IPZS può lavorare per privati?

Forum di discussione sugli erinnofili e tutti i tipi di "cinderellas".
Rispondi
n.freschi3
Messaggi: 114
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da n.freschi3 »

Altrimenti non mi spiego questo prodotto:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 639
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18
Località: Genova e Porto San Giorgio (FM)

Re: IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da virgilio.terrachini »

la risposta è SI

vedasi anche gli interi postali privati IPZS

Ciao: Ciao: Ciao:
Ex Collezionista - Ex Perito Filatelico - Attualmente studioso di Filatelia e Storia Postale di tutto il mondo.
Avatar utente
Carlo1963
Messaggi: 176
Iscritto il: 9 giugno 2018, 10:16

Re: IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da Carlo1963 »

Assolutamente sì, e non è una novità recente.

Anche il cosiddetto libretto per l'emissione Maccari, ad esempio, è un prodotto privato, non trattandosi di un allestimento autorizzato dallo Stato con le modalità previste dalla legge. Lo Stato ha emesso il foglietto, e poi Poste ha chiesto che una certa quantità venisse confezionata in quel modo, realizzando un prodotto commerciale peraltro venduto a prezzo di mercato (se si fosse trattato di libretto emesso dallo Stato avrebbe dovuto essere venduto al valore nominale, come previsto dalla norma). Poste si è rivolta ad IPZS S.p.A., ma avrebbe potuto commissionare il lavoro a qualsiasi altra tipografia.
n.freschi3
Messaggi: 114
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

Re: IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da n.freschi3 »

Vi credo, non ho motivo di sostenere il contrario.

Mi insospettisce non poco la strana scritta in ditta:
1) P. e Z. inconsuetamente spaziate;
2) Manca un puntino dopo la S.;
3) C'è un puntino dopo il millesimo 1998;
4) non ho trovato nel 1998±5 anni altri francobolli con bozzettista tale Galasso (ma questo conta poco).


Ho passato in rassegna tutti i miei 1998 e, sebbene la P e la Z siano "discretamente" spaziate, non giungono mai a simili distanze, la S. è sempre puntata alla fine, e nessun puntino compare mai dopo il millesimo.

Ora, che l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato si sia sbagliato a scrivere il proprio nome, quando invece dovrebbe avere dei layout già predisposti...
Avatar utente
francyphil
Messaggi: 2070
Iscritto il: 14 luglio 2007, 17:08
Località: Parma

Re: IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da francyphil »

Giuseppe Galasso è il "patron" di Vastophil. Secondo me è semplicemente un'etichetta fatta privatamente. Avranno usato la dicitura in ditta per "emulare" un'emissione reale . La dentellatura come è? L'immagine è troppo sparata e non si vede Ciao:
Francesco
--------------------
Colleziono:
Marcofilia Parma e provincia pre 1946 - Annulli meccanici del Regno e Repubblica - Annulli speciali italiani pre 1946 - Annulli Duplex - Annulli alberghieri italiani - Francobolli-Moneta italiani - Erinnofili antitubercolari del Regno - Annulli meccanici Tedeschi pre 1946 - Tematica Rugby ... e raccolgo quello che mi piace :-))

FF since 02 Gen 2005
n.freschi3
Messaggi: 114
Iscritto il: 13 febbraio 2016, 16:35

Re: IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da n.freschi3 »

Anche in tal caso, agevolo una foto.

L'etichetta ha tutta la parvenza di un francobollo, a parte l'ufficialità si intende.

Curiosità: in caso di "emulazione" è lecito l'utilizzo del nome IPZS? 🤔
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 639
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18
Località: Genova e Porto San Giorgio (FM)

Re: IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da virgilio.terrachini »

l'esemplare proviene mica da qualche foglietto erinnofilo del poligrafico ?

:mmm: :mmm: :mmm:
Ex Collezionista - Ex Perito Filatelico - Attualmente studioso di Filatelia e Storia Postale di tutto il mondo.
Avatar utente
debene
Messaggi: 4743
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da debene »

Ho interpellato il mio amico Giuseppe Galasso, Presidente del Circolo Filatelico di Vasto,
e mi ha confermato che il pezzo fa parte di un foglietto erinnofilo stampato dal Poligrafico
su bozzetti e foto forniti da lui stesso.

E' abbastanza usuale stampare erinnofili da parte dei circoli, noi a Bari lo facevamo sempre
in occasione dell'EXPO LEVANTE.
Mi sembra abbastanza chiaro che se li stampi in proprio non puoi
utilizzare in ditta la sigla IPZS, con punto o senza punto che sia.

Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.
Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 639
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18
Località: Genova e Porto San Giorgio (FM)

Re: IPZS può lavorare per privati?

Messaggio da virgilio.terrachini »

debene ha scritto: 3 marzo 2021, 15:22 Ho interpellato il mio amico Giuseppe Galasso, Presidente del Circolo Filatelico di Vasto,
e mi ha confermato che il pezzo fa parte di un foglietto erinnofilo stampato dal Poligrafico
su bozzetti e foto forniti da lui stesso.

E' abbastanza usuale stampare erinnofili da parte dei circoli, noi a Bari lo facevamo sempre
in occasione dell'EXPO LEVANTE.
Mi sembra abbastanza chiaro che se li stampi in proprio non puoi
utilizzare in ditta la sigla IPZS, con punto o senza punto che sia.

Ciao:

sergio
Ho indovinato !

Dico indovinato perchè ho sempre avuto "nebbia" sui foglietti erinnofili del poligrafico.

Il CEI ne cataloga molti ma non tutti.

Sarebbe bello poter attingere ad una catalogazione ben fatta.

Ciao: Ciao: Ciao:
Ex Collezionista - Ex Perito Filatelico - Attualmente studioso di Filatelia e Storia Postale di tutto il mondo.
Rispondi

Torna a “Erinnofilia”

SOSTIENI IL FORUM