Gli alti valori della regina Vittoria

Forum di discussione sulle emissioni del Regno Unito e dell'Irlanda
Rispondi
Avatar utente
somalafis
Messaggi: 5122
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Gli alti valori della regina Vittoria

Messaggio da somalafis »

L'occasione per aprire questo discorso, motivato da abietta curiosita', me lo fornisce una prossima asta Spink indetta, via internet, per i giorni 4-19 maggio. Viene disperso materiale di Gran Bretagna tra cui figurano - tra l'altro - alti valori della regina Vittoria. Dai timbri sembrano proprio usi postali. Ecco qualche immagine
a1.jpg
a2.jpg
a3.jpg
a4.jpg
a6.jpg
a7.jpg
a9.jpg
a10.jpg
a11.jpg
Da alcuni anni sfoglio sempre le aste che contengono questi valori e sovente vi compaiono nello stato di usato. La cosa che pero' mi ha sorpreso e' che non mi ricordo di avere mai visto, non dico un plico completo affrancato con tali valori, ma nemmeno un frammento… Qualcuno di voi e' in grado di soddisfare la mia curiosita' mostrando un plico o un frammento affrancato con questi alti valori?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Avatar utente
doppioking
Messaggi: 42
Iscritto il: 1 marzo 2013, 17:52

Re: Gli alti valori della regina Vittoria

Messaggio da doppioking »

somalafis ha scritto:
5 maggio 2020, 10:11
Da alcuni anni sfoglio sempre le aste che contengono questi valori e sovente vi compaiono nello stato di usato. La cosa che pero' mi ha sorpreso e' che non mi ricordo di avere mai visto, non dico un plico completo affrancato con tali valori, ma nemmeno un frammento… Qualcuno di voi e' in grado di soddisfare la mia curiosita' mostrando un plico o un frammento affrancato con questi alti valori?
Caro Riccardo di questi alti valori purtroppo praticamente non esistono nemmeno esemplari su frammento.

Questa che ti mostro è l'unica busta esistente con la sterlina verde (SG 212), è stata venduta da noi qulache anno fa a trattativa privata.

Immagine

Riguardo al £5 arancione c'è un bellissimo libro.

Immagine

L'autore ha analizzato alcune migliaia di £5 usati e afferma che il 99% degli esemplari non hanno avuto uso postale, ma bensì uso telegrafico. Viene spiegato che gli esemplari (anche quelli con annullo "registered") che hanno un solo annullo sul francobollo sono stati usati telegraficamente, quelli con più annulli probabilmente hanno avuto uso postale.

Un caro saluto

Michele

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 5122
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: Gli alti valori della regina Vittoria

Messaggio da somalafis »

Grazie Michele: una risposta esaustiva che conferma la mia impressione ''da profano''. Bellissima la busta venduta da voi che immagino abbia fatto un buon prezzo!!!
Tra l'altro per il 5 sterline (che erano davvero una notevole somma all'epoca) immaginavo l'utilizzo su moduli telegrafici ma mi colpisce che non sia sopravvissuto neanche un decente frammento (forse e' colpa della scrupolosita' degli impiegati postali britannici?).
PS: soprattutto mi fa piacere che mi/ci leggi ancora...
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Franco Peli
Messaggi: 110
Iscritto il: 29 luglio 2007, 21:30

Gli alti valori della regina Vittoria

Messaggio da Franco Peli »

Spett. Tutti,

Note per fotografie postate a pos. a1-a2-a3-a4.

Ref. “Stanley Gibbons Stamp Catalogue” Commonwealth & British Empire Stamps 1840-1970 (2018).

Queen Victoria (1837-1901)

Emissione 1867-83. Uncolored letters in corners.

SG #129 - £1 brown-lilac (Plate1) (26.9.78) Filigrana “Maltese Cross” (W39).
Unused: £90000 - Used: £4500 (*)

SG #136 - £1 brown-lilac (Plate1) Filigrana “Large Anchor” (W40) Carta azzurrata.
Unused: £200000 - Used: £9000 (*)

Il catalogo SG menziona che le quotazioni, per gli esemplari nuovi, sono da intendersi per francobolli leggermente linguellati (Lightly Hinged Examples).

(*) Francobolli usati, ben centrati e timbrati leggermente +75%.

Come si potrà notare esiste una notevole differenza di valutazione tra le due emissioni, francobolli visivamente molto simili tra loro, differenza dovuta alla tipologia di filigrana e della carta usata.

Francobollo da visionare e sicuramente da certificare prima di un eventuale acquisto.

Bisognerebbe capire bene quale tipo di filigrana è stata utilizzata per i quattro francobolli postati.

E’ comunque vera, come confermano gli amici, la rarità di questi francobolli, di alto valore, soprattutto su frammento o documento postale. Sono anch’io propenso nel ritenere un uso non postale ma prettamente un uso telegrafico, forse fiscale od amministrativo.

Cordialità !

Franco Peli

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 5122
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: Gli alti valori della regina Vittoria

Messaggio da somalafis »

Franco Peli ha scritto:
5 maggio 2020, 16:16
….
E’ comunque vera, come confermano gli amici, la rarità di questi francobolli, di alto valore, soprattutto su frammento o documento postale. Sono anch’io propenso nel ritenere un uso non postale ma prettamente un uso telegrafico, forse fiscale od amministrativo.
….
Caro Franco, ti ringrazio per le indicazioni ''specialistiche'' sui valori da una sterlina che aprono il mio intervento. Vorrei pero' aggiungere - relativamente soprattutto ai valori di formato ''lungo'' - qualche notazione storico-postale. A quanto mi risulta nel 1870 il Post Office britannico rilevo' le reti telegrafiche esistenti nel paese. Quindi il sistema telegrafico si trovo' ad essere ''inserito'' nell'ambito del servizio postale in senso lato. Nel periodo 1876-81 la De La Rue stampo' appositi francobolli per l'uso telegrafico, che avevano la stessa tipologia di disegno usata per gli alti valori sopra mostrati (a parte la dicitura Telegraphs al posto di Postage). Ho scippato qualche immagine dal web:
b4.jpg
b5.jpg
b1.jpg
b2.jpg
b3.jpg
Nel 1881, pero', il Post Office ritenne superate le motivazioni ''contabili'' che aveva portato all'emissione di francobolli ''speciali'' e decise che potevano essere usati per i telegrafi anche i normali valori impiegati per la posta lettere, facendo cessare queste speciali emissioni. Di qui l'uso nel settore telegrafico degli alti valori vittoriani.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Rispondi

Torna a “Regno Unito ed Irlanda”

SOSTIENI IL FORUM