1917 - Scambio di cartoline e francobolli in tempo di guerra

Che storie si nascondono dietro quello che può sembrare un semplice francobollo??? E qual'è la vostra conoscenza sui francobolli? Potrete scoprire entrambe le cose in questo forum.....

Moderatore: fabiov

Rispondi
Avatar utente
Laurent
Messaggi: 1247
Iscritto il: 20 dicembre 2011, 18:09
Località: FRANCIA

1917 - Scambio di cartoline e francobolli in tempo di guerra

Messaggio da Laurent »

SCAMBIO DI FRANCOBOLLI IN TEMPO DI GUERRA…


Ecco una cartolina austriaca con una curiosa affrancatura e una destinazione non comune : Bozanti nell’impero ottomano. È stata spedita da uno studente il 21 dicembre 1917.
Illustra, a modo suo, il nostro hobby...

610_002.jpg




LO SCOPO DEL MESSAGIO

Propongo una traduzione (libera e semplificata) di parte della missiva :

610_001.jpg


« Egreg. Signore,
sono un nuovo socio del GLOBUS : Le chiedo se è interessata per scambiare cartoline illustrate affrancate con francobolli di posta militare. In ritorno, propongo cartoline per la vostra collezione. Ci sono stato incitato dal socio Strohschneider n° 6836. »
Segue l’indirizzo.

Il nostro ragazzo a dunque composto un’affrancatura di fantasia con un francobollo postale, un francobollo per giornale e uno dell’ I. & R. Posta militare ! Ma la cartolina è stata tassata tuttavia.


LA DESTINAZIONE

Il destinatario a Bozanti, Herr Bonkowski, era verosimilmente uno di questi ingegneri tedeschi lavorando alla ferrovia ("construction Bagdad Kouchdjoulai") cosidetta « Bagdadbahn » ché doveva attraversare l’impero ottomano da Nord-Ovest a Sud-Este.
La costruzione di questa linea, strategica per il soltano, era stata affidata, al inizio del secolo XX°, ai Tedeschi dopo dura concorrenza con i Francesi e gli Inglesi. E malgrado la guerra il cantiere continuava.

Ecco una cartina, un pò complessa a leggere : ci mostra le diverse rete ferroviarie dell’Impero :

carte déf..png




Laurent Ciao: .
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
debene
Messaggi: 4537
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Scambio di francobolli in tempo di guerra (1917).

Messaggio da debene »

Intereressante e come sempre affascinante

:clap: :clap: :clap:

Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
STAFF
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
Laurent
Messaggi: 1247
Iscritto il: 20 dicembre 2011, 18:09
Località: FRANCIA

Re: Scambio di francobolli in tempo di guerra (1917).

Messaggio da Laurent »

Grazie Sergio Ciao:


Ho trovato sul sito tedesco lexikon-erster-weltkrieg (dizionnario della prima guerra mondiale) una fotografia coetanea della stazione di Bozanti, ingombranta di materiale militare. Nel paesaggio, si indovina le montagne del Taurus.

576px-Vk_17_161a.jpg



Aggiungo una cartina un pò iù chiara, Bozanti è collocata tra Adana et Alep :

bagdadbahn-1.jpg




Laurent.

Revised by Lucky Boldrini - June 2015
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Erik
Messaggi: 1654
Iscritto il: 13 luglio 2007, 10:42
Località: Fabriano
Contatta:

La filatelia e la guerra

Messaggio da Erik »

Mi è capitata in mano questa cartolina, che avevo da tempo, ma di cui non mi ero mai soffermato a leggere il testo.
Dalla lettura ho appreso che, durante la Prima Guerra Mondiale, per ordine del nostro Governo, era permesso lo scambio di francobolli solo con Paesi alleati.
La Svezia, dove risiedeva il destinatario, rimase neutrale durante la guerra e quindi il mittente italiano dovette declinare l'offerta di scambio che gli era stata avanzata.
Un effetto della guerra certamente secondario, ma che per i filatelisti non lo fu poi tanto.
Solo una piccola curiosità che mi faceva piacere condividere :-)

2-14a.jpg
2-14b.jpg

Ciao: Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
S T A F F

Enrico Carsetti
---

Sul (vecchio) Forum dal 6 dicembre 2003

Guarda le mie vendite su ebay
o sulla mia nuova pagina facebook "Collezionando"

"Chi condivide con gli altri le proprie passioni viene trasportato in una vita incantata di felicità interiore che gli egoisti non conosceranno mai." (Richard Bach)

Avatar utente
Luciano61
Messaggi: 2641
Iscritto il: 3 gennaio 2011, 17:43

Re: La filatelia e la guerra

Messaggio da Luciano61 »

Questa è una pillola di saggezza: una curiosità molto interessante.

Grazie per la condivisione.

:abb:
Dopo lunghe riflessioni ho deciso quali siano i francobolli che mi piacciono: tutti!
Ed adoro i francobolli che non valgono un piffero, perché mi rilassano più di quelli costosi!
Immagine

Scambi in Colnect: cliccare foglietto di Star Trek

La mia mail (levate l'asterisco *): 20811*maderno@gmail.com
Skype: codice 823bbfeda3952a2c Luciano Filatelista, in caso di mancata risposta (in assenza di WiFi) inviare un messaggio di testo

Avatar utente
scarabeo
Messaggi: 346
Iscritto il: 21 agosto 2011, 16:51

Re: La filatelia e la guerra

Messaggio da scarabeo »

Grazie della condivisione! :clap: :abb:

Giovanni Ciao:
Colleziono solo usati:
Repubblica
Germania e DDR
Svizzera
Francia
Austria
Machin
Uccelli di Buzin
Timidamente e con timore mi avvicino al Lombardo Veneto

Le mie liste su Colnect: http://colnect.com/it/collectors/collector/scarabeo

Avatar utente
Laurent
Messaggi: 1247
Iscritto il: 20 dicembre 2011, 18:09
Località: FRANCIA

Re: La filatelia e la guerra

Messaggio da Laurent »

Interessante testimonianza!

Ciao:

Avatar utente
remo
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 giugno 2011, 19:00
Località: Roma

Re: La filatelia e la guerra

Messaggio da remo »

Grazie Erik, molto interessante.
remo Ciao:

Rev LB Feb 2020
remo Sostenitore del Forum dal 2011

Prova ancora. Fallisci ancora. Fallisci meglio (Samuel Beckett)

Rispondi

Torna a “Le storie dietro i francobolli”

SOSTIENI IL FORUM