Oggi è 13 dicembre 2018, 10:14

Uomini, luoghi e strani mezzi per la consegna della posta

Che storie si nascondono dietro quello che può sembrare un semplice francobollo??? E qual'è la vostra conoscenza sui francobolli? Potrete scoprire entrambe le cose in questo forum.....

Moderatore: fabiov

Rispondi
Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3385
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da fabiov » 1 febbraio 2011, 0:26

Grazie Paolo,
informazioni che non conoscevo.
A tutti gli amici un WARNING: il 99% dei bolli del canale di Suez in circolazione sono dei falsi. Per cui se li comprate, pagateli un paio di euro al massimo.
ciao fabiov Ciao: Ciao:
P.S. penso che il motivo per cui esistono così tanti falsi è perchè erano richiesti dai collezionsti, ma forse anche perchè gli originali non erano stati realizzati da uno Stato, ma da una compagnia privata e quindi (in alcune Nazioni) ciò era penalmente meno rilevante in quanto non era contraffazione di carta-valore.... e perciò i furbetti potevano sbizzarrirsi senza andare incontro a grosse penalità.
Ciao fabiov Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!


Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3385
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da fabiov » 1 febbraio 2011, 0:40

Ciao Maurizio,
no, nella Zona del Canale non sono mai stati emessi francobolli locali. Può darsi che esistano dei francobolli della Colombia con sovrastampa "Panama" o Zona del canale" che magari sono stati realizzati utilizzando una tipografia locale... ma ciò non li qualifica per LOCAL. I LOCAL propriamente detti sono francobolli che avevano un uso limitato ad una tratta o ad una città o Regione, anche perchè il trasporto dei plichi era magari affidato ad un servizio privato che NON poteva coprire l'intero territorio nazionale per problemi di costi e di personale limitato.
Ciao fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Daniele
Messaggi: 826
Iscritto il: 29 luglio 2007, 10:28
Località: Rep. Ceca

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da Daniele » 1 febbraio 2011, 0:41

torinesearoma ha scritto:
maurizio ha scritto:
THE SUEZ CANAL CO. organizzò un servizio per il trasporto della posta tra i due porti del canale di Suez (Port Said e Suez), dapprima gratuitamente, poi dal luglio del 1868 a pagamento. Per questo motivo emise alcuni francobolli, che furono riconosciuti validi dai consolati francesi dei due porti ma non dal governo egiziano, che anzi nel mese di ottobre fece sospendere il servizio e lo rilevò.

Per approfondimenti: http://www.rjbw.net/SuezCanal.html

Ciao: maurizio


Anche qui attenzione.
Il servizio che originò l'emissione di questi francobolli fu organizzato dalla Compagnia del Canale di Suez per collegare i cantieri fra loro, inizialmente in parte su barche e per il resto del percorso a bordo di cammello, e poi interamente su battello, ma non sul Canale di Suez (che fu aperto nel 1869) ma su un canale di servizio, d'acqua dolce. Nel 1868 il servizio, prima gratuito, divenne a pagamento e quindi si decise di stampare i francobolli citati.
La prima data nota su lettera è il 14 luglio 1868, ma a partire dal 16 agosto il servizio fu ceduto alle poste egiziane e cessò l'uso dei francobolli della Compagnia, dopo solo 5 settimane. Si conoscono poco più di una ventina di lettere così affrancate, che non viaggiarono mai nel canale di Suez vero e proprio, ma nel canale di servizio, come detto.
(Fonte: E. Antonini , J. Grasset, Histoire postale des lacs et des rivières du Monde, David Feldman, Ginevra, 1984)



Grazie mille per la precisazione che non conoscevo.

Ciao:

Daniele
Colleziono ASFE, poste locali, bogus e phantom stamps.
Raccoglione di Lombardo Veneto


I miei doppioni di posta locale ( in costante sviluppo):
https://www.delcampe.net/en_GB/collecta ... e/asfe1899

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da sipotràsapere » 1 febbraio 2011, 8:04

Che bellezza tutte queste informazioni e notizie! Grazie a tutti.
sipotràsapere

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da sipotràsapere » 10 febbraio 2011, 16:45

Vi ricordate la scialuppa postale condotta da sole donne (Forum di Filatelia pag. 70)?
Ecco una FDC così descritta: "Greenland - Transport of mail with UMIAQ women boat".

L' umiaq è una barca in pelle animale su un telaio di legno, in uso presso gli Inuit fino a circa 40 anni fa. E' chiamata anche la "barca delle donne" perchè erano solo queste che la usvano e remavano, mentre gli uomini navigavano con i loro kayaks. Veniva caricata con tutto quanto ogni famiglia possedeva, compresi figli e cani.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3385
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da fabiov » 10 febbraio 2011, 17:01

BRAVISSIMO Ferdinando! :-)) :-))
Mi mancava la foto della barca! La utilizzerò in qualche presentazione sui mezzi INUSUALI di trasporto! GRAZIE!!! :clap: :clap:
Aggiungo che ho indagato perchè erano le donne a i remi... è molto semplice, :mmm: :mmm: gli uomini pescavano e tenevano gli arpioni, alle signore i lavori "LEGGERI"...
questo valeva ( e forse vale ancora) in molti posti del mondo. Per esempio fra gli indigeni della Terra del Fuoco erano le donne a remare!!
Ciao fabiov Ciao: Ciao:
P.S. hai guadagnato vari punti ai miei occhi... che ti saranno presto riconosciuti formalmente.. eh ehheh
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da sipotràsapere » 10 febbraio 2011, 21:39

Ti ringrazio, Fabio!
Ferdinando

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: Mezzi postali stran i- POSTA DAI TRENI IN CORSA

Messaggio da sipotràsapere » 13 febbraio 2011, 12:20

A proposito della POSTA DAI TRENI IN CORSA
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da sipotràsapere » 26 febbraio 2011, 15:58

Ecco la seconda cover conosciuta di Ornithopter mail (grazie Fabio!!) con relativo articolo di giornale. Ed anche la inconsueta (se non rara) cover di Surf Mail (ancora grazie!)
sipotràsapere
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3385
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da fabiov » 28 febbraio 2011, 11:28

ciao!
Hai una fortuna sfacciata! ;-) ;-) ;-)
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da sipotràsapere » 28 febbraio 2011, 18:57

E' che ho ottimi amici!
sipotràsapere

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3385
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + NEWS: l'ORNITOTTERO

Messaggio da fabiov » 3 marzo 2011, 11:59

A Prato parlando con degli amici ho capito che c'è un po' di confusione sulla posta trasportata in acqua con mezzi inusuali come le bottiglie, i barili etc.
faccio un riassunto per me e per tutti coloro che sono interessati al trasporto della posta non solo con i mezzi tradizionali.
uso la terminologia in inglese ma di facile comprensione.
Le date le metto a memoria per cui andrebbero verificate interrogando il mio sito con il motore di ricerca a fondo di ogni pagina.
1) BARREL MAIL o posta in barile.
a) il barile è posto sulla terra ferma e serve come cassetta postale. Il sistema è usato alle Galapagos nell'isola Floreana sin dal 1781 ed è in essere ancora oggi per i turisti
b) il barile con la posta veniva gettato dalle navi e raccolto da barche avvertite dal fischio della nave che non poteva attraccare. Usato alle isole COCOS (Keeling) sino al 1951. Usato per i turisti ancora alle Keeling nel 1984 e poi a Rotten island in Australia.

2) TIN CAN MAIL o posta in lattina.
a) usato fin dagli anni 1930 alle isole Tonga (e Niuafo'ou). la posta messa in una scatola di latta veniva portata da un nuotatore sin sotto le navi di passaggio, e tirata a bordo. Poi fu portata da canoe per evitare gli attacchi degli squali. Questo sistema di trasporto fu sospeso per nel 1946 per l'eruzione di un vulcano. Fu poi ripreso nel 1962 quando fu ripopolata l'isola, ma anche negli anni 198x e 199x però usato soprattutto in senso opposto, cioè dalle navi di turisti verso riva dove le lettere venivano annullate.
b) ma altri posti copiarono questo metodo e certe cover portano un timbrino con su scritto "TIN CAN MAIL" anche se di fatto sfruttano solo il nome. Per esempio in Australia nel 1983 per celebrare l'anno delle comunicazioni, l'isola di Rottnest attivò un servizio di tin can mail. La busta è montata a questo link: http://www.fabiovstamps.com/forum148.html#rottnestancora

3) BOTTLE MAIL o posta in bottiglia
a) BOTTLE MAIL dell'isola di Ascension: la posta è messa in contenitori di vetro a riva in anfratti protetti dal mare. Le navi di passaggio leggono i messaggi che vengono lasciati sul posto se sono un "report" di un viaggio o consigli ai marinai, se sono missive da portare in qualche posto vengono prelevate.
b) bottle mail con messaggi inseriti nella bottiglia gettata poi in acqua e affidata di fatto alla corrente.
Si conoscono vari esempi:
b1) Saint Kilda. isoletta delle coste britanniche, nei periodi invernali la bottiglia (talora chiamata tin can) veniva affidata alla corrente (quindi DRIFT MAIL) ed arrivava immancabilmente sulle coste inglesi... tempo di percorrenza incerto.
b2) Pollution survey. Per verificare l'andamento ed il flusso dell'inquinamento e e il movimento delle correnti anche su lunghi percorsi, dei progetti particolari (ne conosco sicuramente un paio di cui uno canadese) venivano gettate grosse quantità di bottiglie con messaggi all'interno che chiedevano al ritrovatore di indicare in una lettera il luogo e la data del ritrovamento, promettendo probabilmente un premio.
b3) Bottiglie gettate dal singolo per finalità personali con la preghiera al ritrovatore di mettersi in contatto con xy. Ci sono alcuni esempi di natura filatelico-giornalistica a parte i messaggi di poveri naufraghi, di cui però io non ho esempi! Esistono anche cover con timbri lineari su buste (secondo me fatte da buontemponi) in cui si fa credere che all'approssimarsi di un tifone quelle cover fossero state lanciate in mare con l'ultimo messaggio.

4) SEA JUG MAIL o sea jug post
La sea jug mail non mi è proprio chiara, ma dovrebbe rifarsi all'antica tradizione dei marinai di lasciare in contenitori COLORATI o con bandierine di avvistamento della posta per casa, in bella vista sulla spiaggia (quindi come la 3 a). Ed anche di prendere questi contenitori colorati e affidarli alla corrente. Negli anni 1950 alcune navi americane gettavano bottiglie con dentro missive che riportavano il cachet SEA JUG MAIL. Penso che queste ultime rientrino nel punto b2 delle bottle mail. Sul retro delle cover c'è scritto "buttate oltre il bordo della nave zz il xy, poi recuperta il.... " ed lasciato in bianco.

5) POST BUOY o post-boje o posta su boa o zattera
a) alle Azzorre allargo dal porto le navi prelevavano (e riconsegnavano?) il contenitore della posta lasciato su una mini zattera con tanto di boa con bandierine che la faceva vedere anche da lunga distanza. (Post buoy in inglese). vari sono i cachet fra cui "Mail buoy -Horta Fayal- Post boje"
b) su alcuni fiumi tedeschi lo stesso sistema era (ed è?) usato dai battelli che li percorrono. (Post-boje in tedesco).

6) FLOATING post office o Pail mail o posta con il secchio
a) a Detroit esiste dal 1895 un ufficio postale galleggiante con tanto di CAP. Si tratta di una barca (ora a motore) che porta la posta ai marinai delle navi in transito nel Grandi Laghi. La consegna della posta (e suppongo un eventuale prelievo) viene fatto andando sotto bordo delle navi in movimento e mettendo la posta in un secchio(PAIL) che viene calato dalle navi.
b) su alcuni laghi americani al posta alle case e ville non raggiungibili via terra, al posta viene consegnata da apposite barche, anch'esse note come floating mail office. Conosco almeno un paio di questi servizi con tanto di cachet sulla posta, ma NON hanno un cap specifico.

7) BOULE de Moulins
poi c'è il trasporto della posta messa in contenitori semi galleggianti usati a Parigi durante l'assedio dei prussiani nel 1871. Le casse (o BOULES) venivano gettate nella Senna in località Moulins e tarscinate dalla corrente dovevano superare l'accerchiamento nemico. Ben poche boule de Moulins furono recuperate a valle: Molte disperse furono ritrovate anche cent'anni dopo.. per la gioia dei filatelici e dei loro scopritori!

Sul mio sito ci dovrebbero essere esempi di cover o miei articoli riconducibili a quanto sopra scritto. Fate domande per altri chiarimenti.
Ovviamente spero che postiate altri esempi in modo da ampliare la casistica.
ciao fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + news: BOTTLE MAIL

Messaggio da sipotràsapere » 3 marzo 2011, 12:18

Ottima chiarificazione. Ci voleva!
Grazie Fabio
sipotràsapere

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3385
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + news: BOTTLE MAIL

Messaggio da fabiov » 3 marzo 2011, 13:19

Ciao!
Già che ero in tema di trasporti inusuali ho caricato un intero postale di Macau che ritrae il trasporto della posta con un risciò e poi una cover tarsportata a Brisbane con quel mezzo particolare.
Guardatevi i due reperti al:
http://www.fabiovstamps.com/forum97.html#riscioancora
Ciao fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3385
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + news: BOTTLE MAIL

Messaggio da fabiov » 3 marzo 2011, 15:20

Varie sono le TIN CAN MAIL. Una delle meno conosciute è quella dell'isola di Rottnest in Australia. Funzionò solo nel maggio del 1983 in concomitanza con le celebrazioni ONU dell'anno delle "comunicazioni".
Vedi cover e postcard dell'isola e della tin can mail al link:
http://www.fabiovstamps.com/forum148.html#rottnestancora
ciao fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + news: BOTTLE MAIL

Messaggio da sipotràsapere » 15 marzo 2011, 15:55

Ecco due Jug-mail
e un annullo di posta mobile (una specie di pulman con banco aperto in P.zza S. Pietro che invece di vendere panini emette annulli).
Sipotràsapere
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: Mezzi postali strani

Messaggio da sipotràsapere » 2 maggio 2011, 19:55

Una cartolina (di una serie di 5) con la scritta dietro il francobollo, credo del 1916.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: Mezzi postali strani

Messaggio da sipotràsapere » 31 maggio 2011, 16:30

Ecco un' altra cover impostata sott' acqua
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Lucky Boldrini
Messaggi: 2085
Iscritto il: 2 agosto 2007, 14:27
Località: Livorno

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + news: BOTTLE MAIL

Messaggio da Lucky Boldrini » 21 giugno 2011, 10:57

Busta con francobollo annullato Genova "3° esperimento di collegamento aereo postale con elicotteri".

esp%20post%20elicottero.JPG


Ciao:

Luca

P.S.
Dal Forum di F&F - Giugno 2011
Contributo di karkeri.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
S T A F F

Luca Boldrini (ex Luckystr1ke) - Livorno

Immagine
Immagine Collezione base della Repubblica Italiana, nuova, servizi inclusi, varietà escluse

Avatar utente
Lucky Boldrini
Messaggi: 2085
Iscritto il: 2 agosto 2007, 14:27
Località: Livorno

Re: STRANI MEZZI di TRASPORTO POSTA + news: BOTTLE MAIL

Messaggio da Lucky Boldrini » 21 giugno 2011, 11:00

Posta via Pallone Aerostatico

Cartolina per trasporto postale con pallone aerostatico con annullo del 11 giugno 1961 "Genova manifestaz. aerea con aerostato"

trasp%20post%20pallone%20aer.JPG


Ciao:

Luca

P.S.
Dal Forum di F&F - Giugno 2011
Contributo di karkeri.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
S T A F F

Luca Boldrini (ex Luckystr1ke) - Livorno

Immagine
Immagine Collezione base della Repubblica Italiana, nuova, servizi inclusi, varietà escluse


Rispondi

Torna a “Le storie dietro i francobolli”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: