Oggi è 10 dicembre 2018, 2:59

Clipperton Island - L'Ile de la Passion

A Stamp From Everywhere: un modo di collezionare.
La cosa può essere semplice o complessa, dipende da te.

Moderatore: fabiov

Rispondi
Avatar utente
Lucky Boldrini
Messaggi: 2084
Iscritto il: 2 agosto 2007, 14:27
Località: Livorno

Clipperton Island - L'Ile de la Passion

Messaggio da Lucky Boldrini » 17 marzo 2008, 18:46

Ogni tanto, nei Topics di questa sezione, ricorre il nome dell'isoletta di Clipperton.

Anni fa, capitanati come al solito dal nostro inarrestabile Fabio V., se ne discusse in maniera approfondita sul vecchio Forum, e Fabio ne trasse spunto per una delle sue prime storie, poi archiviate sul suo sito ( http://www.fabiovstamps.com/forum3.html ).

Ed è da li che, con l'aggiunta di qualche nuova informazione apportata nel frattempo da altri iscritti, la riprendo e la ripropongo anche qua, sul nuovo Forum, a beneficio di chi non la conoscesse.

Buona lettura! :leggo:

***************************************************************

Clipperton è un'isoletta disabitata (o meglio un atollo di pochi Km quadrati) sperduta nel Pacifico.
Prende il suo nome dal pirata John Clipperton, che ne fece il suo rifugio durante il XVIII secolo.
Essa è anche chiamata Isola della Passione, è un atollo francese situato nell'Oceano Pacifico, a 1280 km a ovest del Messico. Le coordinate dell'atollo sono 10°18'N, 109°13'W.
ClippertonMap.jpg

Clipperton divenne improvvisamente famosa a fine XIX secolo, perché i suoi giacimenti di guano (leggasi fosfati) avevano attirato la cupidigia del Messico e degli Stati Uniti (che la occuparono in base al "Guano Act") ed anche della Francia. Tutti accampavano diritti su di essa. Solo negli anni trenta la disputa si risolse a favore della Francia, in quanto il nostro re Vittorio Emanuale III, chiamato a dirimere la questione in un arbitrato internazionale, optò per i cugini d'oltralpe.
Il Re tenne in considerazione il fatto che furono proprio i Francesi a colonizzare nel 1708 e dare un nome (Ile de la Passion) all'isolotto che fu scoperto da Magellano nel 1521.
Effettivamente Clipperton è geograficamente più vicina alla Polinesia Francese che alle coste messicane e statunitensi. Nel frattempo (1895) una società di San Francisco, da cui dipendevano i poveri lavoratori che raccoglievano guano nelle cave, aveva emesso una serie di francobolli con valori facciali espressi in dollari e centesimi di dollaro, che servivano ad affrancare la posta da e per l'isola. Una vera e propria posta o servizio locale con tanto di nave che periodicamente, partendo da Acapulco, portava i rifornimenti e la posta in quella sperduta isola.
I messicani subentrarono poi agli americani, ma la storia non è però a lieto fine.
Scoppiò prima la rivoluzione messicana e poi la prima guerra mondiale e tutti si dimenticarono dell'isola e dei suoi duecento minatori che rimasero senza approvvigionamenti.
Solo vari anni dopo, una nave militare passò da quelle parti e trovò pochi sopravvissuti e qualche gallina.
Dunque la disputa sull'isola si era risolta a favore della Francia, ma intanto l'interesse per i giacimenti di fosfati era diminuito.
Clipperton tornò ad essere disabitata, salvo essere meta di alcune spedizioni scientifiche o di basi militari temporanee, di stazioni radio e meteo.
I francobolli di Clipperton, molto ricercati dagli specialisti, furono emessi in 10 diversi valori facciali nel 1895 con tirature diverse per ogni valore.
Quasi tutti, in differenti colori, rappresentano l'atollo visto dall'alto:
Cent. 3 Clipperton.jpg

Del facciale più alto da 1 $ (dove sono riprodotti un crostaceo tropicale ed una sula, uccello tipico di quell'isola e anche delle Galapagos) furono fatti solo 200 esemplari, per cui di set completi non possono che essercene più di 200 in giro per il mondo!
Dollari 1 Clipperton.jpg

Esiste una sola busta viaggiata con il set completo.
Sono conosciute anche altre buste con affrancature miste Clipperton e Stati Uniti.
Ogni francobollo riceveva, alla vendita, un annullo tondo con scritto "W. Frese & Co- San Francisco", ovvero la compagnia che aveva istituito il servizio postale.


Dato l'interesse del collezionisti, esistono ovviamente anche dei falsi dei francobolli di Clipperton. Eccone uno, che rappresenta il 3 Cents blu:
Cents 3 Clipperton falso.jpg

Chi volesse approfondire, può visitare il seguente sito (in inglese):
http://www.qsl.net/clipperton2000/history.html
A parte un errore (è citato Vittorio Emanuele II che nel 1931 era già morto da 50 anni, anziché Vittorio Emanuele III), il sito fornisce buone e dettagliate informazioni, e mostra alcune foto dell'isola e dei resti della base militare americana che si stabilì a Clipperton durante la seconda guerra mondiale.

Ecco altre immagini dell'Isola di Clipperton:
Clipperton Postcard.jpg
Clipperton Picture.jpg
FO0AAA.jpg

Qui sotto, invece, due etichette usate durante una spedizione della Trans Pacific. l'etichetta bianca è una prova, la blu è stata usata su corrispondenza:
TransPacific.jpg

Nel 1979 la porta-elicotteri francese "Jeanne d'Arc" fece visita a Clipperton:
Jeanne d'Arc.jpg

Nel 2006 è uscita in libreria (in inglese) una bella opera che ci racconta, con tante illustrazioni, tutta la storia dell'Isola di Clipperton e dei suoi francobolli.
L'autore è Wolfgang Baldus.
Il libro si intitola: "The Postage Stamps of Clipperton Island" e fa parte della collana "UNUSUAL STAMPS".
Baldus.jpg

Ciao:

Luca

P.S.
Dal vecchio e nuovo Forum di F&F.
Contributi di Fabio V., Giovanni Piccione, Mirko Albertazzi, Riccardo Amarante, Luca Boldrini.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
S T A F F

Luca Boldrini (ex Luckystr1ke) - Livorno

Immagine
Immagine Collezione base della Repubblica Italiana, nuova, servizi inclusi, varietà escluse


Avatar utente
fabiov
Messaggi: 3385
Iscritto il: 13 luglio 2007, 7:04
Contatta:

Re: Clipperton Island - L'Ile de la Passion

Messaggio da fabiov » 20 marzo 2008, 8:36

Ciao!
Clipperton è un'isola dalla storia torbida ed affascinante! :oo: :oo:
I suoi francobolli nuovi ed usati sono molto rari.
Ho visto che alla mia pagina 42a, mentre recensivo il volumetto di Wolfgang Baldus, avevo aggiunto l'immagine di una delle poche cover viaggiate esistenti.
Vale la pena quindi guadare anche pagina42a al link:

http://www.fabiovstamps.com/forum42a.html
Ciao Fabiov Ciao: Ciao:

Revised by Lucky Boldrini - February 2009
SOSTENITORE DA SEMPRE!
Leggete articoli filatelici miei e di altri amici giornalisti nel mio NUOVO sito www.storiefilateliche.it. Oltre a più di 130 articoli ci sono novità, illustrazioni e una sezione ASFE. Vi ricordo anche che sul mio vecchio sito www.fabiovstamps.com è sempre attivo, su tutte le pagine, un motore di ricerca per ritrovare più di 500 MB di info filateliche, caricate negli ultimi 14 anni anni da me sul Forum e sul mio sito!

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

clipperton

Messaggio da sipotràsapere » 14 agosto 2016, 20:13

Clipperton Island, un po' di materiale
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
xare
Messaggi: 602
Iscritto il: 19 aprile 2015, 0:21

Re: PER INNERVOSIRE I PURISTI

Messaggio da xare » 14 agosto 2016, 20:16

Molto belli :clap:

Ciao:

Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: PER INNERVOSIRE I PURISTI

Messaggio da sipotràsapere » 14 agosto 2016, 20:19

Mi sono dimenticato questi due sovrastampe falsissime
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
sipotràsapere
Messaggi: 1155
Iscritto il: 23 maggio 2010, 20:02
Località: Firenze

Re: PER INNERVOSIRE I PURISTI

Messaggio da sipotràsapere » 14 agosto 2016, 20:24

xare ha scritto:Molto belli :clap:

Ciao:
GRAZIE!!

Avatar utente
Rosalba
Messaggi: 1562
Iscritto il: 26 aprile 2008, 22:04
Località: Castelfidardo (AN)

Re: PER INNERVOSIRE I PURISTI

Messaggio da Rosalba » 15 agosto 2016, 0:33

:clap: :clap: :clap:

grande Ferdinando!!! :fest: :fest:


Ciao: :-)

Revised by Lucky Boldrini - November 2017
...fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza...
Dante, Inf. XXVI 119-120


S T A F F


Rispondi

Torna a “ASFE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: