Oggi è 26 maggio 2018, 16:01

Collezionismo, ritrovamento e detenzione di monete antiche

Piccolo forum di discussione sulla numismatica e la cartamoneta.
Se cerchi risposte specialistiche ti consigliamo il forum http://www.lamoneta.it
Rispondi
Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1652
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Collezionismo, ritrovamento e detenzione di monete antiche

Messaggio da eugenioterzo » 3 settembre 2014, 12:53

Volevo iniziare una piccola collezione di monete romane, ma dopo che ho letto un articolo di un collezionista che per qualche anno a patito le pene dell'inferno, sequestrandogli la raccolta (malgrado che avesse tutte le documentazioni di acquisto), fortunatamente grazie ad un giudice di Torino gli hanno restituito il tutto, purtroppo ha dovuto spendere quasi ottomila euro di spese legali, che nessuno gli ha restituito, in queste condizioni ho deciso di rinunciare, ci sono troppi rischi in un paese con leggi fumose e incomprensibili.
Eugenio


philip70
Messaggi: 943
Iscritto il: 10 giugno 2008, 22:12
Località: London
Contatta:

Re: Una storia incredibile

Messaggio da philip70 » 3 settembre 2014, 13:18

Mah, direi che un albero non fa la foresta.... Certo bisogna avere cautela nello spendere come nell'affidare i propri beni a qualcuno che non si conosce troppo bene, ma ci sono casi come questo anche per i beni immobiliari, le auto, e quant'altro ...che facciamo non compriamo più case e andiamo tutti a piedi???
Andrea Filippo Mascia
philip70/amasiah




Collezion(av)o Sardegna I-II-III- , colori IV, usi particolari ecc.
Cerc(av)o annulli della Savoia su Sardegna e delle località della Sardegna.

Immagine

Avatar utente
Matraire1855
Messaggi: 1525
Iscritto il: 13 aprile 2010, 13:34
Località: Castellanza
Contatta:

Re: Una storia incredibile

Messaggio da Matraire1855 » 3 settembre 2014, 13:33

la cosa potrebbe riguardare anche la storia postale quando si tratta di lettere indirizzate a enti pubblici che circolano in vendita (anche di prefilatelia).
Cerchi un volume di filatelia? Prova a cercarlo qui:
https://www.comprovendolibri.it/?uid=vignatidanilo

Avatar utente
debene
Messaggi: 5511
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Una storia incredibile

Messaggio da debene » 3 settembre 2014, 13:36

Filippo credo che Eugenio si riferisse ad un altro tipo di problema che è quello dei beni sottoposti a vincolo dalla Sovraintendenza o roba simile.

Se ne è parlato spesso qui sul Forum perchè riguarda anche il settore filatelico e non solo numismatico.

Ciao:

sergio
Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
stiraeammira
Messaggi: 662
Iscritto il: 5 giugno 2013, 20:39

Re: Una storia incredibile

Messaggio da stiraeammira » 3 settembre 2014, 13:41

Si, Sergio credo che sia esattamente quel particolare punto....moooolto controverso ed a cui bisogna prestare massima attenzione nella provenienza del materiale innanzitutto.

Ciao: Ciao:
Andrea


philip70
Messaggi: 943
Iscritto il: 10 giugno 2008, 22:12
Località: London
Contatta:

Re: Una storia incredibile

Messaggio da philip70 » 3 settembre 2014, 13:44

debene ha scritto:Filippo credo che Eugenio si riferisse ad un altro tipo di problema che è quello dei beni sottoposti a vincolo dalla Sovraintendenza o roba simile.

Se ne è parlato spesso qui sul Forum perchè riguarda anche il settore filatelico e non solo numismatico.

Ciao:

sergio



Hai ragione....dovevo pensarci. Purtroppo nel nostro paese ci sono una marea di regole e di burocrazia da far impallidire chiunque.Parlando con un numismatico mi disse tempo fa che la sovraintendenza gli fa controlli regolari almeno una volta a settimana, e controlla e registra sempre le stesse cose, anche su oggetti già a suo tempo controllati.
Andrea Filippo Mascia
philip70/amasiah




Collezion(av)o Sardegna I-II-III- , colori IV, usi particolari ecc.
Cerc(av)o annulli della Savoia su Sardegna e delle località della Sardegna.

Immagine

Avatar utente
stiraeammira
Messaggi: 662
Iscritto il: 5 giugno 2013, 20:39

Re: Una storia incredibile

Messaggio da stiraeammira » 3 settembre 2014, 14:35

E' sempre una questione di mele marce che fanno marcire il cesto. Se non esistessero commerci illeciti di materiale storico italiano non ci sarebbero questi problemi. La tutela dei beni culturali italiani passa attraverso anche a delle leggi forse troppo restrittive (vedi il fatto che unico caso al mondo tutto ciò che si trova sottoterra è proprietà dello Stato e chi lo ritrova deve farne denuncia alle autorità competenti) ma, queste leggi, combattono o tentano di combattere il commercio e l'esportazione di beni che sono italiani al di fuori dei confini nazionali. Siamo una nazione che abbonda di preziosità, siamo già stati abbastanza depredati in passato....

E questo è un punto....

L'altro punto è che a fronte di richieste di sequestro di collezioni e di materiale la lentezza ed a volte l'inettitudine di funzionari burocrati che devono vagliare il materiale riempiono la pancia degli avvocati.

Consiglio spassionato, comprare sempre da canali ufficiali e farsi rilasciare sempre il certificato di provenienza della merce.

Ciao: Ciao:
Andrea

Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1652
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Re: Una storia incredibile

Messaggio da eugenioterzo » 3 settembre 2014, 18:53

Purtroppo non sono capace di inserire il link dell'articolo, ma vi garantisco si tratta di una questione che fà veramente paura, se un magistrato di unaltra regione dopo un anno risolve tutto dicendo che non c'erano presuppposti per un sequestro, e che tutto era nella legge.
Vi garantisco che con questi presupposti io non mi avvicino minimamente ad una raccolata di monete antiche.
Aveva per ogni moneta il documento di acquisto, e questo non è stato sufficiente, gli hanno chiesto se aveva la documentazione della segnalazione alla Soprintendenza, quando la Soprindendenza del Piemonte più volte gli ha detto che non serve, come si fà a vivere in un paese dove un magistrato sostiene una cosa e la Soprintendenza sostiene il contrario, e per questo vai nei guai e spendi ottomila euro, che nessuno ti restituisce e alla fine dopo un anno di ricorsi nei vari gradi di giudizio ti viene restituito tutto.
Solo il danno psicologico è enorme.
Scusatemi ma io a quel signore mi sento di dargli tutta la mia comprensione per la sofferenza a cui è stato ingiustamente sottoposto.
Se in Italia, nel campo delle monete esiste un mondo anche fatto di persone poco oneste, non è detto che si deve colpire una persona in questo modo.
Provate a cercare su Internet questo: PARTE PRIMA: Collezione restituita dopo un anno e 8000 e
Eugenio

Avatar utente
debene
Messaggi: 5511
Iscritto il: 13 novembre 2011, 16:19
Località: Bari - Italy
Contatta:

Re: Una storia incredibile

Messaggio da debene » 3 settembre 2014, 19:17

Sergio De Benedictis
Sostenitore
Socio C.I.F.T. - A.I.C.A.M - A.N.C.A.I. - U.S.F.I. - A.I.M. - I.S.S.P.

Quando la Filatelia è culturaLink al mio sito : Esculapio Filatelico

Visita la mia rubrica sul Postalista :Il bastone di Asclepio

Guarda le mie vendite su Delcampe: nickname "debene".

I miei interessi :
Tematica medica; Antichi Stati; Storia Postale di Bari; Precancel U.S.A., Affrancature Meccaniche; Letteratura Filatelica; Erinnofili;Collezione A.S.F.E.

Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1652
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Re: Una storia incredibile

Messaggio da eugenioterzo » 3 settembre 2014, 19:45

Adesso potete leggere l'articolo, inserito da Sergio, leggetelo e ditemi se non è una tragedia.
Eugenio

Avatar utente
attalos
Messaggi: 641
Iscritto il: 13 febbraio 2013, 0:13
Località: MB

Re: Una storia incredibile

Messaggio da attalos » 24 settembre 2014, 20:25

Quell'articolo non è datato e non capisco a quale situazione normativa quella confisca faccia riferimento.
Il commercio e il collezionismo delle monete antiche in Italia è legale, a patto ovviamente che le suddette monete non siano frutto di attività illecita (scavi clandestini ecc.).
Quindi la provenienza e la relativa documentazione sono elementi importanti.
Il materiale deve essere acquistato presso serie case d'asta o seri commercianti che ne controllano la provenienza e di fatto se ne fanno garanti: i cataloghi di vendita sono esaminati sia dalle autorità preposte alla tutela del patrimonio artistico e archeologico sia dalle sovrintendenze competenti.

http://www.moruzzi.it/collezionare_mone ... talia.html
http://www.deamoneta.com/consulenza_legale
http://lexambiente.it/beni-culturali/14 ... fisca.html

Il caso narrato è chiaramente un abuso giudiziario.

Ciao:
Ciao:
Amedeo

Avatar utente
attalos
Messaggi: 641
Iscritto il: 13 febbraio 2013, 0:13
Località: MB

Re: Una storia incredibile

Messaggio da attalos » 24 settembre 2014, 22:01

Sono andato avanti nella lettura delle 11 pagine di messaggi relativi a quel sequestro. I fatti sono avvenuti tra il 2004 e il 2005. Tra l'altro si parla di un secondo sequestro di monete: quest'ultimo è un caso che conosco, motivato dalla (sospetta) illecita provenienza delle monete sebbene fossero state regolarmente vendute attraverso ebay ed altri siti da una coppia (in realtà fu coinvolta anche una nota società italiana) di commercianti molto noti e attivi in quel tipo di commercio. Alcune delle monete messe in vendita provenivano da regolari acquisti fatti in aste internazionali. Di altre invece era stata messa in dubbio la lecita provenienza.
Le indagini avevano preso il via anni prima su segnalazione delle autorità cipriote che avevano aperto una contestazione e di conseguenza avevano coinvolto le autorità italiane per le indagini sul nostro territorio.
Il tutto aveva condotto al sequestro preventivo anche delle monete degli ignari acquirenti che si erano visti coinvolti in accuse come "ricettazione" o "incauto acquisto".
Fu sollevato un gran polverone sui venditori la cui azienda aveva sede legale in Germania e quindi operavano a quanto mi risulta legalmente secondo la legislazione tedesca.
Non ne ho seguito gli ultimi sviluppi e quindi non vi so ragguagliare sugli esiti della vicenda.

Il problema, come vedete, è la provenienza, non il collezionismo in sé delle monete antiche.

Comunque a proposito di sequestri, oggi a Torino il ministro dei beni culturali ha restituito ufficialmente al suo omologo greco un gruppo di 80 monete greche sequestrate in Veneto 6 anni fa. Le monete provenivano da scavi clandestini e quindi posso comprendere il perché del sequestro e della restituzione al paese d'origine.
Però vi assicuro che il valore intrinseco di quelle monete non giustifica il denaro speso dalla pubblica amministrazione per l'iter giudiziario, per lo spostamento dei due ministri e delle relative scorte ed entourage, per l'organizzazione dell'evento. Tanto per intenderci: restituisco 1, ma ne spendo 100 o 1000...
Comprendo il valore simbolico del gesto, ma non è tempo per queste mi... ehm... spese non giustificate.

Parturient montes, nascetur ridiculus mus, recitava saggiamente Orazio.

Ciao:
Ciao:
Amedeo

Avatar utente
stiraeammira
Messaggi: 662
Iscritto il: 5 giugno 2013, 20:39

Re: Una storia incredibile

Messaggio da stiraeammira » 25 ottobre 2014, 9:40

Ecco qui un altro esempio, da cui trarre alcune considerazioni:

Potrà mai spiegare, il collezionista, alle autorità competenti la provenienza dei manufatti in suo possesso?

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/14_ottobre_24/crema-vasi-monete-antiche-casa-museo-clandestino-f5feaf38-5b82-11e4-b4f3-89f9b4fdb64e.shtml

Ciao: Ciao:
Andrea

Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1652
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Re: Una storia incredibile

Messaggio da eugenioterzo » 25 ottobre 2014, 18:18

Quì si tratta di un caso diverso, il primo aveva tutte le documentazioni per le monete, quì no sembra esserci niente.
Pertanto il reato esiste.
Non capisco il paragone.
Eugenio

Avatar utente
attalos
Messaggi: 641
Iscritto il: 13 febbraio 2013, 0:13
Località: MB

Re: Una storia incredibile

Messaggio da attalos » 25 ottobre 2014, 18:31

Beh, qui non c'è niente da spiegare. Per sua ammissione, il collezionista li ha cercati con il metal detector...
Non che sia illecito l'uso del metal detector, ma se rinvieni qualcosa classificabile come bene culturale lo devi consegnare al più vicino pubblico ufficiale o quanto meno avvertire la Sovrintendenza competente.
In tutto quello che si vede su quelle pagine del Corriere, dal punto di vista del Museo non c'è niente di vero valore, dal punto di vista dello studioso interessa solo sapere se siano ritrovamenti sparsi o se sia un ripostiglio monetale (un "tesoretto"), dove sia stato trovato e altri dettagli tecnici che ti risparmio.

Questa caccia alle streghe istillata da articoli del genere fa sì che i ritrovamenti casuali non vengano resi noti e prendano la via del mercato clandestino, con gravissimo danno per la storia e la numismatica.

Guarda che cosa avviene nel Regno Unito dove tutto avviene alla luce del sole:
http://www.dailymail.co.uk/news/article ... cross.html

1413140929460_wps_4_An_early_medieval_cross_A.jpg


La classica pentola in fondo all'arcobaleno delle fiabe:
1413141226448_wps_5_A_Large_silver_alloy_Caro.jpg


1413141775870_wps_6_Gold_Bird_Pin_Metal_detec.jpg


Questo è un importantissimo tesoretto vichingo appena trovato in Scozia da un privato su un terreno privato della Chiesa scozzese: il tesoro va alla Chiesa, lo scopritore incassa una SIGNIFICATIVA percentuale.
In altri casi resta tutto nelle mani del privato che lo mette all'asta e il Pubblico lo acquista grazie anche alle sottoscrizioni pubbliche.

Nel caso da te segnalato, nota comunque le esagerazioni della stampa:
- <<museo clandestino>>: ma hai visto le foto dei reperti? Ti sembra roba da museo?
- <<Una raccolta che — ben oltre il valore economico, difficilmente stimabile>>
No, no, stimiamo. Le monete appaiono in pessimo stato di conservazione, tanto da non apparire utili né a una raccolta privata né tanto meno a un museo: valore, se a qualcuno piace la robaccia qualche centinaio di euro.
Le tre ceramiche magno-greche sono robetta comune, bello solo il piatto: valore 1500 l'oinochoe (la brocca); 2000/4000 il piatto; il recipiente è rotto e quindi non lo vuole nessuno.
Sul valore economico dei reperti bellici non saprei dire.

Ora fai un confronto con quanto segue.
Questo qui sotto è il "tesoretto" di Frome, oltre 52.000 monete, trovato da un privato nel 2010 e acquistato da un museo pubblico britannico per circa 320.000 sterline (in media 6 sterline al pezzo).

Frome_Hoard.jpg


Questo è il "tesoretto" di Seaton Down di circa 22.000 monete, appena scoperto da un privato e che sarà venduto, dopo che il British Museum l'avrà ripulito e studiato, per una somma stimata in circa 100.000 sterline (in media 5 sterline al pezzo; non ho immagini migliori):

Seaton-Down.jpg


Chissà come mai nel Regno Unito le notizie di ritrovamenti eccezionali nell'ultimo decennio sono decine, mentre in Italia...
Tutto questo fa solo male al mondo degli studi sul mondo antico e pone gli studiosi italiani in una condizione di subalternità rispetto a quelli stranieri.
E non è un'opinione personale.

Ciao:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ciao:
Amedeo

Avatar utente
eugenioterzo
Messaggi: 1652
Iscritto il: 24 aprile 2011, 14:35

Re: Una storia incredibile

Messaggio da eugenioterzo » 25 ottobre 2014, 19:33

Sono perfettamete d'accordo con te, cerchiamo di cambiare le regole nel nostro paese, ci sono auterevoli persone nella nostra società che possono argomentare ciò che avviene in altri paesi, come giustamente hai dimostrato.
Purtroppo fino a quando in Italia ci sono queste regole sei obbligato a rispettarle, altrimenti ne paghi salatamente le conseguenze.
Eugenio

Revised by Lucky Boldrini - May 2016


Rispondi

Torna a “Numismatica e cartamoneta”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Sostieni il forum: