Oggi è 19 dicembre 2018, 4:06

I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Che storie si nascondono dietro quello che può sembrare un semplice francobollo??? E qual'è la vostra conoscenza sui francobolli? Potrete scoprire entrambe le cose in questo forum.....

Moderatore: fabiov

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3387
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da fabiov » 18 novembre 2017, 12:16

grazie David!
Btw ci siete a Veronafil?
ciao Fabiov Ciao: Ciao:
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!


Avatar utente
Giampaolo
Messaggi: 340
Iscritto il: 31 gennaio 2014, 17:33
Località: Soave

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da Giampaolo » 2 gennaio 2018, 21:21

Visto che siamo già nell'anno nuovo e stiamo tutti facendo progetti per il 2018, da un vecchio almanacco vi allego il fumetto "Paperino e i buoni propositi"...spero che non vi sia mai capitato quello che succede ai francobolli del povero Paperino. :ris:
Scusate la non perfetta qualità delle immagini. Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Giampaolo
Collezionista di buone intenzioni oltre a francobolli del Regno d'italia, Uffici all'estero e Colonie.
Era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti - Paolo Conte, in "Boogie"

Avatar utente
alligatore
Messaggi: 290
Iscritto il: 26 maggio 2011, 13:13
Località: Lucca

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da alligatore » 3 gennaio 2018, 19:25

La dissacrante visione della filatelia secondo Peter Griffin.
p.s.: per i più sensibili: alla fine non si spara davvero! :-))
[url]https://youtu.be/pEHTXsqmEHM/ [url]
Stefano
Colleziono Regno usato originale
Trieste A **, Repubblica ed un inizio di IV Sardegna
Targhettofilo

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 4370
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da somalafis » 3 marzo 2018, 16:49

Sellerio ha pubblicato recentemente questo libro scritto negli anni '50 del secolo scorso
duveen-il-re-degli-antiquari.jpeg
Racconta la vita e le imprese di Joseph Duveen, grande antiquario fornitore di dipinti classici (dal Rinascimento al Settecento) dei grandi magnati statunitensi. Agli inizi dell'attivita' di famiglia c'erano il padre e lo zio di Duveen che commerciavano in ceramiche olandesi e cinesi e in arredamenti, dai mobili agli arazzi. Lo zio di Duveen (zio Henry) collezionava francobolli. Ed ecco il passaggio che mi ha colpito come collezionista:

''Lo zio Henry ebbe stretti rapporti di amicizia con re Giorgio (V, ndr), amicizia cementate dalla comune passione per le raccolte di francobolli. Anche lo zar Nicola II, cugino del re, ne era un appassionato collezionista, ed egli pure divento' amico dello zio Henry. Costui soleva ricordare le tranquille serate trascorse a Buckingham Palace; il re e lui intenti a riordinare gli album, mentre la regina Mary ricamava. Ricordava quale confusione il re, Nicky (Nicola II, ndr) e lui facessero con i francobolli; durante quelle sedute, benche' egli non appartenesse alla famiglia, provava forse la sensazione d'essere per lo meno un cugino del re....
Dopo la morte dello zio Henry, la sua collezione di francobolli, lasciata in eredita' alla moglie, fu venduta privatamente per 1.500.000 dollari; quella di re Giorgio e' ancora a Buckingham Palace, mentre nulla si sa dell'altra di Nicky...''.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 4370
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da somalafis » 21 maggio 2018, 12:22

La filatelia continua a spuntare fuori dai testi letterari piu' inaspettati e oggi ve ne propongo un altro. Come negli altri casi che ho segnalato, si tratta di un buon libro: prendete le mie segnalazioni come consigli di lettura perché ne vale la pena.
Ecco il testo in esame
IMG_20180521_0001.jpg
La vicenda si svolge in una tenuta - decaduta - in Prussia Orientale nel gennaio del 1945: l'Armata Rossa preme ai confini della Germania e presto irrompera' in questa regione tedesca la cui popolazione dovette fuggire in massa. Ma nei primi giorni del mese tutto appare tranquillo: diversi personaggi, prima che la situazione precipiti, si presentano alla tenuta e vengono ospitati. Tra i primi si presenta un certo Schunemann, che si definisce un ''economista''. Si scoprira' che e' un appassionato filatelista.
''Accanto alla foto di Eberhard (il proprietario, che in quel momento e' con l'esercito tedesco in Italia, ndr) era posata la sua ultima lettera, corredata di un francobollo azzurro della posta militare per via aerea''. Insomme si trattava di una classica marca della ''Luftfeldpost''
luft.jpg
''Schunemann sollevo' la lettera e se la porto' al tavolino, avvicinando la lampada a petrolio. Quel francobollo....Si ingannava? Un errore di stampa? L'ala destra dell'aereo riprodotto era sfigurata da una tacca? Una lastra difettosa? No?...'' Questa curiosita' indiscreta colpisce negativamente le persone presenti: ''L'ospite rimise a posto la lettera, scusandosi per la sua indiscrezione: quando vedeva dei francobolli, dimenticava tutto cio' che gli stava intorno. Anche lui infatti era un collezionista, la sua passione era la filatelia... E questo pezzo qui..se non era tutto un abbaglio... Prese la sua borsa di cuoio e tiro' fuori un album di francobolli che stava infilato li' tra camicie e mutande. Lo sfoglio' dicendo che collezionava solo la roba piu' pregiata, la migliore. Germania Antica era la sua specialita'...''. E prosegue: ''Meclemburgo, Prussia, Sassonia.. come si viveva a proprio agio allora, nella buona vecchia Germania''. Secondo il personaggio i prussiani avevano distrutto questa ''meravigliosa molteplicità...Siate uniti, siate uniti. Il francobollo con l'allegoria della Germania come valchiria, non ci si poteva immaginare nulla di meno originale. La Germania dentro un'armatura? Con due scodelle di ferro sopra il petto?''
Beh, come descrizione dei francobolli ordinari guglielmini non c'e' davvero male, specie per lo ''scodelle'' suo seni
germ.jpg
Naturalmente Schunemann non resistera' alla tentazione e quando se ne andra' portera' via il francobollo di feldpost che lo aveva colpito.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE


Avatar utente
david
Messaggi: 788
Iscritto il: 20 luglio 2007, 15:07
Località: Pisa

Re: I francobolli in musica!

Messaggio da david » 23 giugno 2018, 18:25

Anche in questo caso musica:
"The Postal Service" band elettro-pop
https://www.youtube.com/channel/UCMDkrt ... _FHV25HGgA
Qui una recensione: http://www.ondarock.it/recensioni/2003_ ... giveup.htm

Naturalmente vengono dopo i già citati italiani "Raccomandata Ricevuta di Ritorno", prog rock tutto italiano!
https://www.youtube.com/watch?v=VsMBdZn8VHc
https://it.wikipedia.org/wiki/Raccomand ... di_Ritorno
Ciao: Saluti
STAFF
L'educazione è l'arma più potente che si può usare per cambiare il mondo
- Nelson Mandela

Immagine

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3387
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da fabiov » 11 settembre 2018, 17:43

molto bene!
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
debene
Messaggi: 5183
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da debene » 5 ottobre 2018, 12:37

Non si tratta di francobolli ma di corrispondenza in generale.
Riporto dall'Annullo N. 193 rivista dell'ANCAI.
Immagine.jpg
siete in accordo col pensiero delle scrittore?

Ciao:

sergio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
remo
Messaggi: 3588
Iscritto il: 21 giugno 2011, 19:00
Località: Roma

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da remo » 5 ottobre 2018, 12:54

Ciao Sergio :abb: ,
mi sembra che da quanto riportato non si capisca di quale scrittore si stia parlando.
Visto che è citato il libro "Viaggio nell'entroterra" dovrebbe essere il celeberrimo R. L. Stevenson ("Lo strano caso del Dr. Jekyll e di Mr. Hyde" e "L'Isola del Tesoro" tanto per citarne due). E qui si tratta di uno che di viaggi se ne intendeva...tra l'altro morì alle Isole Samoa di cui scrisse anche una serie di racconti e dove venne venerato come un dio dalla popolazione locale.
Riguardo alla domanda che poni non credo che oggi la posta internazionale sia organizzata in modo tale da poter raggiungere un viaggiatore per tempo lungo le sue tappe. Di sicuro all'epoca di Stevenson.
Per contro, per quanto mi riguarda, quando vado in giro e spedisco delle cartoline, mi piace spedirle appena arrivo sul posto nella speranza che il destinatario le riceva quando ancora io sono fuori.
remo Ciao:
remo Sostenitore del Forum dal 2011

“...E verrà il giorno in cui saremo in grado di ricordare una tal quantità di cose che potremo costruire la più grande scavatrice meccanica della storia e scavare così la più grande fossa di tutti i tempi nella quale sotterrare la guerra...” Fahrenheit 451 di Ray Bradbury

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 4370
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da somalafis » 5 ottobre 2018, 13:19

In effetti Stevenson pubblico' ''Un viaggio nell'entroterra'' (An inland voyage) nel 1878. Ecco l'affascinante copertina dell'epoca
cop.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Avatar utente
debene
Messaggi: 5183
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da debene » 5 ottobre 2018, 13:32

Si hai ragione non si evince ma è sicuramente Stevenson.
grazie Riccardo per la bella immagine

certo le tempistiche di viaggio erano allora molto più dilatate.
Oggigiorno non ha più molto senso una cosa del genere.
per ricevere news da casa non ricorriamo certo alla posta
ma continuare a ricevere mail e messaggi può disturbare?

tecnologia e globalizzazione non ci lasciano scampo!

Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 4370
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da somalafis » 17 novembre 2018, 11:46

E' solo un accenno di poche righe su oltre 400 pagine ma e' l'occasione per segnalarvi questo libro, pubblicato in italiano l'anno scorso (ma che io ho letto solo adesso)
IMG_20181117_0001.jpg
Il protagonista e' il responsabile della sicurezza dell' Hotel Lutetia, che nella seconda guerra mondiale fu requisito dai tedeschi dell' Abwehr. Il protagonista vuole intervenire a favore di una sua amica e coinvolge una delle segretarie francesi che lavorano negli uffici tedeschi: ''Bisogna mirare piu' in alto. Otto, Si'. proprio Hermann Brandl in persona, se no non servira' a niente. Tu conosci bene Mary Jacobson, la sua segretaria, dille che si tratta di una tua amica. In linea di principio, per le ragioni che tu sai, lei non dovrebbe essere del tutto insensibile, a meno che non abbia rimosso totalmente il suo passato, ma questo mi meraviglierebbe (radici ebraiche, ndr). Tu le detterai la lettera che deve essere imperativamente battuta con la sua macchina per scrivere. Poi le chiederai di imitare la firma di Otto, lei ci e' abituata. Dopo di che le chiederai di cercare fra i sigilli che conserva sotto chiave QUELLO COL NUMERO 20 803. COME SAI E' IL CODICE DI FELDPOST DELL'AST LEIT, L'ABWEHR IN FRANCIA. LEI APPORRA' QUEL SIGILLO SULLA BUSTA, AL POSTO DEL FRANCOBOLLO…..''
Ho dato un'occhiata su internet e l'autore dovrebbe essersi informato bene prima di scrivere, come appare da un sito dedicato alla Feldpost:
FP#20803 = Abwehrstelle sp. Abwehr-Leitstelle Paris
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3387
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da fabiov » 17 novembre 2018, 13:21

Molto particolare!
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Daniele
Messaggi: 830
Iscritto il: 29 luglio 2007, 10:28
Località: Rep. Ceca

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da Daniele » 25 novembre 2018, 12:29

Nel film Black Book del 2006 ambientato nei Paesi Bassi durante l´aprile del 1945 una ragazza ebrea della resistenza olandese, sotto falsa identitá, riesce ad avvicinare il capo dei servizi segreti delle SS portandogli una raccolta di francobolli delle indie olandesi che il gerarca cercava per la propria collezione. Su youtube il trailer del film.
https://www.youtube.com/watch?v=DIklvGsU7bM

Ciao:
Daniele
Colleziono ASFE, poste locali, bogus e phantom stamps.
Raccoglione di Lombardo Veneto


I miei doppioni di posta locale ( in costante sviluppo):
https://www.delcampe.net/en_GB/collecta ... e/asfe1899

Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3387
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da fabiov » 29 novembre 2018, 17:03

Strana storia... bravo Daniele ad averla scoperta!
Bye fabiov
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
mod94
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 ottobre 2014, 21:42
Località: Bergamo
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da mod94 » 30 novembre 2018, 9:19

Topolino 3288 del 28 novembre (con supplemento prima uscita dei "francobolli in oro")
IMG_20181130_091139.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao: Davide

Appassionato di filatelia polare 🇦🇶 🐧 ❄️
Il mio sito 👇
www.filateliapolare.webnode.it
facebook 👇
https://facebook.com/filateliapolare

n.freschi3
Messaggi: 168
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da n.freschi3 » 4 dicembre 2018, 8:58

mod94 ha scritto:
30 novembre 2018, 9:19
Topolino 3288 del 28 novembre (con supplemento prima uscita dei "francobolli in oro")
Occhio che se ti sente Pino... :-)) :-)) :-))

Scherzi a parte, quando li ho visti mi sono subito chiesto come li avreste considerati voi (e un po' mi vergognavo a chiedervelo).
Francobolli, o riproduzioni di francobolli?

Poi ho realizzato che: ok la nazione emittente, ok il valore facciale (obsoleto, ma presente), ma il decreto di emissione ce sta? :mmm:

E un timido raggio di sole ha penetrato le nubi...


N.

Avatar utente
mod94
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 ottobre 2014, 21:42
Località: Bergamo
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da mod94 » 4 dicembre 2018, 10:06

n.freschi3 ha scritto:
4 dicembre 2018, 8:58
mod94 ha scritto:
30 novembre 2018, 9:19
Topolino 3288 del 28 novembre (con supplemento prima uscita dei "francobolli in oro")
Occhio che se ti sente Pino... :-)) :-)) :-))

Scherzi a parte, quando li ho visti mi sono subito chiesto come li avreste considerati voi (e un po' mi vergognavo a chiedervelo).
Francobolli, o riproduzioni di francobolli?

Poi ho realizzato che: ok la nazione emittente, ok il valore facciale (obsoleto, ma presente), ma il decreto di emissione ce sta? :mmm:

E un timido raggio di sole ha penetrato le nubi...


N.
Ciao:
L'ho virgolettato proprio perché mi sono limitato a citare come venivano pubblicizzati :-) Io personalmente li considero riproduzioni.

Poi secodo me se li usi per affrancare, la lettera arriva lo stesso (ma che per posta passi tutto è un altro discorso :uah: )
Ciao: Davide

Appassionato di filatelia polare 🇦🇶 🐧 ❄️
Il mio sito 👇
www.filateliapolare.webnode.it
facebook 👇
https://facebook.com/filateliapolare

Daniele
Messaggi: 830
Iscritto il: 29 luglio 2007, 10:28
Località: Rep. Ceca

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da Daniele » 4 dicembre 2018, 11:35

Ciao,

grazie per questa info!
Poiché essendo all´estero mi stó facendo comprare il Topolino per conto terzi, sai dirmi se l´iniziativa é legata solo al numero del 28 novembre oppure prosegue?
grazie mille :abb:

Daniele
Colleziono ASFE, poste locali, bogus e phantom stamps.
Raccoglione di Lombardo Veneto


I miei doppioni di posta locale ( in costante sviluppo):
https://www.delcampe.net/en_GB/collecta ... e/asfe1899

Avatar utente
mod94
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 ottobre 2014, 21:42
Località: Bergamo
Contatta:

Re: I francobolli nei libri (non specializzati) e nei fumetti

Messaggio da mod94 » 4 dicembre 2018, 12:08

Daniele ha scritto:
4 dicembre 2018, 11:35
Ciao,

grazie per questa info!
Poiché essendo all´estero mi stó facendo comprare il Topolino per conto terzi, sai dirmi se l´iniziativa é legata solo al numero del 28 novembre oppure prosegue?
grazie mille :abb:

Daniele
Ciao Ciao:

ecco il programma
2018-10-16_152701-afnews.jpg
Dovrebbe essere in allegato, a richiesta e al costo di 4,90€ , per ancora 3 uscite oltre a quella del 28/11
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao: Davide

Appassionato di filatelia polare 🇦🇶 🐧 ❄️
Il mio sito 👇
www.filateliapolare.webnode.it
facebook 👇
https://facebook.com/filateliapolare


Rispondi

Torna a “Le storie dietro i francobolli”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Sostieni il forum: