Oggi è 20 giugno 2019, 9:41

certificati falsi

Segnalazione di aste e/o problemi sia on line che su catalogo
Vi consigliamo di leggerei punti f) ed f BIS) del Regolamento del Forum per un corretto utilizzo della sezione
viewtopic.php?f=5&t=8379&p=129383#p129383
Avatar utente
Luciano61
Messaggi: 3287
Iscritto il: 3 gennaio 2011, 17:43

Re: certificati falsi

Messaggio da Luciano61 » 6 agosto 2018, 14:40

Caro Antonello :abb:
Pur trovando punti di condivisione con:
Antonello Cerruti ha scritto:
6 agosto 2018, 12:06
Le truffe riescono meglio quando il truffato pensa di essere più furbo e di essere lui a fregare il venditore...
E' qui che sfondi una porta aperta:
Antonello Cerruti ha scritto:
6 agosto 2018, 12:52
Credo che le informazioni sbagliate o incomplete o fuorvianti siano la carta d'identità del venditore disonesto.
Di questa frase ne farei una "Targa" da "appendere" in Home Page nel Forum, e nelle sezioni vendesi, la stanza dei problemi ecc. ecc.
Anzi, spezzerei una lancia a favore della diplomazia, correggendo così:

Le informazioni sbagliate o incomplete o fuorvianti sono la carta d'identità del venditore inaffidabile

Ciao: Ciao:
Dopo lunghe riflessioni ho deciso quali siano i francobolli che mi piacciono: tutti!
Ed adoro i francobolli che non valgono un piffero, perché mi rilassano più di quelli costosi!
Immagine

Scambi in Colnect: cliccare foglietto di Star Trek

La mia mail (levate l'asterisco *): 20811*maderno@gmail.com
Skype: codice 823bbfeda3952a2c Luciano Filatelista, in caso di mancata risposta (in assenza di WiFi) inviare un messaggio di testo


Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9272
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: certificati falsi

Messaggio da fildoc » 6 agosto 2018, 19:07

Con certezza quanto è scritto è da condividere!
Tuttavia quanti furbetti in cerca di pescatone….
di acquirenti convinti di aver quasi rubato il pezzo raro dal venditore inesperto…
quante volte quesiti su questo forum per aver conferma di grandi affari fatti alle spalle di venditori poco accorti…

Qualche smusonata in questi casi puo' essere anche salutare!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
spcstamps
Messaggi: 2153
Iscritto il: 13 luglio 2007, 22:46
Località: TORINO
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da spcstamps » 7 agosto 2018, 14:21

Purtroppo la verità come sempre sta nel mezzo.

Come ho già scritto in altri topic similari, il venditore "disonesto" getta l'amo sapendo di trovare l'aqcuirente "che si crede furbo" e quindi altrettanto intellettualmente disonesto.

Persino la legge scrive chiaramente che "l'incauto acquisto si perfeziona sia se si acquista materiale di non comprovata provenienza che a prezzo eccessivamente basso rispetto al valore di mercato".

Alla fine il gonzo "pescatore" generalmente è al confine o addirittura la stessa persona del "furbo venditore".

E poi chi ci dice che gli acquirenti di questa categoria non rivendano (magari a mercatini o fuori dai canali a noi visibili) le preziose "chicche" a carissimo prezzo ad altrettanti malcapitati e ignoranti collezionisti?

Leggo a volte commenti che "compatiscono il malcapitato compratore".... magari quel poverino è un furbacchione di livello peggiore rispetto a chi vende e riproporrà l'oggetto - sapendo che non va bene e facendoci lauti guadagni, rigorosamente in nero - a qualcuno che è al di fuori del giro delle inserzioni online (ci sono, ci sono...).

Il collezionista VERO è quello che conosce ciò che acquista o che desidera acquistare; quelli che si buttano a pesce su materiale che non si conosce non sono collezionisti, ma un'altra categoria di persone.

Ciao: Ciao: Ciao:
S T A F F

Paolo Cardillo - Consulente filatelico.

Specializzazioni:

- A.S.I. sciolti e su lettera.
- III emissione del Regno di Sardegna
- I colori della IV emissione di Sardegna.
- I colori del c.15 "tipo Sardegna"
- Tariffe postali del periodo filatelico fino al 1863.


Visita il mio negozio eBay SPC s.a.s. TORINO Postal History

spcstamps@hotmail.it

SOCIO USC

SOCIO USFI

Avatar utente
andy66
Messaggi: 1355
Iscritto il: 3 dicembre 2010, 22:28
Località: chiusaforte ud
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da andy66 » 7 agosto 2018, 14:32

Luciano61 ha scritto:
6 agosto 2018, 11:58


Ho dei francobolli farlocchi.
Ma anche assolutamente visibili che sono farlocchi.
Se li dovessi vendere, o anche solo cedere in scambio, gli scriverei al retro FALSI - FALSE - FAUX - FALSCH.
Ovvero lo comunicherei in modo inequivocabile.

Qualsiasi mancanza di chiarezza assoluta la interpreto sempre in modo negativo.

Se il venditore sa quello che sta facendo, non è detto che l'acquirente lo sappia: tocca al venditore chiarirlo.
Se il venditore non sa quello che sta facendo, non deve fare quello che non sa fare.


Bravo Luciano :clap: :clap: :clap:

Condivido in toto, e ho già avuto modo in passato di scrivere che l'unico, ma veramente l'unico modo di poter vendere un fb falso o imitazione o chiamatelo come volete è quello di segnalarlo in maniera indelebile sullo stesso, così come avviene per le banconote. È una cosa che dovrebbe anche essere inserita nei regolamenti di vendita di eBay o di qualsiasi altra piattaforma. Scriverlo semplicemente sull'inserzione non basta, quanti di questi oggetti vengono acquistati come falsi per poi essere reimmessi sul mercato, magari anche nei mercatini?

Ciao:
Andy66

SOCIO SOSTENITORE

Cerco cartoline di tutte le epoche del Comune di Chiusaforte UD (e sue frazioni)

Colleziono Regno, Repubblica, S.Marino e Francia


Proteggiamo quello che conosciamo
Conosciamo solo ciò che riusciamo a comprendere
Comprendiamo unicamente quello che abbiamo imparato

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5131
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da cirneco giuseppe » 7 agosto 2018, 19:19

spcstamps ha scritto:
7 agosto 2018, 14:21
Purtroppo la verità come sempre sta nel mezzo.

Come ho già scritto in altri topic similari, il venditore "disonesto" getta l'amo sapendo di trovare l'aqcuirente "che si crede furbo" e quindi altrettanto intellettualmente disonesto.

Persino la legge scrive chiaramente che "l'incauto acquisto si perfeziona sia se si acquista materiale di non comprovata provenienza che a prezzo eccessivamente basso rispetto al valore di mercato".

Alla fine il gonzo "pescatore" generalmente è al confine o addirittura la stessa persona del "furbo venditore".

E poi chi ci dice che gli acquirenti di questa categoria non rivendano (magari a mercatini o fuori dai canali a noi visibili) le preziose "chicche" a carissimo prezzo ad altrettanti malcapitati e ignoranti collezionisti?

Leggo a volte commenti che "compatiscono il malcapitato compratore".... magari quel poverino è un furbacchione di livello peggiore rispetto a chi vende e riproporrà l'oggetto - sapendo che non va bene e facendoci lauti guadagni, rigorosamente in nero - a qualcuno che è al di fuori del giro delle inserzioni online (ci sono, ci sono...).

Il collezionista VERO è quello che conosce ciò che acquista o che desidera acquistare; quelli che si buttano a pesce su materiale che non si conosce non sono collezionisti, ma un'altra categoria di persone.

Ciao: Ciao: Ciao:
Qual'è la differenza?
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine


Avatar utente
Luciano61
Messaggi: 3287
Iscritto il: 3 gennaio 2011, 17:43

Re: certificati falsi

Messaggio da Luciano61 » 7 agosto 2018, 23:18

Non è mia intenzione contraddire nessuno.
Tantomeno voler in qualche modo denigrare i pareri discordanti dai miei.
Ma tutta sta competenza o mancanza di competenza che giustifica o colpevolizza a seconda dei punti di vista proprio non la capisco.

Se domani tutti voi, e con questo dico tutti al 100%, andrete a comprare un computer, uno Smartphone od un Ipod, ed una volta a casa un amico esperto di informatica (ad esempio il nipotino di 14 anni) vi dicesse che avete preso un modello superato, di scarse prestazioni, e per di più troppo caro (infatti il nuovo modello, eccezionale, costa addirittura il 25% in meno!) cosa direte?
Che prima dovevate documentarvi?
Studiare un po'?

Non ci credo.
Maledirete quel maledetto commesso che vi ha rifilato una sola.

Giustamente.

Ora, comprare un modello superato, non è certamente un imbroglio.
Però vi gireranno come le eliche di un transatlantico.
Comprensibilmente.

Eppure nessuno vi ha imbrogliato veramente.

Ma come fate a trovare una qualsiasi giustificazione in qualcuno che vende un francobollo falso, solo perché chi compra non ha la...sufficiente cultura?

Perdonatemi, ma mi sembra solo un arrampicarsi sui vetri.

Oppure, se non è così, rispondetemi semplicemente che il commesso delle negozio di computer o telefoni non ha nessuna colpa.
Dopo lunghe riflessioni ho deciso quali siano i francobolli che mi piacciono: tutti!
Ed adoro i francobolli che non valgono un piffero, perché mi rilassano più di quelli costosi!
Immagine

Scambi in Colnect: cliccare foglietto di Star Trek

La mia mail (levate l'asterisco *): 20811*maderno@gmail.com
Skype: codice 823bbfeda3952a2c Luciano Filatelista, in caso di mancata risposta (in assenza di WiFi) inviare un messaggio di testo

Avatar utente
Thenewguy
Messaggi: 380
Iscritto il: 3 dicembre 2015, 0:17
Località: Cincinnati, OH, USA

Re: certificati falsi

Messaggio da Thenewguy » 7 agosto 2018, 23:38

Una barzelletta dal mio paese di nascita:


Una notte, l'unica mucca di un contadino viene rubata. La mattina seguente, la gente del villaggio vedono il povero uomo piangere, e cominciano a parlare;

- Avresti dovuto far si che la porta era chiusa

- Qui ci voleva una serratura migliore

- Dormire dall'altra parte della casa era imprudente..

E cosi via...

Alla fine, il contadino dice:

"Va bene amici, ma ditemi, non ha nessuna colpa, sto ladrone?"

Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
spcstamps
Messaggi: 2153
Iscritto il: 13 luglio 2007, 22:46
Località: TORINO
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da spcstamps » 7 agosto 2018, 23:40

cirneco giuseppe ha scritto:
7 agosto 2018, 19:19


Qual'è la differenza?
Non ho capito, ti devo chiarire qualcosa?

Che differenza?

Ciao: Ciao: Ciao:
S T A F F

Paolo Cardillo - Consulente filatelico.

Specializzazioni:

- A.S.I. sciolti e su lettera.
- III emissione del Regno di Sardegna
- I colori della IV emissione di Sardegna.
- I colori del c.15 "tipo Sardegna"
- Tariffe postali del periodo filatelico fino al 1863.


Visita il mio negozio eBay SPC s.a.s. TORINO Postal History

spcstamps@hotmail.it

SOCIO USC

SOCIO USFI

Avatar utente
spcstamps
Messaggi: 2153
Iscritto il: 13 luglio 2007, 22:46
Località: TORINO
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da spcstamps » 7 agosto 2018, 23:41

Thenewguy ha scritto:
7 agosto 2018, 23:38


"Va bene amici, ma ditemi, non ha nessuna colpa, sto ladrone?"

Ciao: Ciao: Ciao:
Ma qui non parliamo di mucche, parliamo di francobolli antiquariali da collezione... un bene del tutto voluttuario e ricercato solo dagli specialisti.

Questo, secondo me, cambia tutto.

Ciao: Ciao: Ciao:
S T A F F

Paolo Cardillo - Consulente filatelico.

Specializzazioni:

- A.S.I. sciolti e su lettera.
- III emissione del Regno di Sardegna
- I colori della IV emissione di Sardegna.
- I colori del c.15 "tipo Sardegna"
- Tariffe postali del periodo filatelico fino al 1863.


Visita il mio negozio eBay SPC s.a.s. TORINO Postal History

spcstamps@hotmail.it

SOCIO USC

SOCIO USFI

Avatar utente
Thenewguy
Messaggi: 380
Iscritto il: 3 dicembre 2015, 0:17
Località: Cincinnati, OH, USA

Re: certificati falsi

Messaggio da Thenewguy » 7 agosto 2018, 23:47

Cambia molto dalla parte del "furbacchione", ma il ladro e' sempre il ladro.

Non avrei tanta simpatia della "vittima" imbrogliata pensando di fare la pescata del secolo, ma l'imbroglione non e' meno colpevole solo per questo.

:cof: :cof:

Avatar utente
spcstamps
Messaggi: 2153
Iscritto il: 13 luglio 2007, 22:46
Località: TORINO
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da spcstamps » 8 agosto 2018, 0:11

Thenewguy ha scritto:
7 agosto 2018, 23:47
Cambia molto dalla parte del "furbacchione", ma il ladro e' sempre il ladro.

Non avrei tanta simpatia della "vittima" imbrogliata pensando di fare la pescata del secolo, ma l'imbroglione non e' meno colpevole solo per questo.

:cof: :cof:
No! Sono infatti colpevoli al 50% (se c'è dolo in entrambi).

Se l'acquirente è solo fesso allora la colpa è solo del venditore furbo. Ma questo capita di rado, almeno secondo la mia esperienza!

:cow:

Ciao: Ciao: Ciao:
S T A F F

Paolo Cardillo - Consulente filatelico.

Specializzazioni:

- A.S.I. sciolti e su lettera.
- III emissione del Regno di Sardegna
- I colori della IV emissione di Sardegna.
- I colori del c.15 "tipo Sardegna"
- Tariffe postali del periodo filatelico fino al 1863.


Visita il mio negozio eBay SPC s.a.s. TORINO Postal History

spcstamps@hotmail.it

SOCIO USC

SOCIO USFI

Avatar utente
Thenewguy
Messaggi: 380
Iscritto il: 3 dicembre 2015, 0:17
Località: Cincinnati, OH, USA

Re: certificati falsi

Messaggio da Thenewguy » 8 agosto 2018, 1:40

Devo spiegarmi meglio:

I credo che la percentuale totale di colpevolezza può essere più di 100% (non sono mai stato un genio in matematica :-)) :-)) :fii: :fii: )

L'imbroglione: Sempre 100%

La nonna che vuole comprare un bel regalo al nipote che colleziona francobolli 0%

Il collezionista "pescatore": 50%

L'aspirante imbroglione che pensa di saperne meglio di tutti: 70-100%

Ma l'imbroglione e' sempre "il colpevole"

:abb: :abb: :abb:

Avatar utente
Luciano61
Messaggi: 3287
Iscritto il: 3 gennaio 2011, 17:43

Re: certificati falsi

Messaggio da Luciano61 » 8 agosto 2018, 6:57

Ma l'imbroglione e' sempre "il colpevole"
Esattamente.
Senza ma e senza se.

Mi è capitato di assistere ad un processo per tentata violenza su una donna.
La difesa disse che era vestita in modo provocante.
Che era troppo bella.
Che il delinquente le dimostrò amore, perché la baciò sulle labbra.

Com'è finita?
Non lo so.
Me ne sono andato prima, metà di me voleva vomitare, l'altra metà avrebbe voluto essere Charles Bronson ne "il giustiziere della notte".
Dopo lunghe riflessioni ho deciso quali siano i francobolli che mi piacciono: tutti!
Ed adoro i francobolli che non valgono un piffero, perché mi rilassano più di quelli costosi!
Immagine

Scambi in Colnect: cliccare foglietto di Star Trek

La mia mail (levate l'asterisco *): 20811*maderno@gmail.com
Skype: codice 823bbfeda3952a2c Luciano Filatelista, in caso di mancata risposta (in assenza di WiFi) inviare un messaggio di testo

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9272
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: certificati falsi

Messaggio da fildoc » 8 agosto 2018, 8:36

l'esempio del computer è mal posto...
se uno compera un computer obsoleto con lo sconto del 75%
se lo stesso acquirente crede di fare un affare perchè ne ha visto uno recente di valore assai maggiore
sara' l'acquirente che dovra' piangere sulla scarsa competenza!
Al massimo al venditore sarà imputabile di non aver dichiarato sull'offerta chiaramente che il modello era vecchio!
Colpa 50% per entrambi!

La donna provocante non è inerente...
perchè se la donna fa di tutto per stimolare gli ormoni maschili con vestiti succinti e atteggiamenti chiaramente sensuali
la donna sa di esporsi a dei rischi....
se poi fa anche la civetta nei convenevoli.....
è palese che la donna i guai se li cerca !
Tuttavia la controparte commette una violenza
ovvero risponde con un gesto smisurato!
Potrebbe essere un esempio calzante solo se l'acquirente truffato andasse a casa del venditore truffaldino
e gli tirasse una coltellata!

Il collezionista furbo o che crede di essere furbo si approccia in modo sbagliato e una buona parte di colpa (50%) ricade su di lui!

Poi se in Italia vi fosse piu' attenzione al mercato delle vendite sarebbe certamente meglio!
Tuttavia in questa Italia certamente troppo garantista, dove il ladro puo' citare il derubando perchè è stato morsicato dal cane da guardia lasciato libero in giardino....
il cittadino è fuorviato nella percezione del senso della giustizia, perchè oramai tarato sulla ladroneria insita nei governanti.
Tuonano contro il gioco d'azzardo e incassano soldi con il gioco del Lotto che ha vincite ridicolamente basse rispetto alla possibilita' di vittoria, tanto che un privato sarebbe condannato!

Ma qui il discorso andrebbe troppo lontano.....
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

n.freschi3
Messaggi: 153
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

Re: certificati falsi

Messaggio da n.freschi3 » 8 agosto 2018, 10:35

Thenewguy ha scritto:
8 agosto 2018, 1:40
I credo che la percentuale totale di colpevolezza può essere più di 100%
L'imbroglione: Sempre 100%
La nonna che vuole comprare un bel regalo al nipote che colleziona francobolli 0%
Il collezionista "pescatore": 50%
L'aspirante imbroglione che pensa di saperne meglio di tutti: 70-100%
Quoto in pieno Seref. Non avrei saputo dirlo con parole migliori. :clap:

L'altro giorno un Ebayer ha rischiato la crocifissione in sala mensa per seriette artefatte e certificati manipolati.
Lo stesso utente, adesso, ha messo in vendita materiale artefatto spacciandolo per buono (implicitamente, visto che si faceva cenno solo ai Lilla come "quasi certamente falsi"... e dunque gli altri?) e le risposte sono state "stanne lontano, fregatene, e se ci caschi è anche colpa tua".

Un utente da alcuni anni dà la caccia a un venditore del sud della Francia e gli ha fatto chiudere centinaia di inserzioni farlocche (foto di materiale pescate da cataloghi d'asta) :uah:

Questo si chiama "rigore a giorni alterni", e che un ideale del genere possa emanare da questo Forum - i cui membri sono sempre stati in prima linea per stoppare (e sputt***re) venditori e certificatori fantasiosi - mi preoccupa. :tri:


Nicola.

Avatar utente
Luciano61
Messaggi: 3287
Iscritto il: 3 gennaio 2011, 17:43

Re: certificati falsi

Messaggio da Luciano61 » 8 agosto 2018, 10:51

l'esempio del computer è mal posto...
se uno compera un computer obsoleto con lo sconto del 75%
Ma se ho scritto:
un computer, uno Smartphone od un Ipod, ed una volta a casa un amico esperto di informatica (ad esempio il nipotino di 14 anni) vi dicesse che avete preso un modello superato, di scarse prestazioni, e per di più troppo caro (infatti il nuovo modello, eccezionale, costa addirittura il 25% in meno!)
Perché "esempio mal posto"?
Più che scrivere che quello nuovo, ultimo ed aggiornato costa addirittura il 25% in meno... :-))
E' chiaro che nell'esempio, l'ignaro acquirente ha comperato tecnologia superata a maggior prezzo.

E mi riallaccio all'onestà di venditori ecc.
Creo per professione campagne pubblicitarie alle aziende.
A volte (diciamocela tutta: sempre più frequentemente) le aziende hanno fondi di magazzino.
Orbene, nonostante vengano proposte merci con forti sconti, posso assicurare che esistono venditori che non arrivano a rifiutarsi di venderle, perché non è così, ma fanno salti mortali per vendere le merci migliori e non quelle superate, vecchie ed obsolete.
Perché?
Perché si sentono di trattare male il cliente, e non vogliono esporsi personalmente (la faccia poi è la loro) con persone che poi potrebbero prenderli...a male parole :-))
Non condivido: è da trenta anni che vendo (sono un commerciale) ed ho sempre venduto anche le merci di serie "B" ed anche di serie "C".
Ma ho sempre detto e spiegato come fossero: semplicemente evidenziando il vantaggio dello sconto (bicchiere mezzo pieno) anche contro il "gap" delle minori qualità (bicchiere mezzo vuoto) od estetiche altro del prodotto superato.
Mai venduto per pelle un prodotto in stoffa, per legno un prodotto in truciolare, e così via...
Tuttavia in questa Italia certamente troppo garantista, dove il ladro puo' citare il derubando perchè è stato morsicato dal cane da guardia lasciato libero in giardino
Completamente d'accordo!
perchè se la donna fa di tutto per stimolare gli ormoni maschili con vestiti succinti e atteggiamenti chiaramente sensuali
la donna sa di esporsi a dei rischi....
se poi fa anche la civetta nei convenevoli.....
è palese che la donna i guai se li cerca !
Mi spiace, ma qui non concordo...anzi, sono in completo disaccordo, al 100%!
Allora è davvero l'occasione, che fa l'uomo ladro?

Ciao: Ciao:
Dopo lunghe riflessioni ho deciso quali siano i francobolli che mi piacciono: tutti!
Ed adoro i francobolli che non valgono un piffero, perché mi rilassano più di quelli costosi!
Immagine

Scambi in Colnect: cliccare foglietto di Star Trek

La mia mail (levate l'asterisco *): 20811*maderno@gmail.com
Skype: codice 823bbfeda3952a2c Luciano Filatelista, in caso di mancata risposta (in assenza di WiFi) inviare un messaggio di testo

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5131
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da cirneco giuseppe » 8 agosto 2018, 10:59

spcstamps ha scritto:
7 agosto 2018, 23:40
cirneco giuseppe ha scritto:
7 agosto 2018, 19:19


Qual'è la differenza?
Non ho capito, ti devo chiarire qualcosa?

Che differenza?

Ciao: Ciao: Ciao:
Paolo, come hai fatto a stabilire che ci sia differenza fra chi si fra fregare su ebay o chi si fa fregare ai mercatini?
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine

Avatar utente
spcstamps
Messaggi: 2153
Iscritto il: 13 luglio 2007, 22:46
Località: TORINO
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da spcstamps » 8 agosto 2018, 11:01

cirneco giuseppe ha scritto:
8 agosto 2018, 10:59

Paolo, come hai fatto a stabilire che ci sia differenza fra chi si fra fregare su ebay o chi si fa fregare ai mercatini?
E chi lo ha stabilito?

Boh!

Ciao: Ciao: Ciao:
S T A F F

Paolo Cardillo - Consulente filatelico.

Specializzazioni:

- A.S.I. sciolti e su lettera.
- III emissione del Regno di Sardegna
- I colori della IV emissione di Sardegna.
- I colori del c.15 "tipo Sardegna"
- Tariffe postali del periodo filatelico fino al 1863.


Visita il mio negozio eBay SPC s.a.s. TORINO Postal History

spcstamps@hotmail.it

SOCIO USC

SOCIO USFI

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5131
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da cirneco giuseppe » 8 agosto 2018, 11:05

fildoc ha scritto:
8 agosto 2018, 8:36
....

La donna provocante non è inerente...
perchè se la donna fa di tutto per stimolare gli ormoni maschili con vestiti succinti e atteggiamenti chiaramente sensuali
la donna sa di esporsi a dei rischi....
se poi fa anche la civetta nei convenevoli.....
è palese che la donna i guai se li cerca !
Tuttavia la controparte commette una violenza
ovvero risponde con un gesto smisurato!
.....
Assolutamente non condivido!!
Ma non scherziamo!
Mi sembra un discorso da medioevo.
E' come se si desse la colpa al gioielliere che ha avuto un furto solo perchè aveva esposto in vetrina dei gioielli.
Se si ragiona in questo modo allora nessuno deve indossare orologi importanti o collanine o altri gioielli perchè se te li rubano la colpa è anche tua che li mostravi.
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine

Avatar utente
cirneco giuseppe
Messaggi: 5131
Iscritto il: 13 luglio 2007, 17:35
Località: Orbassano (TO)
Contatta:

Re: certificati falsi

Messaggio da cirneco giuseppe » 8 agosto 2018, 11:06

spcstamps ha scritto:
8 agosto 2018, 11:01
cirneco giuseppe ha scritto:
8 agosto 2018, 10:59

Paolo, come hai fatto a stabilire che ci sia differenza fra chi si fra fregare su ebay o chi si fa fregare ai mercatini?
E chi lo ha stabilito?

Boh!

Ciao: Ciao: Ciao:
Paolo, sei tu che l'hai scritto. Vatti a rileggere il tuo post
..... pino .....Immagine
su ebay http://shop.ebay.it/merchant/gcirnec?_rdc=1

________________________________________________
NEMICO, DICHIARATO E CONVINTO, DEL GRONCHI LILLA

E' saggio sognare ma da stolti illudersi.

cerco e colleziono saggi e prove dagli ASI ad oggi solo Italia
http://www.antichistati.it

Immagine


Bloccato

Torna a “La stanza dei problemi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: