Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Forum di discussione sulle emissioni e la storia postale delle Colonie italiane, degli Uffici all'estero, di Fiume, delle Occupazioni italiane della I e della II Guerra mondiale e delle Occupazioni straniere di territori italiani
Rispondi
Avatar utente
ecas
Messaggi: 1608
Iscritto il: 4 marzo 2012, 18:56
Località: Casarano (LE)

Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da ecas »

Buona domenica a tutti. Ho una domanda da rivolgere agli Esperti: questi 2 centesimi "italiano" sono stati annullati in Etiopia, nel 1937. In realtà ancora non esisteva l'Etiopia Italiana e facevano parte dell'Eritrea. Probabilmente in quel periodo non disponevano del valore da 2 cent e hanno usari questi? Ho visto che dal 1938 è stata approntata l'emissione per l?Etiopia con un valore adeguato. Oltre che a qualche notizia, poi questo dove lo collochereste? Nel catalogo Italia o Eritrea? Grazie per le risposte. Ezio.
Ciao: Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao: :quad:

Avatar utente
virgilio.terrachini
Messaggi: 329
Iscritto il: 9 ottobre 2014, 14:18

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da virgilio.terrachini »

L'AOI venne proclamata il 9 maggio del 1936

Quindi vanno collocati nella collezione dell'Africa Orientale Italiana.

Ciao: Ciao: Ciao:

Avatar utente
ecas
Messaggi: 1608
Iscritto il: 4 marzo 2012, 18:56
Località: Casarano (LE)

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da ecas »

virgilio.terrachini ha scritto:
8 marzo 2020, 15:33
L'AOI venne proclamata il 9 maggio del 1936

Quindi vanno collocati nella collezione dell'Africa Orientale Italiana.

Ciao: Ciao: Ciao:





Salve Dott. Terrachini, avevo già visto e ho ricontrollato il Catalogo Sassone che riporta come data della prima emissione della A.O.I. il febbraio 1938, quindi successiva alla data di questi pezzi. Si possono quindi ritenere, un pò come per san Marino, dei precursori? Un saluto. Ezio
Ciao: :quad:

Avatar utente
giampi
Messaggi: 1036
Iscritto il: 23 agosto 2009, 10:15
Località: Capranica (Vt)

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da giampi »

ecas ha scritto: Buona domenica a tutti. Ho una domanda da rivolgere agli Esperti: questi 2 centesimi "italiano" sono stati annullati in Etiopia, nel 1937. In realtà ancora non esisteva l'Etiopia Italiana e facevano parte dell'Eritrea. Probabilmente in quel periodo non disponevano del valore da 2 cent e hanno usari questi? Ho visto che dal 1938 è stata approntata l'emissione per l?Etiopia con un valore adeguato. Oltre che a qualche notizia, poi questo dove lo collochereste? Nel catalogo Italia o Eritrea? Grazie per le risposte. Ezio.
Ciao: Ciao: Ciao:
Scusa Ezio ma i primi francobolli dell'Etiopia italiana sono del 36 ma non contemplano il 2 c, quindi per necessita' credo che si e' utilizzato quello del Regno. Cosi almeno penso sia ragionevole pensare ...
Giampiero

Colleziono ASI, Regno, Colonie, Occupazioni, prevalentemente usati, la mia passione e' comprenderne l'autenticità'. Mi interessa poter classificare i colori dei francobolli (es. Pontificio, Sardegna) con metodi più' oggettivi.

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 5179
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da somalafis »

Caro amico, francamente non capisco le questioni sollevate. Gia' nel 1936 fu proclamata formalmente l'Africa Orientale Italiana e Dessie' (che non faceva parte della colonia Eritrea) fu collocata nel Governo dell'Amara, una delle ripartizioni amministrative dell'AOI.

In teoria l'utente avrebbe potuto utilizzare il 2 centesimi della serie ''pittorica'' per l'Eritrea (che restava valida nel territori dell'AOI)
2 c e.jpg
Ma evidentemente chi ha portato in colonia questi francobolli italiani, acquistabili per pochi spiccioli, voleva solo testimoniare con poca spesa e a mo' di souvenir filatelico i timbri ''imperiali'' introdotti nel territorio etiopico….
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Avatar utente
ecas
Messaggi: 1608
Iscritto il: 4 marzo 2012, 18:56
Località: Casarano (LE)

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da ecas »

Ciao Riccardo, la storia postale delle Colonie mi risulta un pò ostica, e ovviamente va analizzata insieme alle vicende storiche dell'epoca. Comunque il tutto mi è nato vedendo quanti francobolli sono stati usati contemporaneamente in questa zona, è il clou è stato questo due centesimi. A mò di esempio posto alcuni francobolli annullati a Dessiè in quel periodo: Eritrea, Etiopia, A.O.I.. Tra l'altro non sono in date successive, ma spesso si sovrappongono.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao: :quad:

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 5179
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da somalafis »

Tutte queste serie erano contemporaneamente valide sul territorio dell'AOI. Ecco, ad esempio, due lettere da Dessie' viste su Delcampe con affrancature ''miste'' (si fa per dire) di AOI ed Eritrea
eri aoi.jpg
eri aoi 2.jpg
A prescindere da Dessie', non sono difficili da trovare sul web affrancatura con Somalia ed Eritrea
som eri 2.jpg
som eri.jpg
oppure con etiopia ed eritrea
et eri 2.jpg
et eri 3.jpg
et eri.jpg
oppure Somalia e AOI
aoi som 2.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Avatar utente
ecas
Messaggi: 1608
Iscritto il: 4 marzo 2012, 18:56
Località: Casarano (LE)

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da ecas »

Grazie Riccardo per i chiarimenti. Come hai già sottolineato, la storia postale delle colonie Italiane nel Corno d'Africa è piuttosto complessa se andiamo a vedere le singole emissioni. Ad esempio e per conferma di quanto hai postato, ho un frammento di cartolina postale con un francobollo di Somalia da 1,25 lire insieme a un 5 cent di Eritrea annullati nel 1938 a ...DIRE DAUA, in Etiopia! Penso che a questo punto, meglio non fare differenze per le emissioni nelle varie località.
Ritornando alla mia curiosità iniziale, dei 2 cent. d'Italia annullati a Dessiè e Asmara, ne ho complessivamente 10 in un periodo di circa 3 mesi. Volendo ammettere che non siano una mera celia da parte del mittente, a cosa potevano servire affrancature di 2 cent.?
Ciao, Ezio.
Ciao: Ciao: Ciao:
Ciao: :quad:

Avatar utente
ecas
Messaggi: 1608
Iscritto il: 4 marzo 2012, 18:56
Località: Casarano (LE)

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da ecas »

ecas ha scritto:
9 marzo 2020, 23:47
Grazie Riccardo per i chiarimenti. Come hai già sottolineato, la storia postale delle colonie Italiane nel Corno d'Africa è piuttosto complessa se andiamo a vedere le singole emissioni. Ad esempio e per conferma di quanto hai postato, ho un frammento di cartolina postale con un francobollo di Somalia da 1,25 lire insieme a un 5 cent di Eritrea annullati nel 1938 a ...DIRE DAUA, in Etiopia! Penso che a questo punto, meglio non fare differenze per le emissioni nelle varie località.
Ritornando alla mia curiosità iniziale, dei 2 cent. d'Italia annullati a Dessiè e Asmara, ne ho complessivamente 10 in un periodo di circa 3 mesi. Volendo ammettere che non siano una mera celia da parte del mittente, a cosa potevano servire affrancature di 2 cent.?
Ciao, Ezio.
Ciao: Ciao: Ciao:






...nel senso che non vale la pena lambiccarsi il cervello vedendo su una lettera emissioni di più Colonie....
Ciao: :quad:

Avatar utente
somalafis
Messaggi: 5179
Iscritto il: 23 luglio 2007, 9:54
Località: Roma

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da somalafis »

ecas ha scritto:
9 marzo 2020, 23:47
...
Ritornando alla mia curiosità iniziale, dei 2 cent. d'Italia annullati a Dessiè e Asmara, ne ho complessivamente 10 in un periodo di circa 3 mesi. Volendo ammettere che non siano una mera celia da parte del mittente, a cosa potevano servire affrancature di 2 cent.?
...
Caro amico, se sono tutti su frammento, come gli esempi mostrati, la spiegazione piu' probabile e' quella del souvenir filatelico a basso costo. Nel 1937 in Africa Orientale si applicavano ancora le tariffe del Regno che prevedevano una tariffa da 2 centesimi solo per le carte punteggiate dei ciechi a partire da un chilogrammo. Questa tariffa agevolatissima resto' in vigore sino a fine giugno 1940. A quanto mi risulta essa non venne neanche modificata quando vennero aumentare le tariffe da e per l'Africa Orientale dal 12 gennaio 1939. Un uso, quindi, davvero inconsueto e difficile da trovare per il territorio etiopico o eritreo…..
Riccardo Bodo
SOSTENITORE

Avatar utente
ecas
Messaggi: 1608
Iscritto il: 4 marzo 2012, 18:56
Località: Casarano (LE)

Re: Imperiale 2 centesimi arancione usato in Etiopia

Messaggio da ecas »

somalafis ha scritto:
10 marzo 2020, 15:01
ecas ha scritto:
9 marzo 2020, 23:47
...
Ritornando alla mia curiosità iniziale, dei 2 cent. d'Italia annullati a Dessiè e Asmara, ne ho complessivamente 10 in un periodo di circa 3 mesi. Volendo ammettere che non siano una mera celia da parte del mittente, a cosa potevano servire affrancature di 2 cent.?
...
Caro amico, se sono tutti su frammento, come gli esempi mostrati, la spiegazione piu' probabile e' quella del souvenir filatelico a basso costo. Nel 1937 in Africa Orientale si applicavano ancora le tariffe del Regno che prevedevano una tariffa da 2 centesimi solo per le carte punteggiate dei ciechi a partire da un chilogrammo. Questa tariffa agevolatissima resto' in vigore sino a fine giugno 1940. A quanto mi risulta essa non venne neanche modificata quando vennero aumentare le tariffe da e per l'Africa Orientale dal 12 gennaio 1939. Un uso, quindi, davvero inconsueto e difficile da trovare per il territorio etiopico o eritreo…..






Penso che questa tagli la testa al toro.... :-)) :-)) :-))
Grazie Riccardo.
Ciao: :quad:

Rispondi

Torna a “Colonie, Uffici all'estero, Fiume ed Occupazioni”

SOSTIENI IL FORUM