Oggi è 15 ottobre 2018, 22:13

Vicende territoriali ungheresi al termine della Prima Guerra Mondiale

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale di Austria ed Ungheria
Rispondi
Avatar utente
debene
Messaggi: 5573
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Vicende territoriali ungheresi al termine della Prima Guerra Mondiale

Messaggio da debene » 26 ottobre 2014, 7:57

A Romafil ho preso questo pezzo; in realtà mi aveva attratto l'errore di dentellatura poi la sovrastampa mi aveva fatto pensare alla possibilità
d poter forse avere una nuova entità.
Rientrato ho infatti scoperto che Baranya è un distretto nel sud dell'Ungheria e che le sovrastampe si riferiscono ad una occupazione
serba dopo la 1 guerra, quando il territorio fu liberato dalle truppe austriache. Le sovrastampe sono nel 1919 mentre poi nell'agosto 1920
il territorio ritornò sotto l'Ungheria.

Quindi una new entry in collezione, con anche un difetto di perforazione che non guasta.

:abb:

sergio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.


Avatar utente
Laurent
Messaggi: 1225
Iscritto il: 20 dicembre 2011, 18:09
Località: FRANCIA

Re: Distretto di Baranya

Messaggio da Laurent » 26 ottobre 2014, 13:54

Ciao: :clap: Sergio,

La scomparsa dell'impero austro-ungarico ha avuto numerose conseguenze postali, in particolare lo smembramento della parte ungarica dell'Impero, confermato dal Trattato di Trianon nel 1919.
Come si vede sulla cartina (in francese :dub: ) i vari territori della periferia sono stati affidati ai stati vicini, ingranditi o neonati : ad esempio la Iugoslavia, prima chiamata "Regno dei Serbi, Croati e Sloveni". Ci ho cerchiato la localizzazione del territorio della Baranya :

Hongrie Trianon.jpg


Ciao:

PS : oggi ancora, movimenti nazionalisti ungheresi chiedono il ritorno del loro paese nei confini dell'epoca ante-1918, quelli della "Grande Ungheria".
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
debene
Messaggi: 5573
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Distretto di Baranya

Messaggio da debene » 26 ottobre 2014, 14:00

Ciao: Laurent, come stai ?

Grazie per il contributo, sempre preciso e puntuale.

Ancora una volta il francobollo testimone degli eventi storici !!!

:abb:

sergio
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
Fiore
Messaggi: 1222
Iscritto il: 24 settembre 2007, 18:22
Località: Molinella (BO)

Re: Distretto di Baranya

Messaggio da Fiore » 27 ottobre 2014, 10:11

Ciao: Sergio,
bell'acquisto. La I Guerra Mondiale ha prodotto (oltre a milioni di morti :tri: ) una discreta "rivoluzione" negli assetti politici europei, e un bel numero di emissioni, di occupazione e di regioni che si dichiararono indipendenti (o tentarono di farlo). Una delle mie più recenti acquisizioni, nell'area ungherese, è la seguente:
Ungheria occidentale.jpg


La conoscete? ;-)

Ciao: Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Alberto Fiorentini
Repubblica usata: mancano una decina di "servizi" ed il "mostro rosa"!
Regno: tra usati e linguellati, una ventina è ancora assente... più 5-6 "servizi" e quasi tutti i "pubblicitari"...
Germania 1872-1945: abbastanza avanzata, soprattutto per il periodo "3° Reich", ma... ce n'é ancora, da fare.

ASFE: Contatore ad oggi: 3.009. La rincorsa prosegue!

Tematiche:
- sto ancora cercando di organizzare in modo logico il materiale (in costante aumento) che ho sui "portieri di calcio"
- rapaci notturni (per la moglie) e cardellini (che erano la passione di mio padre)
- un'idea nascente su geografia e bandiere tramite i francobolli...
- socio n. 6 del SOSIG (e quindi... SOS!)(anche se un po' in stand-by)

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 4321
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: Distretto di Baranya

Messaggio da somalafis » 27 ottobre 2014, 11:41

Varosszalonak e' il nome ungherese di una cittadina nel Burgenland che oggi e' in Austria: il nome in tedesco e' Stadtschlaining, come si vede da questa cartolina bilingue.
bdb87310burgenland-1097.jpg

Lajtabansag significa Ungheria Occidentale e ho visto che ci sono un sacco di emissioni locali dopo la prima guerra mondiale
laj.JPG
West Hungary 1921 Mi 0079 shifted perforation without gum proofed by Mr FLASH front 032.jpg
. Ho visto altresi' che ci sono persino banconote stampate a Varosszalonak.
varosszalonak1K_f.jpg

Promosso o bocciato?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE


Avatar utente
debene
Messaggi: 5573
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Distretto di Baranya

Messaggio da debene » 27 ottobre 2014, 11:47

Veramente dovresti essere tu a promuovere o bocciare, comunque .....

dal mio punto di vista trovo interessante l'utilizzo della croce di Lorena, penso anche qui
utilizzata come simbolo di liberazione come lo fu per i bolli di Francia e Cecoslovacchia.

Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 4321
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: Distretto di Baranya

Messaggio da somalafis » 27 ottobre 2014, 12:08

debene ha scritto:dal mio punto di vista trovo interessante l'utilizzo della croce di Lorena, penso anche qui
utilizzata come simbolo di liberazione come lo fu per i bolli di Francia e Cecoslovacchia.

Ci sono motivi araldici nell'uso della croce di lorena o croce patriarcale o anche croce di Angio', visto che era un simbolo di questa casa reale. E credo proprio (ma non ho controllato) che furono gli Angio' (quando rivestirono la corona ungherese) ad importarla in Ungheria dove e' uno dei simboli nazionali
ungheria.png

E' anche simbolo nazionale della Slovacchia che d'altra parte non solo e' stata urgherese sino al 1918 ma, quando i turchi occuparono la pianura ungherese e Budapest, fu il cuore del residuo regno d'Ungheria per un lungo periodo.
slovacchia.png

Compare anche fra i simboli nazionali della Lituania con riferimento al grande stato Polacco-Lituano
lituania.png

Anche se per noi italiani e per moltissimi paesi e' invece il simbolo della lotta alla TBC
tbc.jpg

In questo significato compare anche su francobolli e quindi rientra nella tua tematica....
crocelorena2.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Avatar utente
debene
Messaggi: 5573
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Distretto di Baranya

Messaggio da debene » 27 ottobre 2014, 12:59

Ciao: Riccardo,

grazie per la tua disamina.
Un anno fa avevo creato una collezione mandata a concorso a Vastophil 2014:

"Un simbolo in filatelia: la Croce di Lorena"

E' visionabile qui http://expo.fsfi.it/vastophil2014/partecipazioni.php

L'avevo preparata velocemente e mi riprometto di rivederla, quindi continuo a raccogliere
materiale e informazioni.

I TB seals sono poi una collezione che amo molto visto che l'ho iniziata quando andavo a scuola.

:abb:

sergio
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
Fiore
Messaggi: 1222
Iscritto il: 24 settembre 2007, 18:22
Località: Molinella (BO)

Re: Distretto di Baranya

Messaggio da Fiore » 27 ottobre 2014, 13:07

Adesso vi racconto quanto ho "scoperto" sull'Ungheria Occidentale: si parla della città di Sopron (ted. Ödenburg, lat. Scarbantia, italiano anche Odenburgo), nell'Ungheria nordoccidentale. Si trova nella regione dell'Alpokalja, fra i Monti Sopron ed il Lago di Neusiedl (ted. Neusiedler See, ung. Ferto tó). Crea una specie di enclave del territorio ungherese in quello austriaco e perciò funge anche da corridoio per la rete ferroviaria austriaca. Vi vive una considerevole minoranza germanofona e ciò fa sì che la città sia ufficialmente bilingue. Dista circa 60 km da Vienna e 220 km da Budapest
Come detto, dopo la prima guerra mondiale l'Impero asburgico venne suddiviso e delle due nazioni imperiali restarono la Repubblica Austrogermanica e la Repubblica Democratica di Ungheria. Successivamente una coalizione di eserciti sconfisse l'Ungheria (divenuta comunista come Repubblica sovietica ungherese) ed il successivo Regno di Ungheria si trovò ulteriormente ristretto nei confini. I trattati di Saint-Germain e Trianon confermarono queste modifiche territoriali, ed in più aggiunsero la cessione all'Austria delle aree di confine oltre il fiume Leitha, sulla base del principio di nazionalità. Questo territorio venne chiamato in tedesco Burgenland.
Tuttavia solo il 28 agosto 1921 l'Austria s'intenzionò a prenderne possesso, trovandovi però un'accanita resistenza da parte delle milizie ungheresi note come Rongyos Gárda. L'Austria temporeggiò, fino a quando le insistenze diplomatiche costrinsero l'Ungheria a rinunciare al territorio e sgomberarlo dei propri amministratori; il 4 ottobre 1921 il territorio si dichiarò allora indipendente, come Repubblica di Laitbansag (Banato di Leithania), con Pal Pronay come presidente. Nel protocollo di Venezia del 13 ottobre, con la mediazione dell'Italia, l'Ungheria si impegnò a fare ritirare le truppe lì presenti, ottenendo in cambio dall'Austria l'accordo sull'effettuazione di un referendum per determinare il futuro della città di Sopron e di altri 8 comuni delle aree circostanti. La Rongyos Gárda agli ordini del Conte Gyula Ostenburg-Moravek e di István Friedrich resistette per un mese agli attacchi austriaci ma dovette poi arrendersi. Il 5 novembre il Banato di Leithania veniva incorporato nella Prima repubblica austriaca come Burgenland, con capoluogo Odenburgo (l'odierna Sopron).
Il referendum si tenne tra il 14 ed il 16 dicembre dello stesso anno, e ufficializzò l'appartenenza di Sopron e dei suoi dintorni all'Ungheria, con il 65,2% dei voti.

Naturalmente, nel corso della breve vita dell'Ungheria Occidentale, furono prodotti i relativi francobolli: sia soprastampando francobolli ungheresi che generandone dei nuovi, come quelli mostrati in figura.

Ciao: Ciao: Ciao:

Revised by Lucky Boldrini - July 2016
Alberto Fiorentini
Repubblica usata: mancano una decina di "servizi" ed il "mostro rosa"!
Regno: tra usati e linguellati, una ventina è ancora assente... più 5-6 "servizi" e quasi tutti i "pubblicitari"...
Germania 1872-1945: abbastanza avanzata, soprattutto per il periodo "3° Reich", ma... ce n'é ancora, da fare.

ASFE: Contatore ad oggi: 3.009. La rincorsa prosegue!

Tematiche:
- sto ancora cercando di organizzare in modo logico il materiale (in costante aumento) che ho sui "portieri di calcio"
- rapaci notturni (per la moglie) e cardellini (che erano la passione di mio padre)
- un'idea nascente su geografia e bandiere tramite i francobolli...
- socio n. 6 del SOSIG (e quindi... SOS!)(anche se un po' in stand-by)


Rispondi

Torna a “Austria ed Ungheria”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: