Oggi è 25 febbraio 2020, 6:24

LETTERA DA SOSPIRO 1863

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno di Sardegna

Moderatore: spcstamps

Rispondi
Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 15 febbraio 2019, 17:15

Ciao: Ciao: a tutti,
chiedo aiuto a voi specialisti della IV di Sardegna, cosa pensate di questa lettera spedita da Sospiro per Levico pensando di poter sfruttare la tariffa agevolata quale quella per militari, la stessa venne tassata come francobollo insufficiente come da timbro ed in più venne apposto il timbro Credito italiano.
Spero che possa interessarvi, ed al contempo avere dei ragguagli circa il mio assunto grazie.
Con cordialità
gipos
Ciao: Ciao:
SOSPIRO TARIFFA MILITARE.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1911
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da mestrestamps » 15 febbraio 2019, 19:40

Ciao:

Non sono specialista di Sardegna
ma a me quel timbro di Sospiro piace molto poco...
...sembra quasi completato a mano... :mmm:

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 15 febbraio 2019, 20:14

Ciao: Andrea, posso anche capire i tuoi dubbi, dalla mia ho la garanzia di U.B. che molto carinamente mi ha ceduto il pezzo.
gipos
Ciao:

Avatar utente
mestrestamps
Messaggi: 1911
Iscritto il: 25 gennaio 2009, 23:18
Località: mestre

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da mestrestamps » 16 febbraio 2019, 0:23

Ciao:

Non lo metto in dubbio, ci mancherebbe!

Ma mentre il cerchio esterno nella parte superiore è regolare, altrettanto non si può dire per quello inferiore.

Ma, come già scritto sopra, non mi intendo di IV di Sardegna...attendi pareri più autorevoli del mio! La mia era solamente una constatazione.

Ciao: Ciao:
andreafusati@tim.it

prefilateliche della Repubblica di Venezia
storia postale del Regno Lombardo Veneto
annullamenti di Lombardo Veneto su Italia

http://www.museodeitasso.com

SOSTENITORE 2009-2010-2011-2012-2013-2014-2015

" Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore. " (Oscar Wilde)

visita il mio negozio su delCampe http://www.delcampe.net/negozi/mestrestamps

Avatar utente
enrico54
Messaggi: 455
Iscritto il: 28 aprile 2008, 12:21
Località: Napoli

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da enrico54 » 16 febbraio 2019, 8:19

Anch'io non sono una specialista di Sardegna,e non mi pronuncio sull'annullo visto a video, ma, anche se non riesco a capire di che anno si tratti, era valida sicuramente la Convenzione Sardegna-Austria del 1853.

Il mittente effettivamente pensò di applicare la tariffa militare italiana pari a 10 cmi, ma Sospiro era nella 1^ Sezione Italiana, e Padova nella 1^ sezione Austriaca, per cui la tariffa corretta doveva essere di 25 cmi.

Per effetto dei bonifici vicendevoli previsti dalla predetta Convenzione, all'Italia spettavano 13 cmi; sottraendo da questi i 10 già apposti dal mittente, rimanevano a credito italiano 3 cmi, equivalenti a 1 soldo (1 soldo = 2,5 cmi); ai 5 soldi spettanti all'Austria va quindi aggiunto il soldo per l'Italia, da cui i 6 soldi complessivi a carico del destinatario.

La lettera fu poi rispedita a Levico (anch'essa tra l'altro nella 1^ Sezione Austriaca); sinceramente non capisco invece il 2 manoscritto.

Da quanto si evince dalla tariffa, la lettera partiva quindi sicuramente con 10 cmi, salvo errori e omissioni.

Ciao:

Enrico Flaminio
_____________
Colleziono usi postali e fiscali dell'emissione De la Rue


Avatar utente
fildoc
Messaggi: 9179
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:12
Località: Verona

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da fildoc » 16 febbraio 2019, 8:35

A me da tutta l'aria di essere ok...
Allego immagini di due tassate in parte simili:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
+-x:
Sommiamo le idee, riduciamo gli ostacoli, moltiplichiamo le relazioni e condividiamo le conoscenze!


ciao
Ciao: Ciao: Ciao:
Fildoc

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 16 febbraio 2019, 9:12

L`anno 1863 agosto.
gipos
Ciao:

Avatar utente
enrico54
Messaggi: 455
Iscritto il: 28 aprile 2008, 12:21
Località: Napoli

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da enrico54 » 16 febbraio 2019, 9:23

Ok, il calcolo della tassazione va bene, la Convenzione del 1853 era ancora valida.

Ciao:

Enrico
_____________
Colleziono usi postali e fiscali dell'emissione De la Rue

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 16 febbraio 2019, 10:38

enrico54 ha scritto:
16 febbraio 2019, 9:23
Ok, il calcolo della tassazione va bene, la Convenzione del 1853 era ancora valida.

Ciao:

Enrico
_____________
Colleziono usi postali e fiscali dell'emissione De la Rue
Grazie infinite per i tuoi interventi con relativa conferma della validità della convenzione.
gipos
Ciao: Ciao:

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 16 febbraio 2019, 11:25

Ciao: ho appena scoperto sfogliando il catalogo Vaccari, che il 10 centesimi isolato per il Veneto usato nel 1863 vale un bel po di eurini, uniti alla valutazione dell'annullo non poca cosa, credo di essere riuscito a fare un bell'acquisto, con la consueta cordialità.
gipos
Ciao: Ciao:

Avatar utente
filippo_2005
Messaggi: 616
Iscritto il: 13 luglio 2007, 8:45
Località: Russi (RA) 20-04-78
Contatta:

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da filippo_2005 » 16 febbraio 2019, 13:01

Quella a cui ti riferisci è la valtazione per il raggio limitrofo Regno - Veneto/mantovano......e non si può applicare a questa lettera.

La lettera resta interessante a mio avviso.... ma ad essa non si può neppure applicare la valutazione per la tariffa militare (non lo è). Di certo Ballabio era al corrente di tutto questo.

Per me è una classica lettera "sottoaffrancata" (causa una intenzione/convinzione errata del mittente) alla quale si applicano i meccanismi dei bonifici vicendevoli spiegati da Enrico.

A mio avviso la cosa più interessante dovrebbe essere l' accessorio I.D. (a volte .D scalpellato....) che non si vede molto spesso anzi poco poco spesso.....

Ciao:
filippo_2005

colleziono antichi stati e regno su lettera, fino alla floreale compresa.
Mi interessano anche Timbri e Annulli di Russi fino al 1900.


La raccolta che provo ad "amministrare" e a portare avanti (selezionare album poi navigare tra le foto oppure utlizzare "riproduci presentazione", funzione selezionabile cliccando in alto a sx una volta entrati nel dettaglio di una qualsiasi foto):
https://onedrive.live.com/redir?resid=6 ... 976%211063

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 16 febbraio 2019, 13:11

Ciao: Filippo,
grazie per le utilissime informazioni sull'utilizzo dell'impronta I.D. che in effetti sconoscevo, poi ti chiedo cortesemente di volermi spiegare quanto scritto sul Vaccari; Dal Regno d'Italia al Veneto o Mantova e provincia.
Quindi da quanto scritto non si desume che dal Regno d'Italia possa esistere una tariffa di R.L. al Veneto, cosa invece possibile (che io sconosco) per Mantova e sua provincia.
In attesa di tue ulteriori spiegazioni, ti saluto con cordialità.
gipos
Ciao: Ciao:

Avatar utente
filippo_2005
Messaggi: 616
Iscritto il: 13 luglio 2007, 8:45
Località: Russi (RA) 20-04-78
Contatta:

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da filippo_2005 » 16 febbraio 2019, 13:32

Guarda pag 291 del I volume "dagli stati preunitari etc...." oppure on line trovi esempi nelle collezioni di Boschetti e anche di Andrea Mori se non sbaglio.....

E' una tariffa molto rara.....più "spesso" si vede con il 10 cent DLR....con i francobolli "precedenti" tipo il 10 c Sardegna quasi mai.....per me il prezzo del Vaccari è pure basso in quel caso!! Cmq....se ne vedono pochissime...

Per il bollo I.D. o D. invece ne avevamo parlato tempo fa ma non trovo nulla....e non mi ricordo il significato!!!

Ciao:
filippo_2005

colleziono antichi stati e regno su lettera, fino alla floreale compresa.
Mi interessano anche Timbri e Annulli di Russi fino al 1900.


La raccolta che provo ad "amministrare" e a portare avanti (selezionare album poi navigare tra le foto oppure utlizzare "riproduci presentazione", funzione selezionabile cliccando in alto a sx una volta entrati nel dettaglio di una qualsiasi foto):
https://onedrive.live.com/redir?resid=6 ... 976%211063

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 16 febbraio 2019, 13:53

Grazie per la tua spiegazione, con cordialita`
gipos
Ciao:
P.S. A PAGINA 291 MI TROVO LO STATO PONTIFICIO NON LE ALTRE TARIFFE!

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 17 febbraio 2019, 12:31

Ciao: Ciao: a tutti,
ho guardato sia la relazione sui rapporti postali tra il Regno di Sardegna con l'Impero d'Austria dalla convenzione postale del 1850 fino ad arrivare alle ultime disposizioni dal Regno d'Italia all'Austria fino al 1866, ho anche guardato la collezione Teruzzi, ed anche quella dell'amico A. Mori, credo di non aver visto lettere insufficientemente affrancate con il 10 centesimi di Sardegna.
Come ho affermato all'apertura del topic, che pur trattandosi di errore di valutazione nel pensare di poter approfittare della tariffa ridotta per militari anche se questi situati oltre confine, credo che rimanga particolare per il modo in cui è stata inoltrata, non ho pensato neanche per un po che potesse essere un raggio limitrofo, ma resta altrettanto vero che di lettere con questo tipo di affrancatura per l'Austria non ne ho trovate, forse anche per mia imperizia nel cercare, credo che la vera chiave di lettura l'abbia data Enrico: Da quanto si evince dalla tariffa, la lettera partiva quindi sicuramente con 10 cmi, salvo errori e omissioni.

Con la consueta cordialità
gipos
Ciao: Ciao:

Avatar utente
filippo_2005
Messaggi: 616
Iscritto il: 13 luglio 2007, 8:45
Località: Russi (RA) 20-04-78
Contatta:

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da filippo_2005 » 17 febbraio 2019, 13:48

Infatti e' pag 291 del secondo volume...avevo scritto primo!
filippo_2005

colleziono antichi stati e regno su lettera, fino alla floreale compresa.
Mi interessano anche Timbri e Annulli di Russi fino al 1900.


La raccolta che provo ad "amministrare" e a portare avanti (selezionare album poi navigare tra le foto oppure utlizzare "riproduci presentazione", funzione selezionabile cliccando in alto a sx una volta entrati nel dettaglio di una qualsiasi foto):
https://onedrive.live.com/redir?resid=6 ... 976%211063

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 28 febbraio 2019, 12:10

Salve a tutti,
mi è arrivata la busta oggetto della discussione, inoltre avevo chiesto cortesemente una piccola relazione ad U.B. il quale molto gentilmente mi ha inviato; inserisco il retro della lettera da cui si evince in modo chiaro i vari passaggi della lettera, mi ritengo molto soddisfatto dell'acquisto anche perchè ho arricchito la collezione degli annulli Sardi Italiani di Lombardia.
Con la consueta cordialità
gipos
Ciao: Ciao:
RETRO SOSPIRO LEVICO.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1118
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: LETTERA DA SOSPIRO 1863

Messaggio da gipos » 21 luglio 2019, 9:59

Buona Domenica a tutti, con mia somma soddisfazione ho ricevuto il certificato relativo alla lettera oggetto della discussione, ritengo sia stata data la giusta rilevanza al pezzo per la tipologia di timbri presenti sulla lettera, ma soprattutto la cronologia dei vari passaggi postali.
Con cordialità
gipos
Ciao: Ciao: Ciao:
CERTIFICATO SOSPIRO 1863.pdf
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Rispondi

Torna a “Regno di Sardegna”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Sostieni il forum: