparire con Vollmeier il più autorevole - se non l'unico - perito in grado di certificare con la sua firma l'autenticità di un bollo o un'impronta del periodo, e al tempo stesso per rendere giustizia a chi, con la sua passione e con il profondo impegno, ha dedicato gran parte della sua vita a smascherare (anche contro i suoi stessi interessi) persone prive di scrupoli che, proprio come quelle che ora imitano maldestramente la sua firma a fini di lucro, hanno cercato e cercano di rovinale uno dei capitoli più affascinanti della nostra storia postale, senza peraltro riuscirci.
A riprova di quanto affermato, allego alcune immagini delle firme falsificate e lascio il giudizio ai lettori del forum.
Cordiali saluti,
Alessandro Chiarelli
falso 1.jpg
autentico 1.jpg
falso 2.jpg
autentico 2.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
paolo
Messaggi: 584
Iscritto il: 6 settembre 2007, 10:25
Località: Siena
Contatta:

Re: Firme periti false

Messaggio da paolo » 15 maggio 2018, 18:56

per quanto io ne sappia, avendo avuto modo di parlare con Paolo Vollmeier più di una volta circa la sua possibilità di firmare lettere prefilateliche, e sempre anceh in presenza di altre persone, credo di poter affermare che queste prefilateliche NON ESISTONO... così come credo di poter affermare che lui mi disse, più d'una volta, d'aver firmato qualche decina (poche) al massimo di lettere, ma sempre corredate da "un foglietto, o certificato che dir si voglia, che spiega il percorso o la tariffa particolare dell'oggetto" e sempre e solo per amici che glielo avevano chiesto, più per aver un suo ricordo-spiegazione che per usare tale "certificazione" per una vendita... poi ognuno tragga le proprie conclusioni che crede...
Colleziono e ricerco SEMPRE materiale storico-postale, dalle origini al 1945, di SIENA e provincia (soprattutto di SAN QUIRICO d'Orcia) per i miei studi...
SOSTENITORE DEL FORUM per il 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015-2016-2017-2018-2019...

alechiar
Messaggi: 24
Iscritto il: 18 febbraio 2010, 10:35

Re: Firme periti false

Messaggio da alechiar » 16 maggio 2018, 11:51

Non me ne voglia lo studio filatelico interessato, ma in questo caso non posso proprio aspettare la chiusura dell'asta. Qui non si tratta di firme false, ma di bolli falsi e, guarda caso, della Repubblica di Venezia. Quando questa mattina mi è arrivato il catalogo d'asta, ho subito sfogliato avidamente le prime pagine alla ricerca di qualche bella prefilatelica su cui fare un'offerta e... non volevo credere ai miei occhi. Possibile che dopo tanti anni che ricevo il catalogo, sempre ricco di belle lettere assolutamente genuine, proprio ora mettano all'asta un falso così pacchiano?!?? A parte la fattura del bollo, chiaramente artefatto, non ha proprio ragione di esserci un bollo CFCV di franchigia su di una lettera tassata (5 soldi)!
2018-05-16_101852.jpg
Comunque, al di là del singolo pezzo o della singola asta, questi fatti pongono a mio avviso una questione ben più preoccupante, e cioè: dopo la scomparsa di Vollmeier, come potremo avere la certezza dell'autenticità di una lettera prefilatelica, e segnatamente di una lettera della Repubblica di Venezia? C'è qualcuno in grado di prendere in mano la ponderosa documentazione depositata da Vollmeier all'Istituto di Prato e di farsi carico di portare avanti gli studi?
P.S.: che cosa intendi, Paolo, quando affermi che "queste prefilateliche NON ESISTONO"?
P.P.S.: Ho visto con piacere che a giorni uscirà un nuovo libro di Cattani sulle comunicazioni postali nella Repubblica di Venezia. Non vedo l'ora di leggerlo!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1924
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Firme periti false

Messaggio da mestrestamps » 17 maggio 2018, 10:25

Ciao:

Gentile Alessandro,

quando dici
alechiar ha scritto:Comunque, al di là del singolo pezzo o della singola asta, questi fatti pongono a mio avviso una questione ben più preoccupante, e cioè: dopo la scomparsa di Vollmeier, come potremo avere la certezza dell'autenticità di una lettera prefilatelica, e segnatamente di una lettera della Repubblica di Venezia?
credo che la risposta te la sia data da solo. Come hai potuto riconoscere questo falso, sono sicuro che ne saprai riconoscere ben altri che sicuramente verranno proposti in aste future. Certo, la competenza che aveva Paolo Vollmeier non è paragonabile a quella che abbiamo noi, ma gli insegnamenti che ci ha dato tramite i suoi libri e i suoi scritti e la fortuna che ci siano, in questo campo, dei collezionisti con "l'occhio attento" come il tuo mi fanno stare ben tranquillo. La riprova comunque l'ho avuta dalla visione della tua collezione a Bologna 2016 sui bolli della Repubblica di Venezia che ho salvato e della quale ti ho fatto e ti rinnovo ancora adesso i complimenti.
A presto risentirci e un caro saluto.

Andrea

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
Stefano1981
Messaggi: 965
Iscritto il: 13 luglio 2007, 13:58
Località: Castelfranco Veneto

Re: Firme periti false

Messaggio da Stefano1981 » 28 maggio 2018, 10:28

Alessandro Ciao:
nella tua collezione sulla Repubblica di Venezia hai materiale di Castelfranco?

Per tutti:
La documentazione di Vollmeier depositata a Prato è consultabile on-line? Se si, come?
Oppure cosa bisogna fare?

Grazie
Ciao:

alechiar
Messaggi: 24
Iscritto il: 18 febbraio 2010, 10:35

Re: Firme periti false

Messaggio da alechiar » 28 maggio 2018, 19:27

Innanzitutto vorrei ringraziarti Andrea. Troppo gentile.
La mia collezione è poca cosa se paragonata a quella di grandi collezionisti come Driesens, Rigo, Viotto, Sanson, De Paulis o Ferrazzi, tanto per citarne qualcuno, ma, vista la tua competenza in materia, mi prendo i complimenti e me li tengo stretti.
Hai certamente ragione quando dici che noi collezionisti, grazie anche agli scritti e ai libri di studiosi come Vollmeier, siamo in grado di distinguere i bolli falsi da quelli autentici senza la necessità ricorrere a periti (forse è vero nel 90% dei casi, come diceva lo stesso Vollmeier), ma il problema nasce quando decidi di esporre e i giudici ti suggeriscono di fare certificare alcuni pezzi…
Non è comunque mia intenzione polemizzare. Espongo per il piacere di farlo, non certo per la gratificazione di un punteggio elevato, e accetto di buon grado i consigli da chiunque provengano.
Tornando all'argomento iniziale, ricordo che a giorni si chiuderà l'asta con le lettere recanti le firme false e finalmente potrò mostrarvele. Nel frattempo volevo condividere una "chicca" da una casa d'aste nostrana, che peraltro si occupa anche di editoria, e non ci credo che non sappia che questo tipo di bolli da mare sono bolli di fantasia creati dei falsari!
803_56896F.jpg
Ciao Stefano1981, purtroppo nella mia collezione ho solo due lettere provenienti da Castelfranco, una del 1793 col bollo di Bassano, e una del 1804, quindi a Repubblica già caduta da un pezzo, ma recante ancora il bollo della Condotta Corticelli col leoncino "in moeca" non scalpellato. Non avendo fisicamente le lettere sotto mano in questo momento, ti allego le immagini tratte dai fogli della collezione ma, appena riesco, prometto di aggiungere anche le foto del retro (o del fronte) e del testo interno
2018-05-28_174629.jpg
2018-05-28_174551.jpg
P.S.: Se ti interessano scansioni di altre lettere da Castelfranco, io ho l'abitudine di salvare tutte le immagini che mi capita di trovare in internet, ma mi serve un po' di tempo per cercarle…
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

alechiar
Messaggi: 24
Iscritto il: 18 febbraio 2010, 10:35

Re: Firme periti false

Messaggio da alechiar » 29 maggio 2018, 9:02

Buon giorno Stefano1981,
ieri, rovistando tra le lettere ancora da sistemare, ho trovato queste quattro coperte, tutte spedite da Castelfranco o da paesi limitrofi per Venezia tra il 1787 e il 1791 (ad eccezione di quella in alto a sn che è priva del testo interno). Se me lo consenti vorrei proporre a te e naturalmente a chiunque vorrà intervenire un piccolo indovinello: sapreste dirmi se ci sono dei bolli falsi? Se si, quali?
2018-05-29_084550.jpg
2018-05-29_084529.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1924
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Firme periti false

Messaggio da mestrestamps » 29 maggio 2018, 9:09

Ciao:

Alessandro,
ho smarrito il tuo indirizzo e-mail...
puoi cortesemente mandarmelo qui?

andreafusati@tim.it

grazie

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
jampi
Messaggi: 140
Iscritto il: 9 maggio 2013, 16:11
Località: Piombino Dese (PD)

Re: Firme periti false

Messaggio da jampi » 7 giugno 2018, 12:50

alechiar ha scritto:
29 maggio 2018, 9:02
Se me lo consenti vorrei proporre a te e naturalmente a chiunque vorrà intervenire un piccolo indovinello: sapreste dirmi se ci sono dei bolli falsi? Se si, quali?
La butto lì: secondo me sono tutti falsi.
La prima in alto a sinistra sembra quella più buona, ma ha una rosetta strana e l'annullo non è del tutto leggibile.
la seconda in basso a sinistra ha la C di FRANC diritta.
Le altre due a destra hanno la C di FRANC piegata, ma non corrispondono all'impronta originale del catalogo di Banci.

Per quanto concerne le tassazioni non mi esprimo.
Belle invece le altre due. Specie quella BASA/NO "subito di grazia". Complimenti
Ultima modifica di jampi il 7 giugno 2018, 14:53, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
jampi
Messaggi: 140
Iscritto il: 9 maggio 2013, 16:11
Località: Piombino Dese (PD)

Re: Firme periti false

Messaggio da jampi » 7 giugno 2018, 13:05

Non mi risulta che l'annullo di Castelfranco sia stato scalpellato.
È stato infatti riusato il 6 aprile 1848 occasionalmente su una lettera per Asolo, come cita il catalogo Banci che lo quota +++ (che credo corrisponda più o meno ad un R3).

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1924
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Firme periti false

Messaggio da mestrestamps » 7 giugno 2018, 14:42

Ciao:
jampi ha scritto:La butto lì: secondo me sono tutti falsi.
La prima in alto a sinistra ha una rosetta strana.
la seconda in basso a sinistra ha la C di FRANC diritta.
Le altre due a destra hanno la C di FRANC piegata, ma non corrispondono all'impronta originale del catalogo di Banci.
Ciao Jampi,
secondo me la risposta non è corretta, ma aspettiamo il responso di Alessandro in quanto il quiz è suo.

Io comunque non mi fiderei tanto delle immagini del catalogo Banci; è una pubblicazione che risale ancora al 1942 (tanto di cappello comunque, fu perlomeno il primo lavoro che catalogò i timbri della Repubblica di Venezia) e i disegni sono stati fatti da colui il quale si divertì un po' di anni dopo a reinterpretarli sulle lettere...a buon intenditore....secondo me attualmente l'unico attendibile è (guarda caso) il Vollmeier.
jampi ha scritto:Non mi risulta che l'annullo di Castelfranco sia stato scalpellato.
È stato infatti riusato il 6 aprile 1848 occasionalmente su una lettera per Asolo, come cita il catalogo Banci che lo quota +++ (che credo corrisponda più o meno ad un R3).
E qua ci siamo!
Io personalmente ho visto dal vivo questa lettera, che appartiene ad un noto collezionista e scrittore di Noale ( :-)) ) ma verso la quale ho sempre avuto dei fortissimi dubbi.

Recentemente è stata proposta in asta Corinphila con base 2,500 euro ma è rimasta invenduta. Per la cronaca è questa
castelfranco1848.1.jpg
castelfranco1848.2.jpg
Allora, appurato che il timbro di Castelfranco non è stato scalpellato, ma già nel 1804 presentava una certa usura, dopo circa 45 anni ricompare magicamente ritrovato per caso in fondo ad un cassetto bello integro e il nostalgico addetto all'ufficio postale ancora fedele alla Repubblica di Venezia lo usa al retro?
Sinceramente a me sembra tutto un po' Alice nel Paese delle Meraviglie....comunque considerazioni puramente e assolutamente personali, questa comunque la mia idea, mi sono già scontrato con chi di dovere circa questa questione e non voglio alimentare altre polemiche.
Mi piacerebbe altresì conoscere la vostra opinione.

P.S.: Jampi, ti aspetto mercoledì 27 sera al Circolo di Noale. Scrivimi comunque qua andreafusati@tim.it in quanto credo tu abbia ancora il mio indirizzo e-mail vecchio e non più attivo.

Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
jampi
Messaggi: 140
Iscritto il: 9 maggio 2013, 16:11
Località: Piombino Dese (PD)

Re: Firme periti false

Messaggio da jampi » 7 giugno 2018, 15:01

mestrestamps ha scritto:
7 giugno 2018, 14:42

Jampi, ti aspetto mercoledì 27 sera al Circolo di Noale. Scrivimi comunque qua andreafusati@tim.it in quanto credo tu abbia ancora il mio indirizzo e-mail vecchio e non più attivo.
Non so se potrò perchè sono in periodo di esami, ma se verrò porterò Camposampiero, l'ho già promesso a Pierluigi. Ho modificato il mio post perchè ho confrontato la prima lettera a sinistra col mio pezzo di castelfranco e la rosetta mi sembra la stessa, per cui potrebbe essere effettivamente buono, ma non è completo.

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1924
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: Firme periti false

Messaggio da mestrestamps » 7 giugno 2018, 15:04

Ciao:

Ok, grazie, se ce la fai a venire ti rivedrò con molto piacere!

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
jampi
Messaggi: 140
Iscritto il: 9 maggio 2013, 16:11
Località: Piombino Dese (PD)

Re: Firme periti false

Messaggio da jampi » 7 giugno 2018, 17:02

Questo è l'ultimo acquisto che ho fatto all'ultima asta Corinphila.
Va a coprire un vuoto nella mia collezione e cioè il periodo in cui le lettere partite da Castelfranco ricevevano l'annullo BASA/NO.
È un pezzo che proviene dall'ex collezione di Alfredo Banci.
È meno bello di quello di Alechiar, ma a me è molto piaciuto.
Cosa ne dite?
Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
jampi
Messaggi: 140
Iscritto il: 9 maggio 2013, 16:11
Località: Piombino Dese (PD)

Re: Firme periti false

Messaggio da jampi » 8 giugno 2018, 16:16

E questa vi piace?
Si tratta di una lettera partita da Castelfeanco per Treviso ed erroneamente instradata a Bassano.
È simile a quella riportata nel libro di Vollmeier.
Acquistata alla stessa asta.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Rispondi

Torna a “Prefilatelia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: