Oggi è 13 novembre 2019, 21:10

Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale del Regno Lombardo-Veneto.

Moderatori: fildoc, rossi

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da rossi » 20 marzo 2019, 12:35

MANTOVA

5 tipo I dal 7 Ottobre 1859 al 7 Ottobre 1859
mantova-5-i.jpg

VENEZIA

5 tipo I dal 20 Febbraio 1860 al 28 Febbraio 1860
venezia-5-i.jpg

10 tipo I dal 7 Ottobre 1860 al 7 Ottobre 1860
venezia-10-i.jpg

10 tipo II dal 23 Marzo 1861 al 20 Giugno 1865
venezia-10-ii.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
arkorr
Messaggi: 465
Iscritto il: 15 marzo 2008, 23:32
Località: Genova

Re: Tutti gli annulli originali del LombardoVeneto in linea !

Messaggio da arkorr » 20 marzo 2019, 14:02

Sulla lettera qualcuno ha scritto, in alto a destra, "1859", quindi sarebbe 27 ottobre 1859 (data compatibile col Sassone che dà - come ultima data - il gennaio 1860). Trattandosi di un'immagine d'archivio (asta Arphil 1982) possiamo solo fidarci...

Ciao: Ciao:

Corrado

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Re: Tutti gli annulli originali del LombardoVeneto in linea !

Messaggio da rossi » 20 marzo 2019, 15:56

Grazie!
Infatti la lettera e' tassata 10 soldi perche' inviata durante il periodo Settembre 1859 e Maggio 1862.
A Venezia hanno introdotto il timbro a tampone verso la fine del 1859. (*)
Poi il primo timbro a tampone fu sostituito da un altro tipo.
Pero' mi pare di ricordare, anche se non ne sono sicuro sono passati mooolti anni da quando collezionavo questo tipo di lettere..., che tra il primo ed il secondo timbro ci fu un breve periodo in cui tassarono ancora a penna.

Ecco volevo capire a quale dei due periodi a "penna" la lettera appartenesse.

Tieni conto che i rapporti postali diretti furono riattivati il 15 Settembre 1859, quindi siamo proprio nei primi giorni dopo la riapertura delle frontiere.

Ciao: Ciao:

(*) Non e' mai stato fatto uno studio sui tipi di timbri usati e sul loro periodo d'uso. :leggo:

ps
Allego immagini come esempio

Immagine

Immagine

Avatar utente
arkorr
Messaggi: 465
Iscritto il: 15 marzo 2008, 23:32
Località: Genova

Re: Tutti gli annulli originali del LombardoVeneto in linea !

Messaggio da arkorr » 20 marzo 2019, 18:25

Con la tassa 10, destinazione Venezia, ho solo quest'altra immagine, che però può aiutare perché l'annullo di Milano reca l'anno.

Tassa LV tampone 10 Milano - Venezia - ben.jpg
Il tampone è ancora il 1° tipo, quindi la ricerca del periodo di "ritorno alla tassazione manoscritta" si può restringere da ottobre 1860 (data della lettera qui sopra) a marzo 1861 (data della seconda lettera da te mostrata, recante il tampone del 2° tipo).

Certamente tra i forumisti c'è chi colleziona in maniera approfondita questo periodo, quindi ... la caccia è aperta! :lente: E grazie fin d'ora a chi vorrà contribuire (sarebbe già importante restringere ulteriormente il periodo, mostrando lettere che "spostino" le date limite fissate dai pezzi visti finora). :abb:

Ciao: Ciao:

Corrado
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Re: Timbri per le tassazioni nel periodo 1859 - 1862

Messaggio da rossi » 20 marzo 2019, 19:10

Ottimo, ho colto l'occasione per aprire un nuovo topic. :leggo:
Ragazzi :fii: se il titolo del topic non va bene lo cambiamo pure. :pea:

Posso tenere aggiornata la lista con le date nel primo post.

Quindi segnalate con immagini le date dei vari timbri usati per la tassazioni, anche per altre citta'.

Di solito esistono il 5 il 10 ed il 15.

Il periodo per ora e' ristretto dal Settembre 1859 al Maggio 1862

Suggerimenti etc etc sono ben accolti :abb: :abb:

Ciao: Ciao: Ciao:


Avatar utente
Tergesteo
Messaggi: 5145
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:50
Località: Trieste

Re: Timbri per le tassazioni nel periodo 1859 - 1862

Messaggio da Tergesteo » 20 marzo 2019, 20:14

Non è strettamente pertinente al topic, ma vi faccio vedere lo stesso questo documento che ritengo interessante:

img124864.jpg
Lettera da Venezia a Zara del 20 giugno 1865, sotto affrancata per 10 soldi quando ce ne sarebbero voluti 15 (in linea d'aria le due località distano in linea d'aria 272,5 km, quindi rientranti nella terza distanza) e tassata per 5nk+5nk di diritto fisso espressi col tampone del secondo tipo.

Il timbro si vede di rado al di fuori del periodo di sospensione della convenzione austro-sarda, specie su documenti interni all'impero.

Comunque abbiamo la prova che il tampone era in uso nel 1865 ed è durato con ogni probabilità fino alla liberazione...

Ciao: Ciao:

Benjamin
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Colleziono: Lombardo Veneto (tutto, sia filatelia che annulli e storia postale), Toscana filatelia e storia postale delle antiche province di Lucca e Siena, colori della quarta emissione di Sardegna, Napoli e comunque a livello filatelico tutti gli antichi stati italiani.
Paesi Baltici (Lettonia,Lituania ed Estonia),
Classici di Francia, Inghilterra e Russia,
Israele, annulli su francobolli turchi, Levante, mandato britannico, interim e dal 1948 a oggi.


"Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Giordano Bruno

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Re: Timbri per le tassazioni dal 1859

Messaggio da rossi » 21 marzo 2019, 6:33

Ottimo Benjamin!!! :clap: :clap:
Aggiornato ultima data nota!

Ho cambiato il titolo del topic ed in effetti non ha molto senso limitarsi al 15 Maggio 1862 che e' solo una data utile per gli storico postali.

Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
arkorr
Messaggi: 465
Iscritto il: 15 marzo 2008, 23:32
Località: Genova

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da arkorr » 21 marzo 2019, 19:23

Visto che non esiste uno studio in merito, questo topic potrà aiutarci ad individuare – almeno per le località principali – le date di passaggio dalla tassazione manoscritta a quella a tampone, aggiungendo un tassello alle conoscenze nel settore. Intanto mostro il materiale che ho.

Relativamente alla tassa da 5 soldi, tra materiale mio e d’archivio ho documenti riguardanti Mantova, Venezia e Verona.

MANTOVA
Posseggo una lettera da Milano del 30 settembre 1859 con tassazione ancora manoscritta.

2-1-1a - Tassa LV 5 manoscritto Milano - Mantova.jpg

Tra le 5 lettere con tassa a tampone (una mia, le altre d’archivio) la 1° data è il 7 ottobre 1859, che rappresenta quindi una delle primissime date del suo uso. L’ultima è invece del maggio 1861. La foggia del 5 è sempre la stessa.

Tassa LV tampone 5 Milano - Mantova - 40cent 16Bb.jpg

VENEZIA
L’unica immagine è quella di una lettera pubblicata sul catalogo Sassone.

Tassa LV tampone 5 Pontelagoscuro (Romagne) - Venezia - ½ 8baj = 20cent - Sassone ASI.jpg

VERONA
Ho 4 immagini d’archivio; le mostro tutte perché il tampone mi sembra sempre diverso.

Tassa LV tampone 5 Modena - Verona - spc.jpg
Dicembre 1859: il tratto superiore del 5 è diritto, la “pancia” è tonda.

Tassa LV tampone 5 Salò - Verona.jpg
Gennaio 1860: il tratto superiore del 5 somiglia ad una virgola, la “pancia” è quasi verticale.

Tassa LV tampone 5 Modena-Verona - spc.jpg
Febbraio 1860: il tratto superiore del 5 è estremamente curvo, la “pancia” è tonda.

Tassa LV tampone 5 Volta - Verona - 20cent.jpg
Questa non è databile con certezza: l’annullo LO di Volta restò in uso fino ad inizio 1861, per cui questa lettera potrebbe essere dell’agosto 1859 o 1860; il tratto superiore del 5 è simile a quello sulla 2° lettera, ma la “pancia” è tonda.

Del tampone da 10 soldi ho – oltre a quanto già mostrato – solo 2 immagini; le lettere, con destinazione Conegliano (agosto 1860) e Feltre (novembre 1859), mostrano un tampone dalla foggia identica, addirittura con lo stesso difetto sul lato sinistro dello 0.

Tassa LV tampone 10 Bergamo - Conegliano.jpg
Tassa LV tampone 10 Pavia - Feltre - filsam.jpg

Infine il 15 soldi. Ho solo 3 lettere in archivio, 2 per Udine ed una per Tolmezzo.

Tassa LV tampone 15 CHIARI 10-3-61 - CASSANO RISPEDITA A UDINE E TASSATA 15 - Ferrario.jpg
Tassa LV tampone 15 Milano - Udine - lazzarini.jpg
Le due impronte di Udine non sembrano identiche, ma penso che le piccole differenze siano dovute alla diversa inchiostrazione. La prima lettera è del marzo 1861, sull’altra non riesco a leggere bene l’anno.

Tassa LV tampone 15 Gazzaniga - Tolmezzo.jpg
L'immagine della lettera per Tolmezzo non è, purtroppo, ottimale; l’impronta di tassa mi sembra assai simile, ma non identica, a quella di Udine.

Ciao: Ciao:

Corrado
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
andy66
Messaggi: 1391
Iscritto il: 3 dicembre 2010, 22:28
Località: chiusaforte ud
Contatta:

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da andy66 » 21 marzo 2019, 23:50

Se può essere utile, io ho questa lettera che presentai tempo fa sul forum, Settembre 1859 da Milano a Venezia con tassa manoscritta

Ciao:
milano18590001.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Andy66

SOCIO SOSTENITORE

Cerco cartoline di tutte le epoche del Comune di Chiusaforte UD (e sue frazioni)

Colleziono Regno, Repubblica, S.Marino e Francia


Proteggiamo quello che conosciamo
Conosciamo solo ciò che riusciamo a comprendere
Comprendiamo unicamente quello che abbiamo imparato

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da rossi » 22 marzo 2019, 10:13

Grazie arkorr e andy66 per i preziosi contributi.

Sto inserendo con calma, nel frattempo:

Il 5 di Mantova anche senza vedere la data avrei detto 1859, la linea verticale col tempo si danneggio'.
Mi pare poi venne sostituito con un altro tipo pero' non vorrei abusare della mia memoria. :mmm:

Per il 5 di Venezia, riesci a leggere il giorno del mese ?
L'amico Guido Morolli sono sicuro che potra' contribuire con altri documenti.

Interessante la virgola sul 5 di "Verona".

C'e' da dire una cosa.
La lettera di Venezia mostra come quel timbro fosse a Venezia, io ne avevo una simile.

Pero' per gli altri timbri che inseriro' non mi e' mai stato chiaro dove fossero messi.
A Peschiera ? A Verona ?

Padova ha sempre tassato a penna.

Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
arkorr
Messaggi: 465
Iscritto il: 15 marzo 2008, 23:32
Località: Genova

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da arkorr » 22 marzo 2019, 12:01

Il giorno sulla lettera per Venezia mi sembra 20 febbraio.

Ho rivisto l’archivio con le lettere per il LV tassate e … la faccenda si complica!
Abbiamo visto che ai primi di ottobre 1859 a Mantova c’era il tampone 5, ma

Tassa LV 5 manoscritto Cento-Mantova - Zanaria maggio 2012.jpg
30 novembre 1859, e ancora

Tassa LV 5 manoscritto Ferrara-Mantova.jpg
10 febbraio 1860, tassazioni manoscritte!

Stessa cosa ho trovato per Verona, che a fine 1859 aveva il tampone, ma

Tassa LV 5 manoscritto Marcaria-Verona 1861.jpg
nel 1861 tassa a mano.

Ipotesi?
Temporanea indisponibilità del tampone?
Impiegato che, magari per velocizzare le operazioni, preferiva il “fai da te”?
O ancora, esistenza di più uffici postali nella stessa città, dei quali solo il principale disponeva del tampone, mentre quello/i secondari non lo avevano? :mmm:


Ciao: Ciao:

Corrado
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da rossi » 22 marzo 2019, 12:07

arkorr ha scritto:
22 marzo 2019, 12:01
Ho rivisto l’archivio con le lettere per il LV tassate e … la faccenda si complica!
Abbiamo visto che ai primi di ottobre 1859 a Mantova c’era il tampone 5, ma
C'e' il timbro P / Stato Pontificio quindi fu presa in carico e tassata a Padova!

Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
arkorr
Messaggi: 465
Iscritto il: 15 marzo 2008, 23:32
Località: Genova

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da arkorr » 22 marzo 2019, 15:08

Vero, per la destinazione Mantova.
E la lettera Marcaria - Verona, dove venne tassata? Penso che entrasse nei territori ancora austriaci da Mantova, ma allora perché il 5 è manoscritto? Perché il tampone lo aveva unicamente l'ufficio arrivi mentre questa era solo in transito e quindi lavorata da altra sezione dell'ufficio postale?
Scusate le domande senz'altro banali ma, come ho già detto, in questo ambito sono alle primissime armi e quindi debbo cominciare dalle basi più elementari.

Ciao: Ciao:

Corrado

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da rossi » 25 marzo 2019, 6:59

L'agormento e' molto interessante e le tue domande tuttaltro che banali, c'e' ancora molto da studiare.
La lettera di Macaria ha timbri al verso ?

Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da rossi » 25 marzo 2019, 15:04

Questa lettera permette di aggiornare la data del 5 primo tipo di Venezia.
( presa dal negozio di Giorgio Di Raimo )
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
arkorr
Messaggi: 465
Iscritto il: 15 marzo 2008, 23:32
Località: Genova

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da arkorr » 26 marzo 2019, 12:30

Purtroppo la lettera di Marcaria è un'immagine d'archivio di cui ho solo il fronte.

Sappiamo che la Convenzione postale venne sospesa contestualmente allo scoppio della guerra, ma sarebbe interessante riuscire a "trovare" le prime lettere tassate. In archivio ho queste.

Tassa LV il 6-6-59.jpg
Da Monza ad Udine, 6 giugno 1859. A questa data Monza era ancora austriaca (venne liberata l'11) ma la lettera è tassata in arrivo; purtroppo non ho la foto del verso che ci permetterebbe di conoscere la data d'arrivo.

Mantova C1 su II emiss 5+10s 30-5-59 x GE via di Svizzera (tasse 15 CH + 20cent Sard = 35cent) - Mentaschi-Mathà.jpg
Da Mantova a Genova, via di Svizzera, 30 maggio 1859. In arrivo venne tassata 35 cent. (20 di porto sardo + 15 di transito svizzero). E' una lettera pubblicata sul libro di Mentaschi - Mathà.

Qualcuno conosce date precedenti?

Ciao: Ciao:

Corrado
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
gipos
Messaggi: 1111
Iscritto il: 12 luglio 2010, 13:37

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da gipos » 28 marzo 2019, 19:41

Piccolo contributo dalla mia collezione, inserisco 5 lettere di cui la prima da Brescia per Mantova del 21 settembre 1859 con timbro a tampone, due da Firenze per Vicenza, la prima del 9 dicembre 59 la seconda dell'11 gennaio 1861 entrambe con tassa manoscritta in rosso, altra da Bergamo per Padova dell'11 novembre 1859 con tassa manoscritta, ed infine una lettera per Casale di Montagnana dell'ottobre 1860 con tassa 5 manoscritta, spero che possano esservi d'aiuto.
Ciao: Ciao:
Brescia Mantova 21 settembre 1859.jpg
FIRENZE VICENZA DEL 09.12.59.jpg
FIRENZE VICENZA DEL 11.01.61.jpg
BERGAMO PADOVA DEL 11.11.59.jpg
PER CASALE DI MONTAGNANA OTTOBRE 1860.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di gipos il 28 marzo 2019, 20:08, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
arkorr
Messaggi: 465
Iscritto il: 15 marzo 2008, 23:32
Località: Genova

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da arkorr » 28 marzo 2019, 20:07

Grazie a Gipos, la cui 1° lettera ci ripropone un "dilemma": a Mantova il tampone c'era già il 21-9-59, ma sulla mia lettera del 30 la tassa è manoscritta.
Che pensare? La lettera da Brescia è certamente tassata in arrivo; quella da Milano può esserlo stata in transito? E dove? E infine, significa qualcosa che la tassa manoscritta sia apposta in rosso anzichè in nero?

Ciao: Ciao:

Corrado

Avatar utente
arkorr
Messaggi: 465
Iscritto il: 15 marzo 2008, 23:32
Località: Genova

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da arkorr » 28 marzo 2019, 20:11

Dimenticavo: le lettere di Gipos sembrano anche dire che a Vicenza, come a Padova, si tassò sempre a mano. Qualcuno conosce invece tasse vicentine a tampone?

Ciao: Ciao:

Corrado

Avatar utente
rossi
Messaggi: 1359
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:58
Località: Jerusalem, Israel

Re: Timbri per le tassazioni in uso dal 1859

Messaggio da rossi » 29 marzo 2019, 11:17

Grazie gipos!!!
Un errore che ho fatto e' quello di guardare solo i timbri davanti quando ho inserito le date. :desp:
Quindi e' importante sapere la data al retro di arrivo e che ci indica quando fu messo il timbro.

Rispondendo a arkrorr,
per Vicenza e' esatto quello che hai detto, nessun timbro.
Tra le altre cose mi pare di ricordare che tassassero sempre in matita rossa.

Una cosa singolare di Padova, la lettera del 11/11/1859 da Bergamo e' tassata 10 soldi.
Dalla meta' circa del 1860 in poi le lettere che passavano da Peschiera vennero tassate sempre 5 soldi.
Stesso dicasi per le lettere in partenza da Padova, francobolli per 10 soldi per poi passare a 5 soldi.
Sempre per lettere che passavano da Peschiera.

In effetti quel Mantova tassato in rosso e' un bel grattacapo :leggo: :leggo:


Rispondi

Torna a “Regno Lombardo-Veneto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Sostieni il forum: