Armée d’Italie - B.au S

Forum di discussione sulla posta militare
Rispondi
Avatar utente
jampi
Messaggi: 114
Iscritto il: 9 maggio 2013, 16:11
Località: Piombino Dese (PD)

Armée d’Italie - B.au S

Messaggio da jampi »

Lettera scritta tra Brescia e Bergamo, come si deduce dal testo interno, e diretta in Francia a St. André-de-L'Eure, inoltrata poi ad Arromanches, del 24 Luglio 1859. Tassa a tampone 30 (ripetuto perché la prima volta mal impresso) + bollo a data “Armée d’Italie - B.au S”, entrambi in nero. Il “B.au S” era uno degli Uffici della Posta Militare Francese al seguito dei soldati di Napoleone III per la spedizione in Italia. La missiva fu scritta da un soldato della 2° Divisione di fanteria, comandata dal generale Uhrich, che a quella data era appunto accampata nei dintorni di Brescia. E qui è la domanda: come interpretare la tariffa 30? Grazie a quanti vorranno rispondere.

NB: se questa non è la stanza corretta, prego gli amministratori di scusarmi e spostare il messaggio nel posto giusto. Grazie
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Laurent
Messaggi: 1247
Iscritto il: 20 dicembre 2011, 18:09
Località: FRANCIA

Re: Armée d’Italie - B.au S

Messaggio da Laurent »

Bonjour jampi,

ecco :
Capture d’écran 2020-10-08 à 20.13.41.png
Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Laurent
Messaggi: 1247
Iscritto il: 20 dicembre 2011, 18:09
Località: FRANCIA

Re: Armée d’Italie - B.au S

Messaggio da Laurent »

PP : porto pagato
PD : porto dovuto

la tabella l'avevo fatta io tempo fa, col libro citato in fonte.

L.
Avatar utente
jampi
Messaggi: 114
Iscritto il: 9 maggio 2013, 16:11
Località: Piombino Dese (PD)

Re: Armée d’Italie - B.au S

Messaggio da jampi »

Mercì, Laurent, anche per la stratosferica velocità della risposta.

Una ulteriore domanda: se il militare l'avesse affrancata con un francobollo, anzichè in porto dovuto, avrebbe speso 20cent risparmiando 10cent. Probabilmente non ha trovato francobolli francesi e ha speso (meglio dire fatto spendere) il 50% in più. Quanto avrebbe pagato se avesse usato francobolli sardi (all'epoca in uso in Lombardia) ? Sono molto rare le lettere affrancate con la IV di Sardegna annullate con l'Armée d’Italie?
Avatar utente
Laurent
Messaggi: 1247
Iscritto il: 20 dicembre 2011, 18:09
Località: FRANCIA

Re: Armée d’Italie - B.au S

Messaggio da Laurent »

Quando scrivo PP, voglio dire il mittente paga la tassa in partenza, incollando un francobollo ; PD, lascia pagare il destinatario.

Per quanto riguarda questi soldati, potevano comprare francobolli francesi all'ufficio della posta militare, ma era l'abitudine fare pagare il destinatario, anche perché avevano pochi soldi (spesso contadini).
Dunque il tuo soldato non ha pagato niente, ha fatto pagare il destinatario.

Affrancare con francobolli italiani è effettivamente molto raro, era una tolleranza, non una possibilità regolamentare.

Spero che sono chiaro !!
Rispondi

Torna a “Posta Militare”

SOSTIENI IL FORUM