Oggi è 19 giugno 2019, 3:45

Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Forum di discussione sulle aste on-line, il loro utilizzo, le modalità di pagamento e quant'altro collegato....
Vi consigliamo di leggerei punti f) ed f BIS) del Regolamento del Forum per un corretto utilizzo della sezione
viewtopic.php?f=5&t=8379&p=129383#p129383
Non è consentito agli operatori commerciali di autopubblicizzarsi

Moderatore: robymi

Rispondi
romoloromani
Messaggi: 11
Iscritto il: 14 giugno 2013, 10:51

Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Messaggio da romoloromani » 1 gennaio 2019, 23:49

Ho un problema con una casa d'aste italiana che su mia richiesta relativa ad un lotto secondo me non descritto in maniera completa non ha inteso annullare l'aggiudicazione.
Poiché ho partecipato tramite philasearch ho studiato un pò la vicenda delle aste on line e sarei pervenuto a questa conclusione:


Io sottoscritto XXXX,

premesso

- che ha partecipato all’asta del XXXX dal portale www.philasearch.com, che offre agli utenti la possibilità di effettuare ordini tramite Internet;

- che, come si legge nei termini e condizioni per le vendite all’asta live, PhilaSearch consente all'utilizzatore registrato (denominato "Utente") di fare un'offerta nelle aste dei partner commerciali di PhilaSearch prima e durante l'asta corrente attraverso Internet;

- che, pertanto, PhilaSearch agisce semplicemente come vettore e non come rappresentante o agente per l'utente;

- che, a questo proposito, viene chiarito che nel caso di un'offerta valida il contratto viene stipulato esclusivamente tra l'utente e il partner commerciale di PhilaSearch, in base alle condizioni particolari dell'asta del partner PhilaSearch;

- che peraltro a norma dell’art. 18, quinto comma, del D.Lg.vo n. 114/1998, le operazioni di vendita all'asta realizzate per mezzo della televisione o di altri sistemi di comunicazione sono vietate;

- che per la giurisprudenza della Cassazione (Cass. civ. Sez. II, 10 ottobre 2005, n. 19.668) il divieto di cui all’art. 18, quinto comma, del D.Lg.vo n. 114/1998 è esteso anche alle aste effettuate per mezzo di Internet, inteso quale «altro mezzo di comunicazione»;

- che tuttavia, secondo l'interpretazione corrente, avallata dalla circolare del Min. Att. Prod. n. 3547/C del 2002, le contrattazioni comunemente conosciute come “aste on line” non rientrano nella fattispecie dell'asta tradizionale, vietata nella forma “on line”, ma rappresentano delle vendite a distanza a prezzo dinamico;

- che l’art. 50, lettera b), del codice del consumo chiarisce come i contratti a distanza possano legittimamente concludersi anche se alcune offerte vengono presentate precedentemente alla seduta «d'asta», ovvero attraverso tecniche di comunicazione a distanza, e cioè con qualunque mezzo che, senza la presenza fisica e simultanea del professionista e del consumatore, possa impiegarsi per la conclusione del contratto tra le dette parti;

- che, pertanto, alla luce delle disposizioni legislative, è evidente che la Casa d'Asta non ha posto in essere un’asta “on line”, vietata, ma conclude con gli offerenti contratti a distanza, sottoposti alla relativa disciplina, ivi compreso il diritto di recesso a favore del consumatore;

tanto premesso,

recede dall'aggiudicazione relativa al lotto n. relativa all'asta del

etc etc

Che ne pensate?
Grazie dei vostri pareri,
Luca Restaino


medor
Messaggi: 329
Iscritto il: 5 aprile 2014, 19:44

Re: Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Messaggio da medor » 2 gennaio 2019, 2:07

1) Se l'asta a cui hai preso parte era pubblica rimane un'asta pubblica indipendentemente dalla modalità con cui il cliente ha formulato la propria offerta, anche via internet, anche live. E nelle aste pubbliche -come è noto- non vi è possibilità di recedere una volta perfezionato l'acquisto.

2) le case d'Asta convengono all'annullamento della vendita solo in caso di descrizione del lotto manifestamente errata, non di descrizione del lotto incompleta. Se offri per un Tre Lire di Toscana e ti viene recapitato un Tre Lire di Sardegna vi sono fondati motivi per ottenere la cancellazione dell'operazione, ma se l'aggiudicazione riguarda -ad esempio- una busta mancante dell'ala posteriore e tale situazione non era palesata nella descrizione del lotto (quindi mancano delle informazioni ma la busta rimane una busta) è più difficile ottenere la restituzione dell'oggetto.

3) secondo me le case d'Asta non si devono impuntare: evitano di perdere il cliente mentre il lotto possono sempre rimetterlo in circolazione.

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8627
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 9:50

Cosa vuol dire "DESCRITTO IN MANIERA INCOMPLETA"?

La descrizione era fuorviante, truffaldina, menzognera, ingannevole ...?

Oppure era solo "incompleta" ma, comunque atta farti inviare un'offerta?

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti

romoloromani
Messaggi: 11
Iscritto il: 14 giugno 2013, 10:51

Re: Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Messaggio da romoloromani » 2 gennaio 2019, 11:42

Avete ragione: si tratta di un aerogramma e nella descrizione mancava la precisazione dell'assenza del timbro di arrivo, precisazione contenuta in altri lotti che ne erano privi, quindi in buona fede io ne ho dato per scontato la presenza, avendo consultato solo il catalogo cartaceo dove dell'aerogramma era riportato solo il fronte; su internet era presente invece anche la scansione del retro; nelle condizioni generali si precisa però che fa fede il catalogo.

Vista l'indisponibilità a risolvere per le vie amichevoli la cosa, non vorrei avventurarmi per la strada della contestazione sul lotto, ma valutare la percorribilità della strada prevista dal codice del consumo per le vendite a distanza, che consente il recesso senza doverne indicare il motivo.

Se dobbiamo escluderlo perché siamo in presenza di un'asta, dobbiamo allora convenire che l'uso della piattaforma web rende illecita l'asta con conseguente applicabilità delle sanzioni amministrative previste; dovrei fare una denuncia in tal senso come accaduto nella vicenda di Luccaste che ha dato poi origine alla decisione della Cassazione sull'illegittimità delle aste via internet ma allo stato mi sembra eccessivo.

Però, avendo speso importanti soldi con questa casa d'aste nell'ultimo anno, e con piena soddisfazione fin qui, trovo l'atteggiamento di chiusura del tutto eccessivo, per cui intendo portare avanti la questione, mettendo in conto strascichi giudiziari
(NB: aggiudicazione del lotto: euro 1500....)

Avatar utente
Antonello Cerruti
Messaggi: 8627
Iscritto il: 16 luglio 2007, 12:45

Re: Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Messaggio da Antonello Cerruti » 2 gennaio 2019, 12:03

Controlla su qualche testo specializzato che quell'aerogramma sia NORMALMENTE dotato di bollo di arrivo.
Se NORMALMENTE lo ha, puoi eccepire che il lotto offerto è mancante di una caratteristica sempre presente e dunque, rappresentando questo pezzo un'eccezione, tale mancanza andava segnatala.
Se, invece, questa tipologia di corrispondenza rispecchia la normalità, non puoi contestare la mancanza del bollo di arrivo.

Cordiali saluti.
Antonello Cerruti


Avatar utente
sfj
Messaggi: 212
Iscritto il: 11 maggio 2008, 12:02
Località: Bietigheim-Bissingen / Württemberg / Germania
Contatta:

Re: Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Messaggio da sfj » 2 gennaio 2019, 22:27

a) PhilaSearch is a German Company. So you must also consider German and European law, not only italian law.

b) at every "Room Auction" I've been it was possible to place written bids (written e.g. by smail or email, fax etc) and phone bids. And of cause it is possible to place bids via a commissioner. Non of these give you the right for "extended consumer rights from Online business". When you place bids before the auction on our website we treat them as "normal written bids" and don't give the typical 14 days "return without giving a reason". When you by an unsold lot in after auction sale from our website, of cause you have the 14 days "return without a reason".

c) But every good auction house will take a single lot back if you have a reason. And in most cases they will do it even if the reason you give is mentioned in the description (or is cearly visible on the pictures). The reason behind it is, that every auction company needs "satisfied customors". There are not many collectors left, who are willing to spend money on stamps and letters - but there are many auction houses you can chose from. People talk and one "angry customer" are very soon dozens of customers buying at other houses.

d) Regulary only the catalogue text (the description) is relevant - not the pictures in the catalogue or on the website. I don't think that there is a auction house which make the pictures AUTHORITATIVE in the "general terms of business". They would be silly to do it since then the colours of the pictures became part of the description ...

e) A missing flap not mentioned in the description is a fault - if you return it to the auction house on that reason depends if you can use the letter in your exhibit without the flap or not, that means if all the relevant information is on the front, nobody will look at the back.

f) Not every aerogramme gets arrival marks - depends mostly on the time and the destination country. Germany stops arrival markings for "regular letters" in 1911 but uses arrival (and transit) marks for express letters up to the 1990s ... So an aerogramm addressed to Germany most like will have arrival marks, when Airmail is considered as "Express" (normally in the 1920/30 ...).
On a "Balbo flight" I would consider a missing arrival mark as a serious fault - on a aerogramme from one of the flights of the Polish Pope I would guess that every second of them does not have an arrival mark ... last week I got an Airmail letter from Italy - it has no post marks at all (just some stamps, but no cancels, no "bolli di partanza", no coding and no "bolli di arrivo" - most likely the friend from the forum sending it to me has not trusted the post and has walked the total way himself :-)

g) Talk to the auction house. I assume the lot was more then 2,50 € so they should understand that it is important for you to have it with an arrival mark. Try to speak with one of the "responsible" persons there - not all of the girls answering the phone have philatelic knowledge. Try to be polite - most of us collectors can get very passionate when it comes to stamps and covers. Of cause you are very disappointed that you did not get the item you expected - but don't allow the disappointment and anger turn you into bad manners. The girl picking up the phone most likely has not done the mistake - and even the philatelist having done the description will be easier to convince when you're polite. Sorry - I don't know your manners - but I've done many discussions with customers regarding the returning of lots (and also with consignors: why have you mentioned in your description, that it has a fold through the stamp - you can see the fold only when you are nearer than 1 m to the cover, when you make the foto with a special angle and under certain light condition the fold is nearly invisible ...)
--
Sorry for writing english. My Italian is not good enough to write Italian. So if somebody translate it - if nessessary - its fine with me. (No need to answer in english. Reading Italian is a lot easier than writing it.
I had 7 years Latin at school (and the links to google translate) ...

Visit http://www.bollatrice.de The german site on Italian Machine Cancels

Avatar utente
robymi
Messaggi: 2408
Iscritto il: 13 luglio 2007, 11:51
Località: Milano

Re: Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Messaggio da robymi » 3 gennaio 2019, 11:36

Dear Stephan,
even leaving apart the case described in this topic, your analysis and advice are very good and wise: I deem they could be useful for many of us in several situations in the future. It is a very difficult world!
Best regards
roberto
S T A F F

romoloromani
Messaggi: 11
Iscritto il: 14 giugno 2013, 10:51

Re: Asta on line su philasearch e diritto di recesso

Messaggio da romoloromani » 6 gennaio 2019, 10:37

thank you very much; the owner was convinced that without the arrival stamp the description of the aerogram was incorrect and authorized the auction house to disagree with the lot; moreover I sent five aerograms of the same flight that had the arrival stamp, so the arrival stamp could not be considered normal; anyway thanks for your opinions.


Rispondi

Torna a “Aste, vendite e pagamenti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: