I piroscafi "Lombardia"

Forum di discussione sulle cartoline
Avatar utente
Marco4x4
Amministratore
Messaggi: 604
Iscritto il: 17 luglio 2007, 17:26
Località: Toscana

Re: NAVI .. da golette a transatlantici

Messaggio da Marco4x4 »

Giovanni Salvaderi ha scritto:Proviamo a considerare magari pesanti ristrutturazioni ed irribustimenti per scopi bellici o chissà cosa, (forse) :mmm:


Può darsi benissimo! ;-)

Ciao:
Colleziono storia postale del regno di Umberto I
Paolob61
Messaggi: 85
Iscritto il: 30 luglio 2007, 21:42

Re: NAVI .. da golette a transatlantici

Messaggio da Paolob61 »

Ciao: a tutti,faccio un passo indietro,per fare(o perlomeno cercare)un po' di chiarezza sulla disquisizione di stazza.
:leggo: La stazza è una misura del volume di una imbarcazione.

In origine il termine era riferito ad una tassa, Tonnage o Poundage, imposta dalla corona inglese nel XIV secolo ai carichi di barili di vino importati in Inghilterra dalla Spagna e dal Portogallo

Il termine stazza oggi viene spesso usato in ambiti diversi per indicare misure differenti.

Una tonnellata di stazza equivale a 2,83 metri cubi o 100 piedi cubici.

* Stazza lorda: comprende tutti i volumi interni della nave, compresi gli spazi della sala macchine, dei serbatoi carburante, le zone riservate all'equipaggio. Si misura partendo dalla superficie esterna delle paratie.

* Stazza netta: è data dal totale dei volumi adibiti al trasporto del carico pagante. Non comprende quindi la parte di impianti e di servizi della nave, e si misura dalla superficie interna dei vani.

Detto questo,credo che il motivo dei due diversi tonnellaggi sia riferirito a quanto sopra letto.
:abb:
Avatar utente
Roberto Petrone
Messaggi: 71
Iscritto il: 16 luglio 2007, 22:41

Re: NAVI .. da golette a transatlantici

Messaggio da Roberto Petrone »

Ciao a tutti Ciao: Ciao:

da molto tempo riesco ad entrare nel forum saltuariamente e questo topic me l'ero perso. Me lo sono letto tutto e penso di poter dare qualche informazione in più riguardo ai piroscafi "Lombardia" per quello che so e soprattutto per quello che trovo sul catalogo di Mario Giannelli. "Catalogazione degli annulli utilizzati dagli uffici postali a bordo delle navi della Marina Mercantile Italiana".

Questi sono i piroscafi Lombardia da lui citati:

- Lombardia (II) - 1862-1900
- Lombardia (III) - 1901 - 1912
- Lombardia (V) - 1935 - 1947

I piroscafi citati sono quelli per i quali si ha conoscenza di un ufficio/agenzia postale a bordo e per questo sono solo 3 su 5.

Il primo Lombardia (il II) è stato fatto costruire dalla Rubattino & C. di Genova presso i cantieri Palmer's di Newcastle per essere utilizzato sulle rotte postali dell'arcipelago toscano (con rotte che congiungevano anche Civitavecchia e la Sardegna). Nel 1900 la proprietà (Navigazione Generale Italiana) lo ribattezza Giglio in seguito alla messa in cantiere del nuovo Lombardia da utilizzare sulle rotte intercontinentali. Il Giglio diventerà Montecristo nel 1914 e verrà messo in disarmo nel 1936.
Il servizio postale del Lombardia (II) è noto con annullo dal 28 marzo 1898 al 28 giugno del 1900 (punti 9 nel catalogo).

Il Lombardia (III) è stato fatto costruire dalla Navigazione Generale Italiana nel 1901 nei cantieri Ansaldo di Genova. Ha coperto il servizio passeggeri sulla linea del Nord America: Genova - Boston - New York. Dal 10 ottobre all'11 dicembre del 1911 ha prestato servizio per la Marina come trasporto truppe tra Palermo e Tripoli; nel 1912 è stato venduto alla Russian Steam e ribattezzato Jerusalem. Durante la I guerra mondiale è stato utilizzato come trasporto truppe (con la sigla N. 24) e nave ospedale; nel corso degli eventi seguiti alla rivoluzione russa è diventato preda bellica dei tedeschi; dopo la guerra passa alla Bielorussia e nel 1920 (all'annessione della repubblica nell'URSS) viene internato in Francia e gestito dalle Messageries Maritimes fino al 1928.
Il servizio postale del Lombardia (III) è noto con annullo dal 16 giugno 1903 al 28 luglio 1911 (punti 8 del catalogo)

Il Lombardia (V), ex William O'Swald, poi Brabantia, poi Resolute, poi Italia (III), costruito a Brema nel 1920, viene acquisito da Flotte Riunite di Genova come Italia (III) dall'agosto 1936. Il 1 gennaio 1937 passa al Lloyd Triestino che lo ribattezza Lombardia. Presta servizio di stato come Italia in funzione di trasporto truppe in A.O.I. e come Lombardia durante la guerra di Spagna e la II G.M. Il 4 aprile 1943 viene a Napoli viene colpito da aerei e semiaffondato, nel settembre 1943 viene affondato dai tedeschi. Verrà poi recuperato e demolito.
Sia dell'Italia che del Lombardia il servizio postale è presunto ma non conosciuto.

Per finire, un paio di fotografie del Lombardia (II) quello che mi interessa di più:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Roberto
Avatar utente
Lucio
Messaggi: 984
Iscritto il: 30 dicembre 2007, 9:57

Re: NAVI .. da golette a transatlantici

Messaggio da Lucio »

Ciao: :wine: ... grazie Roberto .. intervento interessantissimo e graditissimo .. a te il mio lugana ... :wine: :wine:

Lucio

... Lucio ... Ciao: cordiali saluti Ciao: :wine: Lugana per tutti :wine: ...

... malato d' interi .. varietà .. annulli .. moduli ed etichette postali .. erinnofili ...
... le mie infezioni .. cancelleria .. posacenere .. adesivi in foglio .. promocard ..
.. biglietti in genere .. bustine zucchero .. lotterie .. carte telefoniche .. spille ..
.. confezioni per alberghi prodotti igiene e pulizia .. stecchini .. tappi .. semenze ...
morek
Messaggi: 113
Iscritto il: 15 luglio 2007, 23:20

Re: NAVI .. da golette a transatlantici

Messaggio da morek »

ciao a tutti
un pò in ritardo ho ritrovato questa cartolina. Roberto non so se è il tuo piroscafo ma sembra proprio uguale e parla di arrivo del postale dall'elba...
postale elba.jpg


ciao
Umberto

Revised by Lucky Boldrini - October 2009
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Rispondi

Torna a “Cartoline e affini”

SOSTIENI IL FORUM