Oggi è 19 giugno 2019, 8:44

La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, rossi

Rispondi
Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2252
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 25 maggio 2014, 22:14

Tergesteo ha scritto:E' lui!

Complimenti!

:clap: :clap: :clap:

Ciao: Ciao:

Benjamin



:beer: :beer: :beer: :evvai:
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
I miei francobolli su Tuscanphila
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza


Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5149
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da Tergesteo » 25 maggio 2014, 22:30

Non ne dovrebbero esistere più di un centinaio!

:quad: :quad: :quad:

Ciao: Ciao:

Benjamin
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9271
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da fildoc » 25 maggio 2014, 22:35

Seppur con un bordo toccato,
interessante :!:
Anche perchè per il colore e la definizione della stampa è certamente un clichè abbastanza iniziale con la bolla sulla cornice piccoletta!
:clap: :clap: :clap:
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
debaphil
Messaggi: 232
Iscritto il: 11 novembre 2013, 21:15

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da debaphil » 26 maggio 2014, 19:24

Mi avete fatto venire voglia di estendere la collezione anche in senso filatelico.... Ciao:

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9271
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da fildoc » 26 maggio 2014, 21:27

io vedo la filatelia in un unico grande capitolo dove le contigenze sono imprescindibili....

un muto di Venezia potra' avere solo certe tavole e certi clischè per esempio, per non dire delle carte!

e un prima tiratura usata nel 1853 è certamente un uso tardivo e puo' essere piu' preziosa di un luglio 1850!

e un 45 centesimi isolato per nove porti di stampa non è come quello usato per una terza distanza,

ma un dieci centesimi per citta' su busta integro senza difetti è migliore di uno rotto

... ma poi se esso presenta un raro difetto di cliché è ancor meglio!

e se ha la filigrana?

è ininfluente, se per plattaggio quel difetto è nella posizione giusta per essere stampato nelle colonne centrali!

E' tutto un insieme collegato!!!
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc


Avatar utente
debaphil
Messaggi: 232
Iscritto il: 11 novembre 2013, 21:15

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da debaphil » 27 maggio 2014, 12:05

Dopo avere "divorato" questo interessantissimo argomento , sono andato a rivedermi tutti i francobolli sui pezzi della mia collezione di storia postale di Milano . Ho trovato solo un 45 centesimi che mi sembra sia minima distanza, giusto ? Si trova su una bella letterina del 28/01/1851.... Per la pubblicazione prenoto una copia! :clap:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9271
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da fildoc » 27 maggio 2014, 14:28

Bella busta !
Mi lascia perplesso la mancanza del datario....
La busta è stata piegata in modo diverso rispetto alle orirgini?
Il datario è finito dietro?

L'annullo è buono senza dubbi
la tariffa sulla terza distanza è ok

Ti mostro un'immagine per farti capire quello che intendo:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
pablita64
Messaggi: 602
Iscritto il: 18 luglio 2007, 11:19
Località: Vercelli

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da pablita64 » 27 maggio 2014, 16:35

:clap: :clap: Bella letterina, il 45 cent I tipo e' il cliché C262.
Ciao: Ciao: Mario Serone
Errori di clichè della prima emissione del Lombardo Veneto 1850-1858.
Lettere della prima emissione del Lombardo Veneto nel periodo novembre-dicembre 1858.
Lettere del Lombardo Veneto affrancate con il 10 centesimi in tariffa per il distretto postale.
Lettere "forwarded" nella I emissione del Lombardo Veneto
Tinte della IV emissione di Sardegna.

Avatar utente
debaphil
Messaggi: 232
Iscritto il: 11 novembre 2013, 21:15

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da debaphil » 27 maggio 2014, 19:19

La mancanza del datario l'ho già riscontrata qualche altra volta, la piegatura è corretta c'è anche il testo interno ed arriva a Mantova il 29 . È in collezione più per la mancanza del datario che per l'ultima data d'uso....Sto cercandone una del 21Gennaio con abbinato il cerchio piccolo ...Mille grazie per l'identificazione del cliché!

Avatar utente
debaphil
Messaggi: 232
Iscritto il: 11 novembre 2013, 21:15

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da debaphil » 27 maggio 2014, 19:27

E a Ostiglia (dove sono nato, fra l'altro mia zia abita a Melara) il 30 . Ho una piccola succursale della collezione dove raccolgo lettere del Mantovano ed in particolare dei luoghi originari della mia famiglia . Ciao: Ciao:

Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2252
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 3 agosto 2014, 15:26

Ciao:

questo qui nel ferchenbauer è il n.3 o 4??
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
I miei francobolli su Tuscanphila
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza

Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5149
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da Tergesteo » 3 agosto 2014, 18:30

Sono in vacanza e non ho il Voetter sotto mano.

Ovviamente si tarata di un cliché preciso.

Comunque, se mi ricordo bene, i plattefehler n 3 e 4 del Ferchenbauer hanno l'angolo sinistro basso rotto. Più ampia la rottura, maggiore il valore.

Non è il caso di quest'esemplare.

Ciao: Ciao:

Benjamin
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2252
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 4 agosto 2014, 12:17

:oo: :oo: :oo:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
I miei francobolli su Tuscanphila
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9271
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da fildoc » 4 agosto 2014, 12:36

Molto bello!
Da dove salta fuori?
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2252
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 4 agosto 2014, 12:41

fildoc ha scritto:Molto bello!
Da dove salta fuori?



salta fuori da una lotta furibonda con gli austriaci che non volevano mollarlo e ci siamo "scannati"...Tuscanphila 2 -Austria 0 :-)) :cin: :cin:
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
I miei francobolli su Tuscanphila
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9271
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da fildoc » 4 agosto 2014, 13:00

Ci credo che hai dovuto combattere!
E' letteralmente splendido!
Una prima tiratura di fatto per gli standard dei 45 centesimi!
(teniamo conto che erano cliché del 30 gia' usati e sottoposti a scalpellatura....)

Complimentissimi!
Margini, colore, dettaglio, la bolla ancora piccoletta, la virgola sull'angolo dx in alto nitida come non mai....

Spettacolo
:clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
lucasa
Messaggi: 555
Iscritto il: 18 aprile 2011, 22:23

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da lucasa » 4 agosto 2014, 17:19

e pensare che il lotto in cui era è stato messo in asta a 19 dollari . E poi l'ignaro seller ne ha messi in asta altri due di lotti simili ma sono rimasti a 19 dollari... :devil: :devil:

mi fa piacere vedere che è venuto in italia

Ciao: Ciao:

Avatar utente
sergio de villagomez
Messaggi: 1430
Iscritto il: 13 luglio 2007, 6:10
Località: Milano

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da sergio de villagomez » 4 agosto 2014, 17:27

Ho provato a prenderlo ma son felice sia finito qua sul forum!

Complimenti a Giorgio e Ciao: Ciao:
STAFF

Oh! Qui io fisserò il mio sempiterno riposo, e scoterò, da questa carne stanca del mondo, il giogo delle avverse stelle (W. Shakespeare - Giulietta e Romeo)

Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9271
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da fildoc » 4 agosto 2014, 20:34

avete partecipato tutti! :shock:
ma alla fine a quanto è andato :??:
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Giorgio Di Raimo
Messaggi: 2252
Iscritto il: 31 agosto 2007, 17:20
Contatta:

Re: La massima distanza nel 45 centesimi,primo tipo

Messaggio da Giorgio Di Raimo » 4 agosto 2014, 20:52

fildoc ha scritto:avete partecipato tutti! :shock:
ma alla fine a quanto è andato :??:



ad 1/3 della mia offerta massima :-)) :cin: :cin: Ciao:
Specializzato in tutti gli Antichi Stati Italiani, Filatelia e Storia Postale
I miei francobolli su Tuscanphila
Socio ASPOT
Stimo, Valuto e/o Acquisto Collezioni degli Antichi Stati Italiani
Per le mie Collezioni Private acquisto esemplari ASI di eccezionale bellezza


Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Sostieni il forum: