Comprare un ''errore di colore'' all'ufficio postale...

Forum di discussione sulle emissioni del Regno Unito e dell'Irlanda
Rispondi
Avatar utente
somalafis
Messaggi: 5523
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Comprare un ''errore di colore'' all'ufficio postale...

Messaggio da somalafis »

Confessiamolo: chi di noi non ha mai sperato di acquistare una rara variante direttamente all'ufficio postale al valore facciale?
Improbabile? Qualche volta succede...come nel caso di un francobollo britannico degli anni '30, esistente anche in una rara tonalita' cromatica (di solito viene tour-court definito un ''errore di colore'').
Un esemplare e' proposto dalla ditta britannica ''JustCollecting'' (30 marzo). Ecco qui sotto il pezzo in questione, stampato in blu di Prussia invece del normale blu, proposto ad una base di 3.375 sterline. Nella foto e' affiancato ad un esemplare normale (ahime' la mia vista assai danneggiata da una malattia mi rende assai difficile distinguere le due tonalita')
a1.jpg
Il francobollo base e' piuttosto comune: fa parte della serie emessa nel 1935 per il giubileo di re Giorgio V e fu stampata dalla ''Harrison & son''. La scoperta del colore errato e' dovuto al collezionista Stavridi che qualche tempo dopo l'emissione invio' la sua segretaria ad acquistare esemplari della serie ''Giubileo'' in un ufficio postale ad Upper Edmonton, nella parte settentrionale di Londra. Al suo ritorno, egli si avvide che i francobolli appena acquistati presentavano una diversa tonalita' di colore e si reco' direttamente all'ufficio postale per capire cosa fosse successo: scopri', cosi', che all'ufficio postale erano giunti tre fogli di 120 esemplari stampati in quella tonalita' e che i fogli erano stati suddivisi per distribuirli agli sportelli. Dei 360 francobolli dal colore ''sbagliato'', circa una quarantina erano gia' stati venduti; Stavridi compro' il residuo e subito' uso' alcuni esemplari per inviarli ad altri collezionisti.
All'inizio si penso' che si trattasse di fogli di prova erroneamente dentellati, ma poi fu accertato che gli esemplari dei fogli di prova erano leggermente piu' grandi di quelli effettivamente emessi e l'ipotesi fu scartata.
Indagini archivistiche accertarono poi che la Harrison & son aveva stampato parecchi fogli con l'inchiostro ''blu di Prussia'' ma essi furono distrutti salvo sei fogli inviati al reparto ispettivo delle poste, il quale doveva conservare solo una quartina e distruggere il resto. Ma soltanto due fogli vennero effettivamente distrutti mentre quattro finirono in distribuzione: tre all'ufficio di Edmonton e un altro chissa' dove...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE
Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 639
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18
Località: Genova e Porto San Giorgio (FM)

Re: Comprare un ''errore di colore'' all'ufficio postale...

Messaggio da virgilio.terrachini »

In Italia c'è il caso analogo della GIORNATA DEL FRANCOBOLLO 1969

La tonalità comune è l'oltremare scuro.

Poi nella zona di Genova arrivò una fornitura in Azzurro celeste molto rara e che i cataloghi si ostinano a non repertoriare.

Franco Moscadelli fece una perizia con l'analisi del colore per dimostrare che non c'era decolorazione o denaturazione del colore.

Questa varietà assurgerebbe a FRANCOBOLLO TIPO così come le rarità francesi degli anni '30.

Che ne pensate ?

Ciao: Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ex Collezionista - Ex Perito Filatelico - Attualmente studioso di Filatelia e Storia Postale di tutto il mondo.
Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 639
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18
Località: Genova e Porto San Giorgio (FM)

Re: Comprare un ''errore di colore'' all'ufficio postale...

Messaggio da virgilio.terrachini »

qui un bell'esempio del celeste preso da internet

e costui vende la quartina ad 1 € e non sa cosa sta vendendo !

Ciao: Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ex Collezionista - Ex Perito Filatelico - Attualmente studioso di Filatelia e Storia Postale di tutto il mondo.
Avatar utente
robymi
Messaggi: 2684
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: Comprare un ''errore di colore'' all'ufficio postale...

Messaggio da robymi »

Anni fa era diventato abbastanza noto, se non famoso, il "Marte viola" che in effetti si trovava in piccole quantità alla posta: ne avevo comprato alcuni esemplari io stesso, però non è certo raro.
Roberto
S T A F F
Rispondi

Torna a “Regno Unito ed Irlanda”

SOSTIENI IL FORUM